View Full Version : WiMax in arrivo in alcune zone da settembre


mystral
07-07-2008, 17:18
Copertura WiMax della Valtellina entro il 2010
http://www.wimax-italia.it/2008/05/30/politec-copertura-wimax-della-valtellina-entro-il-2010/

Prime offerte WiMAX.
http://www.wimax-italia.it/2008/05/08/prime-offerte-wimax/

Raggiunto accordo tra regione Umbria e Ariadsl
http://www.wimax-italia.it/2008/07/04/raggiunto-accordo-tra-regione-umbria-e-ariadsl/

Terracina terra di conquista per il WiMAX
http://www.wimax-italia.it/2008/06/19/terracina-terra-di-conquista-per-il-wimax/

WiMax: ad Alcatel-Lucent il compito di realizzare la rete Linkem nel Lazio
http://www.key4biz.it/News/2008/06/16/Tecnologie/alcatellucent_wimax_linkem_broadband_davide_rota_stefano_lorenzi_open_cpe.html

Wimax: la prima in Italia ad essere coperta sarà Bari. I dettagli.
http://www.webmasterpoint.org/news/bari-prima-citta-con-wimax-dettagli_p31716.html

-------------------------------
e in Wholesale :
Retelit:
L' Amministratore Delegato Franco Giovani ha affermato che il servizio Wi-Max offerto dalla società “dovrebbe essere attivato entro Natale”. Per il Manager, il vantaggio competitivo di Retelit rispetto ai concorrenti “consiste nel poter raggiungere con le nuove frequenze aree geografiche in prossimità della propria rete per completare l’offerta wholesale di accesso”.

-------------------------------
WiMAX (Worldwide Interoperability for Microwave Access).
WiMAX è una tecnologia di trasmissione senza fili d'accesso a banda larga. Ha la possibilità, al pari di altre tecnologie wireless, di essere utilizzato su molti tipi di territorio (si possono utilizzare sistemi WiMAX in ambienti dall'urbano al rurale).
La tecnologia supporta velocità di trasmissione di dati condivisi fino a 70 Mbit/s in aree metropolitane. La tecnologia di Wimax non richiede necessariamente visibilità ottica, ma senza di essa le prestazioni sono decisamente inferiori e la connettività ristretta ad aree limitate. Secondo i proponenti di WiMAX l'ampiezza di banda sarebbe sufficiente a supportare simultaneamente almeno 40 aziende con connettività di tipo T1 e 70 abitazioni con connettività al livello di una DSL da 1 Mbit/s.

Sulla base delle aspettative sul Wimax, si prevedeva di poter fornire copertura a banda larga per un ampio raggio (fino a 50 km) da ciascuna stazione base, con la conseguente possibilità di utilizzo della tecnologia per ridurre il digital divide.

Di seguito vengono elencate alcune tra le caratteristiche principali di WiMAX, che secondo i proponenti renderebbero lo standard WiMAX competitivo:

-flessibilità: WiMAX è in grado di supportare sistemi punto-multipunto (P-MP) e multipunto-multipunto (MP-MP, detti anche MESH).

-sicurezza: WiMAX implementa diverse tecniche di crittografia, sicurezza ed autenticazione contro intrusioni da parte di terzi.

-qualità del servizio (QoS): WIMAX supporta 5 tipologie di qualità del servizio: Unsolicited Grant Service (UGS) per sistemi real time di dimensione fissa (es. VoIP), Real-Time Polling Service (rtPS) per sistemi real time di dimensione variabile (es. applicazioni video), Non Real-Time Polling Service (nrtPS) per flussi di dati tolleranti al ritardo (es. applicazioni FTP), Extended Real-Time Polling Service (ErtPS) simile al rtPS per flussi real time a dimensione fissa (es. VoIP con soppressione di silenzio), Best Effort (BE) per flussi di dati dove non è richiesto livello minimo di servizio.

-throughput: utilizzando lo schema di modulazione IEEE 802.16 WIMAX trasporta una grossa quantità di traffico con un alto livello di efficienza dello spettro e tolleranza ai segnali riflessi, circa due volte e mezzo superiore a HIPERLAN.

-installazione: WiMAX non richiede equipaggiamenti particolari. Un’antenna può essere sufficiente per l’equipaggiamento base di una SS, alcuni produttori stanno già incorporando le antenne nei loro prodotti.

- interoperabilità: WiMAX è uno standard e quindi indipendente dal tipo di apparato o dal provider.
mobilità: grazie allo standard 802.16e WiMAX permette connessioni in ambienti mobili fino a 160 km/h.

-costi / copertura: lo standard di tipo “open”, unito all’economia di scala dovuta alla produzione dei componenti WiMAX, dovrebbe ridurre notevolmente i costi per fornitori ed utenti, assicurando la copertura tra Base Station e Subscriber Station, ed elevata velocità di banda.

-NLOS (not line of sight): la capacità di trasmettere attraverso territori parzialmente ostruiti (es. monti), grazie alla modulazione utilizzata. Questa è una delle peculiarità del WiMAX, lo standard 802.16e non richiede che stazione trasmittente e riceventi siano in collegamento a vista.

Inoltre, alcune potenzialità di WiMAX fanno sì che questa tecnologia possa essere utilizzata nelle seguenti applicazioni:
-Connessione tra hotspots Wi-Fi, e tra hotspot e rete Internet (con HotSpot si intendono i "punti di accesso" pubblici, come aeroporti o università, che offrono una connessione).
-alternativa alla tecnologia xDSL.
-servizi e connessione ad alta velocità per la trasmissione da apparecchi mobili (cellulari, PDA).

http://www.wimaxforum.org/home/

Lanfi
07-07-2008, 17:29
Negli articoli che hai linkato ho letto che aria adsl lancerebbe una offerta 4/4 mega + telefonate illimitate via voip a 20 euro. Cavoli sarebbe da disdire alice al volo se fosse vero :sofico: ! Peccato che sto nelle marche e non in umbria.

mystral
07-07-2008, 17:31
Negli articoli che hai linkato ho letto che aria adsl lancerebbe una offerta 4/4 mega + telefonate illimitate via voip a 20 euro. Cavoli sarebbe da disdire alice al volo se fosse vero :sofico: ! Peccato che sto nelle marche e non in umbria.

x le Marche penso entro primi mesi 2009 !!!! :D

bigbeat
09-07-2008, 03:22
Negli articoli che hai linkato ho letto che aria adsl lancerebbe una offerta 4/4 mega + telefonate illimitate...

Che significa 4/4...?
4 oppure 44?

Sapete niente della copertura in Sicilia?

mystral
09-07-2008, 10:13
Che significa 4/4...?
4 oppure 44?

Sapete niente della copertura in Sicilia?

Dato che il WiMax non è un come un ADSL (Asimmetrico) ma è simmetrico, il bitstream è di 4 Mb sia in entrata che in uscita ( 4Mb + 4 Mb ). :D

Io penso che nei prossimi mesi avremo + dettagli riguardo alle coperture che andranno via via a interessare le zone interessate dal digital divide primariamente e, in seguito, estendersi anche verso le zone già coperte da ADSL per garantire un servizio anche alle persone che hanno esigenze di mobilità.
In Sicilia l'asta del WiMax è stata vinta dalle seguenti società:
A.F.T. Linkem
Tourist Ferry Boat
Temix
Medianet Comunicazioni
ARIADSL
Telecom Italia

Dichiarazione del ex ministro delle TLC :
«in base a quanto stabilito nel bando di gara - ha dichiarato il ministro delle comunicazioni, Paolo Gentiloni - ciascun operatore dovrà coprire un elenco di Comuni in cui il 'digital divide' è totale. Entro trenta mesi, a ciascuna licenza assegnata dovrà orrispondere la copertura del sessanta per cento delle province dell'area di riferimento e quindi la copertura sarà piuttosto consistente. Sono fiducioso sulla possibilità che entro l'anno il servizio sia attivo in parecchie aree del Paese»

ciao

mystral
11-07-2008, 19:45
Eraclea - Internet ad alta velocità - pre-WiMax
Conferenza Stampa 11 luglio 2008

http://www.wi-max.it/

wxita
11-07-2008, 20:57
Che significa 4/4...?
4 oppure 44?

Sapete niente della copertura in Sicilia?

Della copertura in Sicilia, so che al momento stanno ancora aspettando gli apparati cmq questo è il sito della società che ha preso in mano le redini del WiMAX in Sicilia http://www.mandarin.it/ , logicamante il sito ancora non offre molte info però è bene tenerlo a mente.
Saluti

Micene.1
11-07-2008, 22:30
per finirla coi problemi dei doppini usurati e con la scandalosa gestione della rete di telecom mi verrebbe voglia di trasferirmi in umbria:sofico:

interessante societa cmq questa ariadsl...

wxita
11-07-2008, 22:33
per finirla coi problemi dei doppini usurati e con la scandalosa gestione della rete di telecom mi verrebbe voglia di trasferirmi in umbria:sofico:

interessante societa cmq questa ariadsl...


Secondo me specula un pò sul WiMAX per guadagnare consensi, voglio ricordare che c'è anche Retelit, Linkem, ed altri ed altri persino telecom...

wxita
12-07-2008, 02:40
A titolo informativo voglio mostrarvi un post molto interessante del forum di wimax-italia.it dove si parla dei possibili effetti dannosi delle onde elettromagnetiche, per l'appunto quelle del wimax, wifi, gsm.
la discussione è molto lunga ed ampliata a facile dedurre che l'opinione pubblica e spaccata in due:
http://www.wimax-italia.it/forum/viewtopic.php?id=119

ghostrider2
12-07-2008, 12:53
E' interessante come tecnologia anche se non sò se facciano bene alla salute tutte quelle onde :mbe: :stordita: comunque ho letto in qualche articolo che Telecom utilizzerà il wimax per diminuire la distanza tra casa e centrale x doppini troppo lunghi...gredo sia una cosa molto valida ed interessante! speriamo! in quanto al wimax nella mia zona c'è già :)

wxita
12-07-2008, 16:21
E' interessante come tecnologia anche se non sò se facciano bene alla salute tutte quelle onde :mbe: :stordita: comunque ho letto in qualche articolo che Telecom utilizzerà il wimax per diminuire la distanza tra casa e centrale x doppini troppo lunghi...gredo sia una cosa molto valida ed interessante! speriamo! in quanto al wimax nella mia zona c'è già :)

Impossinbile che ci sia già, molto probabilmente quello che dici tu è pre-wimax
Saluti

mystral
23-07-2008, 20:24
In Italia la nuova generazione di laptop sarà munita di un processore Intel Centrino predisposto per la tecnologia WiMax di ARIA.

Per gli utenti questo significherà non doversi più preoccupare di come, dove e a che velocità connettersi ad internet: la rete WiMax di Aria offrirà a tutti, ovunque si trovino, la possibilità di navigare sul web, di interagire e fruire dei contenuti multimediali disponibili. Grazie a questo partnership strategica, il consumatore finale avrà un accesso a banda larga ad internet ancora più immediato, semplice e diffuso: i nuovi laptop si connetteranno, in automatico, alla rete nazionale WiMax che Aria sta realizzando. Basato sullo standard IEEE 802.16E, il WiMAX è una tecnologia wireless a banda larga su protocollo Internet complementare al Wi-Fi, che offre una copertura voce e dati di circa 50 km potendo connettere in modalità wireless intere città e comunità, e permettendo agli utenti di essere sempre online anche in movimento.
“Questo accordo è molto importante per noi: Intel, leader mondiale nell’innovazione, ha riconosciuto il vantaggio competitivo che abbiamo sul mercato, i nostri punti di forza e la nostra credibilità” afferma Mario Citelli, Amministratore Delegato di Aria.“Siamo l’unico operatore WiMax che in Italia si è aggiudicato le licenze sul 100% del territorio nazionale. La velocità con cui stiamo stipulando accordi con le amministrazioni territoriali e con partner tecnologici internazionali, rappresenta per Intel e per il mercato italiano una sicura garanzia di qualità e di impegno nella costruzione della rete nazionale”.
“Questo accordo è in linea con la nostra strategia di promuovere la diffusione del WiMAX a livello mondiale,” commenta Dario Bucci, Country Manager di Intel Corporation Italia. “E’ un momento importante per il WiMAX: il fatto che la vendita dei PC portatili abbia superato quella dei PC desktop associato anche all’elevata penetrazione del mobile in Italia, la più alta in Europa, ci rende il paese ideale per l’adozione di servizi mobili a banda larga”.

