Apple si prepara a competere con Pandora per i servizi di web-radio

Apple si prepara a competere con Pandora per i servizi di web-radio

La Mela in trattativa con le etichette discografiche per preparare un servizio di web-radio che vada a competere direttamente con Pandora

di Andrea Bai pubblicata il , alle 12:06 nel canale Apple
 

Servizi di web-radio nel futuro di Apple? Così sembra, secondo le informazioni riportate dal quotidiano statunitense Wall Street Journal, il quale afferma che l'azienda di Cupertino è attualmente impegnata al tavolo delle trattative con alcune delle più importanti etichette discografiche per trovare un accordo su questo fronte.

L'obiettivo di Apple sembra quello di competere con Pandora, un servizio popolare sul mercato statunitense, che sulla base di un brano scelto dall'utente provvede a costruire una stazione radio virtuale proponendo brani che possano piacere all'ascoltatore.

Questo tipo di servizi però è spesso caratterizzato dalla presenza di una serie di limitazioni alle libertà dell'utente, come ad esempio il numero di volte per le quali si può saltare un brano così come il numero di volte in cui un brano può essere riprodotto. Di norma è presente anche della pubblicità, che però può essere eliminata dietro il pagamento di una quota annuale. Nel caso di Pandora l'abbonamento ammonta a 36 dollari l'anno.

Secondo le informazioni disponibili Apple mira a sviluppare un servizio libero da questo genere di limitazioni, motivo per il quale l'azienda di Cupertino sta trattando con le etichette. Attualmente Apple avrebbe confronti in corso con Sony Music, Warner Music Group ed EMI. Se da un lato sembra comunque inevitabile la presenza di pubblicità, che Apple andrebbe a gestire con la propria piattaforma iAd, dall'altro vi sono ancora alcuni punti oscuri, come ad esempio se il servizio prevederà la presenza o meno di una tariffa annuale.

E' inoltre verosimile supporre che il servizio di internet-radio potrà essere proposto su tutti i dispositivi iOS della Mela e legato all'account iTunes dell'utente. Tuttavia le trattative sembrano essere ancora in una fase iniziale e, ammesso che le notizie in circolazione dovessero corrispondere al vero, è difficile che qualcosa in tal senso venga rivelato in occasione dell'evento del prossimo 12 settembre.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor10 Settembre 2012, 12:19 #1
cos'è, gli fanno causa?
DaveMustaine110 Settembre 2012, 12:20 #2

...

visto che si parla di radio, ma la radio FM nell'iphone sarebbe cosi obsoleta?
Azib10 Settembre 2012, 12:26 #3
Originariamente inviato da: DaveMustaine1
visto che si parla di radio, ma la radio FM nell'iphone sarebbe cosi obsoleta?


Stai scherzando?! Come farebbero a veicolare i proventi della pubblicità nelle loro casse? E' lo stesso motivo per cui cercano di abbandonare tutti i servizi di Google, e per ora, con scarsi risultati...
Leron10 Settembre 2012, 13:14 #4
Originariamente inviato da: Azib
Stai scherzando?! Come farebbero a veicolare i proventi della pubblicità nelle loro casse? E' lo stesso motivo per cui cercano di abbandonare tutti i servizi di Google, e per ora, con scarsi risultati...


L'abbandono digoogle maps su ios non mi sembra stia dando scarsi risultati, anzi su ios6 beta ci sono mappe che sono addirittura spesso piu' precise
FirePrince10 Settembre 2012, 16:03 #5

Scarsi risultati?

Le mappe di iOS sono molto belle e precise, non rimpiango per niente quelle di Google. Forse gli "scarsi risultati" sarebbero altrove, ma non riesco a capire dove.
Floris11 Settembre 2012, 05:55 #6
mira a sviluppare un servizio libero da questo genere di limitazioni

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.