Apple, l'iPhone 2017 avrà la certificazione IP68. Sarà impermeabile come il Samsung Galaxy S8

Apple, l'iPhone 2017 avrà la certificazione IP68. Sarà impermeabile come il Samsung Galaxy S8

Il futuro iPhone di questo anno aumenterà la propria impermeabilità portandola a livello dell'attuale Galaxy S7 e futuro Galaxy S8 di Samsung. Una feature già presente oggi sugli iPhone 7 e 7 Plus ma solo con certificazione IP67.

di Bruno Mucciarelli pubblicata il , alle 16:39 nel canale Apple
iPhoneApple
 

L'introduzione di una certificazione di impermeabilità da parte di Apple nei nuovi iPhone 7 e 7 Plus ha di certo trovare riscontro positivo in tutti gli utenti che ad oggi possono non preoccuparsi di utilizzare il proprio dispositivo della casa di Cupertino anche durante le giornate più piovose. Sì perché, come detto, la nuova generazione di iPhone giunta con il keynote di settembre dello scorso anno ha portato la certificazione IP67 anche sugli smartphone della casa di Cupertino.

Ebbene questo livello di impermeabilizzazione raggiunto dagli iPhone 7 e 7 Plus verrà ancora più incrementato con i prossimi iPhone in arrivo durante questo anno. Apple sembra intenzionata, infatti, ha proporre un nuovo smartphone che possa permettere di raggiungere addirittura livelli di certificazione IP68 che permetterebbe agli utenti di possedere un iPhone completamente impermeabile capace di resistere per più di mezzora all'interno dell'acqua ad almeno 1.5 metri di profondità. Un livello raggiunto dagli attuali Samsung Galaxy S7 e S7 Edge e che la stessa azienda sudcoreana sembrerebbe aver posto anche sul futuro Galaxy S8.

Chiaramente questo comporterebbe per Apple una modifica della progettazione dell'iPhone. Sì perché il futuro smartphone di Cupertino proponendosi con certificazione IP68 dovrebbe possedere un involucro completamente chiuso pronto a non far penetrare alcun quantitativo di acqua. Al momento l'azienda di Tim Cook ha risolto per la certificazione IP67 degli attuali iPhone con un filo di materiale impermeabile che sigilla i componenti interni. E' chiaro però che se in Apple si vuole stupire con il nuovo iPhone, pronto a celebrare il suo decimo anniversario, il design dovrà cambiare e dunque questo potrebbe portare facilmente alla certificazione voluta.

In questo caso anche Samsung sembra voler continuare a permettere agli utenti di usufruire di un prodotto completamente impermeabile e per questo il nuovo Galaxy S8 possederà proprio la certificazione IP68. Non è tutto visto che l'azienda sudcoreana ha preso a ben volere proprio questo aspetto nei suoi dispositivi visto che l'intera nuova serie A dei Galaxy, ossia di A3, A5 e A7 da poco presentati ufficialmente, posseggono tutti proprio l'impermeabilità con certificazione IP68.

28 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Portocala13 Gennaio 2017, 17:05 #1
E' una feature che gradirei avere volentieri su qualsiasi smartphone.
! Folgore !13 Gennaio 2017, 17:30 #2
Originariamente inviato da: Portocala
E' una feature che gradirei avere volentieri su qualsiasi smartphone.


Concordo!
Però vorrei avere anche la certezza scritto nero su bianco che nel caso entri acqua nel periodo di garanzia, venga sostituito il prodotto.
Oggi, se ti leggi le varie clausole (scritte apposta in piccolo ovviamente), su molti prodotti non è così.
Skogkatt13 Gennaio 2017, 17:56 #3
L'impermeabilità fu uno dei motivi per cui all'epoca presi il Sony Xperia Z3 Compact. Dopo circa 6 mesi, un pomeriggio in piscina, il telefono si bloccò completamente. Lo portai in assistenza, lo controllarono e dissero che si era infiltrata acqua nei circuiti... E me lo ripararono senza problemi, in due settimane circa.

Una volta riavuto il telefono, però, lo vendetti al volo su eBay e mi presi l'iPhone 6S al day one. Una piccola carognata nei confronti della povera Sony, lo ammetto. Il telefono in sé era ottimo...
eureka8513 Gennaio 2017, 18:22 #4
la Apple copia la Samsung, ottima notizia vedremo le altre meraviglie tecnologiche che ci riserverà il prossimo Iphone.
Samsung ed LG presenteranno prototipi funzionati di smartphone con display pieghevole quindi un tablet piegato in due che sta in tasca
Marko#8813 Gennaio 2017, 18:48 #5
Originariamente inviato da: Skogkatt
L'impermeabilità fu uno dei motivi per cui all'epoca presi il Sony Xperia Z3 Compact. Dopo circa 6 mesi, un pomeriggio in piscina, il telefono si bloccò completamente. Lo portai in assistenza, lo controllarono e dissero che si era infiltrata acqua nei circuiti... E me lo ripararono senza problemi, in due settimane circa.

Una volta riavuto il telefono, però, lo vendetti al volo su eBay e mi presi l'iPhone 6S al day one. Una piccola carognata nei confronti della povera Sony, lo ammetto. Il telefono in sé era ottimo...