23 Luglio 2008

wxita
23-07-2008, 23:20
In Italia la nuova generazione di laptop sarà munita di un processore Intel Centrino predisposto per la tecnologia WiMax di ARIA.

Per gli utenti questo significherà non doversi più preoccupare di come, dove e a che velocità connettersi ad internet: la rete WiMax di Aria offrirà a tutti, ovunque si trovino, la possibilità di navigare sul web, di interagire e fruire dei contenuti multimediali disponibili. Grazie a questo partnership strategica, il consumatore finale avrà un accesso a banda larga ad internet ancora più immediato, semplice e diffuso: i nuovi laptop si connetteranno, in automatico, alla rete nazionale WiMax che Aria sta realizzando. Basato sullo standard IEEE 802.16E, il WiMAX è una tecnologia wireless a banda larga su protocollo Internet complementare al Wi-Fi, che offre una copertura voce e dati di circa 50 km potendo connettere in modalità wireless intere città e comunità, e permettendo agli utenti di essere sempre online anche in movimento.
“Questo accordo è molto importante per noi: Intel, leader mondiale nell’innovazione, ha riconosciuto il vantaggio competitivo che abbiamo sul mercato, i nostri punti di forza e la nostra credibilità” afferma Mario Citelli, Amministratore Delegato di Aria.“Siamo l’unico operatore WiMax che in Italia si è aggiudicato le licenze sul 100% del territorio nazionale. La velocità con cui stiamo stipulando accordi con le amministrazioni territoriali e con partner tecnologici internazionali, rappresenta per Intel e per il mercato italiano una sicura garanzia di qualità e di impegno nella costruzione della rete nazionale”.
“Questo accordo è in linea con la nostra strategia di promuovere la diffusione del WiMAX a livello mondiale,” commenta Dario Bucci, Country Manager di Intel Corporation Italia. “E’ un momento importante per il WiMAX: il fatto che la vendita dei PC portatili abbia superato quella dei PC desktop associato anche all’elevata penetrazione del mobile in Italia, la più alta in Europa, ci rende il paese ideale per l’adozione di servizi mobili a banda larga”.

23 Luglio 2008

Quale sarà il significato di questa news?? secondo me è un pò di speculazione pubblicitatia, visto che Intel ha presentato nei giorni scorsi il nuovo Centrino 2 che potrà essere accessoriato con il modulo WiMAX (echo peak) e distribuito in tutto il mondo, quindi questa soluzione solo per Aria mi sembra un pò azzardata (nel senso che gli la tecnologia WiMAX è uno standard in tutto il mondo, l'unica cosa che lo differenzia sono le frequenze su cui viene utilizzata) che dite voi?

mystral
24-07-2008, 10:09
Sicuramente è pubblicità, wixita...ma l'importante che si inizi ad intravvedere un alternativa ai monopoli consolidati wired.

:)

ghostrider2
24-07-2008, 21:11
Sicuramente è pubblicità, wixita...ma l'importante che si inizi ad intravvedere un alternativa ai monopoli consolidati wired.

:)

Ma dite che questo wimax sarà stabile? :stordita:

mystral
24-07-2008, 21:21
Dal sito del comune di Sasso Marconi....

http://www.comune.sassomarconi.bologna.it/servizi/funzioni/download.aspx?ID=1404&IDc=784

gino46
25-07-2008, 09:28
per chi parla di danni per la salute, basterebbe abbandonare tutte le diverse tipologie di rete che esistono oggi (gms, umts, edge, ecc) e nel giro di 5 o 6 anni arrivare ad avere solo dispositivi wimax.

mystral
25-07-2008, 19:22
per chi parla di danni per la salute, basterebbe abbandonare tutte le diverse tipologie di rete che esistono oggi (gms, umts, edge, ecc) e nel giro di 5 o 6 anni arrivare ad avere solo dispositivi wimax.

L'evoluzione del UMTS è LTE (Long Term Evolution) che permette trasmissioni dati in mobilità intorno ai 20 Mbps, ma non sarà implementato prima del 2010, senza contare che comunque è molto + costoso del WiMax. Quindi il WiMax ha ottime prospettive di crescita. Io immagino, fra qualche mese (:D forse sono ottimista?!?) di poter telefonare con Skype su un cellulare connesso tramite WiMax e contemporaneamente , essere connesso in piena libertà di movimento sia in casa che in qualsiasi posto mi trovi con un unico abbonamento flat...il tutto a circa 18/20 EURO telefonate ad altri cellulari comprese !!!!! Bello il futuro?? :cool: :eek:

wxita
26-07-2008, 16:39
L'evoluzione del UMTS è LTE (Long Term Evolution) che permette trasmissioni dati in mobilità intorno ai 20 Mbps, ma non sarà implementato prima del 2010, senza contare che comunque è molto + costoso del WiMax. Quindi il WiMax ha ottime prospettive di crescita. Io immagino, fra qualche mese (:D forse sono ottimista?!?) di poter telefonare con Skype su un cellulare connesso tramite WiMax e contemporaneamente , essere connesso in piena libertà di movimento sia in casa che in qualsiasi posto mi trovi con un unico abbonamento flat...il tutto a circa 18/20 EURO telefonate ad altri cellulari comprese !!!!! Bello il futuro?? :cool: :eek:

A dir la verità l'LTE è più performante del WiMAX e sono 2 tecnologie molto simili per caratteristiche. L'LTE è un evoluzione del GMS quindi risulterà economico implementarlo nelle reti attualemtne in uso. Mentre il WiMAX è una tecnologia nuova fin ora non utilizzata e quindi le reti devono essere costruite da zero.
Nei prossimi anni però assisteremo ad un'armonizzazione delle due tecnologie anzi delle 3 tecnologia perchè verrà utilizzato anche il femtocell per creare delle reti ottimali.
Saluti

Marteen1983
26-07-2008, 21:23
A dir la verità l'LTE è più performante del WiMAX e sono 2 tecnologie molto simili per caratteristiche. L'LTE è un evoluzione del GMS quindi risulterà economico implementarlo nelle reti attualemtne in uso. Mentre il WiMAX è una tecnologia nuova fin ora non utilizzata e quindi le reti devono essere costruite da zero.
Nei prossimi anni però assisteremo ad un'armonizzazione delle due tecnologie anzi delle 3 tecnologia perchè verrà utilizzato anche il femtocell per creare delle reti ottimali.
Saluti

A mio avviso il rame è condannato!

wxita
26-07-2008, 21:47
A mio avviso il rame è condannato!

be questo è sicuro, infatti il futuro è wireless e fibra

tavolone
27-07-2008, 02:05
A mio avviso il rame è condannato!

be questo è sicuro, infatti il futuro è wireless e fibra

Io non sono molto daccordo, però questo non è importante.
L'importante è che il WiMax venga usato nel migliore dei modi, o meglio che venga distribuito alla grande massa tramite servizi adeguati alla potenzialità della tecnologia e a prezzi popolari. Se faranno come hanno fatto e stanno facendo con le adsl a 7 e 8 Mbit su rame, limitate non dal fattore tecnico ma dal fattore commerciale, il WiMax non decollerà per i prossimi 6 o 7 anni quando ci sarà una nuova tecnologia con la quale vorranno sostituirlo. E' la stessa cosa che è successa all'UMTS che ancora non è diventato disponibile a livello nazionale ma solo a zone, tipo nelle città e a velocità assolutamente al disotto delle potenzialità dell'UMTS. E stessa cosa stà succedendo all'HSPDA ancora "fantasma" nella nostra nazione. Troppi interessi vengono messi davanti alla reale prestazione della tecnologia e il risultato è sempre lo stesso....si perde tempo e soprattutto si perde la possibilità di usare al meglio la tecnologia.

Va bhe..basta tanto si potrebbe scriverci su questi argomenti. Si può solo aspettare......e sperare per il meglio!!!

Comunque a parte le mie pippe mentali sapete qualcosa del WiMax in toscana? Io non sono riuscito a trovare nessuna informazione!!

Ciao a Tutti :)

wxita
27-07-2008, 02:12
Io non sono molto daccordo, però questo non è importante.
L'importante è che il WiMax venga usato nel migliore dei modi, o meglio che venga distribuito alla grande massa tramite servizi adeguati alla potenzialità della tecnologia e a prezzi popolari. Se faranno come hanno fatto e stanno facendo con le adsl a 7 e 8 Mbit su rame, limitate non dal fattore tecnico ma dal fattore commerciale, il WiMax non decollerà per i prossimi 6 o 7 anni quando ci sarà una nuova tecnologia con la quale vorranno sostituirlo. E' la stessa cosa che è successa all'UMTS che ancora non è diventato disponibile a livello nazionale ma solo a zone, tipo nelle città e a velocità assolutamente al disotto delle potenzialità dell'UMTS. E stessa cosa stà succedendo all'HSPDA ancora "fantasma" nella nostra nazione. Troppi interessi vengono messi davanti alla reale prestazione della tecnologia e il risultato è sempre lo stesso....si perde tempo e soprattutto si perde la possibilità di usare al meglio la tecnologia.

Va bhe..basta tanto si potrebbe scriverci su questi argomenti. Si può solo aspettare......e sperare per il meglio!!!

Comunque a parte le mie pippe mentali sapete qualcosa del WiMax in toscana? Io non sono riuscito a trovare nessuna informazione!!

Ciao a Tutti :)


Una delle differenze sostanziali tra UMTS/HSDPA e il WiMAX è:

WiMAX= rete a basso investimento e buona copertura, quindi maggiori possibilità di arrivare ad un numero maggiori di consumatori investendo il minimo.
UMTS/HSDPA= esattamente il contrario

tavolone
27-07-2008, 03:03
Una delle differenze sostanziali tra UMTS/HSDPA e il WiMAX è:

WiMAX= rete a basso investimento e buona copertura, quindi maggiori possibilità di arrivare ad un numero maggiori di consumatori investendo il minimo.
UMTS/HSDPA= esattamente il contrario

Ottimo.....questo fa sperare in qualcosa di positivo. Con costi più bassi si spera che tutti quelli che si sono impegnati col WiMax si sentano più rilassati e si sentano invogliati a dare servizi più veloci e performanti, anche in upload e non solo in download, mantenendo i prezzi popolari. Ma c'è sempre il forte rischio che il minor costo si trasformi solo in guadagno per i vari gestori. Potrebbero dare ai nuovi servizi su WiMax delle caratteristiche di velocità appena superiori, mantenendo i costi al minimo, ma venderli poi allo stesso prezzo di quelli che ci sono già. Spero tanto di aver detto una gran cavolata, però ormai la mia fiducia non mi permette di pensare meglio di così.

Spero davvero che riescano a farmi ricredere e che nessuno possa dirmi che avevo ragione. :)

ghostrider2
27-07-2008, 10:33
Raga ma dite che con il wimax non ci saranno problemi di saturazione della banda? come con le attuali HSDPA che non vanno a 3.5 o 7.2 Mbps ma a 2 si e no :stordita: ci sarà abbastanza banda? secondo me era meglio investire nel costruire nuove centrali telecom per diminuire la lunghezza dell'ultimo miglio oppure togliere il rame e posare la fibra dove possibile:read:

Marteen1983
27-07-2008, 13:11
Raga ma dite che con il wimax non ci saranno problemi di saturazione della banda? come con le attuali HSDPA che non vanno a 3.5 o 7.2 Mbps ma a 2 si e no :stordita: ci sarà abbastanza banda? secondo me era meglio investire nel costruire nuove centrali telecom per diminuire la lunghezza dell'ultimo miglio oppure togliere il rame e posare la fibra dove possibile:read:

I problemi di saturazione della banda saranno più contenuti con le reti Wi-Fi, dal momento che i programmi P2P saranno pesantemente filtrati. Dopotutto andare a 2 Mbps in giro col portatile non è un risultato scarso! Per la maggior parte degli usi è una banda sufficiente.

