View Full Version : Mumble mumble


tartaruga84
29-08-2004, 19:23
Qualcuno si è mai kiesto se quando pensiamo pensiamo semplicemente o pensiamo di pensare? perkè se pensiamo di pensare significa ke il cervello è solo parzialmente occupato nel pensare di pensare e ha qualke altro pensiero...ma quale altro pensiero può esserci oltre a quello di pensare? forse se riuscissimo a evitare il pensiero di pensare, ke è solo una distrazione per il cervello, potremmo usarlo per teletrasportarci o praticare la telecinesi o, ke so, smaterializzarci e ricomporci a nostro piacimento... insomma, perkè tutte le nostre attività sono mediate dal pensiero? perkè abbiamo solo parzialmente il controllo delle potenzialità delle particelle ke ci compongono? perkè "dio" assomiglia dannatamente a bill gates nel modo in cui ha strutturato il nostro sistema operativo (bugs compresi, naturalmente)? perkè non linux? "dio" è sostenitore del copyright? perkè non disponiamo di termoregolazione e immunizzazione "manuali"? come si kiama quel coso per fare il gelato a palle? perkè fanno i telefonini con i gioki e non le televisioni con la friggitrice (sarebbe più utile!)? condivido l'idea di kiunque non comprenda il senso di questo topic, ma ogni risposta, anke se indignata o offensiva, è gradita...

FuGu
29-08-2004, 19:28
Un po' fumoso l'inizio :D

L'operazione "nessun pensiero = potenziale teletrasporto e simili" franzamente mi sfugge. Verò è che dal punto di vista delle risorse attenzionali siamo effettivamente limitati... una capacità limitata che viene distribuita nei compiti a seconda del momento...

Krammer
29-08-2004, 19:32
Originariamente inviato da tartaruga84
Qualcuno si è mai kiesto se quando pensiamo pensiamo semplicemente o pensiamo di pensare? perkè se pensiamo di pensare significa ke il cervello è solo parzialmente occupato nel pensare di pensare e ha qualke altro pensiero...ma quale altro pensiero può esserci oltre a quello di pensare? forse se riuscissimo a evitare il pensiero di pensare, ke è solo una distrazione per il cervello, potremmo usarlo per teletrasportarci o praticare la telecinesi o, ke so, smaterializzarci e ricomporci a nostro piacimento... insomma, perkè tutte le nostre attività sono mediate dal pensiero? perkè abbiamo solo parzialmente il controllo delle potenzialità delle particelle ke ci compongono? perkè "dio" assomiglia dannatamente a bill gates nel modo in cui ha strutturato il nostro sistema operativo (bugs compresi, naturalmente)? perkè non linux? "dio" è sostenitore del copyright? perkè non disponiamo di termoregolazione e immunizzazione "manuali"? come si kiama quel coso per fare il gelato a palle? perkè fanno i telefonini con i gioki e non le televisioni con la friggitrice (sarebbe più utile!)? condivido l'idea di kiunque non comprenda il senso di questo topic, ma ogni risposta, anke se indignata o offensiva, è gradita...
secondo me hai ragione :eek:
grazie, mi hai aperto il terzo occhio :O

tartaruga84
29-08-2004, 19:49
Originariamente inviato da FuGu
Un po' fumoso l'inizio :D

L'operazione "nessun pensiero = potenziale teletrasporto e simili" franzamente mi sfugge. Verò è che dal punto di vista delle risorse attenzionali siamo effettivamente limitati... una capacità limitata che viene distribuita nei compiti a seconda del momento...

il nostro "sistema operativo" è portato a skermare la maggiorparte delle interazioni ke potremmo avere con la nostra struttura... perkè siamo costretti a non poter controllare ad esempio il nostro battito cardiaco o le altre funzioni considerate "involontarie"? non ke mi interessi particolarmente decidere se digerire ora o tra 2 ore, :) ma mi scoccia ke non possa essere modificato il nostro "settaggio standard"... certo, con la dovuta consapevolezza, altrimenti si dura ben poco :D ... quello ke volevo dire è questo controllo-solo-parziale potrebbe essere un "espediente" per impedirci di attivare particolari canali (vedi teletrasporto e robe del genere) ... ho usato la parola espediente in modo improprio, perkè se fosse un espediente dovrei ammettere ke qualcuno lo abbia pensato... ma visto ke non credo in "dio" potrei kiamarlo "limite ultimo dell'autocoscienza" ... giuro ke non sono sotto l'effetto di alcool o droghe :D

