Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Software > Linux, Unix, OS alternativi > Discussioni Ufficiali e Documentazione

Black Friday 2017: tutte le offerte Amazon di oggi
Black Friday 2017: tutte le offerte Amazon di oggi
Il Black Friday è arrivato: in questa pagina troverete tutte le offerte del giorno e tutte le offerte lampo dedicate al mondo della tecnologia. Le offerte lampo sono suddivise per fascia oraria, e il prezzo scontato verrà visualizzato solo nel momento in cui l'offerta è attiva
Canon EOS 6D Mark II: grande potenziale, ma con qualche pecca
Canon EOS 6D Mark II: grande potenziale, ma con qualche pecca
Canon rinnova la sua linea "entry" 35mm. Ne esce un prodotto prosumer dall'enorme potenziale ma non esente da critiche. Prezzo in ascesa. Ecco la nostra recensione
Falle di sicurezza nelle CPU Intel Core, Xeon, Atom e Celeron (milioni di PC). Il tool di verifica
Falle di sicurezza nelle CPU Intel Core, Xeon, Atom e Celeron (milioni di PC). Il tool di verifica
Gravi falle di sicurezza nella gran parte dei processori Intel in circolazione. Ad essere interessati sono alcuni processi attivi in background come Intel Management Engine, Server Platform Services e Trusted Execution Engine. Ecco il tool per capire se anche il vostro PC è soggetto al problema. Rilasciato un tool di diagnostica
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 01-03-2006, 16:37   #1
Herod2k
Senior Member
 
L'Avatar di Herod2k
 
Iscritto dal: Jan 2005
Città: Roma
Messaggi: 4873
HWUpgrade BSD Users Group



Che cosa è BSD?
L'acronimo BSD stà per Berkeley Software Distribution. Questo nome apparve per la prima volta nel 1977, quando dei ricercatori a Barkeley cominciarono a fornire codice sorgente alle società che disponevano di una licenza Unix AT&T. Questo allo scopo di migliorare il codice e le caratteristiche della versione V6 (e successivamente della versione V7).
Questo primo lavoro fu' chiamato 1BSD, il secondo 2BSD. Da qui partì la seconda diramazione: una continuò a migliorare il codice AT&T fino all'ultima versione, la V10, e segue la numerazione 2.7, 2.8, 2.9 fino a 2.11, mentre l'altra parte da 3BSD ed evolve in 4.0, 4.1 fino a 4.4 che è l'attuale. Questa seconda biforcazione rappresenta il primo tentativo di creare un sistema completo, libero dal codice AT&T. 4.4BSD è la prima distribuzione senza codice AT&T. La versione per processori Alpha apparve nel 1992 e quella finale nel 1993.
Comunque, a partire dalla versione 4.3, vi furono ulteriori diramazioni: 4.3BSD Tahoe, 4.3BSD Net/1, 4.3BSD Reno e 4.3BSD Net/2, iniziando nel 1998 con il primo e arrivando al 1991 con l'ultimo.
Il 1991 è stato l'anno del primo tentativo di porting di BSD su CPU 386 chiamato BSD/386 ed è frutto del lavoro della Berkeley Software Design Inc. 386BSD esce nel 1992 ed è il punto di partenza per le versioni free di BSD.
NetBSD 0.8 esce all'inizio del 1993 e FreeBSD alla fine dello stesso anno. Il 1994 vede la nascita di BSD Lite che diventa la base delle future versioni sia di NetBSD che di FreeBSD. Nello stesso periodo, BSD/386 diventa BSD/OS.
Nel 1996 OpenBSD rilascia la sua prima versione chiamata OpenBSD 2.0 e nel 1997, Apple rilascia Raphsody.

Testo di Georges Tarbouriech tradotto da Marco Caggianese

Comandi utili generici BSD:
work in progress

Links generici BSD
Logo per firma:
__________________
[...Vi Veri Veniversum Vivus Vici...]
[Sun Solaris Clan]-[BSD Users Group]-[Linux usr 391137]

Ultima modifica di Herod2k : 28-08-2007 alle 18:44.
Herod2k è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 01-03-2006, 16:37   #2
Herod2k
Senior Member
 
L'Avatar di Herod2k
 
Iscritto dal: Jan 2005
Città: Roma
Messaggi: 4873
FreeBSD


FreeBSD
FreeBSD è semplice e pulito. E' facile da installare e da configurare. La documentazione è molto ben organizzata ed è di vero aiuto ai principianti. Inoltre è disponibile in diverse lingue.
FreeBSD mette a disposizione dell'utente tonnellate di applicazioni di ogni genere.
Inoltre, rete e sicurezza sono uno dei punto forti di questo sistema. IPv6 (standard in FreeBSD) e IPSec permettono all'amministratore di gestire con facilità una VPN (Virtual Private Network). Il progetto KAME KAME project ha fatto un grosso lavoro, fornendo le funzionalità di tunneling.
Molti strumenti di sicurezza fanno parte del sistema base: firewall, proxy, crittografia, port scanner, ecc., gira su processori Intel e Alpha. E' un sistema veramente veloce e il nucleo di base è di dimensioni piuttosto ridotte. La memoria è ben gestita e protetta.
FreeBSD può essere utilizzato in vari modi: cone sistema casalingo, all'interno di una rete e ovviamente come server. In quest'ultimo caso, FreeBSD è un ottimo compagno dal momento che fornisce tutto ciò che serve. Non ho accennato, per esempio, a jail che è una sorta di chroot migliorato.
Va' inoltre menzionato il progetto TrustedBSD pensato come miglioramento della sicurezza. Il risultato di questo lavoro verrà integrato in FreeBSD.

