Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Componenti Hardware > Schede Video > Tweaking/Modding/Overclocking

Assassin's Creed Unity: ecco com'è la grafica su PC
Assassin's Creed Unity: ecco com'è la grafica su PC
In questo articolo ci concentriamo sugli aspetti tecnici della grafica della versione PC di Assassin's Creed Unity e, in particolare, valutiamo l'apporto della suite NVIDIA GameWorks. Purtroppo Assassin's Creed Unity ha avuto molte problematiche tecniche nella fase di lancio, ma allo stato attuale delle cose, benché ci siano problemi ancora con le texture e con lo streaming del mondo di gioco, è perlomeno giocabile.
Entrate con noi in Vertu: nella boutique e nel mondo di servizi come Concierge
Entrate con noi in Vertu: nella boutique e nel mondo di servizi come Concierge
Vertu sta ai telefonini come i marchi di lusso degli orologi stanno ai cronografi ipertecnologici. Oltre alla CPY c'è di più: c'è una cura artigianale di ogni terminale, ci sono materiali di prima qualità e servizi esclusivi. Entrate con noi nel mondo Vertu
COH2: Ardennes Assault, l'Offensiva delle Ardenne come mai vista prima!
COH2: Ardennes Assault, l'Offensiva delle Ardenne come mai vista prima!
Da ieri è disponibile la prima espansione a giocatore singolo per Company of Heroes 2 dopo l'uscita di The Western Front Armies. Campagna dinamica e forte personalizzazione delle compagnie sono tra i punti di forza di questo corposo lavoro ma forse i ragazzi di Relic avrebbero dovuto aggiustare leggermente il prezzo di lancio, per noi troppo alto.
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Discussione Chiusa
 
Strumenti
Old 31-03-2004, 19:49   #1
Raven
Senior Member
 
L'Avatar di Raven
 
Iscritto dal: Nov 1999
Città: Trentino
Messaggi: 30501
Guida all'overclock delle Schede Video!

PICCOLA GUIDA ALL’OVERCLOCK DELLE SCHEDE VIDEO.

Autori della guida: Dieg, Seccio, ati 7500

PRIMA DI INIZIARE :

IMPOSTAZIONI OTTIMALI DELLE OPZIONI DEL BIOS RELATIVE ALLE PERFORMANCE 2D/3D


Ritengo questa parte fondamentale in un approccio volto a migliorare le prestazioni del pc, prescindendo dal fatto che in questa guida vogliamo approfondire soltanto l’overclock della scheda video; infatti le impostazioni di default di ogni bios non sempre sono volte ad ottenere le massime prestazioni pur conservando una totale stabilità. Per brevità e chiarezza mi limiterò ad elencare le opzioni su cui “mettere mano”, a consigliarne un valore e a spiegarne il motivo.