La miglior soluzione sarebbe portare la fibra a casa di tutti, ma anche questa non è certo una soluzione a prova di saturazione.

Micene.1
27-07-2008, 13:12
I problemi di saturazione della banda saranno più contenuti con le reti Wi-Fi, dal momento che i programmi P2P saranno pesantemente filtrati. Dopotutto andare a 2 Mbps in giro col portatile non è un risultato scarso! Per la maggior parte degli usi è una banda sufficiente.

La miglior soluzione sarebbe portare la fibra a casa di tutti, ma anche questa non è certo una soluzione a prova di saturazione.

perche saranno filtrati i p2p?

wxita
27-07-2008, 13:50
Ottimo.....questo fa sperare in qualcosa di positivo. Con costi più bassi si spera che tutti quelli che si sono impegnati col WiMax si sentano più rilassati e si sentano invogliati a dare servizi più veloci e performanti, anche in upload e non solo in download, mantenendo i prezzi popolari. Ma c'è sempre il forte rischio che il minor costo si trasformi solo in guadagno per i vari gestori. Potrebbero dare ai nuovi servizi su WiMax delle caratteristiche di velocità appena superiori, mantenendo i costi al minimo, ma venderli poi allo stesso prezzo di quelli che ci sono già. Spero tanto di aver detto una gran cavolata, però ormai la mia fiducia non mi permette di pensare meglio di così.

Spero davvero che riescano a farmi ricredere e che nessuno possa dirmi che avevo ragione. :)


Infatti dovrebbe essere così, anche io sono scettico per quello che riguarda le prossime offerte commerciali, cmq calcola che aria (ex ariadsl) ha dichiarato che... http://www.wimax-italia.it/2008/05/08/prime-offerte-wimax/
però nei giorni scorsi le cose sono già cambiate e si parla sempre di una simmetrica 4/4mbps però si parla di 25 euro al mese e non più di 20

wxita
27-07-2008, 13:51
Raga ma dite che con il wimax non ci saranno problemi di saturazione della banda? come con le attuali HSDPA che non vanno a 3.5 o 7.2 Mbps ma a 2 si e no :stordita: ci sarà abbastanza banda? secondo me era meglio investire nel costruire nuove centrali telecom per diminuire la lunghezza dell'ultimo miglio oppure togliere il rame e posare la fibra dove possibile:read:


Il discorso è il solito, posare la fibra o aggiornare le centrali costa sempre più di una rete WiMAX anche predisposta a molte utente.
Saluti

Micene.1
27-07-2008, 13:53
Infatti dovrebbe essere così, anche io sono scettico per quello che riguarda le prossime offerte commerciali, cmq calcola che aria (ex ariadsl) ha dichiarato che... http://www.wimax-italia.it/2008/05/08/prime-offerte-wimax/
però nei giorni scorsi le cose sono già cambiate e si parla sempre di una simmetrica 4/4mbps però si parla di 25 euro al mese e non più di 20

boh io firmerei subito per una simmetrica di questo tipo 4megabit in up ottimo...

inoltre niente caduta di portante, problemi vari con il doppino etc.

ghostrider2
27-07-2008, 13:57
Volevo sapere...ma con il temporale, nevicate...ecc... il segnale subisce? oppure dovrebbe comportarsi come la rete GSM? Io con la mia adsl su doppino quando c'è il temporale la portante cade in continuazione...vuoi anche per la distanza dalla centrale... Ma io in questo wimax spero solo che sia una linea stabile...non mi interessa se andrà a 70 Mbps ma una buona 10 mega...tò fai anche 20 mega...direi che è ottimo

wxita
27-07-2008, 13:59
boh io firmerei subito per una simmetrica di questo tipo 4megabit in up ottimo...

inoltre niente caduta di portante, problemi vari con il doppino etc.


Infatti hai capito!!! molta gente si è lamentata perchè non sono state presentate offerte da 10 mega, essendo tutti abituati alle false velocità che ci propinano gli operatyori attuali (tutti nessuno escluso), ma una 4/4 in piena mobilità è il massimo secondo me, no ho bisogno più di nulla.
L'unica cosa è sperare nel prezzo non troppo alto.

wxita
27-07-2008, 14:01
Volevo sapere...ma con il temporale, nevicate...ecc... il segnale subisce? oppure dovrebbe comportarsi come la rete GSM? Io con la mia adsl su doppino quando c'è il temporale la portante cade in continuazione...vuoi anche per la distanza dalla centrale... Ma io in questo wimax spero solo che sia una linea stabile...non mi interessa se andrà a 70 Mbps ma una buona 10 mega...tò fai anche 20 mega...direi che è ottimo

Guarda su questo non so risponderti, però appena dopo le sperimentazioni lo sapremo

Micene.1
27-07-2008, 14:07
Volevo sapere...ma con il temporale, nevicate...ecc... il segnale subisce? oppure dovrebbe comportarsi come la rete GSM? Io con la mia adsl su doppino quando c'è il temporale la portante cade in continuazione...vuoi anche per la distanza dalla centrale... Ma io in questo wimax spero solo che sia una linea stabile...non mi interessa se andrà a 70 Mbps ma una buona 10 mega...tò fai anche 20 mega...direi che è ottimo

eh questo è molto interessante come cosa...nn si sa ma credo nn cis aranno molti problemi...cavolo hanno testato in via sperimentale una wimax a 250km di distanza direi che la tecnologia si basa su un segnale forte

Infatti hai capito!!! molta gente si è lamentata perchè non sono state presentate offerte da 10 mega, essendo tutti abituati alle false velocità che ci propinano gli operatyori attuali (tutti nessuno escluso), ma una 4/4 in piena mobilità è il massimo secondo me, no ho bisogno più di nulla.
L'unica cosa è sperare nel prezzo non troppo alto.

secondo me per fare tutto gia 400kB (quindi sui 3,5 Mbit ) in down e 200KB in up bastano tranquillamente

e cmq se dovessi aumentare qualcosa aumenterei proprio l'up

wxita
27-07-2008, 14:28
eh questo è molto interessante come cosa...nn si sa ma credo nn cis aranno molti problemi...cavolo hanno testato in via sperimentale una wimax a 250km di distanza direi che la tecnologia si basa su un segnale forte



secondo me per fare tutto gia 400kB (quindi sui 3,5 Mbit ) in down e 200KB in up bastano tranquillamente

e cmq se dovessi aumentare qualcosa aumenterei proprio l'up


Eh no scusa ti sbagli hanno testato un Wi-FI a 250 Km, è stato il politecnico di Torino, solo che la connessione è avvenunta da p2p(da punto a punto) in linea diretta.

Micene.1
27-07-2008, 14:37
Eh no scusa ti sbagli hanno testato un Wi-FI a 250 Km, è stato il politecnico di Torino, solo che la connessione è avvenunta da p2p(da punto a punto) in linea diretta.

come nn detto allora;)

wxita
01-08-2008, 00:44
la prima antenna WiMAX a Bari
http://www.wimax-italia.it/2008/07/22/a-che-punto-siamo-con-il-wimax-in-italia/#comment-3454

Zhang
02-08-2008, 12:39
Comunque a parte le mie pippe mentali sapete qualcosa del WiMax in toscana? Io non sono riuscito a trovare nessuna informazione!!


siamo in 2 ad essere interessati. :D qualcuno ne sa qualcosa?

wxita
02-08-2008, 14:09
siamo in 2 ad essere interessati. :D qualcuno ne sa qualcosa?

Ancora non so nulla di preciso, vi terrò informati.
Saluti

Slayer86
04-08-2008, 17:45
Ciao wxita... sai nulla della copertura in romagna?
Bhe io già mi sono immaginato cosa succederà, si darà precedenza ai comuni totalmente sprovvisti di copertura adsl... io abito a riccione che è parzialmente coperta, sostalzialmente l'adsl non c'è per tutti quindi di me si interesseranno più o meno nel 2013...
Tu che ne pensi? spero di essere smentito presto!

Marteen1983
04-08-2008, 19:04
Ciao wxita... sai nulla della copertura in romagna?
Bhe io già mi sono immaginato cosa succederà, si darà precedenza ai comuni totalmente sprovvisti di copertura adsl... io abito a riccione che è parzialmente coperta, sostalzialmente l'adsl non c'è per tutti quindi di me si interesseranno più o meno nel 2013...
Tu che ne pensi? spero di essere smentito presto!

Sei sotto MUX? Come mai non hai copertura?

Hai valutato le offerte UMTS?

wxita
04-08-2008, 19:09
Ciao wxita... sai nulla della copertura in romagna?
Bhe io già mi sono immaginato cosa succederà, si darà precedenza ai comuni totalmente sprovvisti di copertura adsl... io abito a riccione che è parzialmente coperta, sostalzialmente l'adsl non c'è per tutti quindi di me si interesseranno più o meno nel 2013...
Tu che ne pensi? spero di essere smentito presto!

Ciao per iniziare ti consiglio di leggere questo articolo http://www.wimax-italia.it/2008/08/02/arriva-il-wimax-nella-provincia-di-parma-grazie-a-retelit/

Si inizierà da parma, si effettivamente è un pò lontano da te però fa ben sperare insomma.

Il WiMAX penso che nelle zone turistiche come Riccione verrò presto implementato.
Saluti

Slayer86
04-08-2008, 20:35
Sei sotto MUX? Come mai non hai copertura?

Hai valutato le offerte UMTS?

ti rispondo qui anche per l'altro thread tabto l'argomento è lo stesso!
Dunque a riccione ci sono 2 centraline telecom che io sappia e una di queste, guarda caso dove sono agganciato io non ha più posti per l'adsl... o almeno questo è ciò che son riuscito a capire chiedendo un po in giro... cmq a riccione l'adsl c'è... a casa mia non c'è!
Le offerte UMTS è un po che le seguo ma devo dire che non fanno proprio al mio caso visto che vorrei fare un po di p2p e sopratutto vorrei avere 2 pc connessi ad internet...
Quella totalmente flat di vodafone a parte che cosa uno sproposito, 45€ mensili, ma poi vodafone può tranquillamente bloccare gli utenti che generano troppo traffico...

Ciao per iniziare ti consiglio di leggere questo articolo http://www.wimax-italia.it/2008/08/02/arriva-il-wimax-nella-provincia-di-parma-grazie-a-retelit/

Si inizierà da parma, si effettivamente è un pò lontano da te però fa ben sperare insomma.

Il WiMAX penso che nelle zone turistiche come Riccione verrò presto implementato.
Saluti

Grazie avevo già letto l'articolo spero tu abbia ragione riguardo alle zone turistiche!!!:D

Marteen1983
04-08-2008, 21:27
ti rispondo qui anche per l'altro thread tabto l'argomento è lo stesso!
Dunque a riccione ci sono 2 centraline telecom che io sappia e una di queste, guarda caso dove sono agganciato io non ha più posti per l'adsl... o almeno questo è ciò che son riuscito a capire chiedendo un po in giro... cmq a riccione l'adsl c'è... a casa mia non c'è!
Le offerte UMTS è un po che le seguo ma devo dire che non fanno proprio al mio caso visto che vorrei fare un po di p2p e sopratutto vorrei avere 2 pc connessi ad internet...
Quella totalmente flat di vodafone a parte che cosa uno sproposito, 45€ mensili, ma poi vodafone può tranquillamente bloccare gli utenti che generano troppo traffico...

Ho controllato sul sito Wholesale di Telecom: a Riccione ci sono due centrali, entrambe con ADSL attivo e NON saturo; evidentemente sei sotto MUX. Hai un numero di telefono diverso rispetto a coloro che sono coperti? Nel tuo quartiere qualcuno ha ADSL?

Comunque puoi collegare 2 PC ad Internet anche in UMTS, utilizzando un router 3G: ormai sono piuttosto diffusi. Le velocità tutto sommato sono discrete, soprattutto se paragonate ai 56 o 64 Kbps che userai adesso. L'unica vera limitazione è sul P2P, ma è fatta per permettere a tutti di navigare.

