View Full Version : [Thread uniti] Ciabatte elettriche


edoardopost
23-04-2005, 12:02
:D Ovviamente non parlo di una pantofola, ma di una "surge protection", un protettore di sovratensioni...

Qualche giorno fa un fulmine ha fottuto un amplificatore di un impianto home theater di un mio caro amico...
Ora, oggi da Mediaworld ho visto degli apparecchi della Belkin, in pratica delle mega ciabattone (il termine corretto è surge protection), che non hanno funzione di gruppo di continuità, (che in quel caso non servirebbero), ma proteggono da sovratensioni e appunto, fulmini... Ogni tipologia di "ciabatta", offre un rimborso in caso di danni, che va da 30.000 euro a 175.000, a seconda del tipo di ciabatta (ovviamente a ciabatta + costosa corrisponde un prezzo maggiore...
ecco il link:



http://catalog.belkin.com/IWCatProductPage.process?Merchant_Id=&Section_Id=200911&pcount=&Product_Id=135048&Section.Section_Path=%2FRoot%2FPowerProtection%2FSurgeProtection%2FSurgeMaster%2FGoldSeries%2Fct_Id%3E

Che ne pensate ?

xenom
23-04-2005, 14:34
bah, se le mie conoscenze sui fulmini sono esatte, la differenza di potenziale che deve avere un fulmine per scaricarsi a terra dalle nuvole dev'essere enorme. milioni di volts sicuramente.
sempre continuando con le mie supposizioni (che possono benissimo essere smentite :asd: ) oltre il milione di volt TUTTO diventa conduttore, plastica e aria compresa... Quindi secondo me è di fatto impossibile fare un dispositivo che blocca i fulmini.

consiglio un bel parafulmine... :D

SkunkWorks 68
23-04-2005, 14:46
bah, se le mie conoscenze sui fulmini sono esatte, la differenza di potenziale che deve avere un fulmine per scaricarsi a terra dalle nuvole dev'essere enorme. milioni di volts sicuramente.
sempre continuando con le mie supposizioni (che possono benissimo essere smentite :asd: ) oltre il milione di volt TUTTO diventa conduttore, plastica e aria compresa... Quindi secondo me è di fatto impossibile fare un dispositivo che blocca i fulmini.

consiglio un bel parafulmine... :D
...Un mio amico che vende materiale elettrico(impiantistica)mi ha dato praticamente la stessa opinione.... :D

xenom
23-04-2005, 14:50
...Un mio amico che vende materiale elettrico(impiantistica)mi ha dato praticamente la stessa opinione.... :D

Eh :D

se te pensi che per fare un cm di scarica in aria servono 25 kV... le nuvole quanto sono alte? se non erro sono i cirri che sviluppano i fulmini, ma non ne sono proprio sicuro. cmq qualche chilometro di scarica immagino... oltre 2000000 kV, ovvero 2000000000 volts :asd:

edoardopost
23-04-2005, 14:56
Ok, ma qui non si parla di bloccare un fulmine, ma di impedire che danneggi apparecchiature elettroniche... E i 150.000 euro della Belkin ? :confused: Tra l'altro non è che il fulmine vada direttamente sugli apparecchi... che dite ? :confused:

teo
23-04-2005, 15:12
se il fulmine entra direttamente nell'impianto (fulminazione diretta) non c'è niente che tenga, saluti tutto.
Se invece si tratta di fulminazione indiretta (ovvero hai una sovratensione indotta) penso che quei dispositivi li possano funzionare, però di solito una volta che intervengono divengono inutili perchè sono monouso.(di solito hanno una spia che indica se sono ancora buoni)

Northern Antarctica
23-04-2005, 15:40
se il fulmine entra direttamente nell'impianto (fulminazione diretta) non c'è niente che tenga, saluti tutto.
Se invece si tratta di fulminazione indiretta (ovvero hai una sovratensione indotta) penso che quei dispositivi li possano funzionare, però di solito una volta che intervengono divengono inutili perchè sono monouso.(di solito hanno una spia che indica se sono ancora buoni)

Esatto, più o meno le cose stanno così: se abiti in una casa di campagna alimentata da una linea aerea di bassa tensione può succedere (anche se raramente) che il fulmine si abbatta sulla linea di alimentazione e che quindi contatore e parte dell'impianto salti in aria.

Ma se abiti in città e sei servito da linee in cavo, la fulminazione diretta ovviamente non può avvenire. Però un fulmine che si abbatte nei paraggi, o sulla linea a monte, può indurre delle sovratensioni sull'impianto di casa. Si tratta di transitori impulsivi molto brevi, dell'ordine delle decine di microsecondi, ma con valori di cresta dell'ordine di 2 - 2.5 kV che sono più che sufficienti a danneggiare un'apparecchiatura.

In questi casi tali dispositivi, surge arrestors o scaricatori di sovratensione, sono utilissimi: quando "sentono" una tensione ad impulso superiore ad 1 kV si attivano e creano un corto circuito tra le fasi e la terra. In questo modo l'impulso di tensione viene tagliato e l'apparecchiatura a valle è protetta.

Io consiglierei - come ho fatto io a casa mia - di installarne uno nel quadro generale di casa, così tutta casa è protetta, tra l'interruttore principale (quello del contatore) ed il salvavita. Va connesso tra la fase e la terra (quindi è una connessione in "derivazione", non in "serie" come gli interruttori). Il cortocircuito che viene a crearsi in caso di sovratensione "tagliata" verrebbe interrotto dall'interruttore del contatore, che si trova a monte; per fare le cose come si deve andrebbero aggiunti, in serie allo scaricatore, dei fusibili, diciamo da 6 A se hai 3 kW di potenza installata, per estinguere il corto senza avere l'intervento dell'interrruttore a monte.

Se hai spazio nel centralino puoi farlo con una spesa di 60 - 70 Euro.

Quelli delle ciabatte funzionano secondo lo stesso principio.

Controlla però che la messa a terra di casa ci sia e che sia effettivamente collegata, altrimenti il dispositivo è inutile (sarebbe permanentemente scollegato).

teo
23-04-2005, 18:40
; per fare le cose come si deve andrebbero aggiunti, in serie allo scaricatore, dei fusibili, diciamo da 6 A se hai 3 kW di potenza installata, per estinguere il corto senza avere l'intervento dell'interrruttore a monte.

.

non c'è anche il problema che la corrente di corto circuito sia troppo elevata da interrompere per gli interruttori normali(4.5-6kA)?

Northern Antarctica
23-04-2005, 19:57
non c'è anche il problema che la corrente di corto circuito sia troppo elevata da interrompere per gli interruttori normali(4.5-6kA)?

Allora, quando lo scaricatore si innesca si crea un corto circuito tra fase e terra. L'intensità di tale corto circuito è la stessa che si avrebbe in caso di corto circuito franco (ad impedenza zero) nello stesso punto, o al limite ai morsetti dell'interruttore generale.

Il valore in kA di questo cortocircuito dipende dalla potenza di corto circuito della rete a monte: l'ente erogatore lo conosce e quindi installa un interruttore avente potere di interruzione adeguato, in genere pari a 4.5 kA ma talvolta anche pari a 6 kA.

E' vero che la corrente "drenata a terra" dallo scaricatore in caso di fulminazione indiretta può essere di 10, 20 ed anche 40 kA (i valori nominali degli scaricatori per impianti BT sono 15 kA, 40 kA e 70 kA, se non ricordo male): ma si tratta di valori impulsivi che durano pochissimi microsecondi, non valori RMS.

essegi
23-04-2005, 22:34
piccole precisazioni:
non tutti gli spd modulari, messi nel centralino, sono in grado di proteggere le apparecchiature elettroniche, sia x motivi di "classe" che di distanza dall'apparecchiatura stessa
possono essere "accoppiati" a dei "moduli civili" da installare, x esempio, sulla presa che alimenta l'utilizzatore da proteggere; spesso si identificano in quella specie di "riduttori con la lucina" che si trovano in ogni negozio e supermercato, e che sono, fra l'altro, l'unica seppur parziale protezione che può usare chi non ha l'impianto di messa a terra in casa, in quanto "lavorano" fra fase e neutro

taddeus
24-04-2005, 08:34
Non ho mai visto casi di danni da sovratensioni provocati da fulminazione diretta della linea in bassa tensione relativamente ad impianti domestici.

SkunkWorks 68
25-04-2005, 11:10
...Ricordo che 10 anni fa circa un fulmine ha colpito l'antenna di casa mia,scaricandosi lungo il palo...Danni:
1)ricevitore ed alimentatore in soffitta dell'antenna disintegrati(quelli esterni però sono rimasti intatti :eek: ..L'antenna funziona tuttora...).
2)Buco di 40 cm di diametro nel pavimento della soffitta...(non passante,per fortuna...)
3)Cordless e citofono saltati...
Fortunatamente i televisori erano stati staccati poco prima..
Inimmaginabile il botto :eek: :eek:
Probabilmente,comunque,credo che un poco la colpa sia stata anche nostra:nella canalina del filo dell'antenna era rimasto incastrato un passacavo di metallo,che siamo riusciti a liberare solo dopo qualche mese(volevamo fare passare anche il cavo della parabola...)...il fulmine sembrava essersi scaricato in prossimità della punta del passacavo..In tutto i danni sono stati abbastanza lievi,per fortuna...Si può parlare in questo caso di danni da fulminazione diretta ed indiretta???.
Ciao :)

PHCV
25-04-2005, 14:43
Fulminazione indiretta mi è successa lo scorso giugno... ad un apparato wireless.... non ho ben capito dove sia caduto di preciso (penso sul palazzo affianco..), è entrato dalla parte radio (non di alimentazione, quella è perfetta... funziona ancora) l'antenna è perfetta (quindi non tanta corrente) ma i primi 2-3 integrati dello stadio RF FUSI e i successivi carbonizzati-gonfi :P

xenom
25-04-2005, 15:17
...Ricordo che 10 anni fa circa un fulmine ha colpito l'antenna di casa mia,scaricandosi lungo il palo...Danni:
1)ricevitore ed alimentatore in soffitta dell'antenna disintegrati(quelli esterni però sono rimasti intatti :eek: ..L'antenna funziona tuttora...).
2)Buco di 40 cm di diametro nel pavimento della soffitta...(non passante,per fortuna...)
3)Cordless e citofono saltati...
Fortunatamente i televisori erano stati staccati poco prima..
Inimmaginabile il botto :eek: :eek:
Probabilmente,comunque,credo che un poco la colpa sia stata anche nostra:nella canalina del filo dell'antenna era rimasto incastrato un passacavo di metallo,che siamo riusciti a liberare solo dopo qualche mese(volevamo fare passare anche il cavo della parabola...)...il fulmine sembrava essersi scaricato in prossimità della punta del passacavo..In tutto i danni sono stati abbastanza lievi,per fortuna...Si può parlare in questo caso di danni da fulminazione diretta ed indiretta???.
Ciao :)


direi proprio diretta :D
hai pure avuto culo che per induzione il fulmine non sia passato alla rete 220 :asd:

SkunkWorks 68
25-04-2005, 18:17
direi proprio diretta :D
hai pure avuto culo che per induzione il fulmine non sia passato alla rete 220 :asd:
Eh,sì :D :D

LittleLux
25-04-2005, 21:08
:D Ovviamente non parlo di una pantofola, ma di una "surge protection", un protettore di sovratensioni...

Qualche giorno fa un fulmine ha fottuto un amplificatore di un impianto home theater di un mio caro amico...
Ora, oggi da Mediaworld ho visto degli apparecchi della Belkin, in pratica delle mega ciabattone (il termine corretto è surge protection), che non hanno funzione di gruppo di continuità, (che in quel caso non servirebbero), ma proteggono da sovratensioni e appunto, fulmini... Ogni tipologia di "ciabatta", offre un rimborso in caso di danni, che va da 30.000 euro a 175.000, a seconda del tipo di ciabatta (ovviamente a ciabatta + costosa corrisponde un prezzo maggiore...
ecco il link:


http://catalog.belkin.com/IWCatProductPage.process?Merchant_Id=&Section_Id=200911&pcount=&Product_Id=135048&Section.Section_Path=%2FRoot%2FPowerProtection%2FSurgeProtection%2FSurgeMaster%2FGoldSeries%2Fct_Id%3E

Che ne pensate ?