Krammer
29-08-2004, 20:11
il sistema nervoso può controllare solo determinate parti del corpo, non controlla certo ogni singola cellula. si potrebbe vederlo più come una simbiosi, per un certo punto di vista, piuttosto che unico ente (anche se la sensazone percettiva individuale è che il nostro corpo sia per così dire 'atomico')
la consapevolezza e il controllo sul nostro organismo è limitato intrinsecamente per la stessa conformazione anatomica/fisica dell'organismo, non perchè non siamo in grado di 'pensare' in modo ottimale.

poi, che in effetti le facoltà psicofisiche di un essere umano medio siano sottoutilizzate è ben dimostrato, ma da qui a parlare di 'teletrasporto', 'telecinesi' etc proprio non ci vedo nessi logici (oltre che sensati)

ps: la pratica della meditazione, o per dirla in termini occidentali, il training autogeno, servirebbe proprio a rilassare e a svuotare la mente da ogni pensiero, allo scopo di essere completamente lucidi e ricettivi verso l'esterno.

FuGu
29-08-2004, 20:27
Riusciresti a controllare i milioni di battiti cardiaci che fa un cuore nella sua vita? lo sbattere delle palpebre? il deglutire od il respirare?

Pensa alle prassi involontarie come un modo per snellire il già gravosissimo carico del cervello. Se già facciamo fatica a prestare attenzione a due cose per volta, prova ad immaginare un bombardamento... :)

tartaruga84
29-08-2004, 21:08
Originariamente inviato da Krammer
il sistema nervoso può controllare solo determinate parti del corpo, non controlla certo ogni singola cellula. si potrebbe vederlo più come una simbiosi, per un certo punto di vista, piuttosto che unico ente (anche se la sensazone percettiva individuale è che il nostro corpo sia per così dire 'atomico')


io non parlavo del controllo di singole cellule, bensì del controllo delle funzioni involontarie del corpo (ad es. battito cardiaco e termoregolazione )... le cosiddette funzioni vegetative, ke sfuggono alla "volontà" (espressione del pensiero) dell'uomo... l'interdipendenza tra funzioni vitali e cervello è certamente più stretta di una simbiosi... in caso di morte cerebrale, quando cioè il cervello si "spegne" del tutto, le funzioni vegetative vengono a mancare e si muore...


la consapevolezza e il controllo sul nostro organismo è limitato intrinsecamente per la stessa conformazione anatomica/fisica dell'organismo, non perchè non siamo in grado di 'pensare' in modo ottimale.


e ke mi diresti della già citata risposta immunitaria? è attivata dal cervello, seppur attraverso canali non gestibili dal pensiero... il fatto ke quella non possiamo attivarla a nostro piacimento non è dovuto alla nostra conformazione, ma all'impossibilità di accedere a quei determinati canali, perkè le unike funzioni alle quali posiamo accedere sono quelle sotto il dominio del pensiero...


ps: la pratica della meditazione, o per dirla in termini occidentali, il training autogeno, servirebbe proprio a rilassare e a svuotare la mente da ogni pensiero, allo scopo di essere completamente lucidi e ricettivi verso l'esterno.


quello ke vorrei non è svuotare la mente dal pensiero per "ricevere" di più dall'esterno, ma accedere alla "corsia", ke, nella mente, affianca quella del pensiero e controlla ciò ke il pensiero non può controllare, e riuscire a sfruttare al massimo "l'interno"... un esempio plausibile è rappresentato dalle funzioni vegetative, un altro meno condivisibile da facoltà la cui esistenza non è stata dimostrata quali telecinesi o (addirittura:D) teletrasporto, inteso come dispersione , spostamento e ricomposizione delle molecole... queste ultime, come si sarà capito, mi flesciano molto di più delle altre :D

