Google, 3 miliardi di dollari ad Apple per rimanere il predefinito su iOS

Google, 3 miliardi di dollari ad Apple per rimanere il predefinito su iOS

Secondo quanto rivelato da uno studio effettuato da Bernstein, Google potrebbe pagare circa 3 miliardi di dollari per rimanere il motore di ricerca predefinito su Safari per iPhone e iPad

di Nino Grasso pubblicata il , alle 09:05 nel canale Apple
GoogleiOSApple
 

Il rapporto fra Google e Apple è piuttosto complesso visto che le due società sono sia partner commerciali che concorrenti. Ad esempio, essere il motore di ricerca predefinito su Safari Mobile consente a Google profitti enormi, con il 50% del fatturato proveniente dalle ricerche mobile maturato grazie ai dispositivi iOS. E, secondo una nuova stima effettuata da Bernstein nei giorni scorsi, Google investe grosse cifre per rimanere in prima linea anche su iOS.

La società finanziaria ha infatti stimato che Google pagherà circa 3 miliardi di dollari ad Apple nel 2017 per rimanere il motore di ricerca predefinito su iOS. L'accordo è decisamente proficuo per Apple, sia sul piano del profitto (quasi tutti i soldi andranno dritti nelle casse di Cupertino) che su quello del consolidamento dei servizi proprietari. In questo modo Google potrebbe contribuire per circa il 5% degli utili operativi totali di Apple per l'anno in corso.

Non sarebbe la prima volta in cui Google versa dei soldi per rimanere in posizione dominante su Safari. Le ultime notizie certe risalgono allo scorso 2014, in cui alcuni documenti rivelavano che Google aveva pagato circa 1 miliardo di dollari ad Apple per rimanere il motore di ricerca di default sul sistema operativo concorrente. Entrambe le società sono evidentemente molto interessate a mantenere l'accordo, ma Google potrebbe decidere prima o poi di non aggiornarlo.

Se le cifre in ballo diventassero troppo elevate i vertici di Mountain View potrebbero confidare nella propria posizione dominante del mercato e negli utenti iOS, che potrebbero continuare ad utilizzare Google anche se non fosse la soluzione predefinita utilizzata nel sistema operativo. Google ha allentato la presa su iOS con altri servizi in passato: con iOS 6 è stata eliminata Google Maps fra le app native, così come era avvenuto in precedenza anche con YouTube.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ImperatoreNeo16 Agosto 2017, 09:41 #1
E l'antitrust che ne pensa?
fraussantin16 Agosto 2017, 10:16 #2
Sinceramente non capisco il problema. Tanto tutti vogliono google. Bing, yahoo , duck duck ( o come si chiama) non hanno risultati equiparabili.

L'antitrust casomai invece di guardare a questo , casomai dovrebbe controllare come vengono assimilate e gestite le indicizzazioni, e come mai senza campagne pubblicitarie google non si ha visibilità nella parte gratuita.
ripe16 Agosto 2017, 10:42 #3
Originariamente inviato da: fraussantin
Sinceramente non capisco il problema. Tanto tutti vogliono google. Bing, yahoo , duck duck ( o come si chiama) non hanno risultati equiparabili.

L'antitrust casomai invece di guardare a questo , casomai dovrebbe controllare come vengono assimilate e gestite le indicizzazioni, e come mai senza campagne pubblicitarie google non si ha visibilità nella parte gratuita.


Hai dimenticato Volunia...
fraussantin16 Agosto 2017, 10:44 #4
Originariamente inviato da: ripe
Hai dimenticato Volunia...


Non era fallito
emiliano8416 Agosto 2017, 11:23 #5
Originariamente inviato da: fraussantin
Sinceramente non capisco il problema. Tanto tutti vogliono google. Bing, yahoo , duck duck ( o come si chiama) non hanno risultati equiparabili.



in Italia forse
Axios200616 Agosto 2017, 13:26 #6
Ovviamente il problema e' Google che fa la proposta e non anche Apple che la accetta...
Sandro kensan16 Agosto 2017, 14:20 #7
Comunque Apple con il suo smartphone è praticamente terzo in classifica mondiale dei venditori, dopo Samsung e dopo Huawei. Come vendite assolute ha una percentuale del 12% nel Q2 2017 ed è circa costante da alcuni anni a questa parte:

https://www.statista.com/statistics...f-apple-iphone/

Nel link c'è il grafico delle vendite dell'iphone a livello mondiale dal 2007 al 2017 quarto d'anno dopo quarto d'anno.

fraussantin16 Agosto 2017, 14:35 #8
Originariamente inviato da: emiliano84
in Italia forse


Eccetto russia japan e qualche dittatura, direi ovunque.
emiliano8416 Agosto 2017, 14:45 #9
Originariamente inviato da: fraussantin
Eccetto russia japan e qualche dittatura, direi ovunque.


https://www.statista.com/statistics...ted-kingdom-uk/

https://www.statista.com/statistics...-united-states/

indovina che motore di ricerca ho usato? avrei da ridire anche sul " non hanno risultati equiparabili."
fraussantin16 Agosto 2017, 14:55 #10
Originariamente inviato da: emiliano84
https://www.statista.com/statistics...ted-kingdom-uk/

https://www.statista.com/statistics...-united-states/

indovina che motore di ricerca ho usato? avrei da ridire anche sul " non hanno risultati equiparabili."


Non so l'inglese, ma non ti pare che sia gooogle in vantaggio?

Nonostante cortana usi bing come predefinito ( quindi per errore tantissime volte ho usato pure io bing?)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^