Apple: con il nuovo ARKit è possibile configurare una Tesla Model 3. Ecco il video

Apple: con il nuovo ARKit è possibile configurare una Tesla Model 3. Ecco il video

Apple sembra pronta ad invadere il mondo della tecnologia con il suo modo di fare la realtà aumentata. Il codice ARKit sembra quanto mai portentoso e rispetto alla concorrenza sta già dando alcuni esempi di come potrà essere utilizzata in un futuro molto prossimo.

di Bruno Mucciarelli pubblicata il , alle 09:21 nel canale Apple
AppleTesla
 

Molto presto sarà possibile configurare un'automobile direttamente con la realtà aumentata di Apple. E' quanto emerge da un video demo in cui uno sviluppatore è riuscito a realizzare un piccolo tool capace di visualizzare completamente la nuova Tesla Model 3 direttamente sulla strada nel mondo reale permettendo addirittura di configurarla con colori e cerchi in lega diversi. In questo caso tutto in tempo reale e addirittura muovendo la nuova auto come se fosse veramente presente.

Incredibile il livello di creazione che è possibile ottenere con il nuovo ARKit sviluppato da Apple che sembra poter dare maggiori frutti rispetto a quanto era presente già con gli altri codici di sviluppo della Realtà Aumentata. In tal senso l'utilizzo del codice creato dall'azienda di Cupertino funziona diversamente dagli altri e permette visualizzazioni molto precise con la possibilità di personalizzare l'intero sistema. Oltretutto l'azienda di Tim Cook ha deciso di differenziarsi dagli altri delineando con precisione le linee guida per gli sviluppatori in modo da ottenere applicazioni o integrazioni velocemente.

 

In questo caso dunque vedere in Realtà Aumentata una Tesla Model 3 e riuscire oltretutto a configurarla scegliendo il colore della carrozzeria o i cerchi in lega per i pneumatici di certo non può che entusiasmare sia gli utenti che gli sviluppatori stessi che vedono finalmente un fine ai propri progetti anche nel mondo della realtà virtuale. Oltretutto la volontà di Apple è quella di arrivare entro la fine del 2017 con l'introduzione di iOS 11 ad un livello già fortemente avanzato di AR e chissà che il nuovo iPhone 8 non possegga requisiti tecnici capaci di rendere ancora più amichevole il sistema per gli utenti senza dover ricorrere a particolari accessori quali visori scomodi e pesanti oltre che costosi.

E' palese che il mondo della Realtà Aumentata sia solo agli inizi e di certo molte cose potranno risultare effimere o non proprio utili. Non tutte però e gli sviluppatori sono pronti a creare app capaci di aiutare gli utenti durante nelle attività di tutti i giorni magari anche lavorativamente parlando. Nel contempo però questo nuovo mondo "irreale" applicato alla realtà risulta quanto mai affascinante e ci si potrebbe ritrovare a camminare in una via delle nostre città dove appare improvvisamente un varco in un mondo "fantastico" in cui è possibile addirittura entrare.

 

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
jepessen07 Luglio 2017, 09:33 #1
Vabbe' stica@@I, hanno infilato un modello 3D dentro il visore e gli hanno dato la possibilita' di cambiare colore... Non e' che ARKit sia meglio di altre alternative a riguardo, e proprio il minimo sindacale...

https://www.youtube.com/watch?v=29xnzxgCx6I

Anche con la configurazione di auto:

https://www.youtube.com/watch?v=PO2Jqdbsllw

Quindi non mi pare tutta sta notiziona...
mattewRE07 Luglio 2017, 10:00 #2
Originariamente inviato da: jepessen
Vabbe' stica@@I, hanno infilato un modello 3D dentro il visore e gli hanno dato la possibilita' di cambiare colore... Non e' che ARKit sia meglio di altre alternative a riguardo, e proprio il minimo sindacale...

https://www.youtube.com/watch?v=29xnzxgCx6I

Anche con la configurazione di auto:

https://www.youtube.com/watch?v=PO2Jqdbsllw

Quindi non mi pare tutta sta notiziona...


Sinceramente, ARKit gira senza hardware dedicato (neanche con fotocamere stereo) rispetto a HoloLens (che ho provato: funziona MALE) o Project Tango.
ARKit con pochissimo lavoro (progetti amatoriali, applicazioni sviluppate di un paio di giorni per puro divertimento, ecc... ) permette di ottenere una precisione molto elevata. E' una soluzione full-software, disponibile per milioni di dispositivi già in mano alle persone.