V[e]yron
29-08-2004, 22:23
Originariamente inviato da tartaruga84
Qualcuno si è mai kiesto se quando pensiamo pensiamo semplicemente o pensiamo di pensare? perkè se pensiamo di pensare significa ke il cervello è solo parzialmente occupato nel pensare di pensare e ha qualke altro pensiero...ma quale altro pensiero può esserci oltre a quello di pensare? forse se riuscissimo a evitare il pensiero di pensare, ke è solo una distrazione per il cervello, potremmo usarlo per teletrasportarci o praticare la telecinesi o, ke so, smaterializzarci e ricomporci a nostro piacimento... insomma, perkè tutte le nostre attività sono mediate dal pensiero? perkè abbiamo solo parzialmente il controllo delle potenzialità delle particelle ke ci compongono? perkè "dio" assomiglia dannatamente a bill gates nel modo in cui ha strutturato il nostro sistema operativo (bugs compresi, naturalmente)? perkè non linux? "dio" è sostenitore del copyright? perkè non disponiamo di termoregolazione e immunizzazione "manuali"? come si kiama quel coso per fare il gelato a palle? perkè fanno i telefonini con i gioki e non le televisioni con la friggitrice (sarebbe più utile!)? condivido l'idea di kiunque non comprenda il senso di questo topic, ma ogni risposta, anke se indignata o offensiva, è gradita...
ma tu ste seghe mentali all'ennesima potenza? trovate na ragazza :nonsifa:

Gennarino
29-08-2004, 22:27
Originariamente inviato da tartaruga84
Qualcuno si è mai kiesto se quando pensiamo pensiamo semplicemente o pensiamo di pensare? perkè se pensiamo di pensare significa ke il cervello è solo parzialmente occupato nel pensare di pensare e ha qualke altro pensiero...ma quale altro pensiero può esserci oltre a quello di pensare? forse se riuscissimo a evitare il pensiero di pensare, ke è solo una distrazione per il cervello, potremmo usarlo per teletrasportarci o praticare la telecinesi o, ke so, smaterializzarci e ricomporci a nostro piacimento... insomma, perkè tutte le nostre attività sono mediate dal pensiero? perkè abbiamo solo parzialmente il controllo delle potenzialità delle particelle ke ci compongono? perkè "dio" assomiglia dannatamente a bill gates nel modo in cui ha strutturato il nostro sistema operativo (bugs compresi, naturalmente)? perkè non linux? "dio" è sostenitore del copyright? perkè non disponiamo di termoregolazione e immunizzazione "manuali"? come si kiama quel coso per fare il gelato a palle? perkè fanno i telefonini con i gioki e non le televisioni con la friggitrice (sarebbe più utile!)? condivido l'idea di kiunque non comprenda il senso di questo topic, ma ogni risposta, anke se indignata o offensiva, è gradita...


Troppo lungo, mi stanco a leggere... chi mi fa un riassunto ? :sofico: :D :D :D

ulk
29-08-2004, 22:33
Originariamente inviato da V[e]yron
ma tu ste seghe mentali all'ennesima potenza? trovate na ragazza :nonsifa:
:eheh: :eheh: :eheh: :eheh:

thefrog
29-08-2004, 22:33
io mi batterò per la televisione con la friggitrice :O

Krammer
30-08-2004, 01:32
Originariamente inviato da tartaruga84
io non parlavo del controllo di singole cellule, bensì del controllo delle funzioni involontarie del corpo (ad es. battito cardiaco e termoregolazione )... le cosiddette funzioni vegetative, ke sfuggono alla "volontà" (espressione del pensiero) dell'uomo... l'interdipendenza tra funzioni vitali e cervello è certamente più stretta di una simbiosi... in caso di morte cerebrale, quando cioè il cervello si "spegne" del tutto, le funzioni vegetative vengono a mancare e si muore...
su questo posso darti ragione. c'e' poco di scientifico (per quelle che sono le nostri attuali conoscenze) ma pare che battito cardiaco e termoregolazione possano essere pesantemente modificate in talune situazioni dal pensiero, tramite particolari tecniche, anche a livelli ben oltre il comune.
testimonianze di monaci tibetani immersi nella neve che riescono in meditazione a mantenere la stessa temperatura corporea, o a bloccare momentaneamente per molti secondi le pulsazioni cardiache, se non fossero fake, proverebbero questa ipotesi.