Slayer86
11-08-2008, 18:10
Ho controllato sul sito Wholesale di Telecom: a Riccione ci sono due centrali, entrambe con ADSL attivo e NON saturo; evidentemente sei sotto MUX. Hai un numero di telefono diverso rispetto a coloro che sono coperti? Nel tuo quartiere qualcuno ha ADSL?

Comunque puoi collegare 2 PC ad Internet anche in UMTS, utilizzando un router 3G: ormai sono piuttosto diffusi. Le velocità tutto sommato sono discrete, soprattutto se paragonate ai 56 o 64 Kbps che userai adesso. L'unica vera limitazione è sul P2P, ma è fatta per permettere a tutti di navigare.

Allora mi spieghi cosa significa essere sotto mux?
Nel mio quartiere solo 2 persone hanno l'adsl perchè conoscevano tecnici telecom che hanno proveduto a dargli il servizio in qualche modo... avevo pure pensato di cambiare numero di telefono se questo potesse risolvere il problema:mc: son disposto a tutto!!!

Per quanto riguarda l'umts non hanno tariffe che mi possono interessare... costano tanto e niente p2p...:rolleyes:

schizzato
11-08-2008, 18:14
Allora mi spieghi cosa significa essere sotto mux?
Nel mio quartiere solo 2 persone hanno l'adsl perchè conoscevano tecnici telecom che hanno proveduto a dargli il servizio in qualche modo... avevo pure pensato di cambiare numero di telefono se questo potrebbe risolvere il problema:mc: son disposto a tutto!!!

Per quanto riguarda l'umts non hanno tariffe che mi possono interessare... costano tanto e niente p2p...:rolleyes:

tariffe alte? certa gente parla a sproposito....
con 19 hai la 3

Slayer86
11-08-2008, 18:25
tariffe alte? certa gente parla a sproposito....
con 19 hai la 3

te parlerai a sproposito!!!

cosa cavolo significa con 19 hai la 3...:rolleyes:
non esistono tariffe flat totali... e l'adsl telecom 7Mbit costa 19 euro mese... fa i tuoi conti e mi vieni a dire se è conveniente usare una chiavetta umts!

schizzato
11-08-2008, 19:17
te parlerai a sproposito!!!

cosa cavolo significa con 19 hai la 3...:rolleyes:
non esistono tariffe flat totali... e l'adsl telecom 7Mbit costa 19 euro mese... fa i tuoi conti e mi vieni a dire se è conveniente usare una chiavetta umts!

si scusa e che ero nervoso prima ...
cmq aggiungimi su msn ne parliamo li...ti aiuto li... sn nella stessa situazione

assassino
11-08-2008, 20:19
ragazzi sapete come va il ping con la wi-max?io sono un netgamer e faccio connessioni solo in fast path... :mbe:

Lanfi
11-08-2008, 21:04
Con visibilità ottica tra l'antenna di casa tua e quella del provider secondo me dovrebbe essere good...mi pare che già eolo assicuri tipo un 3 ms casa-antenna provider in queste condizioni...e lì si tratta di hyperlan. Poi certo...ci sono da considerare tutti gli altri hop...

assassino
11-08-2008, 21:26
Con visibilità ottica tra l'antenna di casa tua e quella del provider secondo me dovrebbe essere good...mi pare che già eolo assicuri tipo un 3 ms casa-antenna provider in queste condizioni...e lì si tratta di hyperlan. Poi certo...ci sono da considerare tutti gli altri hop...
eolo è NGI? OMFG!!:muro:

mystral
16-09-2008, 12:31
E’ partita in questa estate la scommessa informatica firmata dalla Mandarin wimax, la società siciliana, presieduta da Vincenzo Franza, che si è aggiudicata, nella scorsa primavera, le frequenze per trasferire ad alta velocità via radio il traffico di dati della rete internet. «I primi contratti sono già stati stipulati», dicono a MF Sicilia gli amministratori delegati della società, Sergio Filiberto (deleghe nel settore finanza, controllo e organizzazione) e Vincenzo De Caro (che si occupa di commercializzazione e di tematiche tecniche).
La nuova società infatti è capace di coprire con la sua rete sei province su nove (mancano Palermo, Agrigento e parte di Trapani) perché poteva contare già su una rete della Mediatel, uno dei soci della Mandarin, capace di trasmettere in modalità «pre wi-max», cioè a una velocità inferiore rispetto a quella garantita dalla nuova infrastruttura.
Per cui la Sicilia si trova in vantaggio rispetto alle regioni di Italia dove altre società si sono aggiudicate le frequenze per la trasmissione ma che devono procedere con i lavori di costruzione della rete mentre nell’Isola basta solamente adeguare quella esistente.

E tra i primi a usufruire dei nuovi servizi per collegarsi alla banda larga senza fili offerti dalla società siciliana sono stati un complesso turistico appena inaugurato nel Nisseno, a Butera, e due società che si occupano di distribuzione e che operano nel settore farmaceutico e negli idrocarburi. Ma l’offerta si allargherà sempre di più. Passate le vacanze estive, sono partiti da pochi giorni i test per la connessione con la nuova tecnologia wimax, lungo la fascia costiera che va da Taormina alla zona Sud di Siracusa. «Offriremo l’accesso alla rete a fasce di utenza specifica», fanno sapere gli amministratori della società, «per testare le infrastrutture e per poi estendere l’offerta anche all’utenza privata iniziando da un comune ancora non raggiunto da servizi adsl nella provincia di Catania».

La società punta soprattutto all’utenza business ma non perde di vista quei 100 comuni siciliani (su 390 in totale) che ancora non sono stati raggiunti dalla banda larga. «Tra quattro anni», afferma De Caro, «contiamo di offrire servizi per il 70% di questi comuni». Un mercato da 500 mila utenti che dovrà essere conquistato in concorrenza con Ariadsl e Aft (le altre due cordate che si sono aggiudicate le frequenze in Sicilia) che, però, è solamente una parte del business della società che si propone di offrire servizi alle piccole e medie imprese ma anche alla pubblica amministrazione. «L’applicazione della trasmissione radio di pacchetti di dati informatici potrebbe essere utile nell’agricoltura, nel controllo delle acque e del rischio idrogeologico», ha spiegato De Caro. Tra i vantaggi della nuova tecnologia la capacità di trasmissione senza fili (quindi svincolati da doppini telefonici o dai cavi di connessione per la rete adsl) e la possibilità trasmettere il segnale a una distanza vicina ai 50 chilometri dalle antenne.

Fonte: Milano Finanza

http://www.wimax-italia.it/wp-conten...001sicilia.pdf

mystral
22-09-2008, 20:08
WiMax, Linkem accende la rete e svela i prezzi


Con 20 euro connessione a 7 mega: da casa, in tutte le altre città coperte (saranno 55 per fine anno) e anche nei 450 hot spot della società in aeroporti e hotel senza alcun sovrapprezzo. Dal primo ottobre via a Brescia e Bari. Roma e Milano in primavera

STEFANO CARLI


A sette mesi dall’assegnazione delle licenze il WiMax parte. E stavolta parte davvero: non si tratta di test. Dal primo ottobre gli utenti di Bari e di Brescia potranno andare a fare i conti con l’offerta commerciale di Linkem, che accende le prime due reti realizzate. Ed è un’offerta con cui dovranno confrontarsi tutti gli altri operatori telefonici perché i prezzi proposti sono in linea con quelli della banda larga fissa. Eccoli, in sintesi.
«Linkem propone tre sole tipologie di abbonamento spiega l’amministratore delegato Davide Rota per dare un segnale immediato di semplificazione delle offerte: tre tipologie e prezzi arrotondati, senza i centesimi, per facilitare i confronti e non trarre gli utenti in confusione». Ecco dunque i prezzi.
Il primo abbonamento è per la sola connessione Internet. Velocità a 7 mega al secondo, come con l’Adsl2+, traffico illimitato e costo di 20 euro al mese.
La seconda tipologia: Internet più telefono. Qui il costo è di 30 euro al mese. Comprende traffico Internet illimitato e telefonate illimitate verso tutti i numeri fissi italiani.
Terza tipologia: Internet più telefoni fissi e cellulari. Il prezzo è di 45 euro al mese e comprende, oltre alla connessione e alle chiamate su fisso, tre ore al mese di telefonate verso tutti i telefoni mobili di tutti e quattro gli operatori.
Chi attiverà l’abbonamento dovrà sostenere un costo una tantum di attivazione, di qualche decina di euro, diverso a seconda delle modalità di pagamento (pagherà di meno chi sceglierà l’accredito automatico). E all’attivazione riceverà un router grande come un’agenda da collegare alla presa telefonica di casa. Al router si allaccerà poi il pc con un cavo ethernet e, per chi lo avrà scelto, anche un telefono.
Il numero di telefono sarà un numero nuovo. «All’inizio sarà solo così spiega Rota Sarà però un numero geografico, ossia con un prefisso 030 a Brescia e 080 a Bari. Tra qualche mese ci daranno però la possibilità di consentire agli utenti che vorranno staccarsi completamente da Telecom di portare sulla nostra rete WiMax il loro vecchio numero».
La novità del WiMax è però nella mobilità, o meglio nel nomadismo. Un abbonato Linkem infatti potrà fare parecchie cose in più rispetto agli utenti della banda larga fissa. Potrà collegarsi da ogni punto della propria città esattamente come se fosse a casa sua e senza dover fare alcunché di diverso e senza dover pagare un centesimo in più. Ancora: potrà collegarsi sempre senza pagare nulla da qualsiasi altra zona coperta dalla rete Linkem. Un utente di Brescia si potrà connettere da Bari e viceversa. E via via così da tutte le altre città che Linkem si appresta a coprire in WiMax. E si potrà connettere anche da tutti i 450 hot spot wifi di Linkem: ossia gli aeroporti italiani a partire da Malpensa, Linate e Fiumicino, le aree di sosta delle autostrade, molti hotel e anche da siti particolari come l’Auditorium di Roma.
Per fare questo c’è però bisogno di aggiungere la connessione WiMax al proprio pc portatile. Al costo aggiuntivo di 50 euro al momento dell’attivazione si potrà acquistare all’inizio una scheda Pcmcia e tra qualche mese una «pen drive Usb»: funzionano come le data card degli operatori mobili. I 50 euro in più sono il costo delle schede e non ci sono ovviamente costi aggiuntivi di connessione.
Brescia e Bari sono per Linkem solo il primo passo. La società ha finora investito 45 milioni di euro (licenze comprese) e ne ha in budget altri 180 di qui alla fine del 2012. «Le nuove aree coperte si allargheranno a macchia d’olio. Entro fine ottobre apriamo una rete nel Lazio, a Latina e nella zona del Circeo e entro la fine dell’anno apriremo le reti in altre 55 città enumera Rota A Roma e a Milano arriveremo tra la primavera e l’estate prossime».
Sui conti 2008 di Linkem il WiMax ovviamente non farà ancora sentire il suo peso. Il fatturato, prevede Rota, si attesterà sui 14 milioni di euro, ma si punta al raddoppio a fine 2009. La società è oggi controllata da tre maggiori azionisti: Ramius Capital, un fondo americano promosso dal finanziere Peter Cohen, con il 35%; la Sopaf della famiglia Magnoni con il 30% e come terzo, con il 12%, il fondo 2G Investimenti, che fa capo alla famiglia Tabacchi e che è stato il primo azionista a credere nella scommessa di Linkem.

http://www.repubblica.it/supplementi/af/2008/09/22/multimedia/030jerinus.html

thecas
22-09-2008, 20:40
WiMax, Linkem accende la rete e svela i prezzi


Con 20 euro connessione a 7 mega: da casa, in tutte le altre città coperte (saranno 55 per fine anno) e anche nei 450 hot spot della società in aeroporti e hotel senza alcun sovrapprezzo. Dal primo ottobre via a Brescia e Bari. Roma e Milano in primavera

