Project Titan, l'unità per la guida autonoma di Apple in un breve video

Project Titan, l'unità per la guida autonoma di Apple in un breve video

E' il CEO di Voyage, società che sta sviluppando anch'essa soluzioni di guida autonoma, a pubblicare il filmato su Twitter. La tecnologia che Apple sta sviluppando sembra essere completamente integrata in una unità posta sul tettuccio del veicolo

di Andrea Bai pubblicata il , alle 12:41 nel canale Apple
Apple
 

MacCallister Higgins, cofondatore di Voyage, società che porta avanti lo sviluppo e diffusione di taxi a guida autonoma, ha pubblicato su Twitter un breve video che ritrae uno dei SUV Lexus che Apple sta usando per le sperimentazioni nel contesto del suo Project Titan. E' abbastanza inusuale che un imprenditore impegnato nel campo delle tecnologie di guida autonoma si metta ad evidenziare il lavoro di un'altra realtà che opera nello stesso ambiente.

Non è la prima volta che si vedono immagini delle Auto che Apple sta usando per i propri test, ma in questa occasione si riesce ad avere uno sguardo molto ravvicinato dell'apparato che Apple ha sviluppato. Secondo quanto afferma Higgins, la grande unità collocata sul tettuccio del veicolo contiene la maggior parte degli elementi di computazione e di sensoristica, invece che stiparli nel bagagliaio come avviene nella maggior parte degli altri veicoli.

La parte anteriore e posteriore dell'unità è provvista di 6 LiDAR, e collocare il sistema di radar sul tetto è una scelta interessante e differente rispetto a quanto fatto usualmente, con il posizionamento dei radar e dei sensori nella zona del paraurti.

Questa soluzione ha la praticità, per le operazioni di test e sperimentazioni, di poter essere facilmente installato sui veicoli con poche modifiche, consentendo inoltre di eseguire prove anche con vetture differenti. L'approccio potrebbe essere in qualche modo valutato anche per il mercato finale, lavorando magari attorno alla modularità nella progettazione così che si possa adattare il sistema a vari scopi e a vari veicoli come soluzione aggiuntiva aftermarket.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^