BYKSKI presenta i primi water block per processori Ryzen Threadripper

BYKSKI presenta i primi water block per processori Ryzen Threadripper

Dopo le proposte ad aria presentate da Noctua e quelle a liquido AIO di ARCTIC, è stato presentato sul mercato, dalla cinese BYKSKI, anche il primo water block per sistemi di raffreddamento a liquido a loop appositamente studiato per i processori AMD Ryzen Threadripper

di Carlo Pisani pubblicata il , alle 08:31 nel canale Processori
AMDRyZenThreadripper
 

Il lancio dei nuovi processori AMD Ryzen Threadripper, disponibili a breve anche sul mercato, nelle ultime settimana ha fatto si che i produttori di sistemi di raffreddamento iniziassero a presentare le proprie soluzione dedicate, più o meno adattate e rivisitate; dopo le proposte presentate da Noctua, con i suoi dissipatori ad aria tecnicamente aggiornati e quelle a liquido AIO di ARCTIC semplicemente adattate nel sistema di fissaggio, è stato presentato sul mercato, dalla cinese BYKSKI, anche il primo water block per sistemi di raffreddamento a liquido a loop appositamente studiato per i processori AMD Ryzen Threadripper.

L'azienda, per il momento, ha reso disponibile solamente alcune foto dei nuovi prodotti, dalle quali si può apprezzare il design essenziale e tech, e la singolare forma rettangolare del monoblocco che ovviamente si rifà alle generose dimensioni dei nuovi processori AMD; water block disponibile in un totale di quattro varianti: rossa, argento, entrambe con o senza illuminazione RGB.

Non sono state rese disponibili ulteriori informazioni, soprattutto tecniche, ma invece è già noto il prezzo al dettaglio che si attesta a 58 $ per la versione base e 63 $ per quella dotata di LED RGB, quindi si spazia tra i 50 e 55 €; se volete avere maggiori informazioni sui processori AMD Ryzen Threadripper nel seguito trovate il nostro video di presentazione della serie, con anche alcune indicazioni per l'uscita dei primi test e comparazioni.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^