• SPREAD SPECTRUM: questo parametro serve a ridurre l’EMI (ElectroMagnetic Interference) a scapito però della stabilità complessiva del sistema. Oltretutto può limitare seriamente qualsiasi tipo di overclock. Consiglio quindi di settarlo su DISABLED o, se presente, sul valore SMART CLOCK.
• VIDEO BIOS SHADOW: con questa opzione è possibile trasferire il codice del BIOS della scheda grafica dalla lenta ROM alla più veloce RAM. Il guadagno di tempo dell’avvio del sistema è praticamente nullo e, a volte, il trasferimento alla RAM è causa di problemi. Quindi impostatelo su DISABLED.
• AGP APERTURE SIZE: il valore ottimale di questo parametro varia tra 64 e 128 MB, a patto che la memoria del sistema sia uguale o superiore a 256 MB. Comunque, impostare un’apertura AGP superiore a 128 MB non porta quasi mai benefici, anzi, la tabella GART attraverso la quale Windows controlla il tutto può assumere dimensioni enormi, a discapito proprio delle prestazioni e della stabilità. Se avete meno di 256 MB di RAM (spero proprio di no, ormai la ram costa poco, e con meno di 256 MB non si fa quasi più nulla di buono) impostate questo valore a 32 MB.
• AGP MODE: scegliendo tra 1x, 2x, 4x e 8x impostate il massimo valore consentito dalla vostra scheda grafica. Su alcuni chipset la modalità 8x causa problemi, ad esempio blocchi di sistema durante applicazioni 3D, schermate blu ecc. se questo è il vostro caso (ovviamente dopo aver escluso tutte le altre possibili cause), settatelo a 4x.
• AGP DRIVING CONTROL: lasciatelo su AUTO, a meno che non sappiate esattamente il valore esadecimale che permette alla scheda video di dialogare correttamente col bus AGP! :P
• AGP FAST WRITE: abilitare questo parametro non solo non porta nessun tipo di beneficio, ma va a minare la stabilità del sistema oltre che ridurre di un certo margine l’eventuale overclock dell’FSB del sistema. Oltretutto può creare problemi con alcune schede PCI. Abilitatelo solo se non avete NESSUN tipo di problema (AGP fast write è disponibile solo sulle schede Radeon 8500 e superiori, quindi chi ha dalla 7500 in giù può disabilitarlo e mettersi l’anima in pace)
• AGP MASTER 1WS WRITE/READ: come il fast write, questi parametri non influiscono sulle prestazioni ma possono provocare la comparsa di artefatti su scene 3D, poiché riducono i timings del bus AGP a valori inferiori alle specifiche ufficiali (il valore standard è 2, questo parametro lo porterebbe a 1). Impostateli entrambi su ENABLED a meno che non abbiate problemi di stabilità o artefatti.
• SYSTEM BIOS CACHEABLE: questo parametro consente di “cachare” (cioè elaborare nella cache L2 del processore di sistema) il BIOS. Opzione ovviamente inutile nonché obsoleta, che “ruba” tempo prezioso alla CPU. Impostarlo su DISABLED
• VIDEO BIOS CACHEABLE: stesse motivazioni della voce sopra, DISABLED.
• VIDEO RAM CACHEABLE: questa opzione può trarre in inganno, visto che ad una prima occhiata può sembrare vantaggioso elaborare la RAM video utilizzando la cache L2 del processore. In realtà, la quantità di ram ad essere “cachata” è molto inferiore ai quantitativi oggi standard (64/128MB). Infatti, stiamo parlando di qualche centinaio di KB, valore comprensibile per le schede di un tempo che avevano solo 256 KB di memoria video. Anche questa opzione “mangerebbe” tempo prezioso alla CPU. Impostarlo su DISABLED.
• PCI/VGA PALETTE SNOOP: questa opzione era utile ai tempi d elle schede grafiche che offrivano soltanto 256 colori. Le Radeon vanno ben al di là di questo limite, impostatela su DISABLED.
• ASSIGN IRQ FOR VGA: naturalmente ENABLED.
• INIT DISPLAY FIRST: se avete una scheda AGP oppure una AGP e una PCI e volete avviare per prima l’AGP, impostate questa voce su AGP.

Gli ultimi consigli:

La voce PNP OS installed va settata su NO nella maggior parte dei casi, questo permette una migliore distribuzione degli IRQ. Sempre a proposito degli IRQ, disabilitate le porte (seriali, parallele, USB) che non usate, avere IRQ liberi non fa mai male.
Cercate di ottimizzare i timings delle RAM impostandoli via via a valori inferiori e testando il PC con applicazioni come SuperPI http://www.madeinsoftware.it/openlab...superpi_11.zip , Prime95, 3DMark2001SE http://www.futuremark.com/download/?3dmark2001.shtml , 3DMark2003 http://www.futuremark.com/download/?3dmark03.shtml , i 64KB demo fr-014, fr-019, fr-030, Squish (questi sono piccoli ma tosti, lo vedrete dalla temperatura che raggiunge il processore, e in più sono bellissimi a vedersi) e settandoli ai valori contemporaneamente più stabili e più veloci.
Ultimo ma non ultimo, DISABILITATE l’APM se il vostro PC (BIOS + Sistema operativo) è compatibile ACPI. Ciò vi risparmierà molte arrabbiature dovute a malfunzionamenti vari (schermi che si spengono da soli, pc che non si risvegliano dallo standby ecc.) :P




INIZIAMO CON L’OVERCLOCK!


