iOS 11: come verificare prima dell'update quali app non funzioneranno

iOS 11: come verificare prima dell'update quali app non funzioneranno

Non tutte le applicazioni che avete utilizzato tranquillamente con iOS 10 sono compatibili con iOS 11. Nella pagina vi riportiamo come verificare

di Nino Grasso pubblicata il , alle 14:21 nel canale Apple
AppleiOSiPhoneiPadiPod
 

iOS 11 è arrivato e porterà numerose funzionalità su iPhone e iPad, e anche qualche restrizione. Con la nuova versione del SO mobile Apple considera le app 32-bit obsolete, in favore delle più moderne sviluppate con il supporto dei 64-bit. In sostanza tutte le app che non sono state aggiornate alla nuova architettura software non funzioneranno in alcun modo una volta aggiornato il sistema operativo. Quindi è meglio prepararsi (anche sfruttando questi suggerimenti). 

Per verificare quali app non funzionano con il nuovo sistema operativo prima di effettuare l'aggiornamento è possibile utilizzare un tool presente sulle ultime versioni di iOS 10. È sufficiente, dal dispositivo, andare su Impostazioni, poi Generali e all'interno della voce Info selezionare Applicazioni. Qui è presente una lista che comprende tutte le app installate sullo smartphone che non sono state ancora aggiornate per iOS 11 e che non funzioneranno con l'update.

Apple ha più volte incoraggiato gli sviluppatori ad effettuare l'aggiornamento (da anni ormai), quindi è molto probabile che la stragrande maggioranza delle applicazioni che avete sul vostro iPhone o iPad siano già compatibili con l'ultimo sistema operativo. Già con iOS 10 la prima esecuzione di una di queste applicazioni veniva accompagnata con un messaggio d'avviso che specificava in maniera chiara la situazione, quindi è possibile per gli utenti aggiornare senza avere dubbi in merito.

iOS 11 porta con sé diverse novità, sia di tipo estetico che funzionali. Troviamo ad esempio l'implementazione di Apple Pay in Messaggi, l'archiviazione dei messaggi in cloud, una voce più naturale (anche maschile) per Siri, traduzioni in tempo reale fra diverse lingue (non in italiano), algoritmi di intelligenza artificiale on device, nuovi codec per video e formati di compressione per le foto, nuove app native ridisegnate, mappe degli interni su Apple Maps, nuove API grafiche.

Le novità sono parecchie: per un approfondimento vi rimandiamo al nostro articolo su iOS 11.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^