Qualche anno fa cadde un fulmine sull'antennone da radioamatore del mio vicino. Bè, andò a finire che i pezzi dell'antennone si sparsero nel raggio di 30 metri, il suo baracchino fece fine ancor più ingloriosa, il pc distrutto, e della ciabatta filtrata che proteggeva il tutto non si trovò mai più traccia:asd:. Ebbe anche un principio di incendio e tre ville confinanti, tra cui quella dove abito, hanno subito seri danni all'impianto elettrico e rimesso tv ed elettrodomestici.

Questo è quanto può fare una presa filtrata contro un fulmine.:D:D

Brigante
26-04-2005, 09:27
bah, se le mie conoscenze sui fulmini sono esatte, la differenza di potenziale che deve avere un fulmine per scaricarsi a terra dalle nuvole dev'essere enorme. milioni di volts sicuramente.
sempre continuando con le mie supposizioni (che possono benissimo essere smentite :asd: ) oltre il milione di volt TUTTO diventa conduttore, plastica e aria compresa... Quindi secondo me è di fatto impossibile fare un dispositivo che blocca i fulmini.

consiglio un bel parafulmine... :D

Già...Un fulmine, se non ricordo male, possiede circa 3-4 milioni di Volts, una scarica enorme che se diretta distrugge qualsiasi cosa, quindi l'unica difesa è staccare la spina dell'apparecchio durante il temporale.
:D

xenom
26-04-2005, 13:52
Già...Un fulmine, se non ricordo male, possiede circa 3-4 milioni di Volts, una scarica enorme che se diretta distrugge qualsiasi cosa, quindi l'unica difesa è staccare la spina dell'apparecchio durante il temporale.
:D


anche più di 3-4 milioni imho... aggiungi qualche zero :asd:
cmq, non basta nemmeno staccare la spina. :D
Infatti se è staccata ma vicina alla presa, il fulmine passa alla presa per induzione... :asd:

Brigante
26-04-2005, 14:06
anche più di 3-4 milioni imho... aggiungi qualche zero :asd:
cmq, non basta nemmeno staccare la spina. :D
Infatti se è staccata ma vicina alla presa, il fulmine passa alla presa per induzione... :asd:

Aggiungere "qualche zero" è un pò troppo. :p Siamo comunque nell'ordine dei milioni di Volts.
Quando si stacca la spina bisogna tenerla infatti ad una certa distanza dalla presa. ;)

Northern Antarctica
26-04-2005, 14:28
Aggiungere "qualche zero" è un pò troppo. :p Siamo comunque nell'ordine dei milioni di Volts.
Quando si stacca la spina bisogna tenerla infatti ad una certa distanza dalla presa. ;)

diciamo che nel caso di fulminazione diretta si brucia tutto un bel po' più a monte della presa... :D

xenom
30-04-2005, 23:43
Ultime info riguardo ai fulmini :D
Capitando all'istante su Gaia, ho appreso che un fulmine ha un'energia di 50 Kcal (equivalenti a oltre 200 kJ). Notare che non so se piccozza-man ha detto 20000 kcal o 20000 cal... ma penso che sia cal.

la lunghezza del fulmine invece è di media 2 km.
Quindi, sapendo che la rigidità dell'aria è di 25kV/cm, è possibile constatare che la tensione di un fulmine è nell'ordine dei 2500000000v, ossia 2 miliardi e mezzo di volts :D

Altro che milioni :asd:

SkunkWorks 68
01-05-2005, 11:11
..Grazie...O sommo uomo-fulmine :ave: .... :D :D

xenom
01-05-2005, 12:33
Prego, discepolo :cool:

Fenomeno85
01-05-2005, 12:43
se la tua casa è presa da un fulmine non ce sta niente che ti può salvare :O

se invece è di riflesso puoi usare qualche cosa di + efficiente

~§~ Sempre E Solo Lei ~§~

PHCV
01-05-2005, 17:05
Ultime info riguardo ai fulmini :D
Altro che milioni :asd:

Col mio tesla arrivo circa ad un metro e mezzo scarso.... ed è circa un milione.... ma i fulmini hanno anche taaaaaaaaaaaaaaaaanti più A del mio tesla :D :sbavvv: :sbavvv:

xenom
01-05-2005, 19:53
Col mio tesla arrivo circa ad un metro e mezzo scarso.... ed è circa un milione.... ma i fulmini hanno anche taaaaaaaaaaaaaaaaanti più A del mio tesla :D :sbavvv: :sbavvv:

forse posso calcolare pure quelli :D
abbiamo detto che sono 200000 J... la durata di un fulmine quanto sarà? mettiamo che sia mezzo secondo, abbiamo 400000 watts :D

...non torna :|
mi sa allora che non erano 50000 cal, ma 50000 kcal :asd: .
Se fosse così, 50000 kcal = circa 200000 kJ, che equivalgono a 400000 kW, se il fulmine dura mezzo sec.


...


non torna ancora :|
lol, mo faccio causa alla RAI, hanno dato un'informazione sbagliata :asd:
su internet trovo che un fulmine di circa 2km ha un'energia che va da 1 a 10 miliardi di J.





A questo punto mi dovete dire quanto dura realmente la scarica di un fulmine. :D

PHCV
01-05-2005, 20:04
forse posso calcolare pure quelli :D
A questo punto mi dovete dire quanto dura realmente la scarica di un fulmine. :D

Penso molto meno di mezzo secondo :D

xenom
01-05-2005, 20:40
Penso molto meno di mezzo secondo :D


lo spero bene... altrimenti i calcoli non tornano... :D
mettiamo che sia di 0.001 sec... verrebbero 5*10^12 watts, circa 1000 A :D

Northern Antarctica
02-05-2005, 11:20
Ultime info riguardo ai fulmini :D
Capitando all'istante su Gaia, ho appreso che un fulmine ha un'energia di 50 Kcal (equivalenti a oltre 200 kJ). Notare che non so se piccozza-man ha detto 20000 kcal o 20000 cal... ma penso che sia cal.

la lunghezza del fulmine invece è di media 2 km.
Quindi, sapendo che la rigidità dell'aria è di 25kV/cm, è possibile constatare che la tensione di un fulmine è nell'ordine dei 2500000000v, ossia 2 miliardi e mezzo di volts :D

Altro che milioni :asd:

no no no non ci siamo!

La formula che hai citato non si applica per le grandi distanze, ed inoltre non è valida per motivi geometrici. Insomma non basta dire la rigidità dell'aria è 25 kV/cm e moltiplicare per la distanza, perché si trascurerebbero tutta una serie di fenomeni come polarizzazione e formazione del canale ionizzato di scarica.

Inoltre bisogna ragionare in termini di corrente di scarica, non di tensione tra nube e suolo! Il fulmine non si forma in questo modo! Se il ragionamento da te fatto fosse valido, nel momento immediatamente prima della scarica avremmo un campo elettrico al suolo (ed ovunque) prossimo ai 25 kV/cm: quindi, se sei alto 1 metro e 80 saresti sottoposto ad una differenza di potenziale di 180 x 25 = 4500 kV !!!

Le cose in realtà vanno in maniera diversa, ma l'ho studiato più di 10 anni fa e non me lo ricordo :stordita: - e poi è un po' lungo da spiegare (presuppone alcune basi).

Una trattazione abbastanza buona sta qui:

http://www.fulmini.it

SkunkWorks 68
02-05-2005, 11:29
... :eek: :eek: ....Complimenti comunque a tutti e due.... :D

dupa
02-05-2005, 11:38
:D Ovviamente non parlo di una pantofola, ma di una "surge protection", un protettore di sovratensioni...

Qualche giorno fa un fulmine ha fottuto un amplificatore di un impianto home theater di un mio caro amico...
Ora, oggi da Mediaworld ho visto degli apparecchi della Belkin, in pratica delle mega ciabattone (il termine corretto è surge protection), che non hanno funzione di gruppo di continuità, (che in quel caso non servirebbero), ma proteggono da sovratensioni e appunto, fulmini... Ogni tipologia di "ciabatta", offre un rimborso in caso di danni, che va da 30.000 euro a 175.000, a seconda del tipo di ciabatta (ovviamente a ciabatta + costosa corrisponde un prezzo maggiore...
ecco il link:



http://catalog.belkin.com/IWCatProductPage.process?Merchant_Id=&Section_Id=200911&pcount=&Product_Id=135048&Section.Section_Path=%2FRoot%2FPowerProtection%2FSurgeProtection%2FSurgeMaster%2FGoldSeries%2Fct_Id%3E

Che ne pensate ?


come può uno scoglio arginare il mare?

xenom
02-05-2005, 13:52
no no no non ci siamo!

La formula che hai citato non si applica per le grandi distanze, ed inoltre non è valida per motivi geometrici. Insomma non basta dire la rigidità dell'aria è 25 kV/cm e moltiplicare per la distanza, perché si trascurerebbero tutta una serie di fenomeni come polarizzazione e formazione del canale ionizzato di scarica.

Inoltre bisogna ragionare in termini di corrente di scarica, non di tensione tra nube e suolo! Il fulmine non si forma in questo modo! Se il ragionamento da te fatto fosse valido, nel momento immediatamente prima della scarica avremmo un campo elettrico al suolo (ed ovunque) prossimo ai 25 kV/cm: quindi, se sei alto 1 metro e 80 saresti sottoposto ad una differenza di potenziale di 180 x 25 = 4500 kV !!!

Le cose in realtà vanno in maniera diversa, ma l'ho studiato più di 10 anni fa e non me lo ricordo :stordita: - e poi è un po' lungo da spiegare (presuppone alcune basi).



Una trattazione abbastanza buona sta qui:

http://www.fulmini.it

Ah. :D

Vabbè, ci ho provato :asd:

Giant Lizard
17-06-2009, 17:33
Come da titolo, devo comprare una ciabatta per attaccarci un pò di roba delicata (PC, Console, tv, ecc...)...una vale l'altra o è meglio prendere qualcosa di specifico?

Immagino non ci sia niente per prevenire gli sbalzi di corrente, però almeno salvare dai fulmini... :boh:

che consigliate?

PHCV
17-06-2009, 18:16
Evita le cineserie (problemi elettrici a non finire dopo qualche attacca-stacca).. se vuoi una ciabatta seria, però senza protezioni, buttati a pesce su una Vimar..

se vuoi con protezioni cazzi e mazzi una apc ma non la reputo UTILISSIMA...

drakend
17-06-2009, 18:32
Aggiungo che proteggere dai fulmini è impossibile! :D

hibone
17-06-2009, 18:40
Aggiungo che proteggere dai fulmini è impossibile! :D

non esageriamo... :O

proteggere dai fulmini è possibile, altro che :cool:

è proteggere dai fulmini con una ciabatta che è impossibile :D

:dissident:
17-06-2009, 18:40
non esageriamo... :O

proteggere dai fulmini è possibile, altro che :cool:

è proteggere dai fulmini con una ciabatta che è impossibile :D

:D

quoto

Giant Lizard
17-06-2009, 18:51
ma non scrivono su tutte le ciabatte che hanno l'interruttore anti-fulmine? :O

vabbè, comunque ora vado al Merdaworld e vedo quel che trovo. L'UPS sarebbe la cosa migliore per me, ma ancora non ho capito quale prendere e in attesa di scrivere per la decima volta sul thread di hibone mi munisco di ciabatta :asd:

drakend
17-06-2009, 18:55
non esageriamo... :O

proteggere dai fulmini è possibile, altro che :cool:

è proteggere dai fulmini con una ciabatta che è impossibile :D
Scusa se mi entra anche in un UPS un fulmine vuoi dire che lo ferma? :D

:dissident:
17-06-2009, 19:00
ma non scrivono su tutte le ciabatte che hanno l'interruttore anti-fulmine? :O


testato sul pc della mia ex ragazza
ciabatta antifulmine, fulmine che colpisce la casa, PC Kaput :mad:

Wilcomir
17-06-2009, 20:32
ma figuriamoci se una ciabatta può proteggere da un fulmine... può proteggere da sbalzi di tensione. per i fulmini... un parafulmine! :D oppure gabbia di faraday

ciao!