Cosa significa overcloccare? Significa portare le frequenze di un componente oltre i valori impostati di default dal costruttore/produttore. Quello sulle schede video, a mio parere, è uno degli overclock più semplici e meno “pericolosi”, nel senso che molto difficilmente riusciremo a danneggiare fisicamente la scheda, a meno che non mettiamo mano ai voltaggi della scheda stessa o alziamo la frequenza del bus AGP. L’unico ostacolo da superare è come vedremo il CALORE, oltre alla naturale tolleranza di ogni singola scheda (ogni scheda ha il suo limite che può non dipendere da un valore molto alto di temperatura). Quindi innanzitutto diamo un'occhiata all'aerazione del case, verificando che sia ottimale, alla corretta aderenza del dissipatore sulla vpu e magari verificare che la pasta non sia secca o di cattiva qualità, e in tal caso sotituirla (questo passo è riservato agli esperti, in quanto in mani non propriamente “professionali” la scheda può finire male!).



OVERCLOCK SCHEDE ATI


Ora siamo pronti a partire. Avete installato correttamente gli ultimi driver del chipset della vostra scheda madre, le ultime DirectX e gli ultimi Catalyst (mi raccomando rispettate la sequenza)? Bene, così eviteremo in partenza eventuali problemi che sicuramente non saranno dovuti all’overclock. Innanzitutto verificate la temperatura della vostra scheda (PCB, RAM, GPU) a frequenze default con il metodo più semplice e casalingo, un dito (avendo cura di scaricare a terra l’elettricità statica, questo si può fare toccando una qualsiasi superficie metallica o toccando proprio il pavimento :P). Le Radeon 7000/7200/7500/9600 al tatto non sono molto calde, la 7500 addirittura anche in overclock è appena tiepida. La serie 9500/9700/9800 invece produce un calore non indifferente. Comunque, se vi sembra troppo alta già a default, cominciate a considerare l’opzione di comprare una ventola 8x8 (o più grande se ci sta) e disporla in modo che soffi aria perpendicolarmente al PCB della scheda, cioè installandola nel pannello laterale sinistro del case. Nel caso specifico delle 9500-9700-9800 se notate che il il core in overclock scaldi troppo, e volete comunque salire ancora con le frequenze, considerate l’idea di cambiare il dissipatore della vostra radeon (9500-9700-9800) in questo caso sarebbe consigliabile montare un buon prodotto. Fra i migliori troviamo (in italia):

• Microcool Northpole, http://www.microcool.it/index1.asp?ris=1024&lin=in
• Zalman ZM80A-HP, http://www.zalman.co.kr/english/product/zm80a-hp.htm (passivo, quindi è doveroso usare qualche ventola 8X8 montata sul dissipatore, anche downvoltata per evitare di far troppo rumore).
• Thermaltake Crystal Orb http://www.thermaltake.com/products/...crystalOrb.htm per chi non vuole spendere troppo.


Se lo ritenete opportuno (solo per le 9500-9700) potete tentare di togliere la cornice che protegge il core della scheda video. Ma è un'operazione abbastanza rischiosa, perchè potreste danneggiare irrimediabilmente la scheda; magari questa operazione la potete fare in seguito, se proprio volete spingere al massimo la vostra scheda. Se non li avete già sulla scheda video, è utile mettere dei piccoli dissipatori per le RAM. Per incollarli ai chip, potete usare i nastri termoconduttivi biadesivi, (vanno più che bene per il nostro scopo, infatti i dissipatori per le RAM video non sempre aumentano il limite di overclock come si pensa, ma migliorano la stabilità della scheda in caso di temperature già @default troppo alte).

Prima di compiere quest’ultima operazione, controllate gli ultimi 2 numerini della scritta sui chip di RAM, quella sarà la latenza in nanosecondi di tale ram; ovviamente più basso sarà il valore maggiori frequenze la scheda potrà raggiungere. Questo valore serve anche per calcolare, IN VIA DEL TUTTO TEORICA, la frequenza massima a cui le RAM sono progettate per funzionare, attraverso la formula 1000/nsRAM. Ad esempio, la mia Radeon 7500 64 MB DDR Built by ATi ha delle memorie Hynix da 4.0 nanosecondi, e la loro frequenza di default è 460 MHz (230x2 essendo DDR). Eseguendo il calcolo 1000/4 abbiamo un valore 250 (MHz), ciò significa che la RAM sulla mia scheda in realtà è downcloccata (non chiedetemi il perché ) rispetto alla frequenza a cui è sicuramente in grado di operare in modo stabile. Sono stato quindi in grado di portare la frequenza effettiva delle memorie della mia scheda a ben 500 MHz.