Io lo Z3c l'ho messo in acqua dopo 20 minuti dall'acquisto. Si è spento e mai più acceso...
Sony me l'ha cambiato in garanzia, 20 giorni per farlo...venduto poco dopo e chiusi i miei affari con Sony.
Personaggio13 Gennaio 2017, 19:41 #6
preferisco la batteria sostituibile che l'IPxx.
In 20 anni di telefoni mai avuto problemi con l'acqua . Mentre di batterie ne ho cambiate parecchie...
Mparlav13 Gennaio 2017, 21:02 #7
Originariamente inviato da: Personaggio
preferisco la batteria sostituibile che l'IPxx.
In 20 anni di telefoni mai avuto problemi con l'acqua . Mentre di batterie ne ho cambiate parecchie...


Anch'io nessun problema con l'acqua. in compenso Galaxy S cambiato batteria ed ancora vivo. mentre lg G3 dopo 1.5 anni la batteria originale si surriscaldava. Ne ho comprate 2 originali per 25 euro e per sicurezza le alterno ogni 2-3 ricariche.
kamon14 Gennaio 2017, 02:05 #8
Anch'io, mai problemi con l'acqua... Sono molto più interessato alla resistenza dello schermo ai graffi, che volente o nolente, prima o poi nell'uso normale sono dietro l'angolo.
Il problema che ho avuto più spesso è il connettore della ricarica che si deteriorava.
WhiteBase14 Gennaio 2017, 09:17 #9
Originariamente inviato da: Marko#88
Io lo Z3c l'ho messo in acqua dopo 20 minuti dall'acquisto. Si è spento e mai più acceso...
Sony me l'ha cambiato in garanzia, 20 giorni per farlo...venduto poco dopo e chiusi i miei affari con Sony.


Messo in acqua anch'io 2 o 3 volte, funziona ancora senza problemi (lo uso con la sim del lavoro). Lo Z5c ammetto di non averlo ancora messo a mollo.

Purtroppo un difetto di assemblaggio può sempre capitare (o quello o un po'di sporcizia sulle guarnizioni dello sportellino quando lo si richiude). Se è per quello l'iphone 6 di una mia amica aveva il selettore della modalità silenziosa montato male, ma non per questo critico il modello, al massimo l'ubriaco che l'ha assemblato

In ogni caso ricordo a tutti che i produttori forniscono la certificazione per acqua dolce a temperatura ambiente. L'acqua calda (doccia) allenta le guarnizioni adesive (non per niente vengono scaldate per scollare i backplate), così come acqua clorata, acqua salata o acqua saponata rovinano o distaccano guarnizioni e collanti. Per "fare il bagno" o portarlo al mare o in piscina sono necessarie tutt'altro tipo di protezioni (anche se si può avere fortuna).
Ragion per cui Sony sullo X compact ha rimosso la certificazione (si vede che rientravano parecchi terminali per usi impropri e ha preferito cautelarsi, ma se ne guardate i video di teardown sono comunque presenti guarnizioni su tutti i connettori e sportelli, così come l'adesivo stagno sul retro. Fondamentalmente l'apparato è virtualmente "ip68" pur non dichiarandone la certificazione per non istigare gli utenti a buttarlo nel boccale di birra
Marko#8814 Gennaio 2017, 09:49 #10
Originariamente inviato da: WhiteBase
Messo in acqua anch'io 2 o 3 volte, funziona ancora senza problemi (lo uso con la sim del lavoro). Lo Z5c ammetto di non averlo ancora messo a mollo.

Purtroppo un difetto di assemblaggio può sempre capitare (o quello o un po'di sporcizia sulle guarnizioni dello sportellino quando lo si richiude). Se è per quello l'iphone 6 di una mia amica aveva il selettore della modalità silenziosa montato male, ma non per questo critico il modello, al massimo l'ubriaco che l'ha assemblato

In ogni caso ricordo a tutti che i produttori forniscono la certificazione per acqua dolce a temperatura ambiente. L'acqua calda (doccia) allenta le guarnizioni adesive (non per niente vengono scaldate per scollare i backplate), così come acqua clorata, acqua salata o acqua saponata rovinano o distaccano guarnizioni e collanti. Per "fare il bagno" o portarlo al mare o in piscina sono necessarie tutt'altro tipo di protezioni (anche se si può avere fortuna).
Ragion per cui Sony sullo X compact ha rimosso la certificazione (si vede che rientravano parecchi terminali per usi impropri e ha preferito cautelarsi, ma se ne guardate i video di teardown sono comunque presenti guarnizioni su tutti i connettori e sportelli, così come l'adesivo stagno sul retro. Fondamentalmente l'apparato è virtualmente "ip68" pur non dichiarandone la certificazione per non istigare gli utenti a buttarlo nel boccale di birra


Se fosse capitato in acqua salata, magari con un tuffo, magari con il telefono già vecchio di un anno, potrei capire e non mi sarei lamentato. Ma tolto dalla scatola e messo in una bacinella d'acqua non deve avere problemi. Anche perchè l'acqua del rubinetto non è acido muriatico, non corrode le guarnizioni in un secondo. Il mio era montato male a quanto pare... non mi interessa il motivo ma mi basta per criticare il loro controllo qualità e non volerci più avere nulla a che fare.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^