Giant Lizard
17-06-2009, 20:50
e allora perché scrivono ste caxxate sulle confezioni? :asd: non è una truffa?

comunque alla fine mi son comprato questa, che mi pareva la migliore da quelle robacce esposte:

http://www.bow.it/SiteImages/prodotti/zoom/16263_b.jpg

è della GeBL. E' la solita cagata o è valida?

hibone
17-06-2009, 21:09
Scusa se mi entra anche in un UPS un fulmine vuoi dire che lo ferma? :D

dipende dal tipo di fulminazione e dal tipo di ups.

d'altra parte se si chiama gruppo di continuità cosa c'entra coi fulmini?

per quelli ci stanno i parafulmini :read:

hibone
17-06-2009, 21:11
e allora perché scrivono ste caxxate sulle confezioni? :asd: non è una truffa?

comunque alla fine mi son comprato questa, che mi pareva la migliore da quelle robacce esposte:

http://www.bow.it/SiteImages/prodotti/zoom/16263_b.jpg

è della GeBL. E' la solita cagata o è valida?

è la solita cagata. costo 10 euro

le uniche che fanno qualcosa sono quelle della apc. costo 50 euro

sarebbe già meglio usare i mov da quadro della bticino... costo 50/100/150 euro a conduttore

Giant Lizard
17-06-2009, 22:17
è la solita cagata. costo 10 euro

le uniche che fanno qualcosa sono quelle della apc. costo 50 euro

sarebbe già meglio usare i mov da quadro della bticino... costo 50/100/150 euro a conduttore

lol...che culo...io l'ho pagata pure 15€ :asd:

vabbè, comunque è provvisoria, appena prendo l'UPS (per il quale TU sarai obbligato ad aiutarmi :O vero? :( ) la collegherò a quello e basta.

Ah, domanda che mi son sempre chiesto :D

se io ho una presa di corrente, al quale collego una ciabatta con 5 prese, ad ogni presa collego una ciabatta da 5 prese (25 prese) e ci collego 25...che ne so, televisori. Che succede? Brucia tutto? Esplode? Si fonde? XD

Dumah Brazorf
17-06-2009, 22:25
Verosimilmente non è tanto il numero di ciabatte in serie collegate ma il carico totale sulla presa iniziale ed i conduttori che vi arrivano.

Giant Lizard
17-06-2009, 22:28
Verosimilmente non è tanto il numero di ciabatte in serie collegate ma il carico totale sulla presa iniziale ed i conduttori che vi arrivano.

si infatti è quello che immagino, però nessuno ti dice quanto regge una presa. Se io collego 2000 elettrodomestici dubito regga, no? :confused: però esattamente cosa succede?

Dumah Brazorf
17-06-2009, 22:29
Si surriscaldano i conduttori, forse potrebbero anche prender fuoco anche se al giorno d'oggi le guaine dovrebbero essere il più possibile ignifughe.
Dipende dal cavo che è installato ma fino a 2-2,5KW dovrebbe reggerli una presa in un impianto decente.

Giant Lizard
17-06-2009, 22:33
Si surriscaldano i conduttori, forse potrebbero anche prender fuoco anche se al giorno d'oggi le guaine dovrebbero essere il più possibile ignifughe.
Dipende dal cavo che è installato ma fino a 2-2,5KW dovrebbe reggerli una presa in un impianto decente.

2-2,5 KW? :confused: io d'inverno attacco una stufetta che consuma 3 KW ad una ciabatta dove c'è attaccata altra roba! :eek:

possibile?

drakend
17-06-2009, 23:11
dipende dal tipo di fulminazione e dal tipo di ups.

d'altra parte se si chiama gruppo di continuità cosa c'entra coi fulmini?

per quelli ci stanno i parafulmini :read:
Ok ma io dicevo se un fulmine già dovesse scaricare parte della sua energia sulla rete elettrica non ce niente che lo fermi. Poi se eviti che vada a finire sulla rete elettrica è meglio, ma è un altro discorso! :fagiano:

Wilcomir
17-06-2009, 23:40
2-2,5 KW? :confused: io d'inverno attacco una stufetta che consuma 3 KW ad una ciabatta dove c'è attaccata altra roba! :eek:

possibile?

evidentemente si, io la attaccherei direttamente all'impianto di casa (non credo che la sposti molto spesso no?) con conduttori di sezione adeguata. una presa italiana a passo grosso, regge 16A nominali che per 230V fa 3680VA, che sono i Watt, ma per un carico puramente resistivo. diciamo che dovrebbe tenere 3000W verosimilmente, la stufetta poi è certamente resistiva, quindi una presa ce la fa.

riguardo alle ciabatte in cascata... puoi collegarne quante ne vuoi, dovrebbero, dico dovrebbero, essere tutte dimensionate per 16A. il collo di bottiglia è la presa a muro: se superi le specifiche, si surriscalda e fonde (brucia) tutto.

ciao!

hibone
17-06-2009, 23:55
Ok ma io dicevo se un fulmine già dovesse scaricare parte della sua energia sulla rete elettrica non ce niente che lo fermi. Poi se eviti che vada a finire sulla rete elettrica è meglio, ma è un altro discorso! :fagiano:

le protezioni a livello domestico sulla linea sono gli scaricatori, per lo più da quadro. ce ne sono di diversi tipi che io sappia, differenziali e non se non erro.

di solito tali scaricatori si sacrificano bruciandosi.

in genere comunque le protezioni vengono installate a livello di centralina di distribuzione.

se invece un fulmine dovesse colpire la linea aerea giusto fuori casa, in quel caso di solito si usano acqua santa, cornetto, toccare ferro etc... :D


si infatti è quello che immagino, però nessuno ti dice quanto regge una presa. Se io collego 2000 elettrodomestici dubito regga, no? :confused: però esattamente cosa succede?

Come no? c'è scritto sulla presa stessa, a patto che il marchio CE non significhi china export... :asd:

una cosa che spesso non viene considerata è la tipologia di presa.
Le prese "di una volta" avevano delle linguette di quasi un mm di spessore spinte da una molla piuttosto robusta che garantiva il contatto con i reofori della spina...

ad oggi si usa una lamina molto sottile ed elastica piegata ad U.
Quando la lamina si snerva o se la spina è costruita male e il contatto non avviene in modo sicuro, si ha una scarica tra perno e lamina che porta al surriscaldamento anche con bassi carichi e la spina fonde e puzza, ma non brucia...

il carico max invece è di solito dichiarato sull'apparecchio, quindi se usi una ciabatta basta che la prendi a passo grosso. se eccedi col carico e hai l'impianto come cristo comanda interviene il magnetotermico che è tarato guardacaso sui 16A proprio per ovviare al problema.

Chiaramente se poi l'impianto è fatto ad penem levrierum come si suol dire potrebbero non reggere i conduttori, ma in quel caso è l'elettricista il problema..

Tommy_83
18-06-2009, 00:49
:ave:

Giant Lizard
18-06-2009, 01:05
Come no? c'è scritto sulla presa stessa, a patto che il marchio CE non significhi china export... :asd:

una cosa che spesso non viene considerata è la tipologia di presa.
Le prese "di una volta" avevano delle linguette di quasi un mm di spessore spinte da una molla piuttosto robusta che garantiva il contatto con i reofori della spina...

ad oggi si usa una lamina molto sottile ed elastica piegata ad U.
Quando la lamina si snerva o se la spina è costruita male e il contatto non avviene in modo sicuro, si ha una scarica tra perno e lamina che porta al surriscaldamento anche con bassi carichi e la spina fonde e puzza, ma non brucia...

il carico max invece è di solito dichiarato sull'apparecchio, quindi se usi una ciabatta basta che la prendi a passo grosso. se eccedi col carico e hai l'impianto come cristo comanda interviene il magnetotermico che è tarato guardacaso sui 16A proprio per ovviare al problema.

Chiaramente se poi l'impianto è fatto ad penem levrierum come si suol dire potrebbero non reggere i conduttori, ma in quel caso è l'elettricista il problema..

grazie per la spiegazione (anche se di queste cose purtroppo ci capisco pochissimo) :)

sulla mia nuova ciabatta c'è proprio scritto che è dotata di magnetotermico...è una cosa buona quindi? :confused:

VdW
18-06-2009, 02:25
mi aggiungo al thread per chiedere questa cosa: prendendo una ciabatta da 10 euro a caso ne ho presa una della trust che dice di essere assicurata per danni alla roba collegata fino a 10.000 euro.... qualcuno sa di più su questa garanzia? Tipo che funziona solo per i danni da alieni........

Brigante
18-06-2009, 09:47
Per rispondere all'autore del thread: Prendi una ciabatta di fattura decente, con buona plastica e in coerenza con il carico che dovrà gestire.
Per quanto riguarda la protezione da fulminazione, lasciate perdere la pubblicità che sbandierano i produttori di ciabatte e UPS! Soprattutto quelli economici, sono tutti giocattoli! Al massimo possono proteggere da qualche piccola sovratensione, nulla di più. Contro i fulmini non esiste protezione sicura al 100%, l'unico modo per tentare di proteggere le apparecchiature è scollegarle dalla presa ed allontanare il cavo da essa, sempre che non siate vittime di fulminazione diretta, in questo caso si cuocerà tutto!
Esistono tuttavia anche in ambiente residenziale scaricatori di tensione che possono dare una protezione decente, ma devono essere almeno di livello II e III, cioè montati nel centralino e su ogni presa, opportunamente coordinati e dimensionati, ed i costi sono abbastanza alti.

drakend
18-06-2009, 12:17
...
Minchia quanta roba che sai! :ave:
Già eri il mio mito per gli ups, ora sei anche il mio mito per i fulmini! :fagiano:

hibone
18-06-2009, 14:56
grazie per la spiegazione (anche se di queste cose purtroppo ci capisco pochissimo) :)

sulla mia nuova ciabatta c'è proprio scritto che è dotata di magnetotermico...è una cosa buona quindi? :confused:

bisogna vedere che diavolo intendono per magneto-termico.

sinceramente ho dei seri dubbi che si tratti di questo
http://www.trovaprezzi.it/categoria.aspx?libera=+magnetotermico&id=296&prezzoMin=&prezzoMax=&sbox=sb

a me verrebbe da pensare che dentro ci sia un clixton cioè quegli "interruttori" fatti di due lamine bimetalliche che si aprono con la temperatura il che è tutto dire.

mi aggiungo al thread per chiedere questa cosa: prendendo una ciabatta da 10 euro a caso ne ho presa una della trust che dice di essere assicurata per danni alla roba collegata fino a 10.000 euro.... qualcuno sa di più su questa garanzia? Tipo che funziona solo per i danni da alieni........

sinceramente temo che l'onere della prova sia a tuo carico, il che significa escludere l'inescludibile.. prova a contattare trust al limite.. ma "fidati" che c'è la fregatura...

Minchia quanta roba che sai! :ave:
Già eri il mio mito per gli ups, ora sei anche il mio mito per i fulmini! :fagiano:

:ave:

non esageriamo... basta una banale ricerca sul forum per ritrovare quel che ho scritto :D non è tutta farina del mio sacco...

Brigante
18-06-2009, 15:40
mi aggiungo al thread per chiedere questa cosa: prendendo una ciabatta da 10 euro a caso ne ho presa una della trust che dice di essere assicurata per danni alla roba collegata fino a 10.000 euro.... qualcuno sa di più su questa garanzia? Tipo che funziona solo per i danni da alieni........

sinceramente temo che l'onere della prova sia a tuo carico, il che significa escludere l'inescludibile.. prova a contattare trust al limite.. ma "fidati" che c'è la fregatura...


Esatto, bisognerebbe leggere le clausole assicurative, così com'è messa è troppo generica, non credo siano così stupidi, se succede qualcosa sono costretti a rimborsarti.

VdW
18-06-2009, 20:54
sinceramente temo che l'onere della prova sia a tuo carico, il che significa escludere l'inescludibile.. prova a contattare trust al limite.. ma "fidati" che c'è la fregatura...

Su questo non ho dubbi :asd:

Ma cmq con queste ciabatte, spegnendo l'interrutore di cui sono dotate si mette l'apparecchiatura al sicuro dai fulmini o conviene cmq staccare fisicamente la spina?

Giant Lizard
18-06-2009, 20:59
scusate, approfitto del thread che ho aperto per fare un'altra domanda che mi son sempre chiesto, della quale ho letto in giro risposte differenti.

