Apple vs Samsung: stop alle vendite di Galaxy Tab negli USA

Apple vs Samsung: stop alle vendite di Galaxy Tab negli USA

Lucy Koh, giudice della Corte Distrettuale USA in San Jose, California, blocca le vendite del tablet Galaxy Tab in USA attraverso una sentenza che farà sicuramente discutere

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 14:37 nel canale Apple
 

Molte fonti di informazione internazionali, soprattutto statunitensi, mettono in risalto una notizia per molti versi dirompente nel campo della tecnologia: Samsung, almeno fino a nuovo ordine, non potrà commercializzare il modello di tablet PC Galaxy Tab su territorio statunitense, in seguito a una causa legale che vedeva contrapposte Samsung ed Apple.

La questione posta al centro del contendere è già stata trattata anche sulle nostre pagine, ma per chi non lo sapesse i due colossi della tecnologia (che sono in ogni caso in affari per fornitura di componenti) sono impegnati su più fronti a darsi battaglia (legale) su infrazioni di brevetti e violazioni di proprietà intellettuali.

Una prima sentenza viene proprio in queste ore da San Jose, California, dove il giudice  della Corte Distrettuale USA Lucy Koh ha ordinato la sospensione delle vendite dei tablet PC Samsung Galaxy Tab su tutto il territorio statunitense, fino a nuovo ordine. Quasi scontato il ricorso da parte di Samsung a cui assisteremo nell'arco di brevissimo tempo, sebbene nel momento in cui scriviamo questa notizia non vi sia ancora un commento ufficiale da parte dell'azienda sud-koreana.

La sentenza in questi giorni, in ogni caso, impegna Apple a mettere in conto una cifra di 2,6 milioni di Dollari USA qualora il ricorso fosse vinto da Samsung, al fine di ripagare i danni dovuti alle mancate vendite nel periodo di sospensione. Attualmente escluso dal blocco è la versione più recente del tablet di casa Samsung, ovvero Galaxy Tab 2.

La notizia è destinata a far discutere, anche per la chiusura ante tempo del procedimento, a cui mancavano ancora alcune audizioni. Il giudice, insomma, riteneva di avere già abbastanza elementi per ritenere colpevole Samsung delle colpe attribuitegli dal concorrente.

La battaglia legale continua senza esclusione di colpi, insomma, andando ad influenzare direttamente un mercato molto strategico come quello degli Stati Uniti. Vedremo come finirà.

38 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TheDarkMelon27 Giugno 2012, 14:39 #1
bah apple è come al solito odiosa ma questa è cmq una buona notizia..
NoX8327 Giugno 2012, 14:44 #2
Perchè? A me ancora non è chiaro il motivo della sospensione...nè della richiesta di apple...non l'ho capito chiaramente.
Portocala27 Giugno 2012, 14:56 #3
La Samsung ha mai vinto un processo su suolo statunitense?
NoX8327 Giugno 2012, 15:00 #4
Io personalmente non passo le giornate ad informarmi sui processi di Samsung negli USA, non ti saprei dire
Però sono piuttosto sicuro di si
deggial27 Giugno 2012, 15:05 #5
un tribunale americano ha dichiarato la vittoria di una società americana contro una coreana in una causa da milioni di dollari?
stranissimo
calabar27 Giugno 2012, 15:07 #6
Già, qualcuno ha notizia delle accuse mosse da Apple? Ormai ci sono tanti contenziosi che faccio fatica a ricordare i riferimenti!
NoX8327 Giugno 2012, 15:11 #7
Originariamente inviato da: calabar
Già, qualcuno ha notizia delle accuse mosse da Apple? Ormai ci sono tanti contenziosi che faccio fatica a ricordare i riferimenti!


Vero
Cos'erano stavolta, brevetti o l'estetica che era troppo simile?
recoil27 Giugno 2012, 15:14 #8
io sono contrario a questi divieti di vendita perché trovo che danneggino il consumatore
piuttosto mi sembra più giusto lasciare aperte le vendite, aspettare la sentenza definitiva con tutti i gradi di giudizio e solo alla fine far pagare un indennizzo a chi ha violato brevetti, copiato ecc.
in questo modo il consumatore ha libertà di scelta e il danno lo subisce solo l'azienda mentre se la vendita è sospesa c'è un prodotto in meno sul mercato e l'eventuale rimborso dei danni lo becca l'azienda mentre chi compra ha subito la sentenza e basta
tribalspirit27 Giugno 2012, 15:39 #9
la giudice è una fanboy apple, ormai è chiaro

auguro a tutte ste società di essere sommerse di cause fino al completo fallimento

così magari si riesce rispostare un po di più il focus nella ricerca e nello sviluppo fatto dai più capaci, non da chi ha più lobbisti al potere
così si smette di sprecare soldi negli esseri più inutili e improduttivi della storia umana dopo i banchieri
gli avvocati
Itachi27 Giugno 2012, 15:52 #10
A me spaventa il fatto che si arrivi a pensare che un giudice della corte suprema sia un "fanboy",a complotti e mafie piuttosto che alla possibilità che ci siano semplicemente tecnologie proprietarie di Apple in alcuni prodotti dei concorrenti

Poi boh,sarò io che ragiono troppo razionalmente

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
Trova il regalo giusto