MacBook Pro con Retina Display, i pannelli sono costosi

MacBook Pro con Retina Display, i pannelli sono costosi

L'eventuale adozione di display di tipo retina per i nuovi MacBook Pro comporterà un incremento dei costi di produzione. Si rifletteranno sul prezzo all'utente finale?

di Andrea Bai pubblicata il 17 Maggio 2012, alle 16:19 nel canale Apple
 

Nel corso delle passate settimane sono circolate alcune indiscrezioni riguardanti i prossimi sistemi portatili della linea MacBook Pro e MacBook Air di Apple, che potrebbero essere equipaggiati con display di tipo "retina", ovvero ad alta risoluzione ed alta definizione, per offrire un'esperienza d'uso simile a quella di iPhone e iPad.

La società di analisi di mercato NPD Display Search ha provato a capire quanto l'adozione di questi pannelli possa andare ad incidere sul costo del prodotto finito. Si tratta infatti di pannelli LCD che sono già disponibili nella catena di approvvigionamento, ma che hanno un costo sensibilmente più elevato rispetto ai componenti tradizionalmente adottati fino ad ora.

In particolare sarebbero due le tipologie di display che, come riportato anche da CNet, sarà possibile trovare sui prossimi portatili della mela mordicchiata: un pannello da 15,4 pollici con risoluzione di 2880x1800 pixel, con una risultante definizione di 220 pixel per pollice, ed un pannello da 13,3 pollici con risoluzione di 2560x1600 pixel ed una definizione pari a 227 pixel per pollice. A titolo di confronto segnaliamo che gli attuali sistemi MacBook Pro 15 sono dotati di schermi da 1440x900 pixel con definizione di 110ppi, mentre i sistemi MacBook Pro 13,3 pollici sono equipaggiati con pannelli da 1280x800 pixel con definizione di 113 pixel per pollice.

Richard Shim, analista per NPD Display Search, ha commentato: "Apple sta spingendo i produttori di pannelli a proporre risoluzioni più elevate perché è stata creata una domanda di mercato a partire da iPhone 4 per arrivare al nuovo iPad. Quello che osserviamo nella catena di approvvigionamento è che questo si sta spostando verso i loro portatili, e sta diventando una caratteristica premium".

Questo valore aggiunto, però, avrà la conseguenza di incrementare i costi di produzione per Apple. Secondo le stime di NPD, infatti, l'adozione di un pannello di qualità retina su un sistema come il MacBook Pro da 15 pollici costerebbe circa 160 dollari rispetto ai 68 attuali, così come un pannello retina da 13,3 pollici andrebbe a costare 134 dollari rispetto ai 69 attuali.

Quel che resta oscuro, sempre che Apple dovesse effettivamente decidere di adottare questo tipo di pannelli per i propri notebook, è se l'incremento del costo di produzione si rifletterà anche sul prezzo all'utente finale o se la Mela deciderà di mantenere i prezzi dei propri prodotti allo stesso livello dell'attuale generazione.

130 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
]Rik`[17 Maggio 2012, 16:34 #1
o se la Mela deciderà di mantenere i prezzi dei propri prodotti allo stesso livello dell'attuale generazione.


sicuro!
manowar8417 Maggio 2012, 16:36 #2
Originariamente inviato da: ]Rik`[
sicuro!


già infatti l'ipad3 costa molto di più del 2 l'anno scorso....... la tua ironia è molto sensata
Itacla17 Maggio 2012, 16:38 #3
bah.. per me è una scelta che ha più contro che pro.

La vedo solo come una sboronaggine del reparto marketing, quando un normale pannello FullHD di quelli standard andava benissimo per il 15 pollici, oltre ad essere decisamente meno costoso che questi costruiti ad hoc.

Ero tentato di prendermi un mac come prossimo pc ma se mi sparano ancora un prezzo oltre i 1500 per il 15 pollici se lo tengono. Già oggi vogliono 1750 euro!!
gd350turbo17 Maggio 2012, 16:40 #4
A chi compera un macbook pro 100 dollari/euro in più non fanno ne caldo ne freddo !



Raghnar-The coWolf-17 Maggio 2012, 16:54 #5
Cioè fatemi capire: agli stessi utenti che ora vivono con un 1280x800 (SIC! O_O) non basterebbe un Full HD?
alexdal17 Maggio 2012, 16:56 #6
Sara' cosi?
se ad Apple costa 100 dollari in piu (70 euro)
al consumatore finale costera' 500 dollari in piu (350 euro)

secondo la regola della Apple dove per ogni dollaro speso si devono ricavare 5
Crystal198817 Maggio 2012, 17:04 #7
Mi sembrano risoluzioni abbastanza folli. Per le distanze a cui si tengono normalmente portatili da 13 e da 15 l'effetto retina si ottiene abbondantemente con risoluzioni di 1920*1080 sul 13,3" e con 2560*1600 sul 15,4" visto che si ottengono angoli di visione per pixel inferiori ai 0,02°, limite del potere risolutivo dell occhio umano.
Le risoluzioni date da CNet mi sembrano un pò eccessive (anche se comunque,non impossibili).
(IH)Patriota17 Maggio 2012, 17:05 #8
Dubito che riusciranno a mentenere esattamente gli stessi prezzi di adesso così come vedo poco probabile un aumento spropositato (che sul new iPad vs Ipad2 non c'è di fatto stato).

IMHO il retina vale tutti i soldi spesi in più, è un piacere da guardare e sicuramente mi fa più gola di una nuova architettura che nella migliore delle ipotesi va il 20% più veloce della precedente (ad essere buoni buoni buoni).

Di certo se uno vuole risparmiare non si va certo a prendere un MBP o un MBA.
rizzotti9117 Maggio 2012, 17:08 #9
Originariamente inviato da: gd350turbo
A chi compera un macbook pro 100 dollari/euro in più non fanno ne caldo ne freddo !


Concordo, che poi alla fine sono una 70ina di euro per il pannello più grande, su cifre di 1000+ euro cosa cambia?
rizzotti9117 Maggio 2012, 17:09 #10
Originariamente inviato da: alexdal
Sara' cosi?
se ad Apple costa 100 dollari in piu (70 euro)
al consumatore finale costera' 500 dollari in piu (350 euro)

secondo la regola della Apple dove per ogni dollaro speso si devono ricavare 5


Cavolo, nel mio post non avevo considerato questo

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.