OVERCLOCK RADEON 8500-7500-7200-7000


La domanda sorge spontanea: “Che programma devo usare per overcloccare?” E come ci si potrebbe aspettare, su internet troviamo più di un’alternativa: da Powerstrip a Rivatuner a Rage3D tweak. Io andando probabilmente contro il parere di qualcuno, mi sento di sconsigliare tutti e tre questi programmi, perché a mio parere troppo invasivi, in favore di uno molto più semplice e immediato da usare, Radclocker http://www28.brinkster.com/chrisww1942/download.htm , che oltretutto ha il vantaggio di “pesare” solo poche centinaia di kilobyte e di non rimanere residente in memoria una volta installato. Questo programma crea una tab all’interno del control panel ATi denominata ATi clock rate, attraverso la quale si possono impostare indipendentemente i valori di GPU e RAM, e proprio questa è la forza del programma: senza dover viaggiare tra pulsanti e finestre vari abbiamo il pannello per l’overclock laddove ci serve, ad un passo da tutte le altre opzioni relative alla scheda video.
Per testare l’overclock ci serviremo di: 3DMark2001SE ( http://www.futuremark.com/download/?3dmark2001.shtml ) , 3DMark03 ( http://www.futuremark.com/download/?3dmark03.shtml ) Aquamark 3 ( http://www.gamershell.com/download_3397.shtml ) e un gioco a scelta, come Quake3 o UT2003. Procediamo a passi di 10 MHz per la GPU, e a ogni passo testiamo il risultato con i benchmark elencati, magari ripetendoli due o tre volte per garantire l’attendibilità dei risultati. Per le schede Radeon 7500, gli artefatti dovuti ad un overclock eccessivo della GPU si manifestano con grosse righe verticali tratteggiate che appaiono prima sugli oggetti chiari (ad esempio le corna del dragone in Dragothic, il secondo test di 3DMark2001), poi piano piano si applicano a tutta l’immagine 3D. Appena raggiunto il limite, scendiamo di 5 MHz per vedere se gli artefatti persistono: se è così, giù di altri 5MHz, se no, questo dovrebbe essere il limite della GPU della scheda. Per le RAM, gli artefatti si manifestano con le lettere dei testi distorte o comunque con poligoni dai colori falsati, quindi sono più facili da individuare rispetto a quelli della GPU. Anche qui saliamo a passi di 10 MHz, testando ad ogni step la qualità dell’overclock. Una volta trovato il limite per GPU e RAM (ripeto, questo nel caso di nessuna modifica hardware) dovremmo essere riusciti ad avere un overclock praticamente SICURO, cioè del quale non dovremo particolarmente preoccuparci, e lo potremo tenere attivo anche quando al pc non ci giochiamo . Per quanto riguarda sempre la Radeon 7500, sembra che l’overclock della RAM dopo un certo limite non porti più nessun beneficio, anche se apparantemente sembra si possa salire oltre i 350 MHz senza vedere l’ombra di un artefatto; per quanto riguarda le Built by ATi tale limite è fissato a 250 MHz. Comunque, il fill rate del chip, essendo dotato di sole 2 pipeline al pari del Radeon 7200, non riesce praticamente mai a saturare la banda (a patto che il bus memoria sia sempre a 128 bit) quindi l’overclock della memoria va spinto fin dove questo porta benefici effettivi.
Il Radeon 7000 o VE è un caso a parte. Essendo dotato di una sola pipeline, del bus memorie a 64 bit ed essendo sprovvisto del motore T&L Charisma Engine proprio delle altre Radeon, non è molto sensibile all’overclock; comunque questa scheda è indirizzata prevalentemente ad un indirizzo office, in quanto inadeguata all’utilizzo con i videogiochi anche di vecchia generazione. Basti sapere che le sue prestazioni sono superiori di poco a quelle di una Matrox G400 .
La Radeon 8500, con i suoi successori 9000, 9100 (8500 con frequenze più basse) e 9200 (9000 con supporto AGP 8X) è un chip certamente più complesso del R100 e RV200, in quanto dotato di completo supporto DirectX 8.1 e fornito di ben 4 pipeline. Quindi, in questo caso è proprio la memoria a far da collo di bottiglia. Ciò si vedrà facilmente quando si proverà ad overcloccare solo il core: i miglioramenti ci saranno, ma non saranno equivalenti a quelli che si otterranno overcloccando GPU e memoria assieme. L’unico problema della 8500 è che già a default scalda parecchio e assorbe molta corrente dallo slot AGP. Quindi per overcloccare bene questa serie di schede serve anche un buon alimentatore.



