View Full Version : HELP: ALIMENTAZIONE POMPA


berga_155
07-02-2005, 13:58
Ciao, posseggo un impianto a liquido ben fornito, ma la pompa dell'impianto viene alimentata con i 220 volt della rete e non dispone di un interruttore, quindi all'accensione del PC dovrei accendere la pompa manalemnte.

Sinceramente un pò mi rompe, e volevo volevo sapere se esiste un modo per far si che si accenda da sola senza che debba farlo io.
ho sentito parlare di inverter, ma non so se faccia al caso mio!!!!

Attendo vostre notizie :O


Grazie :sofico:

zerotre
07-02-2005, 14:12
usa una normale ciabatta con interruttore, ci colleghi sia il pc che la pompa, quando devi accendere il pc, accendi la ciabatta (pompa parte) quindi accendi il pc dall'interruttore sul case.
Ciao.
Zerotre.

berga_155
07-02-2005, 14:29
Si ma voevo che all'accensione del pc la pompapartisse in automartico....... altromento tanto male che mi faccio un interruttore e mi accendo solo la pompa....
Sono sicuro che esiste un modo ma non so quale!!!!

CIao

zerotre
07-02-2005, 14:40
http://forum.hwupgrade.it/showthread.php?s=&threadid=742653

nella guida trovi anche informazioni a riguardo.

Comunque a mio parere, ti vuoi complicare la vita e di parecchio, il metodo per far partire la pompa assieme al pc c'e' e lo trovi nella guida che t'ho linkato, comunque considera che devi avere "confidenza" con la tensione di rete e con tutto cio' che comporta, insomma con la 220v non si scherza, inoltre usare una ciabatta, magari quelle col fusibile e' molto piu' semplice e sicuro, tu hai due spine, quella del pc e quella della pompa, le infili nella ciabatta con l'interruttore, quando vuoi accendere il pc accendendo la ciabatta ti parte anche la pompa, in questo modo puoi anche capire se questa funziona o s'e' bloccata, insomma il sistema e' sicuro efficiente ed economico.
Per il resto e' un argomento :old: fai una ricerca sul forum.
Ciao.
Zerotre.

85kimeruccio
07-02-2005, 14:57
vedo ke il tasto search non va molto di moda.. c'è la guida ke ti ha linkato ke tratta nella sezione (accensione automatica tramite relè) quello ke vuoi tu ;)

Coyote74
07-02-2005, 15:08
Ti serve solo un rele type 56.32, a questo colleghi da una parte il positivo e il negativo della pompa e dall'altro lato l'alimentazione che arriva da una presa di corrente da 220V. Poi ai due poli dei 12V del relè porti l'alimentazione dei 12V dell'alimentatore e il gioco è fatto. Quando accendi il PC parte la pompa, quando lo spegni la pompa si ferma... nulla di più semplice:D

Inoltre quei tipi di rele hanno anche il tastino per il test, quindi premendolo puoi mettere in moto la pompa anche a PC spento, magari per vedere se funziona;)

zerotre
07-02-2005, 15:30
detto cosi' e' semplice, troppo.
C'e' da tenere conto delle protezioni, del come si collega dei cavi che si usano, non si tratta solo dei 12v, si tratta di pensare prima di far bruciare la casa o folgorare qualcuno.
Se poi siete periti elettrotecnici allora e' tutto ok.
Ciao.
Zerotre.

berga_155
07-02-2005, 15:52
Porca pupazza era un RELè non INVERTER!!!!!!!!!!!!!1:muro: :muro: :muro: :muro: :muro: :muro: :muro: :muro: :muro: :muro: :muro:

Cmq grazie è proprio quello che cercavo, non vi preoccupate per la dimesichezza, non ci sono problemi, lìimportante è che riesca nel mio scopo!!!!

Appena ho finito con il tutto e mi arriva il nuoco case, vi posto qualche immagine........:sofico:


CIauz:D

Coyote74
07-02-2005, 16:22
Originariamente inviato da zerotre
detto cosi' e' semplice, troppo.
C'e' da tenere conto delle protezioni, del come si collega dei cavi che si usano, non si tratta solo dei 12v, si tratta di pensare prima di far bruciare la casa o folgorare qualcuno.
Se poi siete periti elettrotecnici allora e' tutto ok.
Ciao.
Zerotre.

Non sono perito elettrotecnico, ma il mio sistema a liquido funziona così da quasi un anno e non ha mai dato problemi. L'importante è che il relè gestisca un amperaggio che regga la pompa. Comunque quello che ho segnalato è identico al mio e regge ben 2 pompe;) Anche perchè di loro le pompe hanno bisogno di pochi A.

zerotre
07-02-2005, 16:53
Originariamente inviato da Coyote74
Non sono perito elettrotecnico, ma il mio sistema a liquido funziona così da quasi un anno e non ha mai dato problemi. L'importante è che il relè gestisca un amperaggio che regga la pompa. Comunque quello che ho segnalato è identico al mio e regge ben 2 pompe;) Anche perchè di loro le pompe hanno bisogno di pochi A.

guarda, ti faccio notare solo una piccola cosa, hai presente quando il tg dice che c'e' stato un incendio? E dice ".si tratta di un corto circuito..", non e' che basta fare un semplice circuito usando la 220v e la casa prende fuoco, ma sicuramente c'e' da tenere in considerazione il fattore sicurezza, cioe' sei sicuro che se succede qualcosa il tuo circuito non prende fuoco? Cioe' si la pompa assorbe solo pochi ampere, ma anche se va' in corto? Se va' in corto che succede? Hai la casa assicurata contro gli incendi? E l'assicurazione per la vita? Pagata la rata?
La sicurezza in campo elettrotecnico e' tutt'altro che banale, e' gia' messa a dura prova grazie a elettricisti che si scoprono essere tali da un giorno all'altro, poi che tutto vada bene, e fili liscio lo capisco, i problemi poi vengono fuori quando succede l'imprevisto.
Ciao.
Zerotre.

Coyote74
07-02-2005, 17:13
Originariamente inviato da zerotre
guarda, ti faccio notare solo una piccola cosa, hai presente quando il tg dice che c'e' stato un incendio? E dice ".si tratta di un corto circuito..", non e' che basta fare un semplice circuito usando la 220v e la casa prende fuoco, ma sicuramente c'e' da tenere in considerazione il fattore sicurezza, cioe' sei sicuro che se succede qualcosa il tuo circuito non prende fuoco? Cioe' si la pompa assorbe solo pochi ampere, ma anche se va' in corto? Se va' in corto che succede? Hai la casa assicurata contro gli incendi? E l'assicurazione per la vita? Pagata la rata?
La sicurezza in campo elettrotecnico e' tutt'altro che banale, e' gia' messa a dura prova grazie a elettricisti che si scoprono essere tali da un giorno all'altro, poi che tutto vada bene, e fili liscio lo capisco, i problemi poi vengono fuori quando succede l'imprevisto.
Ciao.
Zerotre.

Ma guarda che anche se la pompa va in corto, non cambia veramente nulla se ce l'hai attaccata ad un relè o direttamente alla presa di corrente, anzi. Non so come spiegartelo, il relè non è altro che una specie di interruttore a chiusura automatica. Quando gli arrivano i 12V (nel caso del mio) lui chiude il circuito e la corrente arriva alla pompa. E' proprio la stessa cosa di avere un interruttore sulla ciabatta, che accende e spegne la pompa, solo che il relè lo fa in automatico all'accensione del PC. L'importante è che sia ben dimensionato per operare con il sistema di pompe, proprio come il mio. Inoltre i relè sono costruiti da ditte specializzate e hanno tutte le sicurezze e i crismi del caso, con tanto di certificazioni.
Se non ti è chiara la cosa, ti spiego come è collegato il mio sistema. Le due pompe sono attaccate al relè e questo alla ciabatta da cui prende la linea dei 220V. Oltretutto la ciabatta è dotata di fusibile interno nel caso succedesse qualcosa. Al relè arriva poi un'alimentazione di 12V dal PC, che serve solamente ad aprire e chiudere l'interruttore. Cosa vuoi che possa succedere? Non cambia veramente nulla dal collegare direttamente la pompa alla ciabatta.

aleraimondi
07-02-2005, 17:32
per me ciabatta rulez, senza troppi sbatti:O

85kimeruccio
07-02-2005, 17:36
Originariamente inviato da aleraimondi
per me ciabatta rulez, senza troppi sbatti:O
;)

Coyote74
07-02-2005, 17:53
Originariamente inviato da aleraimondi
per me ciabatta rulez, senza troppi sbatti:O

Siete troppo indietro... ueh, guardate che siamo nel 21° secolo:sofico:

85kimeruccio
07-02-2005, 17:56
Originariamente inviato da Coyote74
Siete troppo indietro... ueh, guardate che siamo nel 21° secolo:sofico:

è vero.. ma x me le soluzioni + semplici risultano sempre le + efficaci e le meno costose ;)

zerotre
07-02-2005, 17:58
Originariamente inviato da Coyote74
Ma guarda che anche se la pompa va in corto, non cambia veramente nulla se ce l'hai attaccata ad un relè o direttamente alla presa di corrente, anzi. Non so come spiegartelo, il relè non è altro che una specie di interruttore a chiusura automatica. Quando gli arrivano i 12V (nel caso del mio) lui chiude il circuito e la corrente arriva alla pompa. E' proprio la stessa cosa di avere un interruttore sulla ciabatta, che accende e spegne la pompa, solo che il relè lo fa in automatico all'accensione del PC. L'importante è che sia ben dimensionato per operare con il sistema di pompe, proprio come il mio. Inoltre i relè sono costruiti da ditte specializzate e hanno tutte le sicurezze e i crismi del caso, con tanto di certificazioni.
Se non ti è chiara la cosa, ti spiego come è collegato il mio sistema. Le due pompe sono attaccate al relè e questo alla ciabatta da cui prende la linea dei 220V. Oltretutto la ciabatta è dotata di fusibile interno nel caso succedesse qualcosa. Al relè arriva poi un'alimentazione di 12V dal PC, che serve solamente ad aprire e chiudere l'interruttore. Cosa vuoi che possa succedere? Non cambia veramente nulla dal collegare direttamente la pompa alla ciabatta.

Guarda che so bene come e' fatto un rele' e so anche che i contatti della 220 stanno a meno di un cm da quelli a 12v, se la pompa va' in corto devi essere certo di avere una sistema di protezione dell'impianto elettrico fatto bene, quindi interruttori differenziali, magneto-termici e messa a terra, altrimenti se la pompa va' in corto, i contatti della 220 all'interno del rele' si fondono, iniziano a passare tanti di quegli ampere che manco te l'immagini, nella migliore delle ipotesi, il magnetotermico stacca la corrente ma quasi di sicuro la botta dei 220 arriva ai 12 (arco elettrico, ionizzazione dell'aria ecc ecc), cioe' il tuo pc, quindi come minimo il pc parte, se poi l'interruttore non interviene, prende fuoco tutto, o e' anche possibile che qualche vecchio cavo (10-15 anni) dell'impianto elettrico di casa tua prende fuoco.
Poi non capisco a cosa serva mettere una pompa che si accende con un rele' in una ciabatta, sembra l'ufficio complicazioni affari semplici, e siccome nel forum si cerca di rendere la vita piu' semplice a chi chiede aiuto io rimango della mia opinione.
Senza parlare del metodo che hai usato per fare tutti i collegamenti, non che non ti ritengo capace, assolutamente ma gli errori o distrazioni possono commetterle tutte, per i rele' sono utili ma se tutto l'impianto e' a puntino, cavi della giusta sezione e non molto vecchi, interruttore dimensionati a dovere, messa a terra adeguata, avere un impianto a norma e' tutt'altro che facile e spesso l'elettricista di turno ti installa l'interruttore che gli ha consigliato il negozio....
Se dopo questo te la senti di consigliarlo a qualcuno che manco conosci, che magari non sa' manco la differenza tra un inverter e un rele'...
Ciao.
Zerotre.

Coyote74
07-02-2005, 18:09
Originariamente inviato da zerotre
Guarda che so bene come e' fatto un rele' e so anche che i contatti della 220 stanno a meno di un cm da quelli a 12v, se la pompa va' in corto devi essere certo di avere una sistema di protezione dell'impianto elettrico fatto bene, quindi interruttori differenziali, magneto-termici e messa a terra, altrimenti se la pompa va' in corto, i contatti della 220 all'interno del rele' si fondono, iniziano a passare tanti di quegli ampere che manco te l'immagini, nella migliore delle ipotesi, il magnetotermico stacca la corrente ma quasi di sicuro la botta dei 220 arriva ai 12 (arco elettrico, ionizzazione dell'aria ecc ecc), cioe' il tuo pc, quindi come minimo il pc parte, se poi l'interruttore non interviene, prende fuoco tutto, o e' anche possibile che qualche vecchio cavo (10-15 anni) dell'impianto elettrico di casa tua prende fuoco.
Poi non capisco a cosa serva mettere una pompa che si accende con un rele' in una ciabatta, sembra l'ufficio complicazioni affari semplici, e siccome nel forum si cerca di rendere la vita piu' semplice a chi chiede aiuto io rimango della mia opinione.
Senza parlare del metodo che hai usato per fare tutti i collegamenti, non che non ti ritengo capace, assolutamente ma gli errori o distrazioni possono commetterle tutte, per i rele' sono utili ma se tutto l'impianto e' a puntino, cavi della giusta sezione e non molto vecchi, interruttore dimensionati a dovere, messa a terra adeguata, avere un impianto a norma e' tutt'altro che facile e spesso l'elettricista di turno ti installa l'interruttore che gli ha consigliato il negozio....
Se dopo questo te la senti di consigliarlo a qualcuno che manco conosci, che magari non sa' manco la differenza tra un inverter e un rele'...
Ciao.
Zerotre.

Non hai fatto un cattivo ragionamento. Certo è che se uno ha un minimo di capacità non avrà difficoltà a fare tutto come si deve. Naturalmente ho usato dei cavi di diametro adeguato, con prese adeguate e tutti i crismi. Io mi trovo bene così, che poi ci voglia un po' di lavoro per fare le cose per bene, beh è indubbio;) Poi ragazzi, se mi devo spaventare che la casa prenda fuoco per un relè allora è meglio che mi spari un colpo subito, vista la levatura culturale e la preparazione degli elettricisti. A occhio ti posso assicurare che a casa mia è più probabile che prenda fuoco l'impianto per colpa di una lampadina che non per il mio piccolo relè:D

dany-dm
07-02-2005, 20:58
Originariamente inviato da zerotre
Guarda che so bene come e' fatto un rele' e so anche che i contatti della 220 stanno a meno di un cm da quelli a 12v, se la pompa va' in corto devi essere certo di avere una sistema di protezione dell'impianto elettrico fatto bene, quindi interruttori differenziali, magneto-termici e messa a terra, altrimenti se la pompa va' in corto, i contatti della 220 all'interno del rele' si fondono, iniziano a passare tanti di quegli ampere che manco te l'immagini, nella migliore delle ipotesi, il magnetotermico stacca la corrente ma quasi di sicuro la botta dei 220 arriva ai 12 (arco elettrico, ionizzazione dell'aria ecc ecc), cioe' il tuo pc, quindi come minimo il pc parte, se poi l'interruttore non interviene, prende fuoco tutto, o e' anche possibile che qualche vecchio cavo (10-15 anni) dell'impianto elettrico di casa tua prende fuoco.
Poi non capisco a cosa serva mettere una pompa che si accende con un rele' in una ciabatta, sembra l'ufficio complicazioni affari semplici, e siccome nel forum si cerca di rendere la vita piu' semplice a chi chiede aiuto io rimango della mia opinione.
Senza parlare del metodo che hai usato per fare tutti i collegamenti, non che non ti ritengo capace, assolutamente ma gli errori o distrazioni possono commetterle tutte, per i rele' sono utili ma se tutto l'impianto e' a puntino, cavi della giusta sezione e non molto vecchi, interruttore dimensionati a dovere, messa a terra adeguata, avere un impianto a norma e' tutt'altro che facile e spesso l'elettricista di turno ti installa l'interruttore che gli ha consigliato il negozio....
Se dopo questo te la senti di consigliarlo a qualcuno che manco conosci, che magari non sa' manco la differenza tra un inverter e un rele'...
Ciao.
Zerotre.



il rele' e' un interruttore comandato elettricamente.

i circuiti dei contatti e della bobina sono separati fisicamente da piu' o meno 1/2 cm di aria e da 1 mm di plastica (resistenza elettrica moolto + alta dell'aria). Parliamo di minirele' con contatti a 230 volt e una decina di ampere, con rigidita' dielettrica superiore ai 2 000 volt certificati.

ora, le uniche cose che possono interferire con i 12 volt sono le armoniche che si vengono a formare durante l'appertura e/o chiusura del contatto. Tuttavia, queste sono onde "deboli", non in grado di fondere fili.

i minirele' vengono usati molto spesso (oserei dire sempre) in quadri elettrici con componentistica elettronica. questi rele' fungono anche da protezione per l'elettronica (meglio che si bruci un rele' da pochi euro piuttosto che si bruci un plc da 20 euro giusto?).

se mi dite che un rele' e' un componente pericoloso in caso di cortocircuito, allora devo smontare mezzo impianto elettrico di casa mia e ho buttato via 5 anni di studio + 1 di praticantato.

l'unica raccomandazione che vi posso dare e' stare attenti a non usare fili troppo piccoli.

edit:

vantaggi del rele' nel nostro caso:

1) premi il tasto on sul case del computer e parte tutto senza dover premere altro.

1) fai start, spegni computer e puoi andare subito a dormire senza dover aspettare dai 30 secondi in su

2) fa figo :D



svantaggi:


1) il cablaggio puo' richiedere parecchio tempo per i non esperti.

2) puo' non essere gradevole esteticamente.

3) costo (seppur piccolo) aggiuntivo

Coyote74
07-02-2005, 21:04
Originariamente inviato da dany-dm
il rele' e' un interruttore comandato elettricamente.

i circuiti dei contatti e della bobina sono separati fisicamente da piu' o meno 1/2 cm di aria e da 1 mm di plastica (resistenza elettrica moolto + alta dell'aria). Parliamo di minirele' con contatti a 230 volt e una decina di ampere, con rigidita' dielettrica superiore ai 2 000 volt certificati.

ora, le uniche cose che possono interferire con i 12 volt sono le armoniche che si vengono a formare durante l'appertura e/o chiusura del contatto. Tuttavia, queste sono onde "deboli", non in grado di fondere fili.

i minirele' vengono usati molto spesso (oserei dire sempre) in quadri elettrici con componentistica elettronica. questi rele' fungono anche da protezione per l'elettronica (meglio che si bruci un rele' da pochi euro piuttosto che si bruci un plc da 20 euro giusto?).

se mi dite che un rele' e' un componente pericoloso in caso di cortocircuito, allora devo smontare mezzo impianto elettrico di casa mia e ho buttato via 5 anni di studio + 1 di praticantato.

l'unica raccomandazione che vi posso dare e' stare attenti a non usare fili troppo piccoli.

Finalmente uno che mi difende:D

berga_155
07-02-2005, 21:31
Pienamente daccordo, ho già comprato tutto l'occorrente e chiaramente ho dato un'occhio di riguardo ai file della 220.
Ho acquistato anche una scatoletta in plastica per contenere il tutto in modo da porlo vicino alla presa e non dentro al case del PC.

Ora manca solo il tempo per fare il tutto e il mio casem nuovo di pallino!!!!!!!:angel:

Grazie raga mi siete stati veramente di grande aiuto!!!!

zerotre
08-02-2005, 09:35
Originariamente inviato da dany-dm
il rele' e' un interruttore comandato elettricamente.

i circuiti dei contatti e della bobina sono separati fisicamente da piu' o meno 1/2 cm di aria e da 1 mm di plastica (resistenza elettrica moolto + alta dell'aria). Parliamo di minirele' con contatti a 230 volt e una decina di ampere, con rigidita' dielettrica superiore ai 2 000 volt certificati.

ora, le uniche cose che possono interferire con i 12 volt sono le armoniche che si vengono a formare durante l'appertura e/o chiusura del contatto. Tuttavia, queste sono onde "deboli", non in grado di fondere fili.

i minirele' vengono usati molto spesso (oserei dire sempre) in quadri elettrici con componentistica elettronica. questi rele' fungono anche da protezione per l'elettronica (meglio che si bruci un rele' da pochi euro piuttosto che si bruci un plc da 20 euro giusto?).

se mi dite che un rele' e' un componente pericoloso in caso di cortocircuito, allora devo smontare mezzo impianto elettrico di casa mia e ho buttato via 5 anni di studio + 1 di praticantato.

l'unica raccomandazione che vi posso dare e' stare attenti a non usare fili troppo piccoli.

edit:

vantaggi del rele' nel nostro caso:

1) premi il tasto on sul case del computer e parte tutto senza dover premere altro.

1) fai start, spegni computer e puoi andare subito a dormire senza dover aspettare dai 30 secondi in su

2) fa figo :D



svantaggi:


1) il cablaggio puo' richiedere parecchio tempo per i non esperti.

2) puo' non essere gradevole esteticamente.

3) costo (seppur piccolo) aggiuntivo



Nei relè di media potenza e nei teleruttori, in caso di corto alla loro uscita, i contatti mobili si saldano insieme a causa della corrente istantanea dovuta al corto, questo e' quanto diceva il mio docente di impianti elettrici, a questo punto tutto dipende da come e' fatto l'impianto, che se e' fatto male, lascia prendere fuoco al rele' intero, altro che sistema di protezione, senza parlare di chi pensa che mettere un differenziale e un magnetotermico adeguato e non si hanno piu' problemi, senza sapere che se l'impianto di terra non e' adeguato la scossa la si prende ugualmente.
Voi vi appoggiate troppo sull'impianto che avete in casa, magari fate bene perche' l'impianto e' stato fatto bene, quindi non avrete problemi, magari avete anche messo il diodo contro le extratensioni del rele'.... ma no a che serve, un rele' e' la sicurezza in persona, in effetti non mi spiego le statistiche e gli oltre 100k incendi dovuti ai corto circuiti in italia all'anno, forse non sapevano che bastava un rele'!
Siccome qui' sul forum girano persone che non sanno riconoscere la polarita' delle resistenze, senza che impianto hanno a casa, che pensano di alimentare tec con il caricabatteria del cell, che dopo aver letto che basta scambiare i fili di un molex per mandare una ventola a 7volt, e hanno collegato un cavetto a Y su tale molex avendo il coraggio di alimentare sia un ventola che un hard disk, che ovviamente e' partito, ma in un altro senso, e su questo non sto' scherzando, sarebbe meglio andarci piano con consigli del genere, sempre se avete una coscienza.
Dimenticavo....collegare la pompa ad un rele' e poi collegare il rele' ad una ciabatta, francamente mi sembra come spingere una macchina in discesa.... non so' perche' ma proprio non riesco a vederci niente di "figo" o di tecnologico, mi viene in mente tutt'altro, ma non credo lo possa scrivere...capisco che comunque e' una mia opinione, poi fate come vi pare.
Ciao.
Zerotre.

Coyote74
08-02-2005, 11:32
Originariamente inviato da zerotre

magari avete anche messo il diodo contro le extratensioni del rele'....

Zerotre.

Certo che l'ho messo;)
Te l'ho già detto che il mio impiantino è fatto a dovere, poi del lavoro dell'elettricista che fece l'impianto di casa mia non so niente e potrebbe essere fatto a cazzo, ma mica per questo devo vivere nel terrore... altrimenti tanto vale vivere sotto un ponte:D
Il relè poi l'ho collegato alla ciabatta mica per la sicurezza che mi da, ma perchè ero obbligato:rolleyes:

Tristan184
08-02-2005, 21:44
Esiste una schedina già fatta. Niente sbattimenti niente arrosti. L'ho vista per caso ieri mentre cercavo un tubo (che continuo a non trovare.)
Infom...k sezione watercooling sottosezione accessori acqua. L'articolo si chiama scheda pci, relè 220v :

Quoto :

"Scheda PCI Relè per accensione automatica pompa
Descrizione


La scheda PCI relè CRITICOOL è una scheda elettronica da installare in un comune slot PCI. Tale scheda permette l'accensione della pompa di ricircolo del liquido in sincronia con il proprio PC.

Non sarà quindi più necessario accendere e spegnere manualmente tale componente, evitando quindi il verificarsi di "spiacevoli dimenticanze", come ad esempio il fatto di non accendere la pompa insieme al PC, facendo quindi danneggiare i componenti raffreddati dal sistema di raffreddamento a liquido.

La scheda è disponibile sia per pompe a 230Vac sia per essere usata nei Kit MODULA 2.

I Kit MODULA 2 versioni DELUXE e DELUXE UV includono la scheda PCI relè

Materiale incluso
nella confezione Scheda PCI, cavo di alimentazione da collegare a rete elettrica 230Vac (versione 230V) o cavo da collegare a trasformatore fornito nei kit MODULA 2 (versione 12V).
Punti di forza Permette l'accensione automatica della pompa, eliminando ogni intervento da parte dell'utente.
Versioni disponibili - Versione 230V : per pompe elettriche a 230Vac con cavo di alimentazione da collegare a rete elettrica

- Versione 12V : per pompe COOLTECH a 12Vac fornite nei kit MODULA 2, con cavo di alimentazione da collegare al trasformatore standard COOLTECH"

zerotre
08-02-2005, 21:56
....al modico prezzo di 30 euro....
francamente non vi capisco... :rolleyes:
Ciao.
Zerotre.

85kimeruccio
08-02-2005, 23:16
della serie buttiamo i soldi :D vabbe


ogni persone è libera di fare quello ke vuole.. anche x me è una cosa sprecata

berga_155
09-02-2005, 13:32
Datemi un'indicazione dove posso trovare questo kit per slot PCI per la pompa.
Così ci dò un'occhiata!!!!
:cool:

Coyote74
09-02-2005, 14:23
Originariamente inviato da zerotre
....al modico prezzo di 30 euro....
francamente non vi capisco... :rolleyes:
Ciao.
Zerotre.

Beh 30€ per un misero relè mi sembrano veramente uno sproposito....

Stivmaister
09-02-2005, 14:53
Guardate io cosa uso?

http://img234.exs.cx/img234/121/imag00094gs.jpg
http://img234.exs.cx/img234/5497/imag00105mg.jpg


Pagate 4/5 € ancora 1 anno fa!!! E non mi ha mai dato nessun tipo di problemi!!!

Costruite artigianalmente dal mio elettricista fidato che ho conosciuto qua sul forum!!! :D

Ci mancherebbe appena di mettere un'altra sk PCI come relè!!! :rolleyes:

Stivmaister
09-02-2005, 15:02
I cavetti che entrano nel cubetto nero BLU e MARRONE sono quelli della pompa!!!

Tristan184
09-02-2005, 18:41
Comunque, leggevo su un altro forum, che le pompe usate nel watercooling sono usate principalmente negli acquari e sono costruite per girare continuamente. Dicevano che le pompe, nel tempo, potrebbero avere più problemi accendendole e spegnendole continuamente che facendole girare continuamente. Io ho preso per buono questo consiglio e lascio il mio reserator acceso 24 ore su 24 da 6 mesi ormai e per ora non mi ha mai dato problemi. La pompa gira in silenzio assoluto e senza rumori strani di nessun genere. Se poi schianta.....beh. Ho visto che posso ricomprare un Eheim 1000 in qualsiasi sito di acquaristica per circa 30 €. Quindi ho messo un bel giro di nastro isolante sullo switch dell'accensione ed è always on. Lo ho spento solamente quest'estate quando sono stato in ferie per due settimane.

Stivmaister
09-02-2005, 18:49
Originariamente inviato da Tristan184
Comunque, leggevo su un altro forum, che le pompe usate nel watercooling sono usate principalmente negli acquari e sono costruite per girare continuamente. Dicevano che le pompe, nel tempo, potrebbero avere più problemi accendendole e spegnendole continuamente che facendole girare continuamente. Io ho preso per buono questo consiglio e lascio il mio reserator acceso 24 ore su 24 da 6 mesi ormai e per ora non mi ha mai dato problemi. La pompa gira in silenzio assoluto e senza rumori strani di nessun genere. Se poi schianta.....beh. Ho visto che posso ricomprare un Eheim 1000 in qualsiasi sito di acquaristica per circa 30 €. Quindi ho messo un bel giro di nastro isolante sullo switch dell'accensione ed è always on. Lo ho spento solamente quest'estate quando sono stato in ferie per due settimane.
Sinceramente usando un semplice relè non cambia assolitamente nulla!!!

Puoi cmq tenere acceso il pc 24/24 ore!!!

Non x questo devi x forza spegnerlo tutti i giorni!!!

Cosa sia il "Eheim 1000" non lo so, ma di sikuro 30€ x un coso in cui posso sostituirlo con qualcos'altro di molto + economico e con la stessa funzionalitànon li spenerò mai!!!

Altrimenti se hai detto che le pompe funzionano meglio o durano di + a tenerle accese 24/24 ore allora non ti serve assolutamente nulla!!!

Xchè ti basta tenere la pompa attakkata direttamente alla presa della corrente, così anche se dovessì spegnere il pc x qualsiasi motivo lei continua cmq a lavorare!!!

85kimeruccio
09-02-2005, 18:59
le ehimen sono pompe :D

Stivmaister
09-02-2005, 19:13
Originariamente inviato da 85kimeruccio
le ehimen sono pompe :D
Sarà qualche marka scacciona xchè non le ho mai sentite!!!

85kimeruccio
09-02-2005, 19:16
beh oddio.. sn delle pompe molto molto buone :D

Stivmaister
09-02-2005, 19:20
Originariamente inviato da 85kimeruccio
beh oddio.. sn delle pompe molto molto buone :D
Vabbè!!!

Vorrà dire che appena sostituirò la nj1200 prenderò una di quelle!!!

Tristan184
09-02-2005, 19:22
Le Eheim sono sicuramente le migliori pompe in acquaristica e dato che non esistono pompe espressamente prodotte per watercooling, se ne deduce che che le Eheim sono delle (almeno) ottime pompe per watercooling. Peraltro le pompe nel watercooling devono fare lo stesso lavoro che fanno in acquaristica (far circolare l'acqua).

85kimeruccio
09-02-2005, 19:26
non penso ci stiano nella vasketta :D

cmq mi sbagliavo. si kiamano eheim ;)

http://www.eheim.com/images/int/tech_pumpe_1060.gif

Stivmaister
09-02-2005, 19:28
Originariamente inviato da Tristan184
Peraltro le pompe nel watercooling devono fare lo stesso lavoro che fanno in acquaristica (far circolare l'acqua).
Fino a qua c'ero anch'io!!!

Pota...... se è x questo ce ne sono di pompe ottime, ma con marche mai sentite!!!

Tristan184
09-02-2005, 19:29
Kimer, io ho il reserator (come ormai sai bene) e c'è una Eheim ad immersione che sichiama compatta o compact (non ricordo) che entra dentro il bompolone e sostituisce, anzi migliora quella montata di serie.
Stiamo andando OT....

85kimeruccio
09-02-2005, 19:31
si ho presente...


cmq forse è di questo tipo.. ma non l'ho mai vista

http://www.eheim.com/images/int/tech_pumpe_1005.gif

Stivmaister
09-02-2005, 19:31
Originariamente inviato da 85kimeruccio
non penso ci stiano nella vasketta :D

cmq mi sbagliavo. si kiamano eheim ;)

http://www.eheim.com/images/int/tech_pumpe_1060.gif
Ah, ho capito!!!

Sono quelle pompe enormi!!!

Ora ricordo!!!

Se non sbaglio non dovrebbero neppure fare molto rumore!!!

85kimeruccio
09-02-2005, 19:33
infatti sn silenziossissime.. ottime pompe.. ma la mole spaventa parekkio

Tristan184
09-02-2005, 19:38
Ecco un link che ho trovato . Mi ero sbagliato. Le pompe che dicevo io costano 21 Euri :

http://www.homeaquaria.com/public/catalog/index.php?cPath=33_140&osCsid=3a37a61b6cfb57938e084ec685a89515

zerotre
09-02-2005, 22:16
quelle pompe non sono certo economiche, forse ti riferisci alle compact, ma su queste non ci sono pareri a riguardo, mentre sulle classiche vai sul meglio, e si pagano profumatamente.
Ciao.
Zerotre.

85kimeruccio
09-02-2005, 22:27
decisamente.. costano 60 neuri :(

dany-dm
09-02-2005, 23:55
Originariamente inviato da zerotre
Nei relè di media potenza e nei teleruttori, in caso di corto alla loro uscita, i contatti mobili si saldano insieme a causa della corrente istantanea dovuta al corto, questo e' quanto diceva il mio docente di impianti elettrici, a questo punto tutto dipende da come e' fatto l'impianto, che se e' fatto male, lascia prendere fuoco al rele' intero...

la stessa cosa accade con gli interruttori.
Rele' o interruttore, in caso di corto, la casa prenderebbe fuoco ugualmente.

zerotre
10-02-2005, 09:48
si ma qui' si parla di una cosa che sta' sott'acqua, che d'estate raggiunge temperature molto piu' alte di quelle consentite dai vari fabbricanti, in piu' se si usano additivi strani si rompono, ho visto pompe che si sono letteralmente aperte, per fare un corto non ci vuole molto, poi dipende se hai l'impianto di casa tua fatto bene o no... siccome so' come lavorano certi elettricisti...
Ciao.
Zerotre.

dany-dm
10-02-2005, 12:01
Originariamente inviato da zerotre
si ma qui' si parla di una cosa che sta' sott'acqua, che d'estate raggiunge temperature molto piu' alte di quelle consentite dai vari fabbricanti, in piu' se si usano additivi strani si rompono, ho visto pompe che si sono letteralmente aperte, per fare un corto non ci vuole molto, poi dipende se hai l'impianto di casa tua fatto bene o no... siccome so' come lavorano certi elettricisti...
Ciao.
Zerotre.

ho capito, ma voglio farti capire che se avviene un corto, non importa che tu abbia un rele' o un interruttore perche' tanto i contatti si fondono in entrambi i casi e la corrente che puo' fondere i fili e' la stessa.

ciao.
dany

Stivmaister
10-02-2005, 13:38
Originariamente inviato da dany-dm
ho capito, ma voglio farti capire che se avviene un corto, non importa che tu abbia un rele' o un interruttore perche' tanto i contatti si fondono in entrambi i casi e la corrente che puo' fondere i fili e' la stessa.

ciao.
dany
Ma questo è ovvio!!!

Cosa molto ma molto improbabile......

Nel senso che non capita nel 99% dei casi nel wc!!!

Se avviene un corto è logico che il relè non ti salva l'impianto!!!

Quello serve solo x accendere la pompa assieme al pc!!!

zerotre
10-02-2005, 13:57
Si e' vero, pero' se si mette un fusibile o si usa una ciabatta con fusibile cambia molto.
Cioe' si deve tenere conto di quello che si deve fare, di come lavora la pompa, e della sicurezza che si vuole, e' un discorso che si puo' fare personalmente, io stesso ho fatto la parte della guida che tratta dell'accensione della pompa, pero' me ne guardo bene di consigliarla a qualcuno, senza sapere le conoscenze dell'interessato, e soprattutto senza sapere lo stato del suo impianto elettrico, si tratta di valutare bene i rischi, e qui' non si tratta di un phon, un forno o un qualsiasi elettrodomestico, ovvio che comunque puo' succedere anche in questi apparecchi, pero' perche' devo aumentare il rischio su un componente come una pompa che e' soggetta a situazioni non certo favorevoli, immersa nell'acqua, che se si blocca raggiunge temp molto alte, a proposito a Karplus un utente del forum s'e' squagliata la vaschetta gewiss della gioma perche' la pompa s'era bloccata e si era surriscaldata, e non parliamo di una vasca in plexi o in policarbonato, ma di una vaschetta di derivazione elettrica...
Fatevi le giuste considerazioni e vedrete che e' molto piu' semplice economico e sicuro usare una ciabatta con fusibile, anche perche' avrete una stampante, il modem, un mouse senza fili, qualcosa da alimentare, quindi la ciabatta gia' l'avete, cioe' io ho una ciabatta da 8 posti ed e' piena, se la usate per alimentare il pc e le periferiche che senso ha aggiungere un rele... poi ognuno e' libero di fare cio' che vuole, anche a me viste le considerazioni di sopra, permettetemi di obbiettare a chi invece lo consiglia in tutta sicurezza.
CIao.
Zerotre.

Stivmaister
10-02-2005, 14:12
Io in camera ho 4 ciabatte, ma nessuna ha il bottoncino x accendere o togliere la corrente alle varie prese!!!

Non ho voglia di spendere 10€ x una ciabatta solo xchè è + sicura solo xchè ha il bottoncino!!!

Almeno, qua dalle mie parti non l'ho mai trovata a meno di 10€ una ciabatta a 4 prese!!!

Mentre con 4/5 € mi sono fatto il relè!!!

Poi, avere una ciabatta o un relè non cambia nulla in fatto di sicurezza, xchè nel momento che avviene un corto si brucia sia la ciabatta che il relè!!!

zerotre
10-02-2005, 14:42
no se la ciabatta ha il fusibile.
Ciao.
Zerotre.

Stivmaister
10-02-2005, 15:02
Originariamente inviato da zerotre
no se la ciabatta ha il fusibile.
Ciao.
Zerotre.
Ma di quale fusibile stai parlando?

85kimeruccio
10-02-2005, 15:30
Originariamente inviato da Stivmaister
Ma di quale fusibile stai parlando?

fusibile di protezione della ciabatta

Stivmaister
10-02-2005, 15:37
Originariamente inviato da 85kimeruccio
fusibile di protezione della ciabatta
Come faccio a sapere se c'è anche nelle mie?

zerotre
10-02-2005, 15:40
o del fusibile che intelligentemente avrai messo sul rele'....

Cioe' si riesce a fare con le dovute accortezze un sistema sicuro ed efficiente, cerca nel forum di pctuner "la ciabatta intelligente" e vedrai di come e' implementato un sistema sicuro ed efficiente, usandoun rele' ma questo perche' li c'e' Omega3 che in fatto di sicurezza c'ha sempre fatto giustamente due palle cosi' e in fatto di elettronica sa' decisamente il fatto suo.

Ciao.
Zerotre.

Stivmaister
10-02-2005, 19:01
Originariamente inviato da zerotre
o del fusibile che intelligentemente avrai messo sul rele'....

Il relè che uso non me lo sono costruito io ma me l'ha fatto un'altro utente del forum, quindi non saprei che dirti!!!

Cioe' si riesce a fare con le dovute accortezze un sistema sicuro ed efficiente, cerca nel forum di pctuner "la ciabatta intelligente" e vedrai di come e' implementato un sistema sicuro ed efficiente, usandoun rele' ma questo perche' li c'e' Omega3 che in fatto di sicurezza c'ha sempre fatto giustamente due palle cosi' e in fatto di elettronica sa' decisamente il fatto suo.

Ciao.
Zerotre.
Sinceramente io non ne capisco una mazza di elettronica!!!

Se hai un link magari mi fai anche un piacere, xchè io non ho trovato nulla!!!

dany-dm
10-02-2005, 19:52
Originariamente inviato da zerotre
Si e' vero, pero' se si mette un fusibile o si usa una ciabatta con fusibile cambia molto.
Cioe' si deve tenere conto di quello che si deve fare, di come lavora la pompa, e della sicurezza che si vuole, e' un discorso che si puo' fare personalmente, io stesso ho fatto la parte della guida che tratta dell'accensione della pompa, pero' me ne guardo bene di consigliarla a qualcuno, senza sapere le conoscenze dell'interessato, e soprattutto senza sapere lo stato del suo impianto elettrico, si tratta di valutare bene i rischi, e qui' non si tratta di un phon, un forno o un qualsiasi elettrodomestico, ovvio che comunque puo' succedere anche in questi apparecchi, pero' perche' devo aumentare il rischio su un componente come una pompa che e' soggetta a situazioni non certo favorevoli, immersa nell'acqua, che se si blocca raggiunge temp molto alte, a proposito a Karplus un utente del forum s'e' squagliata la vaschetta gewiss della gioma perche' la pompa s'era bloccata e si era surriscaldata, e non parliamo di una vasca in plexi o in policarbonato, ma di una vaschetta di derivazione elettrica...
Fatevi le giuste considerazioni e vedrete che e' molto piu' semplice economico e sicuro usare una ciabatta con fusibile, anche perche' avrete una stampante, il modem, un mouse senza fili, qualcosa da alimentare, quindi la ciabatta gia' l'avete, cioe' io ho una ciabatta da 8 posti ed e' piena, se la usate per alimentare il pc e le periferiche che senso ha aggiungere un rele... poi ognuno e' libero di fare cio' che vuole, anche a me viste le considerazioni di sopra, permettetemi di obbiettare a chi invece lo consiglia in tutta sicurezza.
CIao.
Zerotre.

:mc: :mc:


quindi tu sconsigli il rele' perche' non sai se c'e' un fusibile o una qualche altra forma di protezione, giusto?

zerotre
10-02-2005, 20:32
non capisco il senso delle tue faccine, i miei messaggi dicono tutto, se non riesci a comprendere il mio punto di vista non e' un mio problema.
Ciao.
Zerotre.

dany-dm
11-02-2005, 21:24
Originariamente inviato da zerotre
non capisco il senso delle tue faccine, i miei messaggi dicono tutto, se non riesci a comprendere il mio punto di vista non e' un mio problema.
Ciao.
Zerotre.


vabehh... lasciamo stare.

riassunto di quello che voglio dire io:

il rele' lo potete mettere a patto che esso e i fili siano ben dimensionati al carico (la pompa). non avete nessun rischio di incendio AGGIUNTIVO.

basilare dirvi che non ci devono essere fili scoperti e che i giunti (morsetti o saldature) siano ben stretti.

se non avete l'impianto a regola d'arte, almeno mettete un fusibile. Questo vale sia per chi ha il rele' sia per chi non lo ha.

zerotre
12-02-2005, 09:38
lascia stare cosa?
Hai detto quello che sto' ripetendo dall'inizio del thread.
Mica ho detto che i rele' prendono spontaneamente fuoco, ho sempre parlato dell'impianto di casa, e di come la pompa sia un elemento a rischio, e il rele' diventa solo un punto debole nel caso l'impianto non sia adeguato.
Poi tutti voi che avete parlato di sto' rele', rileggetevi, dal primo post che avete fatto e rendetevi conto se cio' puo' essere d'aiuto a chi magari non ci capisce molto e vuole approntare un sistema del genere, spiegategli per bene come fare, di usare un diodo contro le sovratensioni, quale diodo usare, che cavi usare, di usare uno zoccolo per il rele, di mettere tutto in scatola....visto che ci sei fai una bella guida dettagliata con tutti i crismi, invece di venire a spiegare a me' concetti di sicurezza elettrica.
Ciao.
Zerotre.

H-BES
18-02-2005, 16:33
...ed io che volgio usare un relè per accendere due neon uv...

o meglio, relè e interruttore, visto che non mi interessera' sempre accendere i neon, solo quando c'e' da fare lo sborone...

Ma a sto punto metto solo l'interrutore e amen... il giro che fanno ci vadi per dei neon 220v tra inverter,starter e attacchi del neon e' assurdo, non so dove li infilerò tutti sti cavi...se poi devo pure preoccuparmi di rele' con aggiuntivo cavo 12v.... boh...vedremo.

Saluti
BES

MiKeLezZ
19-02-2005, 02:46
Originariamente inviato da zerotre
Dimenticavo....collegare la pompa ad un rele' e poi collegare il rele' ad una ciabatta, francamente mi sembra come spingere una macchina in discesa.... non so' perche' ma proprio non riesco a vederci niente di "figo" o di tecnologico, mi viene in mente tutt'altro, ma non credo lo possa scrivere...capisco che comunque e' una mia opinione, poi fate come vi pare.
In vita tua hai mai sentito parlare delle parole "comodità" e "automazione" ?
Per la ciabatta, se io ho due prese a muro e voglio collegare questi apparecchi: computer, lampada, monitor, casse, stampante, pompa, amplificatore cuffie, ricaricabatterie, televisione, secondo te, come posso fare? Utilizzo mille prolunghe da attaccare pure nel corridoio oppure uso una ciabatta (visto che comunque l'assorbimento di queste apparecchiature non è elevato)? Solo perchè ho fatto in modo che la pompa parta con il PC non devo più usare la ciabatta? O_o
Guarda che la ciabatta ha sì il bottoncino per "spegnerla" ma solitamente quel bottoncino non si usa..
Inoltre, non trovi sia un attimino più semplice accendere il computer e sapere che automaticamente ti parte pure la pompa invece che attaccare la spina della pompa tutte le volte oppure lasciarla andare 24 ore su 24, oppure ancora attaccare tutto ad una ciabatta e accendere quella (metodo un po' barbaro, contando che sulla ciabatta ci sono anche caricabatterie, lampada, tv, ecc, che vorrei usare indistintamente dal computer).
Ora, capisco la salvaguardia dei "pasticcioni" ma siamo in area "modding", se uno crea un topic "come fare una finestra nel case" la gente gli dovrebbe rispondere "piglia il seghetto e taglia", non "non usare il seghetto altrimenti ti tagli le manine"...

Inoltre, apposta per questo, e per preservare la vita di chi, coscientemente, non vuole giocare con la 220 (letale) esistono tanti simpatici prodotti, esempio:
http://www.pc-look.com/boutik/images/100_80/128900-001_140x112.jpg
Io uso questo: ha un fusibile, un design accattivante, si mimetizza dentro al case, è tutto sufficientemente distanziato (ed isoltao) ed ovviamente testato al 100%. Inoltre puoi settarlo in automatico (parte col pc) o manule (decidi te quando farlo partire, utile per riempire l'impianto).
QUESTO è non complicarsi la vita..

Poi mi vieni a parlare di sicurezza dell'impianto... Se uno non ha la messa a terra scusami ma è colpa sua mica mia.. è pure obbligatorio (e non solo, a seconda della complessità dell'impianto dovresti mettere anche più di un punto di messa a terra), e comunque è una cosa da incoscienti non averlo, un po' come fumare davanti una pompa di benzina.

Mi parli poi di cortocircuito della pompa.. Le pompe sono costruite per funzionare, non per rompersi, se dovessimo ragionare così dovremmo fare un rosario pure prima di accendere il micronde, poi non capisco neppure la paura dell'acqua, quella distillata non conduce (o quasi) visto che non ha sali al suo interno. In ogni caso, se la sfiga divina ci colpisse, ci sono sempre i salvavita, poi tutta la struttura del case (con annesse periferiche) sono collegati a terra tramite alimentatore, il case e tutta la componentistica interna sono praticamente ignifughi (e comunque i lamierati di acciaio non prendono fuoco)... ecc..

Originariamente inviato da zerotre
e qui' non si tratta di un phon, un forno o un qualsiasi elettrodomestico, ovvio che comunque puo' succedere anche in questi apparecchi, pero' perche' devo aumentare il rischio su un componente come una pompa che e' soggetta a situazioni non certo favorevoli, immersa nell'acqua, che se si blocca raggiunge temp molto alte, a proposito a Karplus un utente del forum s'e' squagliata la vaschetta gewiss della gioma perche' la pompa s'era bloccata e si era surriscaldata, e non parliamo di una vasca in plexi o in policarbonato, ma di una vaschetta di derivazione elettrica...

Stesso discorso, le pompe che usiamo noi sono TESTATE, GARANTITE per esser utilizzate 24/24 senza il minimo rischio (cavolo sono per acquari, se ci passa l'elettricità i pesci muoiono...) inoltresono adatte anche per acqua moderatamente calda (i pesci tropicali mica vogliono il freddo).

Per l'utente del forum e la sua disavventura, non sappiamo nulla e non potremmo sbilanciarsi, è possibile abbia usato anche acidi o miscele ce han formato acidi o comunque acqua dal ph acido o chissà che altro, poi le vaschette gewiss sono di diversi tipi, solitamente sono fatte per resistere agli agenti atmosferici, non certo per esser usate come vasche ad immersione, senza contare che molte pompe hanno un sensore interno che ne blocca il funzionamento al surriscaldamento (vedi newjet 1200 se ne parlava giusto ora).

Insomma zerotre, ti stai fasciando la testa ancor prima di romperla, senza contare che stai esagerando un attimino ^^

zerotre
19-02-2005, 10:04
MI deludi,
proprio tu che frequenti il forum di pctuner, leggiti qualche spiegazione di Omega3 (sai' chi e'?) vedrai che ha le stesse rimostranze verso i semplici rele', e lui ne capisce molto di piu' sia di me che di te, o di qualche altro utente del forum.

n vita tua hai mai sentito parlare delle parole "comodità" e "automazione" ?
Per la ciabatta, se io ho due prese a muro e voglio collegare questi apparecchi: computer, lampada, monitor, casse, stampante, pompa, amplificatore cuffie, ricaricabatterie, televisione, secondo te, come posso fare? Utilizzo mille prolunghe da attaccare pure nel corridoio oppure uso una ciabatta (visto che comunque l'assorbimento di queste apparecchiature non è elevato)? Solo perchè ho fatto in modo che la pompa parta con il PC non devo più usare la ciabatta? O_o
Guarda che la ciabatta ha sì il bottoncino per "spegnerla" ma solitamente quel bottoncino non si usa..
Inoltre, non trovi sia un attimino più semplice accendere il computer e sapere che automaticamente ti parte pure la pompa invece che attaccare la spina della pompa tutte le volte oppure lasciarla andare 24 ore su 24, oppure ancora attaccare tutto ad una ciabatta e accendere quella (metodo un po' barbaro, contando che sulla ciabatta ci sono anche caricabatterie, lampada, tv, ecc, che vorrei usare indistintamente dal computer).
Ora, capisco la salvaguardia dei "pasticcioni" ma siamo in area "modding", se uno crea un topic "come fare una finestra nel case" la gente gli dovrebbe rispondere "piglia il seghetto e taglia", non "non usare il seghetto altrimenti ti tagli le manine"...


di assurdo in assurdo....la tua comodita' puo' non esserlo per me, io accendo la ciabatta e sento le pompe partire quindi premo il pulsante per far partire il pc, non ho fili in giro, e non mi sono dovuto sbattere per fare un qualcosa di superfluo, per me, se poi a te piace fattelo e stai contento, non capisco perche' non posso dire la mia, e guarda che qui' non si parla di un seghetto, si parla di qualcosa che puo' facilmente uccidere e distruggere le cose, paragonare un seghetto con la rete a 220v dimostra proprio che e' inutile proseguire con questa discussione, prova a scrivere le stesse cose sul forum di pctuner, nella sezione progetti elettronici e poi vedi come ti trattano.

Per il resto del tuo discorso stendiamo un velo pietoso, inutile parlare con chi pensa che in questo mondo tutto e' perfetto, tuto funziona perfettamente, ma dove vivi? E i piu' di 100000 incendi (all'anno) dovuti a cause elettriche, con tanto di morte e distruzione dove li metti, pensi che non avessere interruttori di protezione? Come te li spieghi? DIccelo visto che sei cosi' sicuro.
No te lo dico io, svegliati, che le cose non sono perfette, Karplus nella vaschetta aveva solo acqua, tutte le cose posso andare in corto anche quelle garantite (per due anni).
E poi non capisco il senso di tutto il messaggio, tu hai il tuo punto di vista io il mio, l'ho gia' spiegato, se hai letto tutti i miei messaggi non capisco questa ostinazione a voler chiudermi la bocca, tu hai le tue credenze, per altro basate su niente di concreto, su che cosa? Sulla garanzia di un'azienda, come se tutti gli elettrodomestici funzionano sempre e senza problemi, ancora devo conoscere una persona che nella sua vita non ha avuto mai un problema con un elettrodomestico.
Io ho le mie di credenze supportate da statistiche di incendi e morte, e non capisco perche' devo essere censurato perche' mi preoccupo della sicurezza delle altre persone, quindi le tue parole valle a dire a qualcun'altro, perche' per me non sei proprio nessuno, e le tue argomentazioni sono solo frutto di pareri e opinioni personali, quindi se le vuoi scrivere libero di farlo ma non permetterti di venire ad attaccarmi con le tue opinioni.

MiKeLezZ
19-02-2005, 14:03
Stai semplicemente esagerando..
In un anno muoiono più persone colpite da asini e cavalli che non per incidenti sull'areo... embè?
Il fumo attivo è responsabile del 15-20 % di tutte le morti (1 persona su 6). Quindi?
Il fatto che sia sul forum di PCTuner non significa che io debba annientare i miei pensieri per far spazio al pensiero degli altri..

La 220V è pericolosa per chi non sa cosa sta facendo, e l'ho detto chiaro e tondo nel mio reply, per questo se non c'è una minima abilità di base ho detto di usare l'aggeggio apposta, ma non mi sembra proprio il caso di "cacarsi" in mano..
Soprattutto poichè si sta usando un semplicissimo interruttore elettromagnetico, sotto questo punto di vista mi preoccupano decisamente di più gli inverter usati per accendere le lampade CCFL.. Quelli sì che esplodono e sono pericolosi, ma la gente tanti problemi non se li fa..

Per il discorso della ciabatta, è un fatto oggettivo e non soggettivo.
E' oggettivo che sia più comodo premere il pulsante start del PC e vedere la pompa avviarsi che non premere la ciabatta con tutti i problemi del caso quindi non puoi dire "secondo me", "secondo te".. è un semplice dato di fatto.

zerotre
19-02-2005, 16:36
Originariamente inviato da MiKeLezZ
Stai semplicemente esagerando..
In un anno muoiono più persone colpite da asini e cavalli che non per incidenti sull'areo... embè?
Il fumo attivo è responsabile del 15-20 % di tutte le morti (1 persona su 6). Quindi?


Quindi cosa?
TI sembra strano e esagerato che ci siano campagne di prevenzione contro gli incedenti stradali e contro il fumo?
Sei come quelli che tanti anni fa' fumavano in faccia agli altri, tanto mi ca fa' male... poi magari qualcuno si lamentava e si sentiva dire che era un esagerato...


Il fatto che sia sul forum di PCTuner non significa che io debba annientare i miei pensieri per far spazio al pensiero degli altri..


MA che dici? Ma che annientare? Ma guarda che stai parlando di un esperto di elettronica (Omega3) che ha insegnato molto a tutti noi li dentro, mica del primo venuto, guarda che le mie rimostranze nascono proprio dai suoi insegnamenti senza parlare dei rompimenti di palle del mio docente di impianti elettrici che penso qualcosa almeno lui ne sappia sulla sicurezza elettrica... o anche le sue sono opinioni?


La 220V è pericolosa per chi non sa cosa sta facendo, e l'ho detto chiaro e tondo nel mio reply, per questo se non c'è una minima abilità di base ho detto di usare l'aggeggio apposta, ma non mi sembra proprio il caso di "cacarsi" in mano..


si mi sembrano le parole di quegli elettricisti che fanno prendere fuoco le case con i loro impianti, o pensi che prendano fuoco a causa di interventi divini, fulmini e saette da zeus? Leggiti un po' di statistiche, e vedi che in molti casi si parla di case anche con eta' minore ai 15 anni, come credi che abbia lavorato li l'elettricista? E pretendi che siano piu' sicure le azioni di chi viene in un forum e non ha mai preso un cacciavite in mano....senza tener conto del possibile stato del suo impianto elettrico? Cioe' tu pensi, povero illuso, che l'impianto di terra deve essere a norma? Vorrei proprio vedere in quali casa l'impianto e' a norma, e qui' ritorna il simpatico amico elettricista...
E ti sembra che esagero, ma che caxxo me ne frega, ma che caxxo te ne frega a te, tu di' quello che vuoi, nessuno t'e' mai venuto a rompere le balle, io dico la mia per come la vedo, conoscendo come lavorano molte persone, lo stato degli impianti in generale, il funzionamento di pompe (che non sono oggetti perfetti, mi spiace deluderti), basandomi su questo dico la mia, tu su cosa ti basi?
Solo chiacchiere.
FAtti una ricerchina, vedi cosa ci vuole per avere un impianto a norma, come funzionano gli interruttori, come si degradano i cavi, raccogliti qualche statistica sugli incendi dovuti a cc e poi vedi se sono esagerato o no, e se poi sono esagerato sappi che il forum e libero e io dico quello che mi pare, e anche se a te sembrano esagerate le mie sono tutt'altro che sciocchezze.

MiKeLezZ
19-02-2005, 17:01
hmm
- non fumo, ma se fumano gli altri saran cazzi loro, è questo che volevo dire
- te lo spiego subito perchè Omega dice così, come tutti i professionisti del campo, la loro prima preoccupazione è che non succedano danni e, nel caso succedano, la colpa non sia loro.. La prima cosa che fanno gli ingegneri che firmano i progetti di impiantistica è scaricare la colpa di eventuali danni perchè si parla pur sempre di tensioni potenzialmente letali quindi il rischio è sempre dietro l'angolo, certamente. sebbene il tuo discorso dell'incendio non stia né in cielo né in terra.. Un PC che prende fuoco lo vedi solo nei giochini (o nei film?)
- se la tua casa non ha l'impianto a norma che colpa ce ne ho io? cazzi tuoi.. io ho tutto nuovo di pacca. Un po' come se avessi una macchina non revisionata da 20 anni e poi mi incazzo se i freni partono e mi schianto.. Embè..
- ripeto, qua si parla di un interrutore, che minchia di problema deve esserci ad usare un interruttore? lasciamo da parte tutto il resto (cavi, motori, e quant'altro), spiegami che cambia fra un impianto con la pompa attaccato alla ciabatta e un impianto con la pompa sempre attaccata alla ciabatta ma che parte con un interruttore.. non cambia una sega, non ci sono assolutamente elementi di instabilità aggiunti nel sistema, anzi, c'è la possibilità di isolarlo meglio usando un fusibile, che fondendosi scioglie i contatti (sai come funza il fusibile, no?), cosa che in un sistema "normale" non è possibile fare.
E comunque se ti si scarica un fulmine (non so se c'entri) ti si fottono entrambi i sistemi, fusibili o non fusibili

Quindi, DOVE è il problema????
Inoltre chi te l'ha detto che qua dentro hai le conoscenze maggiori di tutti.. lasciamo stare..

Poi ti arrabbi perchè dico che sei esagerato.. Bhe rileggi quello che scrivi almeno, stai facendo "tanto rumore per nulla", comunque ci aggiungo a tutto quello che ho detto un "secondo me", così stai più tranquillo (forse) O_o
A parte ovviamente il fatto della comodità visto che quello è un dato oggettivo

zerotre
19-02-2005, 19:44
Originariamente inviato da MiKeLezZ
hmm
- non fumo, ma se fumano gli altri saran cazzi loro, è questo che volevo dire
- te lo spiego subito perchè Omega dice così, come tutti i professionisti del campo, la loro prima preoccupazione è che non succedano danni e, nel caso succedano, la colpa non sia loro.. La prima cosa che fanno gli ingegneri che firmano i progetti di impiantistica è scaricare la colpa di eventuali danni perchè si parla pur sempre di tensioni potenzialmente letali quindi il rischio è sempre dietro l'angolo, certamente. sebbene il tuo discorso dell'incendio non stia né in cielo né in terra.. Un PC che prende fuoco lo vedi solo nei giochini (o nei film?)


guarda che la cosa che prende fuoco sono i cavi poi il resto, e non c'e' proprio bisogno che tu mi spiega cosa dice Omega3, e' la stessa cosa che dico io, siccome non so' quale persona legge il forum spiego semplicemente quali sono i rischi, poi ovviamente ognuno faccia come vuole, e' ovvio che mi preoccupo non solo di come usa il rele' ma anche dello stato del suo impianto elettrico perche' fa' parte di tutto il sistema, e una pompa e' un elemento a rischio per i motivi che ho esposto qualche messaggio fa', se per te' e' un elemento perfetto, capirai bene che e' un'opinione personale non certo un dato di fatto, o pensi che avere una pompa da un paio d'anni che funziona bene e' segno di perfezione per tutta la categoria delle pompe per acquario?
Capirai bene che e' un sistema a rischio e usare una ciabatta con fusibile, significa eliminare il rischio, e sono le stesse parole o quasi che ha usato Omega3, vedi la sua "ciabatta intelligente" e capirai cosa dico, ma sono cose che ho gia' scritto, e questo e' segno evidente di come hai letto tutti i miei post di questo thread...





- se la tua casa non ha l'impianto a norma che colpa ce ne ho io? cazzi tuoi.. io ho tutto nuovo di pacca. Un po' come se avessi una macchina non revisionata da 20 anni e poi mi incazzo se i freni partono e mi schianto.. Embè..


Gli incendi avvengono in case nuove (meno di 15 anni, saprai bene quando "dura" un cavo elettrico in pvc o in xple), a causa di incompetenze di chi realizza l'impianto, quindi a meno di non avere un progetto di un ingegnere elettrotecnico non proverei a testare un differenziale toccando una fase, e anche in questo caso starei attento visto che anche gli esperti sbagliano.
Siccome conosco l'argomento mi permetto di consigliare a chi vuole usare un rele' le opportune precauzioni, infatti come NON saprai IO stesso ho scritto nella guida la parte relativa all'accensione del pc con il rele', quindi non e' che penso che l'interruttore sia il diavolo ma mi riferisco a chi a partecipato in questo thread senza dare tutte le accortezze del caso, e tu questo ovviamente l'hai ignorato, evidentemente hai letto poco dei miei messaggi, solo quello che t'ha convenuto per venire a flammare...




- ripeto, qua si parla di un interrutore, che minchia di problema deve esserci ad usare un interruttore? lasciamo da parte tutto il resto (cavi, motori, e quant'altro), spiegami che cambia fra un impianto con la pompa attaccato alla ciabatta e un impianto con la pompa sempre attaccata alla ciabatta ma che parte con un interruttore.. non cambia una sega, non ci sono assolutamente elementi di instabilità aggiunti nel sistema, anzi, c'è la possibilità di isolarlo meglio usando un fusibile, che fondendosi scioglie i contatti (sai come funza il fusibile, no?), cosa che in un sistema "normale" non è possibile fare.
E comunque se ti si scarica un fulmine (non so se c'entri) ti si fottono entrambi i sistemi, fusibili o non fusibili


ecco questo e' l'esempio che proprio conferma il fatto che non hai letto attentamente i miei interventi in questo thread...



Quindi, DOVE è il problema????
Inoltre chi te l'ha detto che qua dentro hai le conoscenze maggiori di tutti.. lasciamo stare..


ma quando mai l'ho detto?
Te lo sei sognato? Ti sto' sulle palle? Non e' certo la prima volta che mi vieni a rompere le palle in un thread, l'ultima volta hai fatto un gran casino per le pompe seltz che erano il meglio di tutte e poi si e' visto che pompa ti sei preso....




Poi ti arrabbi perchè dico che sei esagerato.. Bhe rileggi quello che scrivi almeno, stai facendo "tanto rumore per nulla", comunque ci aggiungo a tutto quello che ho detto un "secondo me", così stai più tranquillo (forse) O_o
A parte ovviamente il fatto della comodità visto che quello è un dato oggettivo

No guarda rileggi tu tutto il thread e leggi meglio quello che ho scritto se vuoi intervenire, riporto il mio ultimo post prima del tuo intevento, sperando che tu almeno riesca a leggere qualche frase, non capisco bene quale sia stato l'intento e l'utilita' del tuo intervento, dopo un post del genere:


lascia stare cosa?
Hai detto quello che sto' ripetendo dall'inizio del thread.
Mica ho detto che i rele' prendono spontaneamente fuoco, ho sempre parlato dell'impianto di casa, e di come la pompa sia un elemento a rischio, e il rele' diventa solo un punto debole nel caso l'impianto non sia adeguato.
Poi tutti voi che avete parlato di sto' rele', rileggetevi, dal primo post che avete fatto e rendetevi conto se cio' puo' essere d'aiuto a chi magari non ci capisce molto e vuole approntare un sistema del genere, spiegategli per bene come fare, di usare un diodo contro le sovratensioni, quale diodo usare, che cavi usare, di usare uno zoccolo per il rele, di mettere tutto in scatola....visto che ci sei fai una bella guida dettagliata con tutti i crismi, invece di venire a spiegare a me' concetti di sicurezza elettrica.
Ciao.
Zerotre.

dany-dm
19-02-2005, 20:06
il rele' diventa solo un punto debole nel caso l'impianto non sia adeguato.

punto debole come l'interruttore di una normale ciabatta.

zerotre
20-02-2005, 09:58
sembra di parlare coi muri, o non leggete affatto i miei post:

inviato da Zerotre il 07/02/05 alle 14.40
.....usare una ciabatta....col fusibile.....


inviato da Zerotre il 10/02/05 alle 13.57
.....usa una ciabatta con fusibile...
...usare una ciabatta con fusibile....

inviato da Zerotre il 10/02/05 alle 14.42
.....no se la ciabatta ha il fusibile. ....


inviato da Zerotre il 19/02/05 alle 19.45
...usare una ciabatta con fusibile...


Guarda, non so' come definirti, ti ripresenti in questo thread dopo 9 giorni, e te ne esci con sta' sparata che dimostra che non hai la minima educazione di leggere cio' che scrivo, se veramente vuoi fare una discussione sensata con una persona almeno abbi il rispetto di leggere cio' che ha da dire, altrimenti puoi anche dirmelo chiaramente cosi' mi eviti inutili perdite di tempo, il vizio di rispondere senza leggere e' veramente fastidioso, e purtroppo in questo thread l'ho notato piu' volte, qui' non si fanno comizi dove uno dice quello che gli passa per la testa e parla solo lui, se vuoi fare cosi' hai sbagliato posto, scriviti un blog, prendi un banchetto e vai nella piazza della tua citta' e sfogati, qua' si e' pregati di leggere prima di rispondere, e' una questione di rispetto e educazione.

dany-dm
21-02-2005, 09:36
Mi ero arreso tempo fa e mi arrendo ora.

zerotre
21-02-2005, 09:55
guarda non c'e' niente da arrendersi, c'e' da avere rispetto per gli altri se si vuole fare una discussione, un confronto, cosa che tu non hai avuto per niente.
In merito alla discussione io non ti voglio mica convincere, tu hai le tue ragioni, pensi che le pompe siano perfette cosi' come gli interruttori, i rele' e gli impianti, io non credo questo, per me le pompe si sfasciano, perche' non sono fatte per funzionare con temperature al di sopra dei 35°, se lavorano senz'acqua o si bloccano le pale, si surriscaldano e si sfasciano, quindi per quanto mi riguarda sono un componente a rischio, un rischio piu' alto di quanto possa essere un elettrodomestico normale, eppure si usa mettere un interruttore di sicurezza sugli scaldabagno, chissa perche'....
Senza parlare della sicurezza degli impianti... spesso si montano interruttori a caso....
Chi e' intervenuto in questo thread non ha dato le minime indicazioni indispensabili sulla sicurezza, capirai bene che ci devono essere l'hai detto anche tu, leggiti i primi messaggi e vedi che razza di consigli, almeno spiega che ci vuole un diodo di usare un fusibile, uno zoccolo una scatola adeguata, niente di tutto questo e' stato accennato, e questo secondo me non e' il modo di intervenire in un forum.
Se hai da dire qualcosa sull'uso dei rele' perche' sei un esperto del campo: FALLO! Sei il benvenuto, ti metto anche nella guida senza alcun problema! Disegna uno schemino, spiega che modello di rele' usare, che fusibile, che zoccolo, che scatola, che fili, che diodo, questo e' un modo logico di intervenire profiquamente nel thread, se poi vuoi venire ad insegnare a me le norme di sicurezza negli impianti elettrici, meglio che ti ritiri.
Ciao.
Zerotre.