Relase attuale: 7.0

Comandi utili specifici FreeBSD:
  • Installare usando i packages e non i ports:
    pkg_add -r pacchetto
    es. pkg_add -r nano
  • Disinstallare un pacchetto:
    pkg_deinstall pacchetto-versione
    es. pkg_deinstall nano-1.2.5.tgz
  • Cercare un pacchetto sul ports:
    whereis fluxbox
    make search name=fluxbox
  • Installare dal ports:
    make install clean
  • Cerca un pacchetto installato:
    pkg_info -a|grep fire
  • Listare il contenuto di un pacchetto installato:
    pkg_info | grep pacchetto
    pkg_info -L pacchetto-x.x.x
    oppure
    pkg_info -L "pacchetto-*"
  • Upgradare/installare dai ports con portupgrade
    ripulire il database dei packages da eventuali errori:
    pkgdb -F
    mantenere il database dei ports aggiornato:
    E' buona norma utilizzare il comando portsdb solo dopo aver proceduto all'aggiornamento dell'albero dei ports via CVSup e dopo aver prelevato
    l'indice dei ports dal repository di FreeBSD, la procedura del portsdb richiede diverso tempo per essere completata con successo:

    cd /usr/ports
    make fetchindex
    portsdb -fu
    report dei pacchetti da aggiornare:
    pkg_version -vL\=
    alternativa:
    portversion -l "<"
    upgrade:
    portupgrade -iR
    -a / --all aggiorna tutti i pacchetti installati
    -h / --help visualizza l'aiuto in linea
    -f / --force forza l'aggiornamento di un pacchetto
    -F / --fetch-only scarica solo i file della distribuzione
    -i / --interactive prima di aggiornare chiede la conferma
    -p / --use-packages utilizza i packages non i ports
    -PP/ --use-packages-only usa solo i packages
    -r / --recursive aggiorna anche i pacchetti dipendenti
    -R / --upward-recursive esegui l'azione anche sui pacchetti dipendenti
    cancellare tutte le directory temporanee di compilazione in /usr/ports/*/*/work
    portsclean -C
    cancellare tutti i file dei sorgenti in /usr/ports/distfiles/
    portsclean -DD
  • Impostare SAMBA
    echo samba_enable=\"YES\" >> /etc/rc.conf
    pw groupadd smbusers
    pw useradd guestpc -g smbusers
    nano /etc/group (aggiungere guestpc come nell'esempio --> smbusers:*:1005:guestpc )
    smbpasswd -a guestpc
    /usr/local/etc/rc.d/samba.sh start
    smbstatus (mostra report )
    debug: /vat/log/samba/
    smbclient //192.168.1.2/DivX -U guestpc
  • Installare i plugins per firefox (linuxpluginwrapper) [Flash / Shockwave / Acrobat / Realplayer]:
    wheris linuxpluginwrapper
    cd /usr/ports/www/linuxpluginwrapper
    make install clean
    cp /usr/local/share/examples/linuxpluginwrapper/libmap.conf-FreeBSD5-stable /etc/libmap.conf
  • Installare il plugin di Mplayer per FireFox
    cd /usr/ports/www/mplayer-plugin
    make install WITH_MOZILLA=firefox
  • Installare JAVA
    scaricare patch http://www.eyesbeyond.com/freebsddom/java/jdk15.html
    bsd-jdk15-patches-1.tar.bz2 e metterla in /usr/ports/distfiles
    scaricare bin e src di JDK 5.0 dal seguent url http://www.sun.com/software/communit...2/download.xml
    jdk-1_5_0-bin-scsl.zip
    jdk-1_5_0-src-scsl.zip
    metterli entrambi in /usr/ports/distfiles
    cd /usr/ports/java/jdk15
    make install clean
  • Installare LIRC
    cd /usr/ports/comms/libirman
    make install clean
  • Prima di installare i drivers video NVIDIA:
    cd /usr/ports/c11/nvidia-driver
    make install clean
  • Cambiare la shell:
    chsh -s /usr/local/bin/bash (per avere bash)
    chsh -s /usr/local/bin/zsh (per avere Z shell)
    chsh -s /usr/local/bin/ksh (per avere Korn Shell)
  • Compilare il Kernel:
    make buildkernel KERNCONF=NuovoKernelBSD
    make installkernel KERNCONF=NuovoKernelBSD
    work in progress
  • Aggiornare i ports:
    In FreeBSD 5.x
    requisiti:
    cvsup o cvsup-without-gui
    cp /usr/share/examples/cvsup/ports-supfile /usr/local/etc/cvsup/ports-supfile
    editare il file mettendo:
    *default host=cvsup.it.FreeBSD.org
    il resto rimane default
    eseguire:

    cvsup -L 2 /usr/local/etc/cvsup/ports-supfile
    In FreeBSD 6.0
    La prima volta:
    portsnap fetch ; portsnap extract
    le volte successive:
    portsnap fetch ; portsnap update
  • Masterizzare da Shell:
    burncd blank (per cancellare i cd-rw)
    burncd -f /dev/acd0 -s 4 -v -e data file.iso fixate (per masterizzare un file ISO)
  • Disattivare Fortune Message:
    commentare da ~/.profile e ~/.login:
    [ -x /usr/games/fortune ] && /usr/games/fortune freebsd-tips
  • Attivare la scheda audio della serie Sound Blaster:
    aggiungere in /boot/loader.conf
    snd_emu10k1_load="YES"
How-To:
working in progress

Distribuzioni Derivate.
Links Utili su FreeBSD:
__________________
[...Vi Veri Veniversum Vivus Vici...]
[Sun Solaris Clan]-[BSD Users Group]-[Linux usr 391137]

Ultima modifica di Herod2k : 03-03-2008 alle 14:50. Motivo: Work in progress
Herod2k è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 01-03-2006, 16:38   #3
Herod2k
Senior Member
 
