AMD Opteron A1100: soluzioni per il datacenter con core ARM

AMD Opteron A1100: soluzioni per il datacenter con core ARM

AMD estende la propria gamma di soluzioni per sistemi server presentando 3 versioni di processore della famiglia Opteron A1100, basate su architettura ARM che integrano sino a un massimo di 8 core

di Marzio Tonutti pubblicata il , alle 15:01 nel canale Processori
AMDOpteron
 

AMD introduce quest'oggi sul mercato i nuovi processori Opteron A1100 destinati ai datacenter, proposte basate su architettura ARM che integrano un massimo di 8 core Cortex-A57 con architettura a 64bit. Si tratta di proposte sviluppate specificamente per quegli ambiti di utilizzo dove un chip ARM possa assicurare una migliore efficienza energetica rispetto ad un prodotto con architettura x86.

Le soluzioni Opteron A1100 abbinano sino a un massimo di 8 core ARM Cortex-A57 a cache L2 sino a 4 Mbytes, divisa in blocchi da 1 Mbyte abbinati a una coppia di core; una cache L3 di tipo unificato da 8 Mbytes di capacità funge da collegamento tra i vari core, mentre il controller memoria dual channel supporta memorie DDR3 oppure DDR4 nei formati SoDimm, UDimm e RDimm.

opteron_a1100_amd_1.jpg (81205 bytes)

Accanto ai core ARM troviamo nelle soluzioni Opteron A1100 vari altri componenti che sono particolarmente utili pensando al target di riferimento di questi processori: controller PCI Express Gen 3 con supporto sino a un massimo di 8 linee, controller SATA per un massimo di 14 periferiche e due controller di rete 10 Gbit. Non mancano un coprocessore Cortex A5 di sistema per gestire le operazioni di secure boot e uno per accelerare le operazioni di compressione e di criptaggio dei dati. Nella tabella seguente sono riportate le principali caratteristiche tecniche delle soluzioni annunciate quest'oggi:

Modello TDP Core Cache L2 Cache L3 Clock DDR3 DDR4 ECC
Opteron A1170 32W 8 4MB 8MB 2GHz 1600MHz 1866MHz si
Opteron A1150 32W 8 4MB 8MB 1,7GHz 1600MHz 1866MHz si
Opteron A1120 25W 4 2MB 8MB 1,7GHz 1600MHz 1866MHz si

Proposte di questo tipo sono indicate per vari ambiti di utilizzo: dal networking (due controller 10 Gbit integrati) allo storage dei dati (sino a 14 unità SATA gestibili da ogni chip), passando ai servizi web (sino a 8 core ARM) e allo sviluppo software. Il consumo delle 3 versioni varia dai 25 Watt di TDP della versione quad core ai 32Watt dei due modelli con 8 core ARM, con lievi differenze in termini di frequenza di clock. Segnaliamo come tutti i processori integrino controller memoria dotato di supporto allo standard ECC; i processori sono certificati per operare stabilmente in un intervallo di temperatura compreso tra 0 e 80 gradi centigradi.

AMD aveva annunciato i processori Opteron A1100 nell'estate 2014; le versioni presentate quest'oggi si differenziano per l'integrazione delle due schede di rete 10 Gbit contro l'accoppiata scheda 1 Gbit e scheda 10 Gbit delle proposte di precedente generazione, oltre che per il numero massimo di periferiche SATA supportate che passa dalle precedenti 8 alle attuali 14.

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
marchigiano14 Gennaio 2016, 15:19 #1
32w consumicchiano questi a57

ecco perchè lo snap810 prendeva fuoco...

sarebbe da vedere un confronto con la versione server di bay trail
AceGranger14 Gennaio 2016, 15:29 #2
Originariamente inviato da: marchigiano
32w consumicchiano questi a57

ecco perchè lo snap810 prendeva fuoco...

sarebbe da vedere un confronto con la versione server di bay trail



test preliminare:

Link ad immagine (click per visualizzarla)



bha, contando che quest'anno usciranno gli Xeon-D ( Atom Airmont ), non credo che abbiano molte speranze.
gridracedriver14 Gennaio 2016, 15:32 #3
Originariamente inviato da: marchigiano
32w consumicchiano questi a57

ecco perchè lo snap810 prendeva fuoco...