Se io lascio una spina d'alimentazione o un caricabatterie attaccato alla presa di corrente ma staccato dal dispositivo...è vero che consuma comunque un piccolo quantitativo di corrente?

Non so, mi viene in mente l'esempio del caricabatterie del cellulare. O il cavo d'alimentazione della tv magari...se stanno attaccati alla corrente da soli si consuma qualcosa? :confused:

hibone
18-06-2009, 21:02
Su questo non ho dubbi :asd:

Ma cmq con queste ciabatte, spegnendo l'interrutore di cui sono dotate si mette l'apparecchiatura al sicuro dai fulmini o conviene cmq staccare fisicamente la spina?

considera che nell'interruttore aperto la luce tra i contatti è minore di 3 mm
se sei in una zona soggetta a fulminazione meglio staccare la spina, altrimenti non hai nulla di cui preoccuparti.

in città di solito le linee elettriche sono interrate, e la presenza di molti palazzi rende improbabile la presenza di un punto di scarica preferenziale, per cui di solito ci vuole una buona dose di sfiga per essere colpiti dai fulmini.

Discorso completamente diverso se abiti la, sui monti con Annette, dove, essendo il cielo sempre blu è difficile riscontrare temporali e fulminazioni...

:asd:

Brigante
18-06-2009, 21:05
...
Discorso completamente diverso se abiti la, sui monti con Annette, dove, essendo il cielo sempre blu è difficile riscontrare temporali e fulminazioni...

:asd:

:asd:

hibone
18-06-2009, 21:06
scusate, approfitto del thread che ho aperto per fare un'altra domanda che mi son sempre chiesto, della quale ho letto in giro risposte differenti.

Se io lascio una spina d'alimentazione o un caricabatterie attaccato alla presa di corrente ma staccato dal dispositivo...è vero che consuma comunque un piccolo quantitativo di corrente?

Non so, mi viene in mente l'esempio del caricabatterie del cellulare. O il cavo d'alimentazione della tv magari...se stanno attaccati alla corrente da soli si consuma qualcosa? :confused:

per il caricabatterie si, qualcosa consuma, perchè c'è un circuito che assorbe.
per quanto riguarda il cavo da solo beh, dire che "consuma", equivale a dire che sprechiamo acqua, quando emettiamo vapore acqueo respirando...


una coppia di cavi sottoposti a tensione costituisce un circuito anche se i cavi non sono chiusi su un carico, ma da qui a definire un consumo ce ne corre.

Giant Lizard
18-06-2009, 21:14
per il caricabatterie si, qualcosa consuma, perchè c'è un circuito che assorbe.
per quanto riguarda il cavo da solo beh, dire che "consuma", equivale a dire che sprechiamo acqua, quando emettiamo vapore acqueo respirando...


una coppia di cavi sottoposti a tensione costituisce un circuito anche se i cavi non sono chiusi su un carico, ma da qui a definire un consumo ce ne corre.

però in linea di massima è sempre meglio staccare i cavi di alimentazione (e soprattutto i caricabatterie) se non li si usano? :confused:

Wilcomir
18-06-2009, 21:17
il discorso del cavo collegato, dipende: se lasci il tv in stand by, qualcosa consuma, ma se dietro ha un interruttore il consumo è praticamente nullo. si potrebbe fare il conto, in fondo il cavo è come un condensatore, un po' di corrente passerà no? :D:D

ciao!

Giant Lizard
18-06-2009, 21:57
il discorso del cavo collegato, dipende: se lasci il tv in stand by, qualcosa consuma, ma se dietro ha un interruttore il consumo è praticamente nullo. si potrebbe fare il conto, in fondo il cavo è come un condensatore, un po' di corrente passerà no? :D:D

ciao!

no, forse non ero stato chiaro. Io parlavo del solo cavo attaccato, senza la tv :D

lasciare il cavo attaccato alla spina da solo insomma.

VdW
19-06-2009, 01:47
Discorso completamente diverso se abiti la, sui monti con Annette, dove, essendo il cielo sempre blu è difficile riscontrare temporali e fulminazioni...

:asd:

che è esattamente dove abito, con le gloriose linee elettriche tese fra i pali e l'adsl che al massimo arriva a 800kbit :D

sigh

Wilcomir
19-06-2009, 09:16
no, forse non ero stato chiaro. Io parlavo del solo cavo attaccato, senza la tv :D

lasciare il cavo attaccato alla spina da solo insomma.

in tal caso sono certo che la reattanza capacitiva del cavo a 60Hz può farti consumare qualche centesimo, nel giro di qualche centinaio di anni :D

ciao!

hibone
19-06-2009, 09:18
che è esattamente dove abito, con le gloriose linee elettriche tese fra i pali e l'adsl che al massimo arriva a 800kbit :D

sigh

Uhm...

in quel caso, soprattutto se hai una casa isolata e magari di una certa altezza, quindi soggetta a fulminazione, diretta o indiretta, la cosa migliore da fare è valutare l'incidenza delle fulminazioni, che di solito è mappata sul territtorio in funzione delle coordinate geografiche, e valutare con un tecnico serio, l'eventualità di realizzare una protezione parafulmine, ad esempio a gabbia di faraday, e una protezione seria della linea elettrica, con la combinazione di protezioni da quadro e da presa come suggerito da Brigante, e di quella telefonica, con l'introduzione di uno scaricatore...

Purtroppo la spesa per un impianto di protezione serio e ben fatto si aggira sull'ordine dei "mila" euri.

Paradossalmente la migliore alternativa ad un impianto parafulmine serio è "nessun impianto", poichè un impianto parafulmine fatto male aumenta la probabilità di essere colpiti da fulminazione senza garantire al contempo una protezione adeguata.

CaFFeiNe
21-06-2009, 03:09
mmmmm secondo me una bticino come ciabatta normale, puo' andare piu' che bene no?


io sto pensando di portarmi nella stanza un altro paio di linee dal contatore...

dato che ho collegato sulla stessa presa, tramite due ciabatte, pc piu' tutte le periferiche(impianto audio etc), e condizionatore....

hibone
21-06-2009, 16:46
mmmmm secondo me una bticino come ciabatta normale, puo' andare piu' che bene no?

dipende...
se ti serve una ciabatta senza protezione tanto vale prenderne una da 5 euro.


io sto pensando di portarmi nella stanza un altro paio di linee dal contatore...

dato che ho collegato sulla stessa presa, tramite due ciabatte, pc piu' tutte le periferiche(impianto audio etc), e condizionatore....

non è strettamente necessario.
potresti portarti dietro una singola linea alla quale collegare più prese in parallelo, l'importante è scegliere i conduttori grandi a sufficienza.

Dedicare una linea separata al condizionatore ha senso se il condizionatore è fisso. In questo caso infatti puoi inserire un magnetotermico a monte della linea ed eliminare la presa per il condizionatore, che sarà collegato tramite morsetti. Se però il condizionatore non è fisso, e quindi puoi spostarlo, deve per forza essere collegato tramite presa, quindi una linea apposita ha poco senso.

TecnologY
21-06-2009, 16:48
Io ho una ciabatta belkin pagata 10€ in cui c'è scritto che un fusibile protege dai sovraccarichi (quindi anche fulmini) e forniscono un assicurazione nel caso ciò dovesse succedere.
Quindi ciabatte che proteggono dai fulmini esistono eccome.

CaFFeiNe
21-06-2009, 18:48
eh, anche mio padre mi aveva consigliato i magnetotermici.... infatti ci pensavo da un po'

secondo te uno di questi per i clima e uno per la ciabatta del pc, vanno bene?
BTICINO F881NA/16 MAGNETOTERMICO(se cerchi su google lo trovi)

hibone
21-06-2009, 20:23
eh, anche mio padre mi aveva consigliato i magnetotermici.... infatti ci pensavo da un po'

secondo te uno di questi per i clima e uno per la ciabatta del pc, vanno bene?
BTICINO F881NA/16 MAGNETOTERMICO(se cerchi su google lo trovi)

Tieni presente che non sono un installatore professionista, quindi non ho troppa dimestichezza coi diversi prodotti, e vista l'offerta bticino vorrei evitare di dire castronerie.

Da quello che ho potuto capire cercando sul web, il modello suggerito da tuo padre è unipolare. ( puoi collegarci solo la fase )

Visto e considerato che probabilmente il condizionatore sarà collegato all'impianto per via diretta, senza spina/presa, avendo spazio all'interno del quadro ovviamente, potresti valutare, anche con tuo padre, l'acquisto di un interruttore bipolare ( cioè per fase e neutro ) , in modo da staccare completamente il condizionatore dall'impianto elettrico.

Questo potrebbe risultare utile in fase di manutenzione, in quanto permetterebbe di lavorare con maggiore sicurezza, mentre la differenza di costo sarebbe di pochi euro.

Nel tuo caso specifico, il fatto di essere un interruttore magnetotermico anzichè un interruttore puro è secondario ( l'assorbimento del condizionatore è noto, non serve un limitatore di sicurezza come per le prese ) , ma aggiunge una sicurezza in più in caso di cortocircuiti, salvaguardando comunque l'impianto.

Io ad esempio nell'impianto di distribuzione ho utilizzato due F810N, da 10 e 16 ampere, ma si tratta dell'impianto di distribuzione di energia, dove appunto potrebbe capitare di eccedere coi carichi applicati. Il costo all'incirca è di 13 euro contro i 10 del F881NA, ma comunque di differenziali ce ne sono diversi.

nella pagina seguente ( riquadro grigio a destra ) trovi il catalogo e la guida, se ti interessa...
http://www.professionisti.bticino.it/web/catalog/online/articledetails.do?articleId=IT_BTI_ARTC1000002061

Kohai
21-06-2009, 20:33
Ragazzi scusate se forse sono OT ma ne approfitto visto che l'argomento mi sta a cuore. Posseggo un computer fisso, un desktop da poco tempo e dove abito io ci son stati gia' 2 temporali in 2 giorni.
Avrei intenzione di comprare un gruppo di continuita' in caso di sbalzi di tensione o se va via la corrente tutto d'un tratto ma volevo sapere se il gruppo di continuita' puo' proteggere da fulmini o continuo con il caro vecchio metodo di staccare tutte le spine dalle prese :D

hibone
21-06-2009, 20:36
Ragazzi scusate se forse sono OT ma ne approfitto visto che l'argomento mi sta a cuore. Posseggo un computer fisso, un desktop da poco tempo e dove abito io ci son stati gia' 2 temporali in 2 giorni.
Avrei intenzione di comprare un gruppo di continuita' in caso di sbalzi di tensione o se va via la corrente tutto d'un tratto ma volevo sapere se il gruppo di continuita' puo' proteggere da fulmini o continuo con il caro vecchio metodo di staccare tutte le spine dalle prese :D

per i fulmini il gruppo di continuità non va bene.

una volta può anche salvarti, non dico di no, ma non è quello il suo scopo, quindi potrebbe schiattare insieme al pc che c'è attaccato :)

l'ups serve a proteggerti solo dai black-out.

gli sbalzi di tensione sulla linea, se sono entro limiti "umani", il pc "moderno" li tollera egregiamente.

Kohai
21-06-2009, 20:38
per i fulmini il gruppo di continuità non va bene.

una volta può anche salvarti, non dico di no, ma non è quello il suo scopo, quindi potrebbe schiattare insieme al pc che c'è attaccato :)

l'ups serve a proteggerti solo dai black-out.

gli sbalzi di tensione sulla linea, se sono entro limiti "umani", il pc "moderno" li tollera egregiamente.

Grazie tantissime per la veloce risposta, mi hai tolto un dubbio. Sto ancora ridendo per la parola "schiatta" :D

Grazie ancora e buon proseguimento di serata.

Giant Lizard
21-06-2009, 20:42
quindi contro i fulmini non si può fare niente se non staccare tutte le spine ogni volta che c'è un temporale? :confused:

io pensavo che l'UPS potesse fare qualcosa (tipo sacrificarsi per salvare quello che c'è attaccato :O ) :stordita:

Kohai
21-06-2009, 20:44
quindi contro i fulmini non si può fare niente se non staccare tutte le spine ogni volta che c'è un temporale? :confused:

E non solo quelle, stacco anche il cavetto che dalla parete mi va al filtro dell'adsl... la sicurezza non e' mai troppa ;)

hibone
21-06-2009, 21:51
quindi contro i fulmini non si può fare niente se non staccare tutte le spine ogni volta che c'è un temporale? :confused:

io pensavo che l'UPS potesse fare qualcosa (tipo sacrificarsi per salvare quello che c'è attaccato :O ) :stordita:

il problema è che il forum è pieno di gente che prende troppo alla lettera qualsiasi cosa si dica, per cui spesso è preferibile non dire.