L'Avatar di Herod2k
 
Iscritto dal: Jan 2005
Città: Roma
Messaggi: 4873
NetBSD


NetBSD
NetBSD è la prova assoluta dell'originale filosofia Unix: "non ci imports niente del processore". E' semplicemente incredibile: NetBSD è in grado di girare su piu' di 57 processori differenti... e il numero è in crescita!!! Può girare su macchine "esotiche" tipo Playstation o Dreamcast.
Immaginate semplicemente il numero di driver necessari per renderlo possibile. NetBSD è probabilmente il piu' impressionante progetto free software di sempre. Non sono a conoscenza di nessuna altra società (free o commerciale) in grado di fare un lavoro del genere.
Ciò nonostante, NetBSD è in grado di girare anche su processori molto moderni.
Come FreeBSD, è un sistema semplice e pulito. E' facile da installare anche se non dispone di un'interfaccia grafica come è invece di moda tra le distribuzioni Linux. E' pure facile da configurare e la documentazione è veramente vasta (disponibile inoltre in diverse ligue). Dal momento che il numero di piattaforme supportate è "piuttosto" elevato, NetBSD fornisce una specifica documentazione per ognuna. Un altro ottimo lavoro!
Il software per NetBSD è disponibile sotto forma di package, e naturalmente come sorgente. E' possibile quindi, ad esempio, scaricare quello che si desidera, come si farebbe con Linux. Esiste un sistema di emulazione che permette la compatibilità binaria con un'infinità di software. Sono disponibili anche programmi commerciali.
Quindi, come FreeBSD, un grosso sforzo è stato fatto per il networking e la sicurezza. NetBSD è, ad esempio, conforme allo standard IPv6.
In pratica si può dire che NetBSD è molto vicino a FreeBSD. Entrambi condividono parecchio codice. La principale differenza sta nel numero di piattaforme supportate.
NetBSD è la migliore soluzione se si vuole uno Unix free per qualcosa che non sia una macchina Intel o Alpha (sebbene possa girare anche su queste). Ad esempio, certe workstation SPARC non sono in grado di far girare Linux: NetBSD invece funziona. Questo permette di usare quelle workstation come gateway invece di gettarle. Questo è solo un esempio, si possono fare molte altre cose con NetBSD.
La workstation di prima potrebbe anche diventare un database server in una rete locale. Perchè questo esempio? Perchè NetBSD non richiede CPU ultraveloci e tonnellate di risorse.
Come ulteriore esempio, io usavo NetBSD (1.0 e 1.1) su un Amiga 3000T con processore Motorola 68030 a 25Mhz e 8 MB di RAM (prima di aggiungerne altri 8)... e faceva girare X con una scheda video con 2Mb!!! Per inciso, non si è mai piantata! Era, ovviamente, un po' lentina in confronto ai mostri attuali.
Tutti questi esempi non significano che NetBSD sia in grado di girare solo su ferri vecchi. Permette di fare le stesse cose che fa FreeBSD, si può usare come sistema casalingo, aggiungerlo in una rete esistente o installarlo come server sicuro su computer molto recenti, qualunque sia la CPU.

Relase attuale: 4.0

Comandi utili specifici NetBSD:
work in progress

How-To:
working in progress

Distribuzioni Derivate.
Links Utili su NetBSD:
Loghi da mettere in sign per NetBSD:
  • di DanieleC88
__________________
[...Vi Veri Veniversum Vivus Vici...]
[Sun Solaris Clan]-[BSD Users Group]-[Linux usr 391137]

Ultima modifica di Herod2k : 04-02-2008 alle 11:18. Motivo: Working in progress
Herod2k è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 01-03-2006, 16:40   #4
Herod2k
Senior Member
 
L'Avatar di Herod2k
 
Iscritto dal: Jan 2005
Città: Roma
Messaggi: 4873
OpenBSD


OpenBSD
OpenBSD è il riferimento assoluto per quanto riguarda la sicurezza. E' il primo sistema Unix rilasciato pensando alla sicurezza.
Se avete bisogno di un server altamente sicuro (e chi non serve?), questo è il sistema giusto. Avviamente, non sto dicendo che i due di prima siamo dei colabrodo o che la maggior parte delle distribuzioni Linux sia piene di vulnerabilità. Dico solo che OpenBSD è il primo che fornisce un sistema sicuro alla prima installazione. L'unico sistema simile che posso menzionare è la distribuzione Linux EnGarde, dal momento che l'idea di base è la stessa: sicurezza.
Con OpenBSD avete tutto. Tutti gli strumenti di sicurezza sono disponibili, la crittografia è parte integrale del sistema (lo stesso team sviluppa anche OpenSSH) e, ultimo ma non meno importante, molto è stato fatto per migliorare la revisione del codice. In questo modo il team di OpenBSD ha contribuito a scoprire e a correggere molte vulnerabilità di Unix. Inclusi anche difetti nei programmi di terze parti (sia commerciali che free)
Inoltre, dal momento che OpenBSD deriva da NetBSD, può girare su molte piattaforme oltre a quella Intel o Alpha (non così tante come NetBSD, comunque!). Al momento OpenBSD può girare su una decina piattaforme.
La filosofia "sicuro di default" era qualcosa a cui non eravamo abituati prima che apparisse OpenBSD. Nessuno dei curatori di Unix (free o prorpietario) la pensava così, e continuavano a fornire sistemi che richiedevano molto lavoro (e conoscenze!) per renderli piu' robusti. Ad esempio, l'idea di avviare di default il sistema senza nessun servzio non è stata ancora compresa. A volte, si possono avere in esecuzione sin dall'avvio alcuni dei servizi peggiori. Cose tipo telnetd, rshd, ftpd, ecc, sono attive di default. Incredibile!
Comunque, anche se molti ammettono che OpenBSD sia un modello (una specie)... per ora, non tentano di "copiare". Al momento, la famiglia BSD sembra essere l' unica ad aver compreso il problema. Grazie tante!
Di conseguenza, se avete bisogno di un server realmente sicuro che fornisca un'elevata disponibilità, OpenBSD è la scelta piu' ovvia. Volete usarelo a casa, perchè no? E naturalemente, si integrerà molto facilmente anche nella vostra rete locale. Inoltre se analizzerete in che modo lavora, imparerete molto sulla sicurezza: cosa fare, cosa non fare, ecc. E sarete in grado di usare queste conoscenze anche con altri sistemi. I concetti basilari sono sempre gli stessi: meno servizi attivi e meno porte aperte ci sono, e meglio è. Non usate, se potete (e dovreste!), protocolli e daemon che trasmettono i dati in chiaro (incluse le password). Se non potete evitare (andiamo!) allora utilizzate un tunnel SSH per ricevere e trasmettere i vostri dati. Riducete i permessi delle directory e dei files piu' sensibili. Controllati i programmi che fanno uso del SUID e SGID. E così via.

Relase attuale: 4.2

How-To:
Installare OpenBSD su un RAID Software 1 (mirroring). di Herod2k

Nel kernel di default di OpenBSD il modulo per il raid software è disabilitato e quindi non si può installare il sistema operativo direttamente sul raid software (vedi Debian), ma il processo è un po' più macchinoso.
Tra tutte le possibilità che ho trovato in rete (non molte) vi vengo a proporre forse il metodo più facile ed intiuitivo per l'installazione di OpenBSD su un Raid Software.
Useremo 3 Hard Disks, 2 per il mirroring finale e 1 di appoggio per poter installare temporaneamente il Sistema operativo e ricompilare il kernel attivando l'opzione per il raid Software per poi in un secondo momento spostare il tutto su i due Hard Disks in mirroring.
La procedura che segue è stata testa su OpenBSD 3.8 e visto che la salvaguardia dei propri dati è importante non mi assumo nessuna responsabilità in caso di perdita di dati.
E' consigliabile attaccare i due HD su due canali IDE diversi ad esempio come, Primary master e Secondary Master e attaccare il terzo HD come secondary slave.
Installiamo il sistema operativo minimale su wd2 (l'hd in secondary slave), potete trovare la procedura d'installazione qui e lasciamo gli hard disks wd0 e wd1 intatti. (ricordatevi di mettere l'HD di appoggio come primo dispositivo di boot).
Una volta installato il sistema operativo connettetevi ad internet (se non avete già un router) e installate wget:
Codice:
# pkg_add -r ftp://ftp.openbsd.org/pub/OpenBSD/3.8/packages/i386/wget-1.10.2.tgz
ovviamente questo è il link per il pacchetto i386 se siete su un'altra piattaforma dovete riadattare l'indirizzo.
una volta installato wget posizionatevi in /usr/src, scaricate e decomprimete il kernel di OpenBSD.
Codice:
# cd /usr/src
# wget ftp://ftp.openbsd.org/pub/OpenBSD/3.8/sys.tar.gz
# tar xvzfp sys.tar.gz
questa procedura la potete effettuare anche con altri supporti, se avete tutto su cd/dvd evitate di installarvi il wget e montate il cd e fate tutto da la:
Codice:
# mount /dev/cd0a /mnt
# cd /usr/src
# tar xvzfp /mnt/3.8/sys.tar.gz
Ora andiamo a creare il file di configurazione per il nuovo kernel che andremo a compilare, kernel con il supporto Raid Software attivato, per editare il file potete usare vi oppure potete installare nano:
Codice:
Da web:
# pkg_add -r ftp://ftp.openbsd.org/pub/OpenBSD/3.8/packages/i386/nano-1.2.5.tgz
Da CD-Rom/DVD-Rom:
# pkg_add -r /mnt/3.8/packages/i386/nano-1.2.5.tgz
posizioniamoci nella cartella /usr/src/sys/arch/i386/conf e all'interno creaimo un file GENERIC.RAID che conterrà il seguente testo:
Codice:
#	GENERIC.RAID - Add kernelized RAIDframe driver
include "arch/i386/conf/GENERIC"
option		RAID_AUTOCONFIG	# Automatically configure RAID at boot
pseudo-device	raid		4	# RAIDframe disk driver
salviamo il file e poi compiliamo il kernel con l'opzione di Raid attivata che andrà a sostituire quello esistente.
Codice:
# config GENERIC.RAID
# cd ../compile/GENERIC.RAID
# make depend && make
(ora comincerà a compilare il nuovo kernel)
# mv /bsd /bsd.original
# cp bsd /bsd
# chmod 644 /bsd
riavviamo con reboot e una volta riavviato controlliamo che il raid sia attivo con:
Codice:
dmesg | grep RAIDframe
che dovrebbe rispondere con Kernelized RAIDframe activated
Ok se il processo ha funzionato andiamo avanti e andiamo a partizionare i due HD da mettere in RAID:
Codice:
sia con il primo HD
# fdisk -e wd0
che con il secondo
# fdisk -e wd1
editate la terza voce e occupate tutto lo spazio, dovreste ottenere uno schema simile a questo:
Codice:
Disk: wd0       geometry: 787/64/63 [3173184 Sectors]
Offset: 0       Signature: 0xAA55
         Starting       Ending       LBA Info:
 #: id    C   H  S -    C   H  S [       start:      size   ]
------------------------------------------------------------------------
 0: 00    0   0  0 -    0   0  0 [           0:           0 ] unused
 1: 00    0   0  0 -    0   0  0 [           0:           0 ] unused
 2: 00    0   0  0 -    0   0  0 [           0:           0 ] unused
*3: A6    0   1  1 -  786  63 63 [          63:     3173121 ] OpenBSD
ora con disklabel andiamo a creare 3 label nella partizione OpenBSD.
- Un label a di 20000 (circa 10 MB) necessario per il boot del sistema in raid.
- un label della metà della dimesione della swap, se vogliamo avere uno spazio di swap di 512 MB ad esempio, creeremo un label di 256 MB e quindi il label b sara grande 512000 (circa 256 MB)
- un label d che andrà ad occuppare tutto il resto dello spazio rimanente, mi raccomando il file system dovrà essere RAID oppure il sistema non funzionerà.
Dopo avere effettuato tutti questi passaggi dovreste ottenere uno schema simile a questo:
Codice:
wd0:wd0:
#        size   offset    fstype   [fsize bsize   cpg]
  a:    20000       63    4.2BSD     2048 16384    20   # (Cyl.    0*- 19*)
  b:   512000    20063      swap                        # (Cyl.   19*- 527*)
  c:  3173184        0    unused        0     0         # (Cyl.    0 - 3147)
  d:  2600000   532063      RAID                        # (Cyl.  527*- 3107*)
il comando per avviare disklabel è:
Codice:
per il primo HD
# disklabel -E wd0
per il secondo HD
# disklabel -E wd1
Ho omesso volontariamente i comandi interni per fdisk e disklabel perché sono troppi, comunque all'interno trovate i vari Help e QUI trovate una buona guida in italiano a riguardo.
Mi raccomando i label devono essere IDENTICI su entrambi gli HD. Ora creiamo il filesystem alle partizioni e poi inseriamo il kernel e delle partizioni da 10MB e le rendiamo di boot:
Codice:
# newfs /dev/rwd0a
# newfs /dev/rwd1a
# cd /mnt
# mkdir a
# mkdir b
# mount /dev/wd0a /mnt/a
# mount /dev/wd1a /mnt/b
# cp /bsd /mnt/a/bsd
# cp /bsd /mnt/b/bsd
# cp /boot /mnt/a/boot
# cp /boot /mnt/b/boot
# /usr/mdec/installboot -v /mnt/a/boot /usr/mdec/biosboot wd0
# /usr/mdec/installboot -v /mnt/b/boot /usr/mdec/biosboot wd1
Creaimo ora il file per le impostazione del RAID 1, creiamo un file di nome raid0.conf dentro la cartella /etc/ potete farlo sia con nano che con vi e all'interno scrivete:
Codice:
START array
# numRow numCol numSpare
1 2 0