STEFANO CARLI


A sette mesi dall’assegnazione delle licenze il WiMax parte. E stavolta parte davvero: non si tratta di test. Dal primo ottobre gli utenti di Bari e di Brescia potranno andare a fare i conti con l’offerta commerciale di Linkem, che accende le prime due reti realizzate. Ed è un’offerta con cui dovranno confrontarsi tutti gli altri operatori telefonici perché i prezzi proposti sono in linea con quelli della banda larga fissa. Eccoli, in sintesi.
«Linkem propone tre sole tipologie di abbonamento spiega l’amministratore delegato Davide Rota per dare un segnale immediato di semplificazione delle offerte: tre tipologie e prezzi arrotondati, senza i centesimi, per facilitare i confronti e non trarre gli utenti in confusione». Ecco dunque i prezzi.
Il primo abbonamento è per la sola connessione Internet. Velocità a 7 mega al secondo, come con l’Adsl2+, traffico illimitato e costo di 20 euro al mese.
La seconda tipologia: Internet più telefono. Qui il costo è di 30 euro al mese. Comprende traffico Internet illimitato e telefonate illimitate verso tutti i numeri fissi italiani.
Terza tipologia: Internet più telefoni fissi e cellulari. Il prezzo è di 45 euro al mese e comprende, oltre alla connessione e alle chiamate su fisso, tre ore al mese di telefonate verso tutti i telefoni mobili di tutti e quattro gli operatori.
Chi attiverà l’abbonamento dovrà sostenere un costo una tantum di attivazione, di qualche decina di euro, diverso a seconda delle modalità di pagamento (pagherà di meno chi sceglierà l’accredito automatico). E all’attivazione riceverà un router grande come un’agenda da collegare alla presa telefonica di casa. Al router si allaccerà poi il pc con un cavo ethernet e, per chi lo avrà scelto, anche un telefono.
Il numero di telefono sarà un numero nuovo. «All’inizio sarà solo così spiega Rota Sarà però un numero geografico, ossia con un prefisso 030 a Brescia e 080 a Bari. Tra qualche mese ci daranno però la possibilità di consentire agli utenti che vorranno staccarsi completamente da Telecom di portare sulla nostra rete WiMax il loro vecchio numero».
La novità del WiMax è però nella mobilità, o meglio nel nomadismo. Un abbonato Linkem infatti potrà fare parecchie cose in più rispetto agli utenti della banda larga fissa. Potrà collegarsi da ogni punto della propria città esattamente come se fosse a casa sua e senza dover fare alcunché di diverso e senza dover pagare un centesimo in più. Ancora: potrà collegarsi sempre senza pagare nulla da qualsiasi altra zona coperta dalla rete Linkem. Un utente di Brescia si potrà connettere da Bari e viceversa. E via via così da tutte le altre città che Linkem si appresta a coprire in WiMax. E si potrà connettere anche da tutti i 450 hot spot wifi di Linkem: ossia gli aeroporti italiani a partire da Malpensa, Linate e Fiumicino, le aree di sosta delle autostrade, molti hotel e anche da siti particolari come l’Auditorium di Roma.
Per fare questo c’è però bisogno di aggiungere la connessione WiMax al proprio pc portatile. Al costo aggiuntivo di 50 euro al momento dell’attivazione si potrà acquistare all’inizio una scheda Pcmcia e tra qualche mese una «pen drive Usb»: funzionano come le data card degli operatori mobili. I 50 euro in più sono il costo delle schede e non ci sono ovviamente costi aggiuntivi di connessione.
Brescia e Bari sono per Linkem solo il primo passo. La società ha finora investito 45 milioni di euro (licenze comprese) e ne ha in budget altri 180 di qui alla fine del 2012. «Le nuove aree coperte si allargheranno a macchia d’olio. Entro fine ottobre apriamo una rete nel Lazio, a Latina e nella zona del Circeo e entro la fine dell’anno apriremo le reti in altre 55 città enumera Rota A Roma e a Milano arriveremo tra la primavera e l’estate prossime».
Sui conti 2008 di Linkem il WiMax ovviamente non farà ancora sentire il suo peso. Il fatturato, prevede Rota, si attesterà sui 14 milioni di euro, ma si punta al raddoppio a fine 2009. La società è oggi controllata da tre maggiori azionisti: Ramius Capital, un fondo americano promosso dal finanziere Peter Cohen, con il 35%; la Sopaf della famiglia Magnoni con il 30% e come terzo, con il 12%, il fondo 2G Investimenti, che fa capo alla famiglia Tabacchi e che è stato il primo azionista a credere nella scommessa di Linkem.

http://www.repubblica.it/supplementi/af/2008/09/22/multimedia/030jerinus.html
quali sarebbero queste fantomatiche 55 città?

SeThCoHeN
22-09-2008, 20:59
molto interessante, anche il prezzo, bisognerebbe capire, come detto sopra, quali sono le città interessate

SeThCoHeN
22-09-2008, 21:02
come non detto, ho trovato il sito, e verificata la copertura:
http://www.megabeam.it/max/copertura.html
la Calabria dice di dover essere coperta entro il 2008, speriamo

bigbeat
22-09-2008, 21:41
Velocità a 7 mega al secondo, come con l’Adsl2+, traffico illimitato e costo di 20 euro al mese.



Visto che la connessione WiMax è sempre parallela (si dice cosi?) i 7 mega in download sono anche garantiti in up?



E all’attivazione riceverà un router grande come un’agenda da collegare alla presa telefonica di casa. Al router si allaccerà poi il pc con un cavo ethernet e, per chi lo avrà scelto, anche un telefono.



:confused: Ma il WiMax non doveva liberarci totalmente dai cavi e dal doppino telefonico??? :confused:
Che c'entra il WiMax con la presa telefonica? Da quello che c'è scritto sembra una classica ADSL, non una connessione WiMax.

SeThCoHeN
22-09-2008, 21:57
sul sito non parla affato di doppini o prese:
http://www.megabeam.it/max/vantaggi.html

Lanfi
22-09-2008, 22:42
:confused: Ma il WiMax non doveva liberarci totalmente dai cavi e dal doppino telefonico??? :confused:
Che c'entra il WiMax con la presa telefonica? Da quello che c'è scritto sembra una classica ADSL, non una connessione WiMax.

Da quel poco che ho capito all'inizio dovrai rimanere "attaccato al filo" solo per quel che riguarda la parte telefonica.

mystral
23-09-2008, 09:50
[QUOTE=bigbeat;24237537]Visto che la connessione WiMax è sempre parallela (si dice cosi?) i 7 mega in download sono anche garantiti in up?


In teoria l'upstream dovrebbe essere uguale al downstream... valuteremo megli l'offerta quando si concretizzerà.

Tieni conto che le coperture sono facili da ampliare...quindi a mio parere entro fine anno le zone coperte dovrebbero aumentare in maniera esponenziale, non solo da questo operatore, ma anche dagli altri che hanno vinto la gara. Telecom si è aggiudiicata tutto il sud e isole...mi aspetto da loro un offerta a breve che abbini con un unico abbonamento sia la rete wired (Alice) che wireless (wimax).... :D

gino46
23-09-2008, 10:32
Scordatevi che l'upstream sia simmetrico con il downstream, ma non per problemi fisici, ma per problemi di p2p. ;)
Le mie sono supposizioni ma visti tutti i filtri inseriti per il p2p...
come offerta sembra troppo bella per essere vera, ci deve essere qualche fregatura sotto imho...

mystral
23-09-2008, 10:47
Scordatevi che l'upstream sia simmetrico con il downstream, ma non per problemi fisici, ma per problemi di p2p. ;)
Le mie sono supposizioni ma visti tutti i filtri inseriti per il p2p...
come offerta sembra troppo bella per essere vera, ci deve essere qualche fregatura sotto imho...

La società Aria (ex Ariadsl) nella sua proposta che sarà commercializzata a breve, propone 4+4 Mb simmetrici.... vedremo in pratica come funzionerà il tutto, tenendo conto che siamo in Italia...ma ti assicuro che ad Amsterdam e in Irlanda il WiMax funziona benissimo....

thecas
23-09-2008, 15:55
Quindi anche in zone remote e pianeggianti niente antenna? ho i miei dubbi che linkem metterà le antenne abbastanza in alto per dare un segnale pulito.
Io abito in lombardia e quindi dovrei essere già coperto... ho i miei dubbi :(

Marteen1983
23-09-2008, 16:19
Quindi anche in zone remote e pianeggianti niente antenna? ho i miei dubbi che linkem metterà le antenne abbastanza in alto per dare un segnale pulito.
Io abito in lombardia e quindi dovrei essere già coperto... ho i miei dubbi :(

Non voglio togliere speranze, ma inizieranno come al solito a coprire i grandi centri, a fare pubblicità in TV, spacciando connessioni con banda garantita ridicola per MILLE MEGA e con poco interesse a ridurre il digital divide. Per fortuna che esiste anche EOLO.

gino46
23-09-2008, 16:20
imho immagino tempi di ping biblici... :(

mystral
23-09-2008, 16:40
Non voglio togliere speranze, ma inizieranno come al solito a coprire i grandi centri, a fare pubblicità in TV, spacciando connessioni con banda garantita ridicola per MILLE MEGA e con poco interesse a ridurre il digital divide. Per fortuna che esiste anche EOLO.

Ecco i punti essenziali:
1. Garanzie che il singolo aggiudicatario deve prestare. Ogni aggiudicatario deve garantire una significativa copertura territoriale ed un particolare impegno nelle aree a “digital divide”. La copertura territoriale è calcolata con un meccanismo a punti previsto dal disciplinare di gara e risultante dall’installazione di impianti nei Comuni dell’area interessata.

2. I Comuni sono suddivisi in tre distinti elenchi. 30 dei 60 punti da raggiungere devono essere realizzati installando impianti nei Comuni a «digital divide totale», raccolti in un apposito elenco allegato al Bando di Gara.

3. Trascorsi i 30 mesi dal rilascio del relativo diritto d’uso, gli aggiudicatari che non utilizzino completamente le frequenze assegnate, sono tenuti a soddisfare richieste di soggetti terzi di accesso alle frequenze stesse, sulla base di negoziazione commerciale.


http://www.wimax-italia.it/2007/10/15/precisazioni-sul-bando-licenze-wimax-da-parte-di-antidigitaldivideorg/

Marteen1983
23-09-2008, 17:00
Ecco i punti essenziali:
1. Garanzie che il singolo aggiudicatario deve prestare. Ogni aggiudicatario deve garantire una significativa copertura territoriale ed un particolare impegno nelle aree a “digital divide”. La copertura territoriale è calcolata con un meccanismo a punti previsto dal disciplinare di gara e risultante dall’installazione di impianti nei Comuni dell’area interessata.

2. I Comuni sono suddivisi in tre distinti elenchi. 30 dei 60 punti da raggiungere devono essere realizzati installando impianti nei Comuni a «digital divide totale», raccolti in un apposito elenco allegato al Bando di Gara.

3. Trascorsi i 30 mesi dal rilascio del relativo diritto d’uso, gli aggiudicatari che non utilizzino completamente le frequenze assegnate, sono tenuti a soddisfare richieste di soggetti terzi di accesso alle frequenze stesse, sulla base di negoziazione commerciale.


http://www.wimax-italia.it/2007/10/15/precisazioni-sul-bando-licenze-wimax-da-parte-di-antidigitaldivideorg/

A me preoccuperebbe (sono coperto da ADSL 7 Mbps, UMTS e quasi certamente EOLO :D) il punto 3...

themac
23-09-2008, 18:50
Cmq Linkem per ora e' un po' vago.

La signorina mi ha appena parlato di una zona di copertura pari a 1/20 della citta' di Bari (anche meno, zona Ikea e quartiere S.Pasquale per chi e' della citta').

Mi sembra un po' poco per un lancio cosi' eclatante...mah...

Cmq mi ha detto che il 1 Ottobre si sapra' qualcosa di piu'.

Forse sono io che, essendo DigitalDiviso ormai da 2 anni nn ce la faccio piu'.