Il discorso come al solito non è: "Apple ha inventato la realtà aumentata", ma ha rilasciato una libreria usabile da un bambino di due anni che funziona senza hardware dedicato con una precisione parecchio elevata (forse migliore di quella già disponibile per altre piattaforme, nonostante i requisiti hardware vincolanti).

https://www.youtube.com/watch?v=z7DYC_zbZCM

Il mio dubbio è questo: non essendo cross-platform non so quanto prenderà piede. Le applicazioni con realtà aumentata le vedo applicate in posti dove TUTTI (Android e iOS) vorrebbero magari farne uso. E se voglio fare un'applicazione ad esempio per un museo compilare cross-platform è un buon risparmio di soldi. Quindi alla fine (salvo collaborazioni, tipo Apple/Ikea) si preferirà un Toolkit cross-platform (tipo per Unity) con potenzialità inferiori, ma fruibili da tutti. Quindi ARKit potrebbe non avere il successo desiderato.
jepessen07 Luglio 2017, 12:08 #3
Sul fatto che funzioni male non sono d'accordo.. Lo stiamo valutando per una soluzione di training su mezzi militari e ti posso dire che per noi e' parecchio accurato andando ad indicare con estrema precisione le posizioni degli switch da premere sui cockpit per eseguire determinate procedure, oltre a delle rappresentazioni tridimensionali che si muovono con estrema precisione nell'ambiente; almeno questo e' il feedback del cliente.

Che la libreria sia usabile anche da un bambino ho i miei dubbi, magari e' vero ma non mi pare che le librerie Tango oppure HoloLens siano cosi' difficili da utilizzare, o almeno mi piacerebbe vedere un esempio pratico in cui si dimostra che nell'eseguire la stessa operazione (anche quella del video), le librerie concorrenti siano davvero piu' complicate di quelle di ARKit, e che uno con esperienza nulla in programmazione (per me quella e' la definizione di bambino in questo contesto) senza studiare niente riesca a mettere su questo esempio.
NickNaylor07 Luglio 2017, 12:14 #4
il render è bruttino ma il tracking è veramente perfetto.
recoil07 Luglio 2017, 12:58 #5
Originariamente inviato da: mattewRE
Il mio dubbio è questo: non essendo cross-platform non so quanto prenderà piede. Le applicazioni con realtà aumentata le vedo applicate in posti dove TUTTI (Android e iOS) vorrebbero magari farne uso. E se voglio fare un'applicazione ad esempio per un museo compilare cross-platform è un buon risparmio di soldi. Quindi alla fine (salvo collaborazioni, tipo Apple/Ikea) si preferirà un Toolkit cross-platform (tipo per Unity) con potenzialità inferiori, ma fruibili da tutti. Quindi ARKit potrebbe non avere il successo desiderato.


il problema è quello
ma è anche vero che per certi tipi di applicazione per ora te ne puoi fregare di Android
prendiamo ad esempio Ikea, avrai il catalogo disponibile su tutti e solo per Apple la parte AR per mettere i mobili nella stanza
i tuoi clienti Android non hanno la feature? sti cazzi

io sto lavorando a qualcosa di simile e l'input che abbiamo ricevuto è proprio "sti cazzi", cioè fate pure per Apple la parte AR e su Android rimaniamo come siamo attualmente

comunque arriverà qualcosa anche per Android e qualcuno di buona volontà farà il solito wrapper per usare un set di funzionalità AR su entrambe le piattaforme senza diventare matti
jepessen07 Luglio 2017, 14:52 #6
Originariamente inviato da: recoil
il problema è quello
ma è anche vero che per certi tipi di applicazione per ora te ne puoi fregare di Android
prendiamo ad esempio Ikea, avrai il catalogo disponibile su tutti e solo per Apple la parte AR per mettere i mobili nella stanza
i tuoi clienti Android non hanno la feature? sti cazzi

io sto lavorando a qualcosa di simile e l'input che abbiamo ricevuto è proprio "sti cazzi", cioè fate pure per Apple la parte AR e su Android rimaniamo come siamo attualmente

comunque arriverà qualcosa anche per Android e qualcuno di buona volontà farà il solito wrapper per usare un set di funzionalità AR su entrambe le piattaforme senza diventare matti


Non voglio offendere nessuno, per carita', ma chi dice "sti c@@@I" non e' proprio un genio del marketing...

Giusto un link fra i tanti:

http://mobile.hdblog.it/2017/05/23/...escita-Gartner/

Non e' che se sviluppi solo per iOS lasci le briciole eh... si tratta di una grossissima fetta di mercato, quindi uno dovrebbe anzi sviluppare prima per android per raggiungere piu' persone a parita' di investimenti (faccio l'ipotesi che i costi per sviluppare una stessa feature per iOS o Android sia piu' o meno uguale, cosa che nell'esperienza mia si verifica spesso). Se uno lo fa per soldi e non per passione dovrebbe vedere pure le quote di mercato invece che sviluppare solo per I dispositivi fighi...
mattewRE07 Luglio 2017, 15:28 #7
Originariamente inviato da: jepessen
Non voglio offendere nessuno, per carita', ma chi dice "sti c@@@I" non e' proprio un genio del marketing...