START disks
/dev/wd0d
/dev/wd1d

START layout
# sectPerSU SUsPerParityUnit SUsPerReconUnit RAID_level_1
128 1 1 1

START queue
fifo 100
e ora creiamo l'array:
Codice:
# raidctl -C /etc/raid0.conf raid0
# raidctl -I 100 raid0
# raidctl -iv raid0
(quest'ultimo comando potrebbe impiegarci un po')
ora creiamo i label nello spazio in raid che ci è avanzato con disklabel -E raid0 ricordatevi che la partizione di swap le avete gia create quindi non dovete ricrearle, quindi se non necessitate di separare le varie cartelle /home /usr /var vi basta creare un label a che occupi tutto lo spazio con un filesystem 4.2BSD.
Ora montiamo la partizione raid0a che abbiamo appena creato e ci andremo a spostare tutti i files d'installazione che sono sul nostro HD di appoggio sulla partizione raid, per fare cio seguite i prossimi comandi:
Codice:
# newfs /dev/rraid0a
# cd /mnt
# mkdir new
# mount /dev/raid0a /mnt/new
# cd /
# tar cf -  .cshrc .profile altroot bin boot bsd dev etc  home mnt root sbin stand sys var | (cd /mnt/new; tar xpf - )
# tar cf - tmp | (cd /mnt/new; tar xpf - )
# tar cf - usr | (cd /mnt/new; tar xpf - )
Ora cancelliamo il file /mnt/new/etc/fstab e creiamone uno nuovo con lo stesso nome con vi o nano e all'interno scriveremo.
Codice:
/dev/raid0a / ffs rw,softdep 1 1
/dev/wd0b none swap sw 0 0
/dev/wd1b none swap sw 0 0
ovviamente se avete altre partizioni in raid0 dovete indicare anche quelle (raid0b, raid0d, raid0e etc etc etc)
Smontiamo il raid e concludiamo con:
Codice:
# cd /
# umount /mnt/new
# raidctl -A yes raid0
# raidctl -A root raid0
Spengete il computer (halt), staccate/disattivate l'hard disk secondario e rimettete wd0 o wd1 come periferica di boot nel bios, riavviate e avrete il vostro sistema OpenBSD in raid 1.

Fonti per la scrittura di questo How-To:

Eclectica -Software RAID on OpenBSD
Sickness - OpenBSD RAID di root e di boot!
OpenBSD Software RAID

Comandi utili specifici OpenBSD:
work in progress

Distribuzioni Derivate.Links Utili su OpenBSD:
__________________
[...Vi Veri Veniversum Vivus Vici...]
[Sun Solaris Clan]-[BSD Users Group]-[Linux usr 391137]

Ultima modifica di Herod2k : 05-11-2007 alle 08:54. Motivo: Work in progress
Herod2k è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 01-03-2006, 16:41   #5
Herod2k
Senior Member
 
L'Avatar di Herod2k
 
Iscritto dal: Jan 2005
Città: Roma
Messaggi: 4873
Ho voluto aprire questo 3ad vista l'assenza di documentazione su *BSD in questo forum.