Qualcuno invece puo' darmi info per EOLO sempre nella Zona di bari ? (IN PVT che e' Off Topic eh :) )


P.S.
Ovviamente vi riaggiornero' il primo ottobre, visto che ho deciso che saro' uno dei primi a farsi friggere il cervello dalle microwaves :cool:



TheMac

attackment
23-09-2008, 20:15
eolo ce lo vedrai fra un bel po mi sa

mystral
24-09-2008, 16:05
Linkem dà il via al Wimax
Presentata l'offerta che partirà in ottobre in Lombardia e Puglia

24 Settembre 2008
Linkem brucia sul tempo Aria e lancia la prima offerta italiana per il Wimax. La società che si è aggiudicata 13 licenze parte in ottobre con la copertura progressiva di Lombardia e Puglia: le prime aree in cui sarà offerto il servizio saranno le province di Bari e Brescia, ed entro la fine dell'anno la disponibilità del servizio sarà estesa anche alle province di Bergamo e Cremona, sino a raggiungere la maggior parte del territorio lombardo. Contemporaneamente si provvederà alla copertura di Veneto e Lazio.

L'offerta di Linkem si chiama Max ed è articolata in tre profili: Max 20, Max 30, Max 45.

Con il profilo Max 20 si naviga con velocità fino a 7Mb/s, senza limiti di tempo e di traffico, a 20 euro al mese. A 30 euro mensili è in più possibile chiamare tutti i numeri di rete fissa nazionale, senza scatto alla risposta e senza limiti di tempo. Con 45 euro mensili si hanno inoltre a disposizione tre ore al mese di chiamate verso mobili, senza scatto alla risposta. Il tutto eliminando il costo del canone telefonico.

Tutti i clienti Max, inoltre, navigano in Internet gratuitamente negli oltre seicento hotspot Wi-Fi Linkem dislocati in tutta Italia.

Per collegarsi alla rete Wimax il cliente deve scegliere la tipologia di dispositivo, fornito da Linkem in comodato d'uso gratuito: la Max Box, un modem Wimax da tavolo a cui è possibile collegare il proprio pc e un comune apparecchio telefonico, o la Max Card, una pc card per utilizzare i servizi dell'offerta Max in piena libertà con il proprio computer portatile. Il cliente può scegliere di ricevere uno solo o entrambi i dispositivi, ed è disponibile anche la Max Box Wi-Fi, dotata di router Wi-Fi. Le tariffe sono bloccate per tre anni.

http://www.01net.it/01NET/HP/0,1254,0_ART_92156,00.html?lw=10000;2

Marteen1983
24-09-2008, 16:17
Bene, bene, un po' di sana concorrenza alla vecchia rete in rame. Io sono un sostenitore delle connessioni wireless, le vedo come un esempio di modernità, in confronto ai cavi di rame che scorrono per città e campagne.

Speriamo che l'offerta sia altrettanto valida a livello qualitativo.

icoborg
25-09-2008, 02:08
aria per ora pare dare solo problemi bande mooooolto al di sotto di quelle dichiarate va bene che nn sono garantiti ma ce un limite a tutto^^

restimaxgraf
25-09-2008, 10:30
con eolo sarei coperto, ma specifica che ci sia visuale ottica all'antenna, e casa mia oramai è circondata da palazzoni di 4-5 piani...mentre la mia è solo 1 piano + box...:stordita:
avevo pensato al wi-max per staccare quel fermacarte chiamato telefono, che non uso ma mi tocca pagare il canone...

mystral
25-09-2008, 13:21
Il WiMax italiano rizza le antenne
Insieme ai funghi, la stagione autunnale vede spuntare nello stivale le antenne dei primi network broad band wireless

Roma - L'autunno è per l'Italia la stagione del WiMax. Si dà il caso, infatti, che le aziende abilitate stiano attivando in questo periodo le proprie infrastrutture e dando il via al lancio delle prime offerte commerciali. L'apertura delle danze avrà luogo in ottobre con l'ingresso di alcune debuttanti, su una pista ancora poco affollata ma ricca di promesse da mantenere sul fronte del digital divide.

Fra le prime a presentarsi sul mercato, Linkem dichiara di avere in corso la copertura progressiva di Lombardia e Puglia e illustra le soluzioni disponibili offerte in primis nelle province di Bari e Brescia, che si prevede vengano seguite entro fine anno dalle province di Bergamo e Cremona, e successivamente da altre aree in Lombardia, Veneto e Lazio. Tre i profili previsti dall'offerta, che prende il nome di Max e che consente a tutti gli utenti che vi aderiranno di navigare in Internet senza costi aggiuntivi dagli hotspot Linkem attivi sul territorio italiano:
- Max 20, con canone mensile di 20 euro, velocità massima di 7Mb/s in download e 1 Mb7s in upload, senza limiti di tempo e di traffico dati;
- Max 30 che per 30 euro al mese, oltre a quanto previsto da Max 20, offre chiamate telefoniche verso tutti i numeri di rete fissa nazionale, senza scatto alla risposta e senza limiti di tempo;
- Max 45, a fronte di un canone mensile di 45 euro, oltre a quanto offerto da Max 30 aggiunge tre ore al mese di chiamate verso numeri di telefonia mobile senza scatto alla risposta.

Per i tre profili è richiesto un "contributo di attivazione", che ammonta a 50 euro se per il pagamento si sceglie l'addebito diretto su conto corrente; qualora si scelga il pagamento con bollettino postale, il contributo sale a 100 euro. Le tariffe, dichiara Linkem, rimarranno bloccate per tre anni. Per connettersi da casa, l'utente potrà scegliere se dotarsi della MAX Box (un modem WiMax da tavolo a cui è possibile collegare il proprio PC e un comune apparecchio telefonico) e/o della MAX Card (una PC Card per utilizzare i servizi dell'offerta MAX con il proprio computer portatile) È anche disponibile anche la MAX Box WiFi (con router wireless). I dispositivi saranno forniti in comodato d'uso gratuito.

Linkem non ballerà da sola: a breve termine dovrebbero essere rese note anche le offerte di Aria, titolare di licenze che la abilitano a presentarsi come operatore WiMax su tutto lo Stivale. L'azienda è ormai pronta a presentarsi con il proprio network e catalizza le aspettative di molti addetti ai lavori, dopo aver proposto un primo assaggio della propria tecnologia e siglato i primi accordi, sia istituzionali che tecnologici.

Le partnership però non si esauriscono con Intel: c'è stata una stretta di mano anche con BT Italia, che in virtù di questo accordo intende collaborare con Aria sul fronte wholesale ed allargare la propria offerta business con soluzioni broad band wireless.

Non mancherà di partecipare al ballo delle debuttanti Telecom Italia, che però si presenterà ad inizio 2009: la compagnia ha infatti dichiarato che intende utilizzare il WiMax per portare la banda larga agli utenti oggi svantaggiati e impossibilitati ad utilizzare l'ADSL per l'inadeguatezza delle infrastrutture di rete fissa. Questa tecnologia potrebbe dunque essere inserita nei progetti chiamati Anti Digital Divide (che condividono solamente il nome con la nota associazione) varati dall'azienda con l'intento dichiarato di estendere la copertura disponibile in Italia con connettività ad Internet veloce. L'incumbent vuole mostrarsi intenzionato a muoversi su più fronti per raggiungere questo obiettivo e ha annunciato di aver siglato un accordo con NEC per la realizzazione di un "centro di eccellenza" per la ricerca su WiMAX e altre tecnologie.

http://punto-informatico.it/2415678/Telefonia/News/wimax-italiano-rizza-antenne.aspx

wxita
25-09-2008, 14:06
Bisogna calcolare comunque che Linkem è ancora in fase di test, infatti sono coperte solo alcune zone della citta di Bari e Brescia e non tutto il territorio, per grosse copertura ci vorrà ancora molto. Linkem al momento ha badato molto alla pubblicità bruciando Aria Sul tempo, eh si ragazzi è cosi che funziona.

icoborg
25-09-2008, 14:18
la pubblicita è aria fritta...bisogno vedere se ce il pollo.

Marteen1983
25-09-2008, 14:31
la pubblicita è aria fritta...bisogno vedere se ce il pollo.

LOL :sofico:

themac
25-09-2008, 14:32
Bisogna calcolare comunque che Linkem è ancora in fase di test, infatti sono coperte solo alcune zone della citta di Bari e Brescia e non tutto il territorio, per grosse copertura ci vorrà ancora molto. Linkem al momento ha badato molto alla pubblicità bruciando Aria Sul tempo, eh si ragazzi è cosi che funziona.

Eh, lo dicevo pure io qualche post sopra :)

Cmq puo' andare anche bene e' solo che leggendo quanti milioni di euro hanno appena investito, uno immagina chissa' che :)


TheMac

wxita
25-09-2008, 17:48
Eh, lo dicevo pure io qualche post sopra :)

Cmq puo' andare anche bene e' solo che leggendo quanti milioni di euro hanno appena investito, uno immagina chissa' che :)


TheMac


Dai un pò alla volta e si fa tutto!

mystral
27-09-2008, 13:12
Dai un pò alla volta e si fa tutto!

Esatto !! :cool:

Il problema è che molti non sanno neanche cosa sia il WiMax... quindi senza una adeguata campagna pubblicitaria sui media sarà difficile che si riesca a sensibilizzare gli enti pubblici locali, che dovrebbero essere in prima persona interessati a ridurre il digital divide... :cool:

wxita
27-09-2008, 17:13
Esatto !! :cool:

Il problema è che molti non sanno neanche cosa sia il WiMax... quindi senza una adeguata campagna pubblicitaria sui media sarà difficile che si riesca a sensibilizzare gli enti pubblici locali, che dovrebbero essere in prima persona interessati a ridurre il digital divide... :cool:

Bravo Mystral vedo che ne sai della questione. Secondo me Aria partirà con gli Spot pubblicitari in TV tipo quelli di Fastweb ed Alice, non ora ma molto presto.

mystral
27-09-2008, 17:33
Bravo Mystral vedo che ne sai della questione. Secondo me Aria partirà con gli Spot pubblicitari in TV tipo quelli di Fastweb ed Alice, non ora ma molto presto.

Teniamo anche conto che non tutti i player sono anche degli ISP...
Nel caso di e-Via (gruppo Retelit, licenze WiMax x il nord Italia e 6800 Km di fibra, sempre nel nord Italia) che non venderà direttamente il WiMax al segmento retail ma bensì dovrebbe attenersi al ruolo di carrier (quindi fornitore di servizi wholesaless) potremmo avere gradite sorprese.
Potrebbero infatti utilizzare la sua fibra e le sue licenze WiMax altri providers nazionali per veicolare un estensione wireless dei loro ADSL.
Per esempio potremmo vedere Tiscali o Wind o NGI che propongono, con un unico contratto flat, sia l'ADSL che la connettività mobile (utilizzando appunto le licenze WiMax di e_Via)... :D

icoborg
27-09-2008, 17:50
:asd: siamo in italia mi raccomando come condizione al contorno è molto restrittiva

mystral
27-09-2008, 17:57
:asd: siamo in italia mi raccomando come condizione al contorno è molto restrittiva

?? :eek:

Marteen1983
27-09-2008, 21:12
:asd: siamo in italia mi raccomando come condizione al contorno è molto restrittiva

Nei paesi esteri dove sono stato di recente, ad esempio, la copertura 3G era molto limitata rispetto a quella italiana. Non è tutto oro quello che luccica, ma non andiamo così male come molti ci vogliono far credere.

Micene.1
27-09-2008, 21:15
Nei paesi esteri dove sono stato di recente, ad esempio, la copertura 3G era molto limitata rispetto a quella italiana. Non è tutto oro quello che luccica, ma non andiamo così male come molti ci vogliono far credere.

secondo me se un paese limita il 3g (una manovra puramente commerciale e sostanzialmente inutile per l'utente finale a fronte di costi elevatissimi) e investe nel wimax ha tutta la mia stima:O

icoborg
27-09-2008, 21:36
Nei paesi esteri dove sono stato di recente, ad esempio, la copertura 3G era molto limitata rispetto a quella italiana. Non è tutto oro quello che luccica, ma non andiamo così male come molti ci vogliono far credere.

si ma in italia quello che luccica lo puoi scartare a mo' di roche e nn è cioccolata quella.

