Processori Intel Ivy Bridge su schede madri socket 1155 LGA

Processori Intel Ivy Bridge su schede madri socket 1155 LGA

La prossima generazione di processori Intel per sistemi desktop sarà compatibile con le schede madri socket 1155 LGA in commercio attualmente, ma solo con chipset P67 e H67

di Paolo Corsini pubblicata il 09 Febbraio 2011, alle 08:33 nel canale Processori
 

La prossima generazione di processori Intel per sistemi desktop, attualmente noti con il nome in codice di Ivy Bridge, debutterà presumibilmente nel corso dei primi mesi del 2012, seguendo in questo una vera e propria tradizione portata avanti dall'azienda americana.

Le soluzioni Ivy Bridge verranno costruite utilizzando tecnologia produttiva a 22 nanometri; rappresenteranno di fatto una evoluzione dell'architettura Sandy Bridge, con la principale novità rappresentata proprio dalla tecnologia produttiva più sofisticata.

Tra le altre innovazioni segaliamo il sottosistema video che sarà compatibile hardware con le API DirectX 11, dotato di un numero di EU pari a 24 e quindi doppio rispetto all'implementazione più veloce vista in Sandy Bridge. Il memory controller continuerà a restare del tipo dual channel, compatibile ufficialmente anche con memorie DDR3 1600.

Questi processori saranno compatibili con le schede madri socket 1155 LGA basate su chipset Intel P67 e H67 attualmente presenti sul mercato, le stesse cioè abbinate ai processori Sandy Bridge. Sarà ovviamente necessario un aggiornamento del bios affinché le cpu a 22 nanometri vengano correttamente riconosciute dal sistema. La compatibilità sarà limitata a questi soli due chipset; per le soluzioni Q65, Q67 e B65 Intel non ha invece implementato questa funzionalità.

Per quanto riguarda il modello Z67 di prossimo debutto riteniamo plausibile che valgano le medesime considerazioni espresse per P67 e H67. Intel presenterà con le soluzioni Ivy Bridge anche nuovi chipset, appartenenti alla famiglia Phanter Point; rispetto alle soluzioni della serie 6 in commercio questi chipset integreranno controller USB 3.0 nativo oltre presumibilmente anche a un controller SATA 6 Gbps più sofisticato.

35 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Opteranium09 Febbraio 2011, 08:36 #1
a 'sto punto mi prenoto uno di questi! ciao, sandy..
daniele.g09 Febbraio 2011, 08:56 #2
Z68 non Z67
Nautilu$09 Febbraio 2011, 09:13 #3
Originariamente inviato da: Opteranium
a 'sto punto mi prenoto uno di questi! ciao, sandy..


certo... almeno potrai usarlo ancora per qualche mese prima della fine del mondo!
Opteranium09 Febbraio 2011, 09:34 #4
vuoi mettere?
NEON_GENESIS09 Febbraio 2011, 09:39 #5
Mi sa che io morirò con l'i7 860 allora che peccato avrei voluto provare ad occare un 22nm...:P
Strato154109 Febbraio 2011, 09:49 #6
Se le cose andranno così , sicuramente è una OTTIMA notizia!
Ovvio che al momento dato i problemi è come se non ci fossero p67 e h67!
Ora vorrei qui tutte le malelingue solite!!!Intel ha 10 socket cambia.. ogni 4 mesi bla bla bla..
Jackal200609 Febbraio 2011, 10:00 #7
Originariamente inviato da: NEON_GENESIS
Mi sa che io morirò con l'i7 860 allora che peccato avrei voluto provare ad occare un 22nm...:P


hai ragione, che peccato! potremmo scrivere tutti ad Intel per fare più in fretta e terminare lo sviluppo entro il 2011, almeno avremo un annetto per fare i nostri test
ercole6909 Febbraio 2011, 10:49 #8
Originariamente inviato da: Strato1541
Se le cose andranno così , sicuramente è una OTTIMA notizia!
Ovvio che al momento dato i problemi è come se non ci fossero p67 e h67!
Ora vorrei qui tutte le malelingue solite!!!Intel ha 10 socket cambia.. ogni 4 mesi bla bla bla..


Premetto che non sono un fan ne di AMD ne di Intel (nel senso che compro cosa al momento ha il miglior rapporto prezzo prestazioni per lo scopo a cui mi serve il PC), però a voler essere sinceri è un po' così visto che il socket non sarà cambiato, ma i chipeset supportati sono 2 (o 3) su 8.
In casa AMD i processori AM3 possono essere montati su praticamente tutte le MB con socket AM2+ andando quindi indietro fino a quelle uscite nel 2007/2008. Intel da fine 2009 ad oggi ha tirato fuori 3 socket diversi e non tutte le schede madri con un certo socket supportano tutti processori usciti con quel socket
dolomiticus09 Febbraio 2011, 10:58 #9
Bravo, ma io sono di parte.
Forza AMD
Gualmiro09 Febbraio 2011, 11:02 #10
Originariamente inviato da: Strato1541
Se le cose andranno così , sicuramente è una OTTIMA notizia!
Ovvio che al momento dato i problemi è come se non ci fossero p67 e h67!
Ora vorrei qui tutte le malelingue solite!!!Intel ha 10 socket cambia.. ogni 4 mesi bla bla bla..


Doveva cambiare socket, ed ha cambiato socket. Che malelingue?

La generazione nehalem/westmere ha avuto due socket con chipset distinti per fascie di mercato, e già questo è antipatico...
La generazione sandy bridge/ivy bridge ha i suoi due socket con chipset distinti per fascie di mercato.
La generazione successiva è ragionevole pensare che avrà almeno un socket nuovo tutto suo.
E tu che hai un signor processore stai su un socket ancora differente.

A me non disturba la cosa dei socket, beninteso... non sono tipo da fare upgrade di CPU prima di 3 anni, se si rinnovano anche le schede madri in questi casi non è un problema. Ma il fatto che i socket li cambiano ad ogni piè sospinto mi sembra nei fatti.

Poi per carità, hanno i loro motivi nel farlo... non c'è solo il marketing, ci sono ragioni anche progettuali dietro.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.