Giusto un link fra i tanti:

http://mobile.hdblog.it/2017/05/23/...escita-Gartner/

Non e' che se sviluppi solo per iOS lasci le briciole eh... si tratta di una grossissima fetta di mercato, quindi uno dovrebbe anzi sviluppare prima per android per raggiungere piu' persone a parita' di investimenti (faccio l'ipotesi che i costi per sviluppare una stessa feature per iOS o Android sia piu' o meno uguale, cosa che nell'esperienza mia si verifica spesso). Se uno lo fa per soldi e non per passione dovrebbe vedere pure le quote di mercato invece che sviluppare solo per I dispositivi fighi...


la realtà è ben diversa (dati vecchi, ma almeno totalmente reali e oggettivi, a distanza di due anni la differenza è meno marcata, ma il ROI su iOS è decisamente migliore):
http://blog.monumentvalleygame.com/...lley-in-numbers
Nessuno in realtà vorrebbe sviluppare su Android con priorità

(che poi: molti cellulari Android attualmente venduti neanche hanno un giroscopio, quindi oddio...)
mattewRE07 Luglio 2017, 15:41 #8
Originariamente inviato da: jepessen
Sul fatto che funzioni male non sono d'accordo.. Lo stiamo valutando per una soluzione di training su mezzi militari e ti posso dire che per noi e' parecchio accurato andando ad indicare con estrema precisione le posizioni degli switch da premere sui cockpit per eseguire determinate procedure, oltre a delle rappresentazioni tridimensionali che si muovono con estrema precisione nell'ambiente; almeno questo e' il feedback del cliente.


Io l'ho provato per un'applicazione simile: un tutorial mixed reality per fare un'ecografia. Per via delle condizioni di luce molto restrittive l'esperienza di visione è a di poco patetica (quindi per me il prodotto è già un fail, ma questo è un altro discorso). Ma per quanto riguarda il tracking: agganciare oggetti virtuali su superfici reali un po' particolari risultava poco affidabile. Si trattava di un software in beta / sviluppo ma ho avuto l'impressione che non fosse colpa degli sviluppatori la proprio del plugin per Unity usato.
Inoltre ripeto: la soluzione Apple gira su cellulari senza hardware dedicato per AR e funziona molto bene. Probabilmente su iPhone 8 ci saranno ulteriori improvements grazie a hardware più specifico. Hololens e Tango, non mi sembrano ugualmente "potenti".

Ritiro la questione "libreria usabile da un bambino": era ovviamente una esagerazione e ovviamente per il programmatore non fa differenza. Quello che vedo è che dopo appena DUE giorni dalla presentazione dell'ARKit in beta (quindi poca documentazione, Q&A su stackoverflow, ecc..) erano già state mostrate applicazioni molto carine per iOS. Meglio di quanto visto in giro ultimamente (non che passi il tempo a spulciare tra applicazioni per AR, in realtà.
jepessen07 Luglio 2017, 15:49 #9
Originariamente inviato da: mattewRE
la realtà è ben diversa (dati vecchi, ma almeno totalmente reali e oggettivi, a distanza di due anni la differenza è meno marcata, ma il ROI su iOS è decisamente migliore):
http://blog.monumentvalleygame.com/...lley-in-numbers
Nessuno in realtà vorrebbe sviluppare su Android con priorità

(che poi: molti cellulari Android attualmente venduti neanche hanno un giroscopio, quindi oddio...)


Su questo hai pienamente ragione, ma si tratta di un caso differente rispetto al precedente: questi dati si riferiscono a gente che acquista un prodotto sullo store (fra l'altro io lo acquistai per Android e ne fui felicissimo, sapessi programmare io certe cose....). Il caso precedente riguarda un'applicazione il cui fine per guadagnare non e' il costo dell'applicazione in se, ma raggiungere quanta piu' gente possibile per convincere a comprare prodotti ikea... A parita' di probabilita' (es una persona su 20 si fa convincere da questa feature per acquistare un prodotto), guadagnano di piu' con android che non con iOS. si tratta di monetizzazioni diverse che richiedono strategie diverse.
mattewRE07 Luglio 2017, 15:53 #10
Originariamente inviato da: jepessen
Su questo hai pienamente ragione, ma si tratta di un caso differente rispetto al precedente: questi dati si riferiscono a gente che acquista un prodotto sullo store (fra l'altro io lo acquistai per Android e ne fui felicissimo, sapessi programmare io certe cose....). Il caso precedente riguarda un'applicazione il cui fine per guadagnare non e' il costo dell'applicazione in se, ma raggiungere quanta piu' gente possibile per convincere a comprare prodotti ikea... A parita' di probabilita' (es una persona su 20 si fa convincere da questa feature per acquistare un prodotto), guadagnano di piu' con android che non con iOS. si tratta di monetizzazioni diverse che richiedono strategie diverse.


e io concordo su questo. Come detto sopra, secondo me ARKit -per quanto mi piaccia e lo consideri davvero fatto bene- non credo verrà impiegato così tanto. Perché appunto all'Ikea o in un museo ci vanno tutti. Oppure PokemonGO: sul palco hanno mostrato una piccola app di demo con ARKit davvero interessante. Ma ARKit a mio parere non verrà mai preso davvero in considerazione nel ramo principale di sviluppo, dove attualmente con uno stesso toolkit sfornano sia per iOS che Android. Vorrebbe dire raddoppiare il lavoro per offrire un'esperienza di gioco migliore solo agli utenti iOS.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^