TSMC registra le prime vendite a 10nm, e guarda già al futuro dei 7nm e 5nm

TSMC registra le prime vendite a 10nm, e guarda già al futuro dei 7nm e 5nm

I prodotti a 10nm costituiscono l'1% del fatturato trimestrale della società, ma per la seconda metà dell'anno sono destinati a crescere fino al 10%

di Andrea Bai pubblicata il , alle 13:01 nel canale Processori
TSMC
 

I prodotti a 10 nanometri compaiono per la prima volta nei bilanci di TSMC: la fonderia taiwanese ha infatti presentato i risultati del secondo trimestre dell'anno, con i prodotti realizzati con processo a 10 nanometri che costituiscono l'1% del fatturato trimestrale complessivo. Nel secondo trimestre dell'anno la società ha registrato un fatturato di 213,86 miliardi di dollari taiwanesi, pari a circa 7 miliardi di dollari USA.

Il co-CEO Mark Liu ha dichiarato: "Prevediamo che il fatturato del terzo trimestre cresca del 15,7% su base trimestrale. La crescita è trainata da una rapida ascesa dei prodotti mobile a 10 nanometri". Per quanto riguarda l'intero 2017 la società ha confermato un previsione di crescita tra il 5% ed il 10%.

La fonderia taiwanese ha buone probabilità di assistere ad un'impennata delle vendite dei chip a 10 nanometri nel corso della seconda metà dell'anno, poiché sarà proprio questo nodo tecnologico ad essere utilizzato per la produzione del processore Apple A11, destinato ad equipaggiare l'iPhone 8 della casa californiana. Secondo TSMC il giro di affari proveniente dai prodotti a 10nm potrebbe andare a costituire fino al 10% del fatturato della seconda metà dell'anno.

Guardando al futuro TSMC afferma di essere in anticipo rispetto al previsto per quanto riguarda le rese della produzione a 7 nanometri, che dovrebbe accelerare significativamente nel corso del 2018. La società ha deciso di utilizzare la litografia EUV per alcuni degli strati del processo a 7nm, anche se non ha voluto rivelare dettagli più precisi. La compagnia pensa inoltre di approntare un nodo 7nm+ per offrire ai clienti una strada più semplice per la migrazione dopo i 7 nanometri. Attualmente TSMC ha già 30 tape-out per prodotti a 7nm (ovvero le maschere pronte per la produzione dei chip).

Proseguendo oltre TSMC si aspetta di poter arrivare alla produzione commerciale a 5 nanometri nel corso del primo trimestre del 2019.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
rockroll18 Luglio 2017, 04:39 #1
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: http://www.hwupgrade.it/news/cpu/ts...-5nm_70010.html

I prodotti a 10nm costituiscono l'1% del fatturato trimestrale della società, ma per la seconda metà dell'anno sono destinati a crescere fino al 10%

Click sul link per visualizzare la notizia.


Credo che questa rincorsa ai 10, ai 7 ed addirittura ai 5 nanometri (chi sa quanto fragili e delicati) abbia senso solo per mobile devices, mentre per apparecchiature di potenza credo che ci si fermerà ai 10 nm, almeno alla luce delle attuali o delle prevedibili tecnologie.

Ad ogni modo tanto di cappello a TSMC, addirittura in vantaggio sulla sua già notevole road-map.
Se poi queste tecnologie saranno applicabili anche ad apparati "di potenza", tanto di guadagnato, è tutto grasso che cola.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^