Marteen1983
27-09-2008, 21:55
secondo me se un paese limita il 3g (una manovra puramente commerciale e sostanzialmente inutile per l'utente finale a fronte di costi elevatissimi) e investe nel wimax ha tutta la mia stima:O

Io con la connettività 3G mi trovo benissimo, sia navigando con l'N95 e SIM Vodafone (29 cent una tantum al giorno SOLO se mi connetto), sia con la pennina UMTS/HSDPA di "3" ed il portatile (19 euro al mese). :stordita:

Micene.1
27-09-2008, 22:08
Io con la connettività 3G mi trovo benissimo, sia navigando con l'N95 e SIM Vodafone (29 cent una tantum al giorno SOLO se mi connetto), sia con la pennina UMTS/HSDPA di "3" ed il portatile (19 euro al mese). :stordita:

si pure io mi connetto:D no il discorso è un altro, mi sono spiegato male...in molti paesi (anche dell'europa dell'est) hanno invetsito molto piu nel wimax che nel 3g e adesso coprono con la connettivita senza fili parchi, luoghi pubblici insomma sono mooolto piu avanti di noi...e secondo me è stata una scelta corretta - con il wimax ti connettevi meglio a prezzi inferiori e nn solo col cellulare...


ho il sospetto che in italia le aziende telefoniche (che prendono guadagni enormi sulla telefonia con tariffe che sono spesso in odor di cartelli) si sono poste questo dilemma: li facciamo telefonare, li facciamo messaggiare come espandiamo il business? facciamoli navigare in internet e mandare le foto e guardare la tv (e sopratutto facciamo credere che sono coe fondamentali)...al che si alza uno e dice: ma ste cose nn le faranno i provider intenet con le connessioni senza fili? allora il dirigente vodafone dice: si ma ci vorrà molto tempo...noi li freghiamo e piazziamo qualche anno prima qualche migliaio di antenne 3g cosi saturiamo prima il mercato - nn a caso ora nel wimax le grandi aziende di telefonia investono relativamente poco

Marteen1983
27-09-2008, 22:24
si pure io mi connetto:D no il discorso è un altro, mi sono spiegato male...in molti paesi (anche dell'europa dell'est) hanno invetsito molto piu nel wimax che nel 3g e adesso coprono con la connettivita senza fili parchi, luoghi pubblici insomma sono mooolto piu avanti di noi...e secondo me è stata una scelta corretta - con il wimax ti connettevi meglio a prezzi inferiori e nn solo col cellulare...


ho il sospetto che in italia le aziende telefoniche (che prendono guadagni enormi sulla telefonia con tariffe che sono spesso in odor di cartelli) si sono poste questo dilemma: li facciamo telefonare, li facciamo messaggiare come espandiamo il business? facciamoli navigare in internet e mandare le foto e guardare la tv (e sopratutto facciamo credere che sono coe fondamentali)...al che si alza uno e dice: ma ste cose nn le faranno i provider intenet con le connessioni senza fili? allora il dirigente vodafone dice: si ma ci vorrà molto tempo...noi li freghiamo e piazziamo qualche anno prima qualche migliaio di antenne 3g cosi saturiamo prima il mercato - nn a caso ora nel wimax le grandi aziende di telefonia investono relativamente poco

Sono perfettamente d'accordo con te sul discorso del business; tuttavia non sono certo e nemmeno convinto che il Wi-MAX sia così meglio dell'UMTS a livello puramente tecnologico. Non capisco, ad esempio, perché col Wi-MAX sarebbe maggiormente versatile: per me è molto più comodo usare il cellulare per navigare in mobilità, piuttosto che portarmi dietro il portatile da 3 Kg (fosse anche un netbook, non è mai pratico come il telefonino, che ormai l'"evoluzione darwiniana" ha fatto diventare fondamentale come un arto umano!).

Io sono favorevole al 3G per la mobilità e al Wi-MAX come alternativa (speriamo eccezionale) alla rete in rame: per me è giusto che le due cose rimangano separate; piuttosto si sarebbe dovuto arrivare prima al Wi-MAX per ridurre o eliminare il terribile digital divide. Per me sarebbe un incubo abitare in un luogo scoperto dalla banda larga: non sono dipendente da Internet, ma ne faccio un uso massiccio, seppur intelligente.

Micene.1
27-09-2008, 22:32
Sono perfettamente d'accordo con te sul discorso del business; tuttavia non sono certo e nemmeno convinto che il Wi-MAX sia così meglio dell'UMTS a livello puramente tecnologico. Non capisco, ad esempio, perché col Wi-MAX sarebbe maggiormente versatile: per me è molto più comodo usare il cellulare per navigare in mobilità, piuttosto che portarmi dietro il portatile da 3 Kg (fosse anche un netbook, non è mai pratico come il telefonino, che ormai l'"evoluzione darwiniana" ha fatto diventare fondamentale come un arto umano!).

Io sono favorevole al 3G per la mobilità e al Wi-MAX come alternativa (speriamo eccezionale) alla rete in rame: per me è giusto che le due cose rimangano separate; piuttosto si sarebbe dovuto arrivare prima al Wi-MAX per ridurre o eliminare il terribile digital divide. Per me sarebbe un incubo abitare in un luogo scoperto dalla banda larga: non sono dipendente da Internet, ma ne faccio un uso massiccio, seppur intelligente.

beh per me è scontato che fare un cellulare compatibile col wimax nn ci vuole niente...per cui nn solo pc ma tutto quello che vuoi

wxita
28-09-2008, 02:26
Teniamo anche conto che non tutti i player sono anche degli ISP...
Nel caso di e-Via (gruppo Retelit, licenze WiMax x il nord Italia e 6800 Km di fibra, sempre nel nord Italia) che non venderà direttamente il WiMax al segmento retail ma bensì dovrebbe attenersi al ruolo di carrier (quindi fornitore di servizi wholesaless) potremmo avere gradite sorprese.
Potrebbero infatti utilizzare la sua fibra e le sue licenze WiMax altri providers nazionali per veicolare un estensione wireless dei loro ADSL.
Per esempio potremmo vedere Tiscali o Wind o NGI che propongono, con un unico contratto flat, sia l'ADSL che la connettività mobile (utilizzando appunto le licenze WiMax di e_Via)... :D

Mi chiedevo se anche Aria o Linkem potessero in seguito affittare le proprio reti WiMAX, una volta create si intende, che ne dici?

tavolone
28-09-2008, 02:53
Avete informazioni sul WiMax per la Toscana?

matteos
28-09-2008, 12:39
Avete informazioni sul WiMax per la Toscana?
Per ora non ho sentito nulla,anche cercando in rete.
L'unica cosa certa è che i detentori sono:
Ariadsl;
E-VIA;
MGM Productions.

L'unica cosa da fare è controllare i siti web di queste aziende,tralasciando E-VIA.
IMHO all'inizio copriranno i capoluoghi di provincia.

mystral
28-09-2008, 13:01
Mi chiedevo se anche Aria o Linkem potessero in seguito affittare le proprio reti WiMAX, una volta create si intende, che ne dici?

Per adesso, a mio parere, venderanno il servizio con il loro brand. Tieni conto che dietro a tutto ciò non ci sono solo le licenze WiMax, ma anche le dorsali in fibra ottica, essenziali per questo servizio. Quindi bisognerà aspettare l'esito dello scorporo della rete Telecom (se si farà...), questione di non poca importanza.

mystral
30-09-2008, 20:38
Guerra all'Iphone
Il super-cellulare arriva dalla Russia
Il dispositivo capace di navigare usando il nuovo protocollo Wimax
MILANO - Apple alle strette: il designer russo Artemy Lebedev ha sviluppato nuovi smartphone; più chich dell'iPhone e tecnicamente più evoluti. Le prime immagini del telefonino hightech sono comparse in Rete. Il designer russo Artemy Lebedev non è uno sconosciuto. Ha già fatto parlare di sé con dispositivi quali la tastiera Optimus Maximus o l'amplificatore Sonicum. Ora l'ennesimo colpo di genio: un telefono cellulare che ha impressionato persino gli estimatori del tanto chiacchierato iPhone.

SOBRIO - Il look è sobrio: tutto nero, un minuscolo joystick, touchscreen, due fotocamere integrate per videochiamate e foto risolute. Oltre a ciò, l'apparecchio è caratterizzato da due grandi schermi, quasi come il più celebre rivale iPhone. Tuttavia, le differenze tecnologiche dal cellulare Apple sono molteplici: a cominciare proprio dal touchscreen che vanta una risoluzione di 850x480 pixel, ovvero tre volte più nitido dell'iPhone. I russi hanno anche pensato alle piccolezze: sul lato sinistro del sottile cellulare con scheda WiFi è riconoscibile un'entrata per le una memory card microSD, caratterizzata dalle sue dimensioni estremamente ridotte. Sono quindi esclusi i problemi di memoria. Come se non bastasse è prevista un'uscita tv, che fa del telefono una sorta di videoplayer mobile.

PRATICO - L'aggeggio tecnologico è pratico anche per i fan della musica: come per gli apparecchi Mp3 è stato installato lateralmente un tasto «hold», che blocca tutti gli altri tasti. Il «modello Lebedev» diviene però interessante osservando la tecnica di rete. La società russa non manca di inserire il supporto dedicato alla rete Wimax, commercializzato e usato con successo da qualche settimana proprio in Russia. La società telefonica Scartel, per la quale è stato appositamente creato il nuovo cellulare tribanda, è infatti passata assieme a Samsung alla banda larga senza fili in metropoli quali Mosca e San Pietroburgo, rendendo accessibile la rete a 20 milioni di potenziali clienti. Com'è tradizione dell'azienda russa, nessuna informazione relativa a disponibilità e fascia di prezzo è stata rilasciata.

Elmar Burchia

http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/08_settembre_26/smartphone_russia_7e1218f8-8bf3-11dd-9547-00144f02aabc.shtml

Micene.1
30-09-2008, 20:53
oh me lo sono chiamato:sofico:

mystral
01-10-2008, 21:20
Guerra all'Iphone
Il super-cellulare arriva dalla Russia
Il dispositivo capace di navigare usando il nuovo protocollo Wimax
MILANO - Apple alle strette: il designer russo Artemy Lebedev ha sviluppato nuovi smartphone; più chich dell'iPhone e tecnicamente più evoluti. Le prime immagini del telefonino hightech sono comparse in Rete. Il designer russo Artemy Lebedev non è uno sconosciuto. Ha già fatto parlare di sé con dispositivi quali la tastiera Optimus Maximus o l'amplificatore Sonicum. Ora l'ennesimo colpo di genio: un telefono cellulare che ha impressionato persino gli estimatori del tanto chiacchierato iPhone.

SOBRIO - Il look è sobrio: tutto nero, un minuscolo joystick, touchscreen, due fotocamere integrate per videochiamate e foto risolute. Oltre a ciò, l'apparecchio è caratterizzato da due grandi schermi, quasi come il più celebre rivale iPhone. Tuttavia, le differenze tecnologiche dal cellulare Apple sono molteplici: a cominciare proprio dal touchscreen che vanta una risoluzione di 850x480 pixel, ovvero tre volte più nitido dell'iPhone. I russi hanno anche pensato alle piccolezze: sul lato sinistro del sottile cellulare con scheda WiFi è riconoscibile un'entrata per le una memory card microSD, caratterizzata dalle sue dimensioni estremamente ridotte. Sono quindi esclusi i problemi di memoria. Come se non bastasse è prevista un'uscita tv, che fa del telefono una sorta di videoplayer mobile.