e ke mi diresti della già citata risposta immunitaria? è attivata dal cervello, seppur attraverso canali non gestibili dal pensiero... il fatto ke quella non possiamo attivarla a nostro piacimento non è dovuto alla nostra conformazione, ma all'impossibilità di accedere a quei determinati canali, perkè le unike funzioni alle quali posiamo accedere sono quelle sotto il dominio del pensiero...
la risposta immunitaria la vedo più difficile da controllare, ma anche in questo caso è stato provato che in certe situazioni psichiche di rilassatezza e benessere psicologico l'organismo è meno esposto a malattie varie, e se queste hanno già colpito hanno un decorso più veloce. d'altronde non è un mistero che corpo e psiche abbiano un rapporto molto stretto, e le modificazioni di uno dei due aspetti influisce pesantemente sull'altro.
ma, ripeto, parlare di vero e proprio 'controllo' in questo caso la vedo dura ;)



quello ke vorrei non è svuotare la mente dal pensiero per "ricevere" di più dall'esterno, ma accedere alla "corsia", ke, nella mente, affianca quella del pensiero e controlla ciò ke il pensiero non può controllare, e riuscire a sfruttare al massimo "l'interno"... un esempio plausibile è rappresentato dalle funzioni vegetative, un altro meno condivisibile da facoltà la cui esistenza non è stata dimostrata quali telecinesi o (addirittura:D) teletrasporto, inteso come dispersione , spostamento e ricomposizione delle molecole... queste ultime, come si sarà capito, mi flesciano molto di più delle altre :D
qui secondo me vai proprio fuori dai binari e farnetichi abbastanza (senza offesa :)). non vedo cosa possa c'entrare la telecinesi o addirittura il teletrasporto ( :eek: ) con ciò di cui abbiamo parlato sopra!
cosa vorresti dire, che concentrandosi puoi piegare il cucchiaio?
hai visto forse un po' troppe volte matrix mi sa ;)
poi, per carità, è questione di fede, visto che non c'e' nulla di minimamente scientifico in tutto ciò. io personalmente sono scettico (a dir poco :D)

per quanto riguarda il teletrasporto, io sono a conoscenza di alcune leggende, sempre legate alla tradizione zen-tibetana, di persone che in meditazione riescono a 'staccarsi' dal corpo, liberando lo spirito che può così muoversi anche instantaneamente in qualsiasi luogo, anche nel tempo se non sbaglio, mantenendo la mente lucida e (la cosa forse più assurda da concepire) mantenendo le facoltà sensoriali, ovvero vedere, udire etc... questa pratica viene ricordata col nome di 'viaggio astrale', e ovviamente è una leggenda :)

e cmq non ha niente a che vedere col teletrasporto, perchè è lo spirito che si sposta mentre il corpo, la parte materiale, rimane immobile.
probabilmente l'assunzione di qualche funghetto allucinegeno tibetano potrebbe provocare viaggi simili :D

ciao.