sarebbe da vedere un confronto con la versione server di bay trail


già e per giunto invece che essere sui 20nm è ancora sui 28nm, sono solo in ritardo di un paio di anni

sono proprio curioso di vedere k12 nel 2017 a 14/16nm
pronostico un 25~35w, 16 Cortex-A72 Custom più igpu GCN 2.0 ~1 TF

Originariamente inviato da: AceGranger
bha, contando che quest'anno usciranno gli Xeon-D ( Atom Airmont ), non credo che abbiano molte speranze.


direi nessuna
coschizza14 Gennaio 2016, 15:33 #4
Originariamente inviato da: marchigiano
32w consumicchiano questi a57

ecco perchè lo snap810 prendeva fuoco...

sarebbe da vedere un confronto con la versione server di bay trail


il modello top intel Atom™ C2758 va piu veloce e ha 20w di TDP e si basa sulla tecnologia 22nm quindi intel ha comunque un ampio margine di miglioramento sui modelli in prossima uscita 14nm
CrapaDiLegno14 Gennaio 2016, 17:13 #5
Si ma ragazzi, il confronto con le CPU da server non si fa così! Bisogna farlo secondo il lavoro per cui il server è pensato.
Vi sono test in cui vecchi ARM danno la paga agli Xeon, ed è per questo che esistono le versioni server di ARM. Non è che si investe qualche centinaio di milioni di dollari (o miliardino per il K12) per fare un nuovo processore sapendo che non ha speranza.

Nel vostro router di casa c'è un ARM non un Atom di qualche specie. Provate a pensare il perché.

Inoltre nei NAS di livello basso gli ARM stanno prendendo piede dove prima c'era solo x86, mentre di Atom non se ne vedono proprio. Si passa direttamente ai Celeron là dove comincia a servire potenza per elaborare i flussi video o agli Xeon là dove gli slot e le funzioni cominciano ad essere pesanti.
'sti miracolosi Atom che ogni generazione devono essere meglio del meglio ancora non li ha cagati nessuno. E hanno cominciato a gareggiare contro gli ARM nel 2008, subito dopo il flop del mercato dei netbook. E per ora, a parte aver succhiato parecchie risorse a mamma Intel la loro adozione non mi sembra proprio abbia fatto questi grandi proseliti (la maggioranza dei quali è stata pagata per usarli, o per meglio dire, gli sono stati venduti sottocosto per riuscire ad essere competitivi con gli ARM che con un PP più vecchio, meno costoso, meno silicio e meno W fanno lo stesso lavoro).
gridracedriver14 Gennaio 2016, 17:33 #6
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
Si ma ragazzi, il confronto con le CPU da server non si fa così! Bisogna farlo secondo il lavoro per cui il server è pensato.
Vi sono test in cui vecchi ARM danno la paga agli Xeon, ed è per questo che esistono le versioni server di ARM. Non è che si investe qualche centinaio di milioni di dollari (o miliardino per il K12) per fare un nuovo processore sapendo che non ha speranza.

Nel vostro router di casa c'è un ARM non un Atom di qualche specie. Provate a pensare il perché.

Inoltre nei NAS di livello basso gli ARM stanno prendendo piede dove prima c'era solo x86, mentre di Atom non se ne vedono proprio. Si passa direttamente ai Celeron là dove comincia a servire potenza per elaborare i flussi video o agli Xeon là dove gli slot e le funzioni cominciano ad essere pesanti.
'sti miracolosi Atom che ogni generazione devono essere meglio del meglio ancora non li ha cagati nessuno. E hanno cominciato a gareggiare contro gli ARM nel 2008, subito dopo il flop del mercato dei netbook. E per ora, a parte aver succhiato parecchie risorse a mamma Intel la loro adozione non mi sembra proprio abbia fatto questi grandi proseliti (la maggioranza dei quali è stata pagata per usarli, o per meglio dire, gli sono stati venduti sottocosto per riuscire ad essere competitivi con gli ARM che con un PP più vecchio, meno costoso, meno silicio e meno W fanno lo stesso lavoro).