OVERCLOCK RADEON 9500/PRO - 9600/PRO/XT - 9700/PRO - 9800/PRO


Prima di iniziare, controllate se che la scheda ha il bios sbloccato o meno (ad esempio sulla mia 9500PRO è bloccato),: per verificarlo in modo semplice bisogna provare ad alzare le frequenze di core e/o ram; se la schermata si blocca, si riavvia il pc, o semplicemente l'overclock non viene applicato,significa che il bios è bloccato. Per i riferimenti sul cambio del bios vi rimando a questo thread (LINK).
Per le schede con il bios già sbloccato, per iniziare ad overcloccare bastano i Catalyst originali che troviamo sul sito ATi http://www.ati.com/ e Radclocker http://www28.brinkster.com/chrisww1942/download.htm .

Per le schede con un bios bloccato si può decidere di:

• Cambiare il Bios bloccato sostituendolo con uno sbloccato. Una lista di Bios sbloccati la troviamo all’indirizzo web www.radeonitalia.it. Questa operazione non è così facile come può sembrare, e il suo unico vantaggio è che così facendo per overcloccare si possono continuare ad usare i Catalyst certificati senza ricorrere a versioni modificate. Inoltre, scaricando Bios con frequenze default più alte, si andrà a effettuare un overclock “via hardware”, senza doversene occupare in seguito con programmi di terze parti.
• Utizzare i driver OMEGA http://www.omegacorner.net o anche i NEUTRAL CATALYST e scegliendo la modalità hacked o la softmod @9700 (non preoccupatevi perchè se non avete una 9500 non vi attiva nessuna strana mod e non fa danni, semplicemente vi sblocca il bios permettendovi di overclockare con tutte le apposite utility. Se invece avete una 9500 (liscia, NON Pro) questa modalità, cercherà di abilitarvi la mod@9700. Per ulteriori informazioni su questa modifica, vi rimando a questo thread http://forum.hwupgrade.it/showthread...hreadid=440862

Ultimata l'installazione di questi driver, potete installare il programma di overclock già incluso nel pacchetto Omega o installare voi un programma a vostra scelta. Fra i migliori segnalo:

• Radclocker(Win2K/XP) http://www28.brinkster.com/chrisww1942/download.htm
• Rage3DTweak http://www.rage3d.com/r3dtweak/
• Rivatuner http://www.guru3d.com/rivatuner/
• Powerstrip http://www.entechtaiwan.net/ps.htm

Il primo svolge solo le funzioni per l’overclock, mentre gli altri tre hanno anche varie opzioni per tweakare le impostazioni più nascoste dei driver. Personalmente preferisco usare Radclocker, sia per il fatto che è già integrato nei driver Omega (usati da me), sia perchè lo trovo molto semplice e per niente invasivo.