tartaruga84
30-08-2004, 02:29
dai, avrai capito qual'era lo spirito del topic... l'ho intitolato "mumble mumble" proprio perkè è una pura pippa mentale :D , scritta solo per suscitare curiosità e strappare, nel migliore dei casi, 5 min di riflessione a ki la legge, e sapere se c'è qualcuno ke condivide i miei contorti pensieri... cmq non vedo un gran nesso con the matrix :O e in ogni caso la condivisione di quello ke ho detto credo vada al di là dello scetticismo.. quella ke ho fatto è una pura supposizione ke non può essere dimostrata nè può esserne dimostrato il contrario... ;)

tartaruga84
30-08-2004, 02:32
Originariamente inviato da V[e]yron
ma tu ste seghe mentali all'ennesima potenza? trovate na ragazza :nonsifa:

ce l'ho la ragazza :D mica possiamo sempre e solo :oink: ...anke la mente va stimolata :D

tartaruga84
30-08-2004, 02:33
Originariamente inviato da thefrog
io mi batterò per la televisione con la friggitrice :O

ficata, eh? :D

nemorino
30-08-2004, 02:35
ma non è più utile la friggitrice con la telvisione?

Krammer
30-08-2004, 02:39
Originariamente inviato da tartaruga84
dai, avrai capito qual'era lo spirito del topic... l'ho intitolato "mumble mumble" proprio perkè è una pura pippa mentale :D , scritta solo per suscitare curiosità e strappare, nel migliore dei casi, 5 min di riflessione a ki la legge, e sapere se c'è qualcuno ke condivide i miei contorti pensieri... cmq non vedo un gran nesso con the matrix :O e in ogni caso la condivisione di quello ke ho detto credo vada al di là dello scetticismo.. quella ke ho fatto è una pura supposizione ke non può essere dimostrata nè può esserne dimostrato il contrario... ;)
lol, anch'io sono un campione di pippe mentali, ma mi piace articolarle tanto da farle sembrare realistiche :O

:D

ps: io sono scettico a priori su tutto, nè più nè meno :)

Stelix
30-08-2004, 02:45
Originariamente inviato da Krammer
grazie, mi hai aperto il terzo occhio :O

"Welcome to the real World" :D

V[e]yron
30-08-2004, 15:41
Originariamente inviato da tartaruga84
ce l'ho la ragazza :D mica possiamo sempre e solo :oink: ...anke la mente va stimolata :D
ecchequazzo... per stimolare la mente a tal punto da produrre questo segone mentale dio proporzioni pachidermiche... la tua lei deve aver serrato le coscie nel lontato 1995!!! rimanerndo in tema... questa ''riflessione'' la definirei un'eiaculazione precoce a base di artereosclerosi/halzaimer/demenza senile/fragilità capillare precoce!!! neanche un'hippy riuscirebbe a concepire cose di egual misura... ''ma chi siamo noi? come funzioniamo? perch'è siamo a sto mondo? perch'è non possiamo scegliere cosa far fare alla nostra testa? perch'è la canna si è spenta? perch'è ho la salivazione azzerata e non posso rollare? perch'è questi uomini in divisa mi portano via? perch'è... Ohh... ma damme sta canna!!!''

lucio68
30-08-2004, 16:46
Il nostro cervello è impegnato costantemente in migliaia di attività, e sono più che contento di non dovermene preoccupare coscientemente! Esiste una malattia (o una sindrome) che fa sì che la respirazione non sia automatica: cioè chi ne soffre deve "pensare a respirare" facendo della respirazione un atto volontario. Va da sé che per dormire queste persone devono attaccarsi a una macchina, altrimenti muoiono!
E poi non ci sono solo le attività di controllo e regolazione delle funzioni corporee (che con la concentrazione, la meditazione e tanta pratica possono essere influenzate almeno parzialmente, come dice Krammer), ma anche tutte quelle attività inconscie, mille pensieri "autonomi" che si sviluppano, che lavorano dentro di noi, per poi saltar fuori più o meno all'improvviso per svelarci il significato di un sogno, di un avvenimento o di una sensazione.
Siamo estremamente complicati, certo, ma soprattutto non siamo in grado di far fruttare positivamente l'immenso lavoro che il nostro cervello compie quotidianamente.

tartaruga84
30-08-2004, 22:23
Originariamente inviato da V[e]yron
ecchequazzo... per stimolare la mente a tal punto da produrre questo segone mentale dio proporzioni pachidermiche... la tua lei deve aver serrato le coscie nel lontato 1995!!! rimanerndo in tema... questa ''riflessione'' la definirei un'eiaculazione precoce a base di artereosclerosi/halzaimer/demenza senile/fragilità capillare precoce!!! neanche un'hippy riuscirebbe a concepire cose di egual misura... ''ma chi siamo noi? come funzioniamo? perch'è siamo a sto mondo? perch'è non possiamo scegliere cosa far fare alla nostra testa? perch'è la canna si è spenta? perch'è ho la salivazione azzerata e non posso rollare? perch'è questi uomini in divisa mi portano via? perch'è... Ohh... ma damme sta canna!!!''


