Rallenta la crescita della spesa in ricerca e sviluppo per il settore dei semiconduttori

Rallenta la crescita della spesa in ricerca e sviluppo per il settore dei semiconduttori

Alcune operazioni di consolidamento e la situazione macroeconomica incerta portano ad un rallentamento della crescita nella spesa delle attività di ricerca e sviluppo dei colossi dei chip. Intel ancora ai vertici

di Andrea Bai pubblicata il , alle 16:01 nel canale Processori
IntelQualcommSamsungTSMC
 

Il settore dei semiconduttori ha speso un totale record di 56,4 miliardi di dollari per ricerca e sviluppo nel corso del 2015, sebbene la crescita per questo tipo di spesa sia andata incontro ad un rallentamento per via del consolidamento e di preoccupazioni sullo scenario macroeconomico e per le vendite poco entusiasmanti della seconda metà dell'anno.

La società di analisi di mercato IC insight osserva che la spesa per le attività R&D è cresciuta dello 0,5% rispetto al 2014, segnando il rallentamento più consistente sin dal 2009. La crescita è inoltre significativamente più bassa del tasso annuale composto di crescita del settore riferito agli ultimi 10 anni, del 4%. Il tasso di crescita più basso degli anni precedenti si è registrato nel 2013, con l'1%.

Intel costituisce il 22% di tutta la spesa R&D del settore semiconduttori, distaccando sensibilmente qualsiasi altra compagnia. Intel ha speso il 5% in più nelle attività di ricerca e sviluppo rispetto allo scorso anno. Nella top-5, oltre ad Intel, vi sono Qualcomm, Samsung, Broadcom e TSMC, mantenendo inalterata questa porzione di classifica rispetto allo scorso anno.

La spesa complessiva delle aziende nella top-10 cresce del 2% circa rispetto al 2014, superiore alla situazione complessiva, ammontando a 30,8 miliardi di dollari e superando il resto del settore che ha speso 25,6 miliardi di dollari. IC Insights stima che per il 2016 la spesa R&D del settore semiconduttori andrà a crescere del 4%, a 58,9 miliardi di dollari per raggiungere poi i 76,3 miliardi nel 2020.

Sul rallentamento della crescita hanno pesato alcune acquisizioni importanti: varie compagnie, tra le quali Broadcom che ha mostrato la flessione più consistente nella spesa per ricerc e sviluppo, sono state acquisite o sono nel mezzo di un processo di acquisizione. In questi frangenti di norma le spese R&D vengono congelate fino a quando la nuova proprietà non entra nel processo decisionale.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
matrix201527 Gennaio 2016, 16:07 #1
Intel numero 1, Samsung numero due
tutto il resto verrà assorbito, distrutto o accorpato

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^