Adesso può iniziare il divertimento! (Queste operazioni sono riferite all'overclock tramite Radclocker):

Click destro del mouse sul Desktop – proprietà – impostazioni – avanzate – clock rate. Ci ritroviamo davanti a questo pannello:

Per prima cosa spuntiamo la casellina ENABLE CLOCK RATE CHANGE. Ora osserviamo i due slide (levette) che ci permetteranno di cambiare le frequenze di core e ram.Clicchiamo su ADVANCED, e spostiamo lo slide su un valore che ci permetterà l’incremento delle frequenze in modo molto controllabile, quindi intorno a 2.25 (il valore Increment).
Clicchiamo ok e ritorniamo alla schermata precedente. Ora spostiamo gli slide verso l'alto, incrementando a passi di 5-10 MHz i valori di GPU e delle RAM, anche indipendentemente (cioè verificando prima il limite della GPU e poi quello delle memorie) e fissiamo il valore premendo SET. Facciamo dei test ogni volta che fissiamo un valore, per verificare se l’overclock della scheda è stabile. Appena ci accorgiamo che il miglioramento di prestazioni non è più proporzionale all’overclock ci conviene abbassare il limite di “salita” a passi di 5-3 MHz per evitare blocchi di sistema. però.....realmente.......anche se si consiglia di fare sempre piccoli passi in overclock...bisogna però sapere, che il passo più piccolo che si può fare .....è sempre di 6,75mhz per gli R300 e R350... rivatuner invece, anzi si è creata una brutta fama, perchè molti credono che non applichi per bene l'overclock...quando in realtà è l'unico programma che lo fa in maniera REALE......che oltre al clock teorico , fa vedere anche quello reale.
Mentre rad clocker fa vedere SOLO quello reale. (che viene rilevato dal programma).

Per fare questi test si possono usare diversi programmi e benchmark. Personalmente provo con il 3DMark 2003 e con il 3DMark 2001SE, eseguendo solo i primi 4 game test. Se volete avere una stima più accurata, settate il 3DMark in modo da andare in looping almeno per 5 volte. Se non notate artefatti (texture corrotte, strane righette per lo schermo, o strani quadretti neri) o freeze e riavvii, bene, significa che la scheda tiene l'overclock! Quindi procediamo aumentando le frequenze, fino a trovare il loro “limite”, cioè al punto in cui vedremo artefatti, oppure freeze dell’immagine (di solito per le ram ci sono artefatti, per il core riavvii o freeze). Se vedete uno di questi effetti diminuite le frequenze a passi di circa 5 MHz fino a che la scheda è perfettamente stabile e non presenta alcun artefatto. Possiamo anche provare qualche gioco per vedere effettivamente come si comporta la scheda nell’utilizzo reale. Se tutto vi sembra a posto, potete tornare nel pannello dell'overclock e decidere se fare il boot con i valori di default (bios default) o con i valori appena modificati (use current).
Se per caso fate il boot con frequenze troppo alte, e non vi visuallizza correttamente il desktop o si blocca prima...entrate in windows in modalità provvisoria (premette F8 prima del caricamento di windows), disabilitando il servizio Radeon Probe. Così facendo, il sistema si avvierà con frequenze default.
Se volete verificare i benefici dell'overclock in termini di fps scaricate Fraps http://www.fraps.com/downloads.htm e controllate il framerate nei giochi e nelle applicazioni 3D.



OVERCLOCK SCHEDE NVIDIA


Come per qualsiasi scheda video , anche le nVidia hanno bisogno di un programma apposito per effettuare l’overclock della scheda. Rivatuner è fatto su misura per le schede nVidia grazie alla duttilità dei driver Detonator. Ad esempio, è possibile eseguire alcune operazioni sulla gestione dell’OpenGL, come abilitare la modalità NV30emulate.
Un altro programma da utilizzare è PowerStrip. Fra i due io consiglierei vivamente Rivatuner, che lo uso tutt’ora che ho una scheda video ATi. Per chi invece non volesse utilizzare nessuno di questi due programmi , c’è una terza scelta, abilitare un pannello “nascosto” dei driver.
Il pannello è facilissimo da abilitare: apriamo il registro di controllo di Windows; sulla sinistra troviamo le varie sezioni, mentre sulla destra, il contenuto di ogni sezione.
Eseguiamo questo percorso:

HKEY_LOCAL_MACHINE -> Software -> nVidia Corporation ->nVtweak

Adesso andiamo nella parte destra , tasto destro -> nuovo -> Valore Dword
Nominiamo questa nuova voce , CoolBits , e diamogli come valore 0000003
Chiudendo il registro di controllo di Windows e riaprendo successivamente quello avanzato della vostra scheda video nVidia, potrete vedere che si è aggiunto un pannello. Dopo aver vistato l’opzione per rendere “visibile” la scala del clock del core e delle memorie, riavviate, e da quel momento in poi siete liberissimi di agire sulle frequenze della vostra scheda video .
Qualsiasi programma o utility sceglierete, agite come sempre con cautela, alzando piano piano le frequenze di 10 MHz all’inizio, per poi calare fino a 5 e 3 MHz, man mano che crescete con le frequenze.
Tempestate la scheda di benchmark e aguzzate la vista per controllare che non appaiono i primi puntini, o le prime texture sparate a caso. In questo caso, abbassate le frequenze fino all’ultima prova funzionante, e alzatele di un valore minore; ad esempio se prima avete alzato la scheda di 10 MHz , ora provate ad alzarla solo di 5 MHz. Durante le prime prove potete tranquillamente alzare insieme sia il clock del Core che delle RAM, ma dopo un po’ fareste bene a trovare un limite, dei due componenti singolarmente. E poi cercare di abbinare i due overclock .







Una precisazione, chi ha un sistema con processore overclockato, senza FIX AGP/PCI, controlli bene la frequenza dell’ AGP. Questa frequenza è molto importante perché se eccessivamente alta, oltre 70 MHz, si rischia di indebolire (quindi clock più bassi) o falsare l’overclock della vostra scheda video .
In altre parole, un overclock fatto al limite della capacità fisica della scheda video con frequenze a 66mhz dell’AGP, potrebbe non reggere più con un clock, anche leggermente più alto, del vostro slot AGP.
Sta a voi quindi cercare un equilibrio, non solo fra il clock del Core e delle DDR, ma anche, per chi ha una piattaforma overclockata priva di FIX , un equilibrio con la frequenze della vostra AGP.
Una volta che avete deciso a quanto tenere il clock della scheda video, potete sempre tramite Rivatuner o i CoolBits abilitare queste frequenze all’avvio di Windows. Un altro sistema sarebbe quello di flashare il BIOS della scheda con uno dotato di frequenze più alte, di modo che ogni volta che alla scheda viene data corrente, questa si accende immediatamente con le frequenze alzate. (cmq direi che non è proprio il caso…)
__________________
Epilogo...

Ultima modifica di Raven : 30-07-2004 alle 10:41.
Raven è offline  
 Discussione Chiusa


Assassin's Creed Unity: ecco com'è la grafica su PC Assassin's Creed Unity: ecco com'è la gra...
Entrate con noi in Vertu: nella boutique e nel mondo di servizi come Concierge Entrate con noi in Vertu: nella boutique e nel m...
COH2: Ardennes Assault, l'Offensiva delle Ardenne come mai vista prima! COH2: Ardennes Assault, l'Offensiva delle Ardenn...
Thecus, nuovi NAS con Windows Storage Server 2012 R2 Essentials Thecus, nuovi NAS con Windows Storage Server 201...
Parrot Jumping Sumo, un mini drone tutto salti e acrobazie Parrot Jumping Sumo, un mini drone tutto salti e...
Fujifilm X-T1: a dicembre in arrivo il n...
Battlefield 5 manterrà lo scenario milit...
iOS 8.1.1 più stabile, ma le pres...
Tree of Savior, un altro protagonista de...
Consistenti sconti per i giochi PC Squar...
Amazon.it annuncia otto giorni di sconti...
Al via i festeggiamenti per il decimo an...
Skype integrato anche in Office Online
NVIDIA Tesla K80, Nokia N1 e Far Cry 4 i...
Corning presenta Gorilla Glass 4: proget...
Huawei raggiunge un milione di smartphon...
Ecco cosa fa l'uso prolungato dello smar...
Fujifilm annuncia due tubi di prolunga m...
Frontier risponde alle proteste per la r...
If It Can Game: nuovo bundle da AMD con ...
SmartFTP
HWiNFO32
Evernote
Iperius Backup
Windows 7 Manager
Calibre
Opera 26
Skype
HWiNFO64
EZ CD Audio Converter
Dropbox
Google Chrome Portable
Cpu-Z
Samsung Kies
AIDA64 Extreme Edition
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Ora sono le: 02:54.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www5v