Cercherò di raccogliere Documentazione, How-To, Links in questa prima pagina di ogni genere che riguardi il mondo *BSD chi è interessato a questo "progetto" e vuole partecipare, mi comunichi idee e/o materiale e provvederò ad inserirle in questa prima pagina.

Buona lettura.

H2K.

P.s. I testi descrittivi sono provvisori, se volete riscriverli o implementarli con altri testi, mi farebbe piacere.
__________________
[...Vi Veri Veniversum Vivus Vici...]
[Sun Solaris Clan]-[BSD Users Group]-[Linux usr 391137]

Ultima modifica di Herod2k : 01-03-2006 alle 17:28.
Herod2k è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 01-03-2006, 19:14   #6
dobro
Senior Member
 
L'Avatar di dobro
 
Iscritto dal: Jan 2005
Città: Milano
Messaggi: 1160
Grandissimo

molto interessante ... ho sempre più voglia di provare bsd ...
dobro è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 01-03-2006, 21:15   #7
marco.r
Senior Member
 
Iscritto dal: Dec 2005
Città: Istanbul
Messaggi: 1841
Complimenti, bella idea.

Giusto un appunto:

Quote:
Originariamente inviato da Herod2k
FreeBSD
E' possibile, per esempio, scegliere tra due programmi di packet filter: ipfw e IPFilter. Non sono attivi di default, e per utilizzarli si dovrà riconfigurare e ricompilare il kernel.
Il supporto sia per ipfw che per pf è disponibile con il kernel di default. Questo mi sembra già dalla 5.x, di sicuro con la 6.x. Serve ancora la ricompilata per alcune componenti (ad esempio ALTQ, per la gestione delle priorità).
__________________
One of the conclusions that we reached was that the "object" need not be a primitive notion in a programming language; one can build objects and their behaviour from little more than assignable value cells and good old lambda expressions. —Guy Steele
marco.r è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 01-03-2006, 22:36   #8
Sortimo
Senior Member
 
L'Avatar di Sortimo
 
Iscritto dal: Jun 2005
Messaggi: 334
Herod2k complimenti,ottima idea!
siccome nei miei piani rientra l'installazione di arch e FreeBSD6.0, appena avrò installato e testato l'ultima postero qualche parere!

mi abbono a sto thread!

ciauzzzzz
__________________
[size=1]Linux User #386289 | If you don't taste it,don't talk about it! | HWU Debian Clan | Powered by Debian Testing
Sortimo è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 02-03-2006, 00:22   #9
Herod2k
Senior Member
 
L'Avatar di Herod2k
 
Iscritto dal: Jan 2005
Città: Roma
Messaggi: 4873
Quote:
Originariamente inviato da marco.r
Complimenti, bella idea.

Giusto un appunto:


Il supporto sia per ipfw che per pf è disponibile con il kernel di default. Questo mi sembra già dalla 5.x, di sicuro con la 6.x. Serve ancora la ricompilata per alcune componenti (ad esempio ALTQ, per la gestione delle priorità).
Si purtroppo il testo non è nuovissimo risale come hai potuto notare a FreeBSD 4.x ora piano piano sto cercando di sistemarli e di aggiornarli...grazie per l'appunto.
Quote:
Originariamente inviato da Sortimo
Herod2k complimenti,ottima idea!
siccome nei miei piani rientra l'installazione di arch e FreeBSD6.0, appena avrò installato e testato l'ultima postero qualche parere!

mi abbono a sto thread!

ciauzzzzz
Allora speriamo che si unisca a noi qualcun'altro...magari più preparato su FreeBSD...io mi sto studiando per bene OpenBSD
__________________
[...Vi Veri Veniversum Vivus Vici...]
[Sun Solaris Clan]-[BSD Users Group]-[Linux usr 391137]
Herod2k è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 02-03-2006, 01:40   #10
PiloZ
Senior Member
 
L'Avatar di PiloZ
 
Iscritto dal: Dec 2001
Città: /dev/rotfl
Messaggi: 7453
eccomi
non posso dirti ottima idea dato che già sapevo cosa avevi intenzione di fare ma un: complimenti vivissimi te lo meriti eccome

Ciao
__________________
....::::fluxbox è talmente veloce che quando digito startx, il WM aspetta che il server Xorg lo raggiunga - PiloZ::::...
PiloZ è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 02-03-2006, 01:46   #11
PiloZ
Senior Member
 
L'Avatar di PiloZ
 
Iscritto dal: Dec 2001
Città: /dev/rotfl
Messaggi: 7453
ti passo i miei appunti, domani gli do una riordinata così poi li metti sul primo post e io edito questo
____________________________________

# UPGRADARE/installare dai ports con portupgrade
ripulire il database dei packages da eventuali errori:
pkgdb -F

mantenere il database dei ports aggiornato:
E' buona norma utilizzare il comando portsdb solo dopo aver proceduto all'aggiornamento dell'albero dei ports via CVSup e dopo aver prelevato
l'indice dei ports dal repository di FreeBSD, la procedura del portsdb richiede diverso tempo per essere completata con successo:

cd /usr/ports
make fetchindex
portsdb -fu


report dei pacchetti da aggiornare:
pkg_version -vL\=
alternativa:
portversion -l "<"
upgrade:
portupgrade -iR

-a / --all aggiorna tutti i pacchetti installati
-h / --help visualizza l'aiuto in linea
-f / --force forza l'aggiornamento di un pacchetto
-F / --fetch-only scarica solo i file della distribuzione
-i / --interactive prima di aggiornare chiede la conferma
-p / --use-packages utilizza i packages non i ports
-PP/ --use-packages-only usa solo i packages
-r / --recursive aggiorna anche i pacchetti dipendenti
-R / --upward-recursive esegui l'azione anche sui pacchetti dipendenti


cancellare tutte le directory temporanee di compilazione in /usr/ports/*/*/work
portsclean -C

cancellare tutti i file dei sorgenti in /usr/ports/distfiles/
portsclean -DD

____________________________________

# SAMBA
cp /mnt/debian/etc/samba/smb.conf /usr/local/etc/smb.conf
nano /usr/local/etc/rc.d/samba.sh (decommentare #samba_enable="YES")
pw groupadd smbusers
pw useradd guestpc -g smbusers
nano /etc/group (aggiungere guestpc come nell'esempio --> smbusers:*:1005:guestpc )
smbpasswd -a guestpc
/usr/local/etc/rc.d/samba.sh start
smbstatus (mostra report )
debug: /vat/log/samba/
smbclient //192.168.1.2/DivX -U guestpc
____________________________________

# PLUGIN FIREFOX [Flash / Shockwave / Acrobat / Realplayer]
wheris linuxpluginwrapper
cd /usr/ports/www/linuxpluginwrapper
make install clean
cp /usr/local/share/examples/linuxpluginwrapper/libmap.conf-FreeBSD5-stable /etc/libmap.conf
aboutlugins
____________________________________

# PLUGIN FIREFOX [MPLAYER]
cd /usr/ports/www/mplayer-plugin
make install WITH_MOZILLA=firefox
____________________________________

# PLUGIN JAVA
scaricare patch http://www.eyesbeyond.com/freebsddom/java/jdk15.html
bsd-jdk15-patches-1.tar.bz2 e metterla in /usr/ports/distfiles
scaricare bin e src di JDK 5.0 dal seguent url http://www.sun.com/software/communit...2/download.xml
jdk-1_5_0-bin-scsl.zip
jdk-1_5_0-src-scsl.zip
metterli entrambi in /usr/ports/distfiles
cd /usr/ports/java/jdk15
make install clean
__________________
....::::fluxbox è talmente veloce che quando digito startx, il WM aspetta che il server Xorg lo raggiunga - PiloZ::::...

Ultima modifica di PiloZ : 17-03-2006 alle 23:32.
PiloZ è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 02-03-2006, 07:49   #12
wubby
Senior Member
 
L'Avatar di wubby
 
Iscritto dal: Sep 2003
Città: Venaria (TO)
Messaggi: 5402
Ottimo lavoro...

Io ho avuto brevissime esperienze con freebsd e netbsd.
__________________
Il segreto non è correre dietro alle farfalle, ma prendersi cura del giardino, affinché le farfalle vengano da te. http://www.linneaingiardino.it/
wubby è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 02-03-2006, 11:17   #13
Herod2k
Senior Member
 
L'Avatar di Herod2k
 
Iscritto dal: Jan 2005
Città: Roma
Messaggi: 4873
Quote:
Originariamente inviato da PiloZ
ti passo i miei appunti, domani gli do una riordinata così poi li metti sul primo post e io edito questo

[..CUT..]

correggerei:
NetBSD è in grado di girare su piu' di 50 processori differenti...
con:
NetBSD è in grado di girare su ben 57 architetture differenti...

poi quà ripulisco
Nelle 57 archidetture ci sta anche il famoso tostapane ?
(cmq ho corretto)

Grazie PiloZ per il prezioso materiale, ora lo sistemo e lo riorganizzo....mi sapete dire quali sono le procedure secifiche e quali no? io per ora uso solo OpenBSD e solo da shell quindi alcuni comandi non li ho ancora provati

H2K

Nvidia se non erro si installa solo su FreeBSD.
__________________
[...Vi Veri Veniversum Vivus Vici...]
[Sun Solaris Clan]-[BSD Users Group]-[Linux usr 391137]

Ultima modifica di Herod2k : 03-03-2006 alle 16:48.
Herod2k è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 02-03-2006, 15:23   #14
DanieleC88
Senior Member
 
L'Avatar di DanieleC88
 
Iscritto dal: Jun 2002
Città: Dublin
Messaggi: 6015
Ho messo da qualche giorno NetBSD e comincia davvero a piacermi.
Ho fatto un piccola immagine da usare in sign per NetBSD. Non mi piace la scritta "Hardware upgrade users group"... ma si può benissimo cambiare, se qualcuno più esperto di The GIMP ci vuole lavorare un po' su gli passo il .XCF.


Nel frattempo vi passo altri link che spero siano utili:
Per oggi è tutto. Ciao!
__________________

C'ho certi cazzi Mafa' che manco tu che sei pratica li hai visti mai!
DanieleC88 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 02-03-2006, 15:32   #15
marco.r
Senior Member
 
Iscritto dal: Dec 2005
Città: Istanbul
Messaggi: 1841
[quote=PiloZ]

Quote:
# listare il contenuto di un pacchetto installato (sostituto di dpkg -L )
pkg_info -L pacchetto-x.x.x
Funzionano anche le wildcards (ricordarsi di usare i doppi apici pero'):
pkg_info -L "pacchetto-*"
(comodo se non ci si ricorda la versione, e per risparmiare qualche tasto da battere :P)

Quote:
# CAMBIARE SHELL
chsh -s /usr/local/bin/bash
Meglio ancora:
chsh -s /usr/local/bin/zsh
:P

Quote:
# AGGIORNAMENTO DEI PORTS
requisiti:
cvsup o cvsup-without-gui
cp /usr/share/examples/cvsup/ports-supfile /usr/local/etc/cvsup/ports-supfile
editare il file mettendo:
*default host=cvsup.it.FreeBSD.org

il resto rimane default
eseguire:
cvsup -L 2 /usr/local/etc/cvsup/ports-supfile
Dalla 6.0 è ancora piu' semplice:
La prima volta:
portsnap fetch ; portsnap extract

le volte successive:
portsnap fetch ; portsnap update

(rende superfluo il dover aggiornare l'index tra l'altro)
la 5.x non l'ha nel sistema di base, ma se non ricordo male dovrebbe bastare
cd /usr/ports/sysutils/portsnap ; make install clean
__________________
One of the conclusions that we reached was that the "object" need not be a primitive notion in a programming language; one can build objects and their behaviour from little more than assignable value cells and good old lambda expressions. —Guy Steele
marco.r è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 02-03-2006, 16:13   #16
DanieleC88
Senior Member
 
L'Avatar di DanieleC88
 
Iscritto dal: Jun 2002
Città: Dublin
Messaggi: 6015
Trovata un'altra pagina molto interessante su NetBSD. Ci sono alcune cose incomplete, ma la trovo decisamente utile.
http://wiki.aydogan.net/index.php/Main_Page
__________________

C'ho certi cazzi Mafa' che manco tu che sei pratica li hai visti mai!
DanieleC88 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 02-03-2006, 16:17   #17
smanet
Senior Member
 
L'Avatar di smanet
 
Iscritto dal: Feb 2001
Città: Tra Ancona e Torino
Messaggi: 10273
Mi avete convinto: avrò una macchina virtuale per un *BSD!
Mi sapete dire con quale iniziare? FreeBSD?
__________________
{Z97IGamingACK}{i5-4690k/ScytheFUMA}{CorsairVengeancePro16Gb}{GPU!?}{Samsung850Pro256Gb}{EnthooEvolvITX}{SeasonicX760}{DellU2311H}
{unRAID Custom NAS}{Small DAW}

In Mercatino: Materiale Air/Warcooling
smanet è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 02-03-2006, 16:24   #18
DanieleC88
Senior Member
 
L'Avatar di DanieleC88
 
Iscritto dal: Jun 2002
Città: Dublin
Messaggi: 6015
Vanno tutti e tre bene, ma se è per uso desktop forse ti conviene FreeBSD. Io con NetBSD per ora mi ci trovo benissimo, anche se lo uso davvero da poco. Fai tu. Il bello è che li puoi provare tutti liberamente.
__________________

C'ho certi cazzi Mafa' che manco tu che sei pratica li hai visti mai!
DanieleC88 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 02-03-2006, 17:02   #19
VegetaSSJ5
Senior Member
 
L'Avatar di VegetaSSJ5
 
Iscritto dal: Sep 2002
Città: Celano (AQ) Segno_Zodiacale: Leone Ascendente: Cammello Segni_Particolari: Quello
Messaggi: 9364


veramente bravo! complimenti!
ho usato freebsd per breve tempo perchè l'avevo sul portatile e non era supportato l'acpi del mio portatile e la ventola era sempre al massimo, per cui ho deciso di toglierlo per poi scoprire per la prima volta debian...
non l'ho usato abbastanza per poter dare giudizi, anche perchè non credo di essere all'altezza per poterlo fare. comunque il sistema era solido, stabile e veloce. sicuramente mi ha fatto un'impressione molto positiva.
VegetaSSJ5 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 02-03-2006, 17:05   #20
VegetaSSJ5
Senior Member
 
L'Avatar di VegetaSSJ5
 
Iscritto dal: Sep 2002
Città: Celano (AQ) Segno_Zodiacale: Leone Ascendente: Cammello Segni_Particolari: Quello
Messaggi: 9364
Quote:
Originariamente inviato da smanet
Mi avete convinto: avrò una macchina virtuale per un *BSD!
Mi sapete dire con quale iniziare? FreeBSD?
esiste pc-bsd che è basato su freebsd ma creato pper essere utilizzato su pc, per cui installazione e gestione del sistema semplice. ovviemente è riportato tra i link che ha segnalato herod nel post su freebsd, cmq eccolo qui http://www.pcbsd.org/
VegetaSSJ5 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


Black Friday 2017: tutte le offerte Amazon di oggi Black Friday 2017: tutte le offerte Amazon di og...
Canon EOS 6D Mark II: grande potenziale, ma con qualche pecca Canon EOS 6D Mark II: grande potenziale, ma con ...
Falle di sicurezza nelle CPU Intel Core, Xeon, Atom e Celeron (milioni di PC). Il tool di verifica Falle di sicurezza nelle CPU Intel Core, Xeon, A...
The Evil Within 2 è un horror molto particolare The Evil Within 2 è un horror molto parti...
OnePlus 5T recensione: top di gamma a (quasi) metà prezzo OnePlus 5T recensione: top di gamma a (quasi) me...
Black Friday GearBest: tutte le migliori...
Ecco i vincitori dell'European Hardware ...
Le offerte di Blizzard per il Black Frid...
Ulefone T1 Premium Edition: in un video ...
Surviving Mars è un builder incen...
Cacagoo: coupon pre-Black Friday su prod...
Un nuovo smartphone con Windows 10 Mobil...
Vernee Active, rugged phone in arrivo co...
Un trailer annuncia la data della second...
'Scatta la Notizia': in mostra il lavoro...
Black Friday anche per Leagoo che sconta...
OnePlus 5T riceverà direttamente ...
Intel: il BIOS è morto, lunga vit...
Mostre e workshop fotografici a favore d...
Samsung Galaxy S9 in arrivo con altoparl...
VRMark
AVG Internet Security
Chromium
AVG Antivirus Free
K-Lite Mega Codec Pack
K-Lite Codec Pack Full
K-Lite Codec Pack Standard
K-Lite Codec Pack Basic
PassMark PerformanceTest
Sandboxie
GeForce Experience
Media Player Classic Black Edition
Zoom Player Free
VLC Media Player
Opera Portable
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 07:00.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www2v