Per quanto riguarda la protezione offerta dagli ups, essa riguarda le sovratensioni, entro valori di tensione limitati, per altro, per cui di fatto un ups protegge anche dalle fulminazioni indirette di minore intensità, ovvero quelle più comuni, ma non protegge da qualsiasi tipo di scarica, specie quelle di origine temporalesca.

Per cui la frase "l'ups protegge dai fulmini" è sbagliata, perchè sotto certe condizioni potrebbe non proteggere.

Circa la protezione migliore dipende come detto da dove si abita.
Se si abita in una zona isolata, col deserto intorno, per cui il camino o l'antenna rappresenta il punto più elevato di tutta la zona, un impianto parafulmine è la scelta più adatta.

se invece intorno ci sono molti punti a maggiore altitudine rispetto alla propria casa, è improbabile che il fulmine colpisca proprio l'abitazione. In quel caso il parafulmine non serve, anzi potrebbe essere controproducente.

Circa gli sbalzi elettrici, se la linea elettrica è esposta, un eventuale fulmine può colpirla, o caderle vicino, in quel caso sono necessarie protezioni da quadro e da presa, se invece la linea elettrica è protetta, quindi è interrata, e per di più si abita in città dove di nuovo i palazzi hanno tutti la stessa altezza, la probabilità di avere sbalzi di un certo livello è più che remota, quindi ad esempio un ups o una ciabatta ( di qualità ovviamente ) sono sufficienti.

Staccare la spina sicuramente è la "protezione definitiva" ma innanzitutto non è detto che sia sufficiente, neanche lei ( la fortuna è cieca ma la sfiga ci vede benissimo ), e seconda cosa non è detto che sia necessaria.

Innanzi tutto perchè non tutti i fenomeni piovosi sono associati a fulmini, e soprattutto perchè come detto sopra, la posizione della abitazione potrebbe essere sicura a sufficienza già di per se.

E non solo quelle, stacco anche il cavetto che dalla parete mi va al filtro dell'adsl... la sicurezza non e' mai troppa ;)

Di solito ci sono gli scaricatori anche per il telefono.

http://www.voltimum.it/news/1047/infopro/Scaricatori-di-sovratensione-BTICINO.html
http://www.professionisti.bticino.it/it_IT/browser/attachments/bin/techguide/C_46_EditorialContent_311_TechGuide_Properties_TG_AList_GT_AItem_0_GT_ABin.pdf
http://www.elektro.it/spd/spd_10.html

CaFFeiNe
21-06-2009, 22:26
si scusa, errore mio, mio padre aveva detto bipolare, volevo chiederti se piu' o meno andasse bene come "modello" ;)

che differenza c'è tra magnetotermico con differenziale (ad esempio G8130/25AC) e senza?

poi l'ultima domanda, e poi non ti rompo piu'

mi viene da pensare, il magnetotermico bipolare, non ha modo di collegarci la messa a terra? non dovrebbe avere quindi 3 fori?

hibone
21-06-2009, 23:09
si scusa, errore mio, mio padre aveva detto bipolare, volevo chiederti se piu' o meno andasse bene come "modello" ;)

quello che hai indicato credo che fosse unipolare. quindi, nel caso, andrebbe bene comunque ma non sarebbe proprio il massimo.

che differenza c'è tra magnetotermico con differenziale (ad esempio G8130/25AC) e senza?

magnetotermico = controlla il filo di fase: se passa troppa corrente ( consumo elevato ) stacca.

differenziale = confronta la corrente che circola sulla fase con quella che circola sul neutro: se c'è una differenza di corrente vuol dire che parte della corrente viene persa per strada, quindi rischi di prendere la scossa.

la presenza della messa a terra serve a garantire che una dispersione sulla carcassa venga trasmessa a terra, quindi nel caso vi sia il differenziale, viene anche rilevata non appena si manifesta.

mi viene da pensare, il magnetotermico bipolare, non ha modo di collegarci la messa a terra? non dovrebbe avere quindi 3 fori?

no.
i poli dell'impianto elettrico sono due: fase e neutro.
la messa a terra non "entra" nel circuito elettrico, è solo un filo che collega a la carcassa di taluni elettrodomestici al terreno, che è a tensione nulla.

In questo modo se tu tocchi la carcassa e c'è una dispersione, non prendi la scossa.

rgart
22-06-2009, 10:41
Io ho una ciabatta belkin pagata 10€ in cui c'è scritto che un fusibile protege dai sovraccarichi (quindi anche fulmini) e forniscono un assicurazione nel caso ciò dovesse succedere.
Quindi ciabatte che proteggono dai fulmini esistono eccome.

:rotfl:

un fulmine che si incanala nei cavi elettrici passa anche attraverso interruttori con i refoli separati di alcuni mm, pensa se un cinesissimo e scarsissimo fusibile può far qualcosa... quando si fonde èè già passata abbastanza tensione da fonderti qualsiasi cosa...


E comunque se si vuole una ciabatta seria basta costruirsela link (http://www.avmagazine.it/forum/showthread.php?t=96358) se non si ha la manualità con il legno vendono la scocca in plastica! io ho usato frutti Vimar, cavi da 2,5mmq sia per la prolunga che per i collegamenti, ho messo un resistore tra L e N che mi blocca i picchi di tensione e un filtro Schaffner FN 9222. Non blocca i fulmini (per questi ho messo un interruttore Bipolare serio sempre Vimar) ma blocca qualsiasi interferenza sulla linea. Sono sicuro che non mi va a fuoco perchè i cavi sono di sezione 0,75mmq, e che non c'è roba cinese scadente.

Brigante
22-06-2009, 11:19
Io ho una ciabatta belkin pagata 10€ in cui c'è scritto che un fusibile protege dai sovraccarichi (quindi anche fulmini) e forniscono un assicurazione nel caso ciò dovesse succedere.
Quindi ciabatte che proteggono dai fulmini esistono eccome.

Mi dispiace per te ma hai una ciabatta che in caso di fulminazione non ti proteggerà da un bel niente. Leggi attentamente il contratto dell'assicurazione e te ne accorgerai. Proteggere dal sovraccarico la ciabatta è differente da proteggere i carichi collegati da un fulmine. Come già detto è possibile proteggere efficacemente l'impianto elettrico soltanto installando scaricatori di tensione di ottima marca che vadano dal contatore alla presa dove è collegato il carico (livello I, II, III) e che ovviamente siano collegati ad una buona messa a terra. Il tutto però però ha un certo costo.

Kohai
25-06-2009, 23:21
Di solito ci sono gli scaricatori anche per il telefono.

http://www.voltimum.it/news/1047/infopro/Scaricatori-di-sovratensione-BTICINO.html
http://www.professionisti.bticino.it/it_IT/browser/attachments/bin/techguide/C_46_EditorialContent_311_TechGuide_Properties_TG_AList_GT_AItem_0_GT_ABin.pdf
http://www.elektro.it/spd/spd_10.html

Grazie dei consigli... abitando in periferia in un piccolo condominio isolato penso di essere abbastanze esposto... vedro' il da farsi... ;)

Giant Lizard
26-06-2009, 12:33
domanda: come fa un fulmine a colpire il mio impianto elettrico casalingo? Cosa deve colpire per arrivare a fulminare tutte le cose che sono collegate alle prese elettriche?

Io abito in una grande città come Milano, però sono all'ultimo piano (ottavo piano), sono più esposto o essendo un condominio non cambia nulla (che so, impianto condiviso...)?

Alien
26-06-2009, 12:37
in parole povere quale consigliereste tra quelli visibili nell'ultima pagina del pdf tecnico http://www.professionisti.bticino.it/it_IT/browser/attachments/bin/techguide/C_46_EditorialContent_311_TechGuide_Properties_TG_AList_GT_AItem_0_GT_ABin.pdf ?

Gli SPD da abbinare alle serie civili e da installare a fianco della presa o sono analoghi alla multipla/ciabatta e quindi non vale la pena stare a smontare la placchetta e montarli?

hibone
26-06-2009, 14:20
domanda: come fa un fulmine a colpire il mio impianto elettrico casalingo? Cosa deve colpire per arrivare a fulminare tutte le cose che sono collegate alle prese elettriche?

Io abito in una grande città come Milano, però sono all'ultimo piano (ottavo piano), sono più esposto o essendo un condominio non cambia nulla (che so, impianto condiviso...)?

deve colpire l'impianto elettrico, il che è impossibile.
potrebbe colpire il palazzo, ma c'è comunque il ferro dell'armatura...

forse se colpisse il phon sul davanzale della finestra del bagno potrebbe fare danno...

in altri termini dovresti vivere in un film animato di paperino, dove il fulmine si avvicina, ti bussa alla porta, e quando vai ad aprire ti folgora...

:D

+psichiatria e - paranoia per tutti... :asd:

rgart
26-06-2009, 15:15
beh beh beh....

di computer, tv e impianti hifi bruciati se ne sente sempre per colpa dei fulmini... certo non è un evento frequente, ma almeno 2-3 persone colpite le si conosce...

e poi quando va in fumo un impianto da decine di migliaia di euro ti sorgono i dubbi...

Certo abitare in un condominio a milano è molto più sicuro della villetta in campagna, inoltre le protezioni anche se da quadro servono poco, qui conta una cosa sola, la fortuna... si può rompere il modem ethernet e non l'imac attaccati alla stessa presa, può partire la lavastoviglie ma non il frigo etc.etc.

IO mi sono costruito una ciabatta (frutti vimar uguali a quelli della casa, cavi da 2,5mmq e spina italiana da 16A sempre vimar tutti i contatti di rame solidi e niente porcheria cinese) che filtra i picchi di tensione e i disturbi, spesa 40 euro e materiale di prima qualità, poi le cose più importanti le spengo con un interruttore bipolare da 16A che chiude sia la fase che il neutro. e al massimo stacco la spina... poi ho attaccato al muro un bel

http://www.logosdictionary.org/bimbi/images/ferro%20di%20cavallo.jpg

:asd:

Alien
26-06-2009, 15:48
deve colpire l'impianto elettrico, il che è impossibile.
potrebbe colpire il palazzo, ma c'è comunque il ferro dell'armatura...

forse se colpisse il phon sul davanzale della finestra del bagno potrebbe fare danno...

in altri termini dovresti vivere in un film animato di paperino, dove il fulmine si avvicina, ti bussa alla porta, e quando vai ad aprire ti folgora...

:D

+psichiatria e - paranoia per tutti... :asd:

oddio, al mio vicino di casa l'anno scorso è partito tutto quello che di elettrico era presente in casa: un fulmine ha colpito l'interruttore delle luci sull'ingresso (o almeno così pare) schivando attentamente un bel pino alto che si trova di fronte a casa.
Ed è una villetta di due piani con giardino in un paese di pianura, niente che si potrebbe pensare a rischio.
Un botto allucinante!!

Giant Lizard
26-06-2009, 15:57
deve colpire l'impianto elettrico, il che è impossibile.
potrebbe colpire il palazzo, ma c'è comunque il ferro dell'armatura...

forse se colpisse il phon sul davanzale della finestra del bagno potrebbe fare danno...

in altri termini dovresti vivere in un film animato di paperino, dove il fulmine si avvicina, ti bussa alla porta, e quando vai ad aprire ti folgora...

:D

+psichiatria e - paranoia per tutti... :asd:

e se è impossibile perché si sente sempre di persone a cui si fulmina di tutto e di più? :confused:

quindi è inutile staccare le spine ogni volta che c'è un temporale, come dicono sempre?

-kurgan-
26-06-2009, 16:25
e se è impossibile perché si sente sempre di persone a cui si fulmina di tutto e di più? :confused:

quindi è inutile staccare le spine ogni volta che c'è un temporale, come dicono sempre?

nella mia fattoria in friuli è successo che un fulmine ha fatto saltare sia il telefono che tutte le apparecchiature elettriche collegate (anche spente), quindi direi che è utile staccare tutto quando ti trovi in una situazione a rischio.
in un condominio in città non serve a niente (a meno che non succeda come ad un condominio di monza, a cui l'enel per errore a mandato corrente ad una tensione diversa da 220v... facendo saltare tutto.. sono ancora in causa)

hibone
26-06-2009, 16:35
e se è impossibile perché si sente sempre di persone a cui si fulmina di tutto e di più? :confused:

quindi è inutile staccare le spine ogni volta che c'è un temporale, come dicono sempre?

io parlavo del tuo caso...

tu abiti a milano, la linea elettrica che alimenta il tuo palazzo è interrata per un bel tratto. a monte c'è la centrale di distrubizione ( probabilmente più d'una ) anch'essa probabilmente alimentata da una linea interrata, per cui è estremamente improbabile che un fulmine colpisca la tratta tra casa tua e la centrale di distribuzione. il tratto a monte della centrale viene invece "filtrato" dalla centrale stessa...

nel tuo palazzo suppongo che i cavi elettrici siano stati fatti passare nella parte interna dei muri, quindi tra il cavo e l'esterno, nel muro, c'è già la gabbia costituita dai tondini dell'armatura, quindi il fulmine solitamente si scarica sul muro e sull'armatura prima che sull'impianto...

staccare la spina è di sicuro una garanzia in più, ma resta il fatto che la probabilità che un fulmine generi un impulso elettromagnetico sul tuo impianto elettrico è molto bassa, la probabilità che lo colpisca direttamente è pressochè nulla.

per la questione della gente che subisce le sfighe più strane, c'è da dire che solitamente, la "gente" che espone i fatti, il più delle volte omette chirurgicamente quelle porzioni della storiella che li additano come responsabili.

Giant Lizard
26-06-2009, 17:03
allora d'ora in poi non staccherò più nulla :O

grazie della spiegazione :D

Alien
26-06-2009, 17:05
Nemmeno a farlo apposta mi dicono da casa che si è scatenato un nubifragio con fulmini e saette!
Speriamo di non dover mettere alla prova l'impianto!

A proposito, io intendevo mettere un'interruttore per le prese dell'appartamento (essendo un bilocale non sono molte) in modo da staccare tutti gli apparecchi in una volta sola quando non siamo in casa (praticamente, eccetto i weekend, 13 ore al giorno).
Non posso usare il generale perchè altrimenti mi si staccherebbe il frigorifero :muro: che mi consigliate al posto di n ciabatte (che sono pure insicure a quanto pare) ?

IL_mante
26-06-2009, 19:32
Nemmeno a farlo apposta mi dicono da casa che si è scatenato un nubifragio con fulmini e saette!
Speriamo di non dover mettere alla prova l'impianto!

A proposito, io intendevo mettere un'interruttore per le prese dell'appartamento (essendo un bilocale non sono molte) in modo da staccare tutti gli apparecchi in una volta sola quando non siamo in casa (praticamente, eccetto i weekend, 13 ore al giorno).
Non posso usare il generale perchè altrimenti mi si staccherebbe il frigorifero :muro: che mi consigliate al posto di n ciabatte (che sono pure insicure a quanto pare) ?

a casa non hai una centralina "a zone"? in casa mia c'è il contatore in cantina (abito in condiminio), ma in casa, vicino al termostato della caldaia ho un quadro con gli interruttori per le zone della casa: uno per i due bagni, uno per la cucina, uno per le tre camere e uno per il salotto. ovviamente tutti sotto il generale... inoltre come dicevo in un altro thread ho i magneto-termici sui principali interruttori domestici (lavatrice, lavastoviglie, forno)

non hai la possibilità di fare così anche tu?

Alien
27-06-2009, 10:04
a casa non hai una centralina "a zone"? in casa mia c'è il contatore in cantina (abito in condiminio), ma in casa, vicino al termostato della caldaia ho un quadro con gli interruttori per le zone della casa: uno per i due bagni, uno per la cucina, uno per le tre camere e uno per il salotto. ovviamente tutti sotto il generale... inoltre come dicevo in un altro thread ho i magneto-termici sui principali interruttori domestici (lavatrice, lavastoviglie, forno)

non hai la possibilità di fare così anche tu?

Purtroppo no. Diciamo che la casa è composta da soggiorno/camera, cucina e bagno per cui non è che ci siano molte zone :)
C'è un generale e poi uno per i 16A (le prese) e uno per i 10A. tutto qui.
Il lavoro è stato appena fatto ma purtroppo non ho potuto mettere becco nel lavoro dell'elettricista per motivi che non mi dilungo a spiegarvi.
La lavatrice fortunatamente ha un magnetotermico (cioè un interruttore I/O se è quello che intendi con magnetotermico :stordita: )

ne metterei volentieri uno per la zona Tv/Dvd-rec/ecc ecc e uno per lo stereo.
Ma mi chiedo se siano migliori o meno delle ciabatte perchè altrimenti non sto a far casino (le ciabatte le ho già e sono di marca)

IL_mante
27-06-2009, 10:52
Purtroppo no. Diciamo che la casa è composta da soggiorno/camera, cucina e bagno per cui non è che ci siano molte zone :)
C'è un generale e poi uno per i 16A (le prese) e uno per i 10A. tutto qui.
Il lavoro è stato appena fatto ma purtroppo non ho potuto mettere becco nel lavoro dell'elettricista per motivi che non mi dilungo a spiegarvi.
La lavatrice fortunatamente ha un magnetotermico (cioè un interruttore I/O se è quello che intendi con magnetotermico :stordita: )

ne metterei volentieri uno per la zona Tv/Dvd-rec/ecc ecc e uno per lo stereo.
Ma mi chiedo se siano migliori o meno delle ciabatte perchè altrimenti non sto a far casino (le ciabatte le ho già e sono di marca)

il magneto termico è un interruttore che si apre da solo se la corrente supera il massimo tollerabile dal magnetotermico..
è una roba tipo questo:
http://www.tecnelbc.com/wp-content/plugins/wp-shopping-cart/product_images/14271.jpg
praticamente se apri l'interruttore la corrente non passa ed è come se avessi staccato la spina... non so se puoi realizzarne uno per pilotare tv+dvd+altra roba, generalmente sono collegati ad una sola presa, come in immagine, dovresti quindi attaccarci una ciabatta per duplicare le prese, tanto varrebbe staccare direttamente la spina della ciabatta e risolvi tutto ;)

Alien
27-06-2009, 11:27
il magneto termico è un interruttore che si apre da solo se la corrente supera il massimo tollerabile dal magnetotermico..
è una roba tipo questo:
http://www.tecnelbc.com/wp-content/plugins/wp-shopping-cart/product_images/14271.jpg
praticamente se apri l'interruttore la corrente non passa ed è come se avessi staccato la spina... non so se puoi realizzarne uno per pilotare tv+dvd+altra roba, generalmente sono collegati ad una sola presa, come in immagine, dovresti quindi attaccarci una ciabatta per duplicare le prese, tanto varrebbe staccare direttamente la spina della ciabatta e risolvi tutto ;)

Grazie.
era quello che temevo.
Dovrei rimettere mano all'impianto e far mettere almeno 2 a zona oltre al generale: uno soggiorno e uno bagno+cucina (frigorifero+caldaia+lavatrice).
vedremo in futuro

Giant Lizard
28-06-2009, 02:55
io parlavo del tuo caso...

tu abiti a milano, la linea elettrica che alimenta il tuo palazzo è interrata per un bel tratto. a monte c'è la centrale di distrubizione ( probabilmente più d'una ) anch'essa probabilmente alimentata da una linea interrata, per cui è estremamente improbabile che un fulmine colpisca la tratta tra casa tua e la centrale di distribuzione. il tratto a monte della centrale viene invece "filtrato" dalla centrale stessa...

nel tuo palazzo suppongo che i cavi elettrici siano stati fatti passare nella parte interna dei muri, quindi tra il cavo e l'esterno, nel muro, c'è già la gabbia costituita dai tondini dell'armatura, quindi il fulmine solitamente si scarica sul muro e sull'armatura prima che sull'impianto...

staccare la spina è di sicuro una garanzia in più, ma resta il fatto che la probabilità che un fulmine generi un impulso elettromagnetico sul tuo impianto elettrico è molto bassa, la probabilità che lo colpisca direttamente è pressochè nulla.

per la questione della gente che subisce le sfighe più strane, c'è da dire che solitamente, la "gente" che espone i fatti, il più delle volte omette chirurgicamente quelle porzioni della storiella che li additano come responsabili.

dimenticavo, con le antenne come la mettiamo? A parte la classica antenna della tv, ho una parabola attaccata sul balcone, bella esposta. Queste non sono a rischio fulmini? :confused: ed eventualmente, se colpite, rischio di veder bruciato tutto quello che è attaccato alla linea elettrica?

Giant Lizard
29-06-2009, 22:27
dimenticavo, con le antenne come la mettiamo? A parte la classica antenna della tv, ho una parabola attaccata sul balcone, bella esposta. Queste non sono a rischio fulmini? :confused: ed eventualmente, se colpite, rischio di veder bruciato tutto quello che è attaccato alla linea elettrica?

uppete :stordita:

hibone
29-06-2009, 22:57
dimenticavo, con le antenne come la mettiamo? A parte la classica antenna della tv, ho una parabola attaccata sul balcone, bella esposta. Queste non sono a rischio fulmini? :confused: ed eventualmente, se colpite, rischio di veder bruciato tutto quello che è attaccato alla linea elettrica?

in genere no... si brucia solo quello che è attaccato all'impianto dell'antenna, però l'ira divina spesso è dispettosa...

in ogni caso c'è sempre il "se"... perchè non è affatto detto che l'antenna venga colpita...

sul web dovrebbero potersi trovare dei siti che riportano per le diverse regioni d'italia il relativo rischio di fulminazione.

Giant Lizard
29-06-2009, 23:30
in genere no... si brucia solo quello che è attaccato all'impianto dell'antenna, però l'ira divina spesso è dispettosa...

in ogni caso c'è sempre il "se"... perchè non è affatto detto che l'antenna venga colpita...

sul web dovrebbero potersi trovare dei siti che riportano per le diverse regioni d'italia il relativo rischio di fulminazione.

eh però attaccato alla parabola ho il decoder, che a sua volta è collegato alla presa di corrente.

La parabola è stata sistemata fuori per sporgere parecchio dal balcone...e sono all'ottavo piano :(

se becca l'antenna tv sopra il palazzo invece che succede? Si fulmina l'intero impianto del condominio? :D

hibone
29-06-2009, 23:39
eh però attaccato alla parabola ho il decoder, che a sua volta è collegato alla presa di corrente.

La parabola è stata sistemata fuori per sporgere parecchio dal balcone...e sono all'ottavo piano :(

se becca l'antenna tv sopra il palazzo invece che succede? Si fulmina l'intero impianto del condominio? :D

può darsi... :D
magari hanno installato delle protezioni...

il discorso è che non si può prevedere che diavolo succede in quei casi con esattezza, in generale è lecito supporre che la scarica proceda verso la messa a terra piuttosto che verso la rete, quindi non dovrebbe propagarsi..

però mi astengo dal fare un'affermazione definitiva...

in ogni caso se la parabola è sul balcone e non sul tetto è più facile che venga colpito il tetto.

Giant Lizard
29-06-2009, 23:51
può darsi... :D
magari hanno installato delle protezioni...

il discorso è che non si può prevedere che diavolo succede in quei casi con esattezza, in generale è lecito supporre che la scarica proceda verso la messa a terra piuttosto che verso la rete, quindi non dovrebbe propagarsi..

però mi astengo dal fare un'affermazione definitiva...

in ogni caso se la parabola è sul balcone e non sul tetto è più facile che venga colpito il tetto.

e il fatto che ci sia un'altra parabola sul tetto (preinstallata) con un cavo che scende fino al mio balcone (penzola dall'alto)?

Un fulmine potrebbe prendere la parabola sul tetto, passare dal cavo, arrivare alla parabola che ho sul balcone (che non tocca il cavo ma è abbastanza vicina), arrivare al decoder e bruciarmi tutto????!!! :O

no perché se no son capace di salire sul tetto domani, rischiare la vita sulle tegole scivolose pur di staccare il cavo che penzola da quella parabola :asd:

Beelzebub
03-11-2009, 10:04
A proposito di ciabatte... ieri sera come al solito, spengo il pc e spengo l'interruttore della ciabatta. Bum, saltano le prese. :mbe: (il mio impianto ha interruttori e prese su due linee separate). Mai successo a casa dei miei, ma essendomi trasferito da poco nella casa nuova non vorrei che ci fossero problemi di impianto... :( Quando ho ridato corrente tramite il quadro di interruttori, tutto è tornato a funzionare, ho provato ad accendere e spegnere il pc per 3 o 4 volte e non è successo nulla...

Alla ciabatta è collegato il pc che ho in firma, il monitor, il modem di Alice e delle casse Logitech, quindi non credo che si possa parlare di sovraccarico sulla presa.

Ah, la ciabatta è una Trust e avrà 2 o 3 anni... :stordita: Per la precisione è questa:

http://img503.imageshack.us/img503/2859/ciabattatrustpw31005pre.jpg

PHCV
03-11-2009, 11:22
A proposito di ciabatte... ieri sera come al solito, spengo il pc e spengo l'interruttore della ciabatta. Bum, saltano le prese. :mbe:

c'era carico su quella ciabatta?

Beelzebub
03-11-2009, 12:08
c'era carico su quella ciabatta?

Come scritto sopra, c'è questa roba collegata: il pc che ho in firma, il monitor, il modem di Alice e delle casse Logitech.

PHCV
03-11-2009, 13:20
Come scritto sopra, c'è questa roba collegata: il pc che ho in firma, il monitor, il modem di Alice e delle casse Logitech.

ok, ma erano solo collegati o anche accesi? se accesi, all'apertura dell'interruttore potrebbe esserci stato un transitorio di corrente che ha fatto scattare il magnetotermico!

Beelzebub
03-11-2009, 14:19
ok, ma erano solo collegati o anche accesi? se accesi, all'apertura dell'interruttore potrebbe esserci stato un transitorio di corrente che ha fatto scattare il magnetotermico!

Erano accesi, ho spento il pc, il monitor e tutto il resto, dopodichè ho spento la ciabatta tramite il suo interruttore. E pam...

!fazz
03-11-2009, 14:56
quindi contro i fulmini non si può fare niente se non staccare tutte le spine ogni volta che c'è un temporale? :confused:

io pensavo che l'UPS potesse fare qualcosa (tipo sacrificarsi per salvare quello che c'è attaccato :O ) :stordita:

gli ups a doppia conversione fanno proprio quello nel caso di fulmine si brucia l'ups ma il pc "dovrebbe" salvarsi.

dico dovrebbe perchè con un fulmine niente è certo (a me un fulmine ha forato pure un tubo del metano di acciaio quindi....

susetto
03-11-2009, 18:30
Erano accesi, ho spento il pc, il monitor e tutto il resto, dopodichè ho spento la ciabatta tramite il suo interruttore. E pam...

sparo la mia, non fucilatemi vi prego :sofico:

in stand-by, le varie apparecchiature non si spengono completamente
il loro cosphi diventa molto basso, intorno a 0,1-0,2
all'apertura del bipolare della ciabatta, s'è creata una sovratensione da manovra
questa sovratensione ha creato un arco elettrico sui contatti ed il suo livello è salito fino a far intervenire la protezione della ciabatta
a questo punto è stata messa a terra pure la rete e sono quindi intervenute le protezioni nel centralino
il tutto è durato solo pochi millisecondi

se l'ipotesi è corretta, le cause sono da cercare nella qualità del bipolare usato o di come è stato manovrato

hibone
03-11-2009, 18:52
A proposito di ciabatte... ieri sera come al solito, spengo il pc e spengo l'interruttore della ciabatta. Bum, saltano le prese. :mbe: (il mio impianto ha interruttori e prese su due linee separate). Mai successo a casa dei miei, ma essendomi trasferito da poco nella casa nuova non vorrei che ci fossero problemi di impianto... :( Quando ho ridato corrente tramite il quadro di interruttori, tutto è tornato a funzionare, ho provato ad accendere e spegnere il pc per 3 o 4 volte e non è successo nulla...


sei sicuro che l'interruttore del quadro non sia anche differenziale? (salvavita)

potrebbe spiegare perchè è saltato...

Beelzebub
04-11-2009, 15:40
sparo la mia, non fucilatemi vi prego :sofico:

in stand-by, le varie apparecchiature non si spengono completamente
il loro cosphi diventa molto basso, intorno a 0,1-0,2
all'apertura del bipolare della ciabatta, s'è creata una sovratensione da manovra
questa sovratensione ha creato un arco elettrico sui contatti ed il suo livello è salito fino a far intervenire la protezione della ciabatta
a questo punto è stata messa a terra pure la rete e sono quindi intervenute le protezioni nel centralino
il tutto è durato solo pochi millisecondi

se l'ipotesi è corretta, le cause sono da cercare nella qualità del bipolare usato o di come è stato manovrato
....... :huh:

Eh? :stordita: :D
sei sicuro che l'interruttore del quadro non sia anche differenziale? (salvavita)

potrebbe spiegare perchè è saltato...

AH, non saprei, può essere... ho il contatore Enel e a fianco due scatoline con un interruttore ciascuna, una è per la linea degli interruttori e l'altra per quella delle prese.

Gli interruttori montati nelle due scatoline di cui sopra sono degli Hager ADC 816H, come questi:

http://img405.imageshack.us/img405/9887/immaginepf.jpg (http://img405.imageshack.us/i/immaginepf.jpg/)

hibone
04-11-2009, 16:04
....... :huh:

Eh? :stordita: :D


AH, non saprei, può essere... ho il contatore Enel e a fianco due scatoline con un interruttore ciascuna, una è per la linea degli interruttori e l'altra per quella delle prese.

Gli interruttori montati nelle due scatoline di cui sopra sono degli Hager ADC 816H, come questi:

http://img405.imageshack.us/img405/9887/immaginepf.jpg (http://img405.imageshack.us/i/immaginepf.jpg/)

si tratta di un differenziale.. svelato l'arcano :O

dato che la tensione su fase e neutro oscilla, quando chiudi l'interruttore, una tensione va a zero rapidamente, e l'altra ci mette un po di più perchè resta collegata col filtro a vaschetta dell'ali.. la differenza di corrente che ne consegue determina l'intervento del differenziale...

chiaramente è una coincidenza. se però inizia a ripresentarsi più spesso allora forse sono i differenziali ad essere diventati sensibili.

Beelzebub
04-11-2009, 17:31
si tratta di un differenziale.. svelato l'arcano :O

dato che la tensione su fase e neutro oscilla, quando chiudi l'interruttore, una tensione va a zero rapidamente, e l'altra ci mette un po di più perchè resta collegata col filtro a vaschetta dell'ali.. la differenza di corrente che ne consegue determina l'intervento del differenziale...

chiaramente è una coincidenza. se però inizia a ripresentarsi più spesso allora forse sono i differenziali ad essere diventati sensibili.

:ave:

Mitico! :D Ne sai veramente troppe! :eek:

Grazie per la consulenza, ora sono più tranquillo, spero di non avere di nuovo problemi! ;)

hibone
04-11-2009, 17:34
:ave:

Mitico! :D Ne sai veramente troppe! :eek:

Grazie per la consulenza, ora sono più tranquillo, spero di non avere di nuovo problemi! ;)

non esageriamo... la mia è una mera ipotesi...

in fin dei conti non posso escludere che il differenziale sia scattato per l'impulso elettromagnetico sparato da una navetta aliena...
chissà... magari ti hanno rapito ma il ricordo è stato rimosso dalla tua mente... :eek:



:asd:

Beelzebub
09-11-2009, 12:25
non esageriamo... la mia è una mera ipotesi...

in fin dei conti non posso escludere che il differenziale sia scattato per l'impulso elettromagnetico sparato da una navetta aliena...
chissà... magari ti hanno rapito ma il ricordo è stato rimosso dalla tua mente... :eek:



:asd:
Ieri sera è successo di nuovo... spengo tutto... spengo la ciabatta... pam, salta la linea delle prese. Ora non so se cambiare ciabatta o chiamare l'elettricista per far controllare il differenziale...

EDIT: rispetto ai primi giorni durante i quali non si è mai verificato ciò, ho aggiunto alla ciabatta l'alimentatore delle casse del PC... potrebbe essere quello il problema? Se lo attaccassi direttamente alla presa a muro?

Beelzebub
13-11-2009, 14:40
Vi aggiorno sul mio problema con la ciabatta... ho scoperto che la corrente salta sistematicamente se spengo la ciabatta quando la tv in sala è accesa. In tutti gli altri casi non salta. Il problema quindi cosa può essere? La tv? La presa alla quale è collegata? La ciabatta? Il differenziale? Gli alieni?

:help:

hibone
16-11-2009, 14:10
Vi aggiorno sul mio problema con la ciabatta... ho scoperto che la corrente salta sistematicamente se spengo la ciabatta quando la tv in sala è accesa. In tutti gli altri casi non salta. Il problema quindi cosa può essere? La tv? La presa alla quale è collegata? La ciabatta? Il differenziale? Gli alieni?

:help:

probabilmente dovresti poter risolvere cambiando "impianto"...
vale ha dire che se la tele la colleghi all'impianto di potenza e la ciabatta a quello di illuminazione ( o viceversa ) non dovresti avere problemi..

eventualmente prova a prendere una ciabatta "normale" da 5 euro, di quelle senza presunti filtri o menate di altro genere... è la prova più "economica" che puoi fare...

se anche in quel caso il problema permane potrebbe davvero essere un problema di salvavita sensibile, e pertanto se conosci un buon elettricista chiedere un parere non sarebbe male..

Beelzebub
17-11-2009, 15:04
probabilmente dovresti poter risolvere cambiando "impianto"...
vale ha dire che se la tele la colleghi all'impianto di potenza e la ciabatta a quello di illuminazione ( o viceversa ) non dovresti avere problemi..

eventualmente prova a prendere una ciabatta "normale" da 5 euro, di quelle senza presunti filtri o menate di altro genere... è la prova più "economica" che puoi fare...

se anche in quel caso il problema permane potrebbe davvero essere un problema di salvavita sensibile, e pertanto se conosci un buon elettricista chiedere un parere non sarebbe male..

Intanto grazie per l'ennesima risposta sull'argomento... ;)

Ho fatto un paio di prove e ho circoscritto ulteriormente il problema: ho collegato la tv della sala ad un'altra presa sempre nello stesso cassetto. Il problema non si è più verificato, il che mi fa pensare a qualcosa legato a quella singola presa. Però l'elettricista mi faceva presente che le prese nello stesso cassetto sono collegate in parallelo, quindi è strano che il problema ci sia sulla singola presa... boh... :confused:

tailss
09-09-2010, 00:25
Una domanda: la sovratensione il pc o la console o la tv se la beccano tutta anche quando la ciabatta è spenta con l'interruttore generale?
Non è che il megainterruttore in questo caso gioca la parte del leone, insieme al fusibile incluso nella ciabatta?
Almeno per quello spero servano :rolleyes:

tailss
09-09-2010, 00:26
Una domanda: la sovratensione il pc o la console o la tv se la beccano tutta anche quando la ciabatta è spenta con l'interruttore generale?
Non è che il megainterruttore in questo caso gioca la parte del leone, insieme al fusibile incluso nella ciabatta?
Almeno per quello spero servano :rolleyes:

Sheera
09-09-2010, 10:35
anche più di 3-4 milioni imho... aggiungi qualche zero :asd:
cmq, non basta nemmeno staccare la spina. :D
Infatti se è staccata ma vicina alla presa, il fulmine passa alla presa per induzione... :asd:
Staccare l'alimentazione generale, tanto il temporale violento dura poco.

xcdegasp
09-09-2010, 11:03
Una domanda: la sovratensione il pc o la console o la tv se la beccano tutta anche quando la ciabatta è spenta con l'interruttore generale?
Non è che il megainterruttore in questo caso gioca la parte del leone, insieme al fusibile incluso nella ciabatta?
Almeno per quello spero servano :rolleyes:

se stacchi tutto sì ma per tutto intendo anche cavi telefonici e cavi delle antenne.

quando successe a me (2001) avevo il pc acceso tramite ciabatta filtrata di apc, il fulmine si scaricò per terra a 300 metri di casa, un boato impressionante, e la ciabatta si attivò immediatamente.. ricordo che per un minuto o qualcosa di più emise un rumore tipo "beeeeeeeeeeeeeeeeeep" con led rosso acceso fisso, poi salto la luce e quando la luce tornò per circa 6 minuti la ciabatta rimase con led arancione (fuori servizio, nel senso che non filtrava la corrente) e poi tornò con led verde.
il pc è rimasto sano.

invece nel 2004 tornai dalle ferie, il televisore crt era rimasto connesso alla presa elettrica e all'antenna, e la tv non funzionava più.. ho dovuto far sostituire il cip interno..

!fazz
09-09-2010, 12:31
bah, se le mie conoscenze sui fulmini sono esatte, la differenza di potenziale che deve avere un fulmine per scaricarsi a terra dalle nuvole dev'essere enorme. milioni di volts sicuramente.
sempre continuando con le mie supposizioni (che possono benissimo essere smentite :asd: ) oltre il milione di volt TUTTO diventa conduttore, plastica e aria compresa... Quindi secondo me è di fatto impossibile fare un dispositivo che blocca i fulmini.

consiglio un bel parafulmine... :D

non basta,
5-6 anni fà mi è entrato un fulmine in casa tramite l'antenna tv e ha distrutto di tutto tra cui

ha letteralmente sgretolato l'lnb dela parabola trasformandolo in un firabile biscotto
fuso e rotto i tiranti di acciaio della parabola
cotto cavi su cavi
un cordless che era in base di ricarica è volato nel lavandino a oltre 3 metri di distanza
ha distrutto praticamente tutta l'elettronica e la building automation
il pc stava su una linea protetta da specifico soppressore di sovratensione (di impianto non una ciabattina da supermercato) e il soppressore è morto insieme alla psu alla vga al monitor crt ed al modem ptsn
il fulmine si è scaricato a terra, dopo 3 piani di devastazione nella mia cucina facendo un arco tra la presa magic del piano cottura e il tubo di acciaio del gas facendo un buco si 3mm nel tubo e provocando una fuga di gas che miracolosamente non si è incendiato



ora un fulmine che riesce a forare un tubo di acciaio creando un arco in aria di qualche centimetro di lunghezza secondo te viene fermato da una ciabattina di plastica?

Supdario
09-09-2010, 12:50
Ultime info riguardo ai fulmini :D
Capitando all'istante su Gaia, ho appreso che un fulmine ha un'energia di 50 Kcal (equivalenti a oltre 200 kJ). Notare che non so se piccozza-man ha detto 20000 kcal o 20000 cal... ma penso che sia cal.

la lunghezza del fulmine invece è di media 2 km.
Quindi, sapendo che la rigidità dell'aria è di 25kV/cm, è possibile constatare che la tensione di un fulmine è nell'ordine dei 2500000000v, ossia 2 miliardi e mezzo di volts :D

Altro che milioni :asd:

Da quel che so i fulmini in media trasportano 500 MJ, valore che può anche salire di 10 volte per quelli più potenti. :asd:

Cit da Wikipedia:
An average bolt of negative lightning carries an electric current of 30,000 amperes ("amps") — 30 "kiloamps" (kA), and transfers five coulombs of electric charge and 500 million joules — 500 "megajoules" (MJ) of energy. Large bolts of lightning can carry up to 120 kA and 350 coulombs.[14] The voltage is proportional to the length of the bolt.

An average bolt of positive lightning carries an electric current of about 300 kA — about 10 times that of negative lightning.[citation needed]

La differenza di potenziale poi dipende dall'altezza, ci vogliono 3 kV/mm per ionizzare l'aria (3 MV/m), quindi siamo nell'ordine di miliardi (o decine di miliardi) di Volt.

E poi ancora:
The average peak power output of a single lightning stroke is about one trillion watts — one "terawatt" (10^12 W), and the stroke lasts for about 30 millionths of a second — 30 "microseconds".[16]

sider
09-09-2010, 13:47
State confondendo le 2 cose. Dove abito io, in campagna, i fulmini mi hanno fatto fuori 1 pc, 1 router , 1 TV e 2 telefoni cordless (parlo di scariche indirette sulla linea elettrica e telefonica e sovrattensioni indotte non certo fulminazione diretta). Da quando uso quelle ciabatte non ho più avuto problemi. Ovvio che non ti salvano dalla scarica diretta, il loro scopo è un altro.

Ivanooe
09-09-2010, 14:55
Che io sappia per proteggere le apparecchiature elettroniche professionali dai fulmini si usano gli scaricatori a gas...
Sfruttano il fatto che, in teoria, il fulmine segue la strada più breve per andare verso terra e quindi lo cortocircuitano velocemente verso la messa a terra...
Dentro le ciabatte però non mi pare ci siano, credo usino altri sistemi più semplici... le ciabatte in effetti sono efficaci sulle sovratensioni più che altro.
E comunque checchè se ne dica anche gli scarcatori a gas 3 volte su 4 non servono se il fulmine arriva diretto.... :stordita:

FA.Picard
09-09-2010, 15:04
non basta,
5-6 anni fà mi è entrato un fulmine in casa tramite l'antenna tv e ha distrutto di tutto tra cui

ha letteralmente sgretolato l'lnb dela parabola trasformandolo in un firabile biscotto
fuso e rotto i tiranti di acciaio della parabola
cotto cavi su cavi
un cordless che era in base di ricarica è volato nel lavandino a oltre 3 metri di distanza
ha distrutto praticamente tutta l'elettronica e la building automation
il pc stava su una linea protetta da specifico soppressore di sovratensione (di impianto non una ciabattina da supermercato) e il soppressore è morto insieme alla psu alla vga al monitor crt ed al modem ptsn
il fulmine si è scaricato a terra, dopo 3 piani di devastazione nella mia cucina facendo un arco tra la presa magic del piano cottura e il tubo di acciaio del gas facendo un buco si 3mm nel tubo e provocando una fuga di gas che miracolosamente non si è incendiato



ora un fulmine che riesce a forare un tubo di acciaio creando un arco in aria di qualche centimetro di lunghezza secondo te viene fermato da una ciabattina di plastica?

porca mignotta :eek: :eek: :eek:

xenom
09-09-2010, 15:40
non basta,
5-6 anni fà mi è entrato un fulmine in casa tramite l'antenna tv e ha distrutto di tutto tra cui

ha letteralmente sgretolato l'lnb dela parabola trasformandolo in un firabile biscotto
fuso e rotto i tiranti di acciaio della parabola
cotto cavi su cavi
un cordless che era in base di ricarica è volato nel lavandino a oltre 3 metri di distanza
ha distrutto praticamente tutta l'elettronica e la building automation
il pc stava su una linea protetta da specifico soppressore di sovratensione (di impianto non una ciabattina da supermercato) e il soppressore è morto insieme alla psu alla vga al monitor crt ed al modem ptsn
il fulmine si è scaricato a terra, dopo 3 piani di devastazione nella mia cucina facendo un arco tra la presa magic del piano cottura e il tubo di acciaio del gas facendo un buco si 3mm nel tubo e provocando una fuga di gas che miracolosamente non si è incendiato



ora un fulmine che riesce a forare un tubo di acciaio creando un arco in aria di qualche centimetro di lunghezza secondo te viene fermato da una ciabattina di plastica?


ma questa è sfiga allo stato brado, lasciatelo dire :D
le ciabatte con protezione da sovratensioni non sono progettate contro la scarica diretta di un fulmine sull'antenna o sulla linea di alimentazione o telefono. Sono progettate per proteggere l'elettronica dalle sovratensioni indotte, sicuramente inferiori ai 1000V e con poca energia... La protezione in questione è costituita da varistori e scaricatori a gas, che non psosono nulla contro la potenza di un fulmine diretto...

L'unica protezione contro i danni da fulmine diretto è il parafulmine, che io sappia.

PS: lol me stesso 5 anni fa :asd:

xenom
09-09-2010, 15:42
Che io sappia per proteggere le apparecchiature elettroniche professionali dai fulmini si usano gli scaricatori a gas...
Sfruttano il fatto che, in teoria, il fulmine segue la strada più breve per andare verso terra e quindi lo cortocircuitano velocemente verso la messa a terra...
Dentro le ciabatte però non mi pare ci siano, credo usino altri sistemi più semplici... le ciabatte in effetti sono efficaci sulle sovratensioni più che altro.
E comunque checchè se ne dica anche gli scarcatori a gas 3 volte su 4 non servono se il fulmine arriva diretto.... :stordita:

sisi, ne avevo smontato uno. varistori contro i picchi di corrente a bassa tensione (poco sopra i 230V) e scaricatori a gas per scariche di voltaggio ed energia superiore. I varistori si attivano per tensioni sopra il limite del componente stesso (230V in questo caso). Gli scaricatori si attivano con tensioni più alte e reggono energie maggiori.

Entrambi i componenti falliscono in caso di scarica di sovratensione con energia o durata elevata

!fazz
09-09-2010, 18:29
ma questa è sfiga allo stato brado, lasciatelo dire :D
le ciabatte con protezione da sovratensioni non sono progettate contro la scarica diretta di un fulmine sull'antenna o sulla linea di alimentazione o telefono. Sono progettate per proteggere l'elettronica dalle sovratensioni indotte, sicuramente inferiori ai 1000V e con poca energia... La protezione in questione è costituita da varistori e scaricatori a gas, che non psosono nulla contro la potenza di un fulmine diretto...

L'unica protezione contro i danni da fulmine diretto è il parafulmine, che io sappia.

PS: lol me stesso 5 anni fa :asd:

già e pensa che non era neanche l'edificio più alto in zona

hibone
09-09-2010, 19:07
già e pensa che non era neanche l'edificio più alto in zona

puoi ritenerti fortunato...

con tutto il disastro che ha fatto non escluderei che abbia pensato anche di venirti a cercare prima di scaricarsi a terra...
:asd:

Ziosilvio
09-09-2010, 19:31
Thread uniti.
tailss, che ha riesumato entrambi i thread con la stessa domanda, sospeso un giorno per crossposting.

tailss
11-09-2010, 19:02
se stacchi tutto sì ma per tutto intendo anche cavi telefonici e cavi delle antenne.

quando successe a me (2001) avevo il pc acceso tramite ciabatta filtrata di apc, il fulmine si scaricò per terra a 300 metri di casa, un boato impressionante, e la ciabatta si attivò immediatamente.. ricordo che per un minuto o qualcosa di più emise un rumore tipo "beeeeeeeeeeeeeeeeeep" con led rosso acceso fisso, poi salto la luce e quando la luce tornò per circa 6 minuti la ciabatta rimase con led arancione (fuori servizio, nel senso che non filtrava la corrente) e poi tornò con led verde.
il pc è rimasto sano.

invece nel 2004 tornai dalle ferie, il televisore crt era rimasto connesso alla presa elettrica e all'antenna, e la tv non funzionava più.. ho dovuto far sostituire il cip interno..

Un altro dubbio, nel caso l'apparecchiatura multimediale varia sia collegata a una ciabatta "salvafulmine" spenta, e la sovratensione superi la barriera dell'interruttore aperto (ovvero spento) il circuito speciale dovrebbe scattare lo stesso (ovvero bruciarsi)?
Ad esempio una volta io mi dimentico inopinatamente l'ambaradàn attaccato alla rete elettrica durante un temporale ma con l'interruttore ciabatta spento, poi ritrovo tutto come prima, compresi gli interruttori delle due ciabatte spenti.
Li accendo entrambi e noto il led acceso che indica il corretto funzionamento del circuito di sicurezza.

Mi chiedo questo: scatterebbe comunque la protezione, anche con gli interruttori spenti, in caso di sovratensione. nel caso questa superi l'ultimo baluardo dell'interruttore globale della ciabatta?
Insomma il circuito di sicurezza funziona anche a ciabatta spenta?
O tenerla spenta è addirittura peggio che accesa per i rischi all'hardware?

O invece, semplicemente, trovare il led del circuito vivo, quando si accende la ciabatta, è sempre spia di nessun travalicamento e, conseguentemente, di nessun danno all'hardware?

Grazie