:D :D :D :D :D :D

tartaruga84
30-08-2004, 22:32
Originariamente inviato da lucio68
Il nostro cervello è impegnato costantemente in migliaia di attività, e sono più che contento di non dovermene preoccupare coscientemente! Esiste una malattia (o una sindrome) che fa sì che la respirazione non sia automatica: cioè chi ne soffre deve "pensare a respirare" facendo della respirazione un atto volontario. Va da sé che per dormire queste persone devono attaccarsi a una macchina, altrimenti muoiono!
E poi non ci sono solo le attività di controllo e regolazione delle funzioni corporee (che con la concentrazione, la meditazione e tanta pratica possono essere influenzate almeno parzialmente, come dice Krammer), ma anche tutte quelle attività inconscie, mille pensieri "autonomi" che si sviluppano, che lavorano dentro di noi, per poi saltar fuori più o meno all'improvviso per svelarci il significato di un sogno, di un avvenimento o di una sensazione.
Siamo estremamente complicati, certo, ma soprattutto non siamo in grado di far fruttare positivamente l'immenso lavoro che il nostro cervello compie quotidianamente.

parla parla... la tua è solo pigrizia... non ti alletta neanke un pò l'idea di poter spegnere la lucina rossa della tv senza doverti alzare? :O (perlomeno la mia ke non si spegne col telecomando)

lucio68
31-08-2004, 01:13
Originariamente inviato da tartaruga84
parla parla... la tua è solo pigrizia... non ti alletta neanke un pò l'idea di poter spegnere la lucina rossa della tv senza doverti alzare? :O (perlomeno la mia ke non si spegne col telecomando)
Ma per quello basta un bastone abbastanza lungo:O
Riguardo alla pigrizia, però, hai perfettamente ragione :p
In ogni caso non credo che per sviluppare eventuali capacità "accessorie" quali la telecinesi o la telepatia sia necessario assumere il controllo delle attività parasimpatiche.

V[e]yron
31-08-2004, 10:19
Originariamente inviato da lucio68
Ma per quello basta un bastone abbastanza lungo:O
Riguardo alla pigrizia, però, hai perfettamente ragione :p
In ogni caso non credo che per sviluppare eventuali capacità "accessorie" quali la telecinesi o la telepatia sia necessario assumere il controllo delle attività parasimpatiche.
ohbeh, farti 50 anni in solitudine per sviluppare la telepatia per poi applicarla allo spegnimento della Tv... ma sapete che da oggi la tecnologia all'avanguardia offre i telecomandi universali?

lucio68
31-08-2004, 12:02
Originariamente inviato da V[e]yron
ohbeh, farti 50 anni in solitudine per sviluppare la telepatia per poi applicarla allo spegnimento della Tv... ma sapete che da oggi la tecnologia all'avanguardia offre i telecomandi universali?
Beh, si, ma vuoi mettere farlo con la forza del pensiero?

tartaruga84
31-08-2004, 17:25
Originariamente inviato da V[e]yron
ohbeh, farti 50 anni in solitudine per sviluppare la telepatia per poi applicarla allo spegnimento della Tv... ma sapete che da oggi la tecnologia all'avanguardia offre i telecomandi universali?

ma io non parlavo mica di acquisire queste capacità con pratike da frustrati (ki lo fa mi ucciderà :D ) come il training autogeno o robe simili... era solo una disquisizione senza scopo sul fatto ke, se "dio" fosse stato per il free software, noi potremmo benissimo vivere senza telecomando... mi sembra perfettamente logico. No?