PRATICO - L'aggeggio tecnologico è pratico anche per i fan della musica: come per gli apparecchi Mp3 è stato installato lateralmente un tasto «hold», che blocca tutti gli altri tasti. Il «modello Lebedev» diviene però interessante osservando la tecnica di rete. La società russa non manca di inserire il supporto dedicato alla rete Wimax, commercializzato e usato con successo da qualche settimana proprio in Russia. La società telefonica Scartel, per la quale è stato appositamente creato il nuovo cellulare tribanda, è infatti passata assieme a Samsung alla banda larga senza fili in metropoli quali Mosca e San Pietroburgo, rendendo accessibile la rete a 20 milioni di potenziali clienti. Com'è tradizione dell'azienda russa, nessuna informazione relativa a disponibilità e fascia di prezzo è stata rilasciata.

Elmar Burchia

http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/08_settembre_26/smartphone_russia_7e1218f8-8bf3-11dd-9547-00144f02aabc.shtml

Non so quanti hanno colto il fatto che, con telefoni del genere, installi Skype Mobile e telefoni in MOBILITA' a 2 cent. al minuto!!!!! pagando un abbonamento flat da 20 €/mese:D Questo è un altro lato positivo del WiMax. :D Gli operatori mobile tradizionali stanno già reagendo, nessuno ha fatto caso che le varie offerte di Vodafone, Tre e altri per la Navigazione in mobilita UMTS/HSDPA sono partite in contemporanea con l'asta di assegnazione delle frequenze WiMax? :cool:

mystral
01-10-2008, 21:30
beh per me è scontato che fare un cellulare compatibile col wimax nn ci vuole niente...per cui nn solo pc ma tutto quello che vuoi

oh me lo sono chiamato:sofico:

:D :D :ave: :winner:

icoborg
02-10-2008, 00:02
:asd: e secondo voi lo favoriranno^^

mystral
02-10-2008, 09:44
:asd: e secondo voi lo favoriranno^^

No....è guerra aperta... Per adesso il favorito è il WiMax, almeno fino all'arrivo dell' LTE (Long Term Evolution, l'evoluzione di 4 generaz. dell' UMTS) previsto per la fine del 2009..... :)

jarry
02-10-2008, 13:36
Via al servizio in alcune regioni:
http://www.repubblica.it/2006/10/sezioni/scienza_e_tecnologia/banda-larga/wimax-2ott/wimax-2ott.html?ref=hpspr2

Entro fine 2008:
Bari, Brescia, Bergamo, Cremona, Puglia, Umbria, Lazio, Toscana, Veneto
Nel 2009 le altre regioni.
Ecco tutti i dati:

..................
Dal primo ottobre sono disponibili le prime offerte WiMax, per Internet veloce: dell'operatore Linkem (per ora solo a Bari e a Brescia; entro fine anno a Bergamo e Cremona). Ed entro fine ottobre arriveranno le offerte di Aria, il solo operatore ad avere comprato licenze per costruire un network WiMax nazionale. Aria coprirà, da ottobre, tutta la Puglia e l'Umbria. Entro fine anno avrà copertura parziale di Lazio, Toscana e Veneto.

Nonostante la partenza al rallentatore, nel 2009 il WiMax arriverà un po' ovunque: Aria conta di coprire altre 14 regioni, per arrivare a 33 milioni di utenti raggiunti entro il 2011. Linkem avrà coperto Lombardia, il Veneto e il Lazio entro il 2009. Comincia con questi due operatori il WiMax in Italia (in forte ritardo rispetto al resto d'Europa).

Le offerte dei due operatori partono da 20 euro al mese (iva inclusa), senza canone Telecom. E' compreso un modem speciale, che riceve il segnale WiMax dell'operatore (via onde radio, un po' come avviene con i cellulari). Il modem va collegato al computer, tramite cavo o senza fili (via WiFi).

Entrambi gli operatori, con lo stesso canone, inoltre permettono di navigare in qualunque posto d'Italia ci sia la loro copertura radio WiMax. È una grande differenza rispetto alla Adsl, che invece consente di connettersi a Internet solo dalla casa dov'è stato attivato il servizio. Linkem offre anche una scheda WiMax da inserire nel computer portatile, per facilitare la connessione fuori casa (in strada, in un'altra abitazione...). Nello stesso canone, include inoltre l'accesso senza limiti ai suoi 600 hot spot WiFi in Italia.

Le offerte WiMax più costose (fino a 45 euro al mese) includono anche telefonate senza limiti verso numeri fissi e alcune ore verso i cellulari: l'utente può farle collegando al modem un normale telefono. Le chiamate sono in VoIP, sfruttano quindi la rete WiMax invece del doppino telefonico Telecom.

Il WiMax si presenta come la tecnologia banda larga e telefonica più indipendente dalla rete Telecom, a pari merito con l'Umts.

A inizi dell'anno prossimo sono attese anche le offerte di altri operatori, come Wimaxer (Infracom/Acantho); per metà anno quelle di Mgm (OdeonTv) in Liguria e Toscana. Retelit lancerà il servizio entro fine anno, ma è più interessata a proporlo all'ingrosso (ad altri operatori), nel Centro-Nord.

Telecom Italia utilizzerà invece il WiMax nel Centro-Sud, entro marzo, solo nelle zone dove non può offrire l'Adsl a causa di problemi sul doppino telefonico.

carcaroff
02-10-2008, 20:12
Ma ci saranno delle pennette, simili a quelle per cellulari, con le quali connettersi?

icoborg
02-10-2008, 20:57
:asd: gia immagino la qualita del servizio.

felixetto
03-10-2008, 21:50
una domanda..io ho alice 7 mega ma causa ,dicono loro,di saturazione della mia centrale non vado piu' veloce di 4.ora mi chiedo ,con il wimax questi problemi si risolvono? dopo non staro' piu' attaccato a questa centrale telecom?:confused:

Marteen1983
04-10-2008, 13:48
una domanda..io ho alice 7 mega ma causa ,dicono loro,di saturazione della mia centrale non vado piu' veloce di 4.ora mi chiedo ,con il wimax questi problemi si risolvono? dopo non staro' piu' attaccato a questa centrale telecom?:confused:

Puoi spiegare meglio il tuo problema? Che portante ADSL agganci?

Perché se agganci 4 M, non dipende dalla saturazione, ma da problemi fisici al tuo doppino (oppure distanza dalla centrale > 4 km); se agganci 7 M e vai a 4, beh devi ritenerti già fortunato. :D

Comunque il Wi-MAX sarà totalmente indipendente dall'infrastruttura Telecom, ma non è certo esente da saturazione (niente lo è).

felixetto
04-10-2008, 13:53
Puoi spiegare meglio il tuo problema? Che portante ADSL agganci?

Perché se agganci 4 M, non dipende dalla saturazione, ma da problemi fisici al tuo doppino (oppure distanza dalla centrale > 4 km); se agganci 7 M e vai a 4, beh devi ritenerti già fortunato. :D

Comunque il Wi-MAX sarà totalmente indipendente dall'infrastruttura Telecom, ma non è certo esente da saturazione (niente lo è).

sono a 1 km.circa dalla centrale.la portante segna 7.1.il doppino che sarebbe in pratica? dove si attacca il pc e il telefono? che dovrei fare eventualmente cambiarlo?.

Marteen1983
04-10-2008, 14:39
sono a 1 km.circa dalla centrale.la portante segna 7.1.il doppino che sarebbe in pratica? dove si attacca il pc e il telefono? che dovrei fare eventualmente cambiarlo?.

Che modem/router hai?
Per avere il massimo da una linea a 7 Mbps dovresti avere: un router di alto livello, un impianto telefonico pulito ed ordinato (leggi la mia firma) e un PC ben pulito e configurato.

Il doppino è la porzione di cavo che dalla centrale arriva sino dentro casa tua, senza soluzione di continuità. Non puoi cambiarlo, l'unico tratto di tua proprietà è quello dentro casa (dove, tuttavia, si annida la maggior parte dei problemi).

stesio54
04-10-2008, 15:36
sono coperto dal wimax, attendo risposta da ariadsl per ulteriori info , tra cui quando sarà effettivamente in vendita, spero cmq entro il 2008.

icoborg
04-10-2008, 15:42
sono coperto dal wimax, attendo risposta da ariadsl per ulteriori info , tra cui quando sarà effettivamente in vendita, spero cmq entro il 2008.

we fraido ma che da te nn c'è adsl?

stesio54
04-10-2008, 17:08
we fraido ma che da te nn c'è adsl?
fraidone mio.... adsl c'è ma ad 1,1 km da me....
e stendere cavo dati non si può perchè non funzionerebbe con distanze così lunghe (max 500 mt).
non ho neanche l'allaccio del gas e stò mettendo il bombolone fai te...

felixetto
04-10-2008, 18:43
Che modem/router hai?
Per avere il massimo da una linea a 7 Mbps dovresti avere: un router di alto livello, un impianto telefonico pulito ed ordinato (leggi la mia firma) e un PC ben pulito e configurato.

Il doppino è la porzione di cavo che dalla centrale arriva sino dentro casa tua, senza soluzione di continuità. Non puoi cambiarlo, l'unico tratto di tua proprietà è quello dentro casa (dove, tuttavia, si annida la maggior parte dei problemi).
ho un modem usb Atlantis Land, un solo telefono collegato e un pc abbastanza potente e aggiornato.

ghostrider2
04-10-2008, 20:22
Non sò se sia il wimax o il wifi ma i miei vicini di casa hanno una parabolina sul tetto e spendono 19,95 euro x la connessione... :stordita: mi sono informato e prendono il segnale da un'antenna a circa 7/8 km in linea d'aria da noi...se è la compagnia che dico io il segnale va a 3.5 Ghz...ma nn sò se è il wimax :mbe: comunque dalle mie parti credo arriverà a breve :D

Marteen1983
05-10-2008, 16:10
ho un modem usb Atlantis Land, un solo telefono collegato e un pc abbastanza potente e aggiornato.

I modem USB sono delle patacche, compra un router Ethernet.

Non sò se sia il wimax o il wifi ma i miei vicini di casa hanno una parabolina sul tetto e spendono 19,95 euro x la connessione... :stordita: mi sono informato e prendono il segnale da un'antenna a circa 7/8 km in linea d'aria da noi...se è la compagnia che dico io il segnale va a 3.5 Ghz...ma nn sò se è il wimax :mbe: comunque dalle mie parti credo arriverà a breve :D

Dev'essere HiperLan, sicuramente non Wi-MAX.

icoborg
05-10-2008, 16:21
fraidone mio.... adsl c'è ma ad 1,1 km da me....
e stendere cavo dati non si può perchè non funzionerebbe con distanze così lunghe (max 500 mt).
non ho neanche l'allaccio del gas e stò mettendo il bombolone fai te...

ammazza nn pensavo fossimo messi cosi malaccio.

c'è mia zia che ha l'adsl a poche centinaia di metri :asd: loro sono nella parte vecchia e centrale del paese che è collegato per motivi ignoti a solomeo :asd:

e al momento nn è nrmmrno coperta da aria...ho provato a compilare il form ma nn invia azzo di sito è^^

ti linko un forum valido : http://www.wimax-italia.it/forum/viewforum.php?id=36

robertogl
05-10-2008, 16:33
ma non c'è un sito dove si possa vedere la copertura (cartina per esempio)che verrà attuata nei prossimi mesi?cioè,''il veneto verrà parzialmente coperto''....io secondo loro capisco qualcosa,come faccio a sapere se sarò coperto nel 2008 o 2009?altrimenti mi fiondo su una connessione wireless più lenta ma che già fra un mese mi raggiungerà :Perfido:

felixetto
05-10-2008, 18:08
[QUOTE=Marteen1983;24430046]I modem USB sono delle patacche, compra un router Ethernet.



ma sino alla 4 mega e' andato sempre ottimamente il mio modem.:rolleyes:

exploit
05-10-2008, 19:17
trend interessante........

Mi iscrivo:D

mystral
05-10-2008, 20:20
Sondaggio nelle Marche per il collegamento WiMax
La società WaveMax che si è aggiudicata la licenza WiMax nelle Marche vuole ascoltare la voce dei cittadini proponendo un sondaggio tramite internet mettendo a disposizione dei futuri utenti una consultazione guidata che determinerà gli sviluppi del piano di copertura della Regione.
WaveMax, la società che si è aggiudicata la licenza