d'accordo il processore non è tutto in questo segmento, ma Xeon D con architettura Broadwell a 8 core 16 th sta sui 45 watt ed è x86 a 1.7/2.3ghz, chiamalo schifo... sennò 4/8 sui 35 watt a 2.2/2.7 ghz "Vedi Xeon D"

la cosa buona di questa piattaforma è tutto il contorno che offre AMD ed il supporto fino a 10 anni, ma la cpu è scarsa e con una efficienza per forza di cose peggiore dei 14nm degli Xeon D o 22nm degli Atom del 2013 essendo ancora sui 28nm...

ma la cosa buona è pensare a cosa potrà offrire k12 fra ~18 mesi sui 14/16nm con tutt'altra architettura...
cdimauro14 Gennaio 2016, 19:20 #7
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
Si ma ragazzi, il confronto con le CPU da server non si fa così! Bisogna farlo secondo il lavoro per cui il server è pensato.
Vi sono test in cui vecchi ARM danno la paga agli Xeon, ed è per questo che esistono le versioni server di ARM. Non è che si investe qualche centinaio di milioni di dollari (o miliardino per il K12) per fare un nuovo processore sapendo che non ha speranza.

Credo che Anandtech, di cui AceGranger ha riportato un test, sappia come effettuare i confronti per questi chip.
Nel vostro router di casa c'è un ARM non un Atom di qualche specie. Provate a pensare il perché.

Inoltre nei NAS di livello basso gli ARM stanno prendendo piede dove prima c'era solo x86, mentre di Atom non se ne vedono proprio. Si passa direttamente ai Celeron là dove comincia a servire potenza per elaborare i flussi video o agli Xeon là dove gli slot e le funzioni cominciano ad essere pesanti.
'sti miracolosi Atom che ogni generazione devono essere meglio del meglio ancora non li ha cagati nessuno. E hanno cominciato a gareggiare contro gli ARM nel 2008, subito dopo il flop del mercato dei netbook. E per ora, a parte aver succhiato parecchie risorse a mamma Intel la loro adozione non mi sembra proprio abbia fatto questi grandi proseliti (la maggioranza dei quali è stata pagata per usarli, o per meglio dire, gli sono stati venduti sottocosto per riuscire ad essere competitivi con gli ARM che con un PP più vecchio, meno costoso, meno silicio e meno W fanno lo stesso lavoro).

Questo riguarda i tablet e gli smartphone. Nel mondo server o embedded la situazione è ben diversa, e gli Atom sono ben presenti, anche in NAS e router.

Non è certo soltanto per gli Xeon basati su core non-Atom che la divisione data server di Intel sta andando così bene.

Un ultimo esempio di come gli Atom stiano venendo adottati un po' ovunque è questo qui.

Mentre, al contrario, gli ARM che avrebbero dovuto mangiarsi una bella fetta del mercato server di Intel, non mi sembra che abbiano avuto tutto questo seguito.
massimo79m14 Gennaio 2016, 19:23 #8
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
Vi sono test in cui vecchi ARM danno la paga agli Xeon


In che ambito? come Gflops/W? perche' come potenza di elaborazione gli xeon schiacciano qualsiasi ARM.

Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
, ed è per questo che esistono le versioni server di ARM. Non è che si investe qualche centinaio di milioni di dollari (o miliardino per il K12) per fare un nuovo processore sapendo che non ha speranza.


stiamo parlando di amd
tuttodigitale14 Gennaio 2016, 20:05 #9
Complessivamente ARM A57 è inferiore, e di molto, ma non è detto che su carichi adatti non sia efficientissimo (ma non ci metto la mano sul fuoco). L'osservazione di capradilegno non è errata (capita anche questo ). Un Beema sarebbe stato molto più competitivo in specint, è un test che racconta solo una parte della storia (pensa che ci sono riferimenti nella codifica h264). I 12 MB di cache (credo che la l3 sia di tipo victim, viste le generose dimensioni della l2) non credo che siano li per bellezza.

Certo che K12, sarà un'architettura completamente diversa e specificamente progettata.
Ad essere onesti, questo a1100, mi sembra più developer kit di k12, tanto per far girare software, in modalità nativa e nulla più.
cdimauro14 Gennaio 2016, 20:10 #10
Beh, nessuno nega che ci siano carichi di lavoro dove un'architettura ARM renda di più di una x86 (e viceversa, ovviamente).

Sono ISA (e microarchitetture) completamente diverse, per cui c'è codice che si adatta meglio a una oppure all'altra.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^