View Single Post
Old 15-06-2017, 22:29   #94382
ironmark99
Senior Member
 
L'Avatar di ironmark99
 
Iscritto dal: Jan 2015
Città: Torino
Messaggi: 1340
Quote:
Originariamente inviato da soqquadro Guarda i messaggi
Per il resto, il ping verso il dslam suppongo che dipenda dalla distanza della tratta in rame.
No. Non sei l'unico a pensarlo, ma non è così. Il segnale sul doppino (qualsiasi segnale, e qualsiasi doppino, fosse anche il filo del ferro da stiro ) viaggia a circa 0.6c (ossia circa sei decimi della velocità della luce; qualcosa intorno ai 200000 km/s). Quindi il ritardo introdotto dalla tratta in rame può essere dell'ordine dei micro secondi, non certo dei milli secondi.

La latenza di millisecondi nei modem per trasmissioni dati è essenzialmente dovuta alla codifica e ai sistemi di correzione di errore. Ricordate, vero, il vecchio INP 2/8? Quello era un sistema di protezione in grado di correggere sino a 2 simboli ogni 8 millisecondi, e per farlo doveva mettersi in un buffer 8ms di dati e processarli prima di rilasciali, aggiungendo quindi una latenza fissa di 8ms. Il G.INP lavora in modo diverso e non introduce latenza se non sui pacchetti da correggere. Sui pacchetti corretti la latenza aggiuntiva è di circa 2ms. Di conseguenza di per sé al massimo il G.INP aggiunge un jitter con valori di picco di circa 2ms. (fatta salva la presenza del "baco" dei +4ms, che credo che più che un baco sia una protezione aggiuntiva quando il flusso supera certi rate, ma non ho idea del perché qualcuno abbia pensato fosse necessario introdurla).

Tutta la latenza in più (ossia tutto ciò che supera i 2ms di ping) è legata solo in piccola parte (un altro paio di ms) alla modulazione VDSL, e va per la maggior parte imputata al fatto che i pacchetti che transitano negli apparati di rete (quindi quando sono già pacchetti IP, ben fuori dal rame) devono essere "aperti" per essere processati (ad esempio per leggerne l'indirizzo di destinazione, al fine di indirizzarli correttamente). Dunque sono gli apparati di rete (a livello IP) che aggiungono la maggior parte della latenza (ossia da qualcosa che sta oltre la nostra cortissima tratta in rame). Più apparati i pacchetti devono attraversare, maggiore è la latenza aggiuntiva. Il motivo per cui se faccio un ping esso aumenta tanto più quanto più distante è il server pingato, e solo marginalmente influenzato dalla distanza fisica (1000 km di distanza aggiungono 5ms scarsi al tempo che il segnale ci impiega a percorrere la fibra), ed è invece legato al NUMERO di apparati di rete che i pacchetti devono attraversare.

Questa e una descrizione molto di "principio", ovviamente. Sui particolari di come i pacchetti IP vengano processati e dunque ritardati c'è su questo forum chi ne sa ben più di me.
__________________
Il mio PC autocostruito e raffreddato ad acqua: http://irom.eu/w --- Modem reader: qui l'installer e qui l'help on line --- Qui il simulatore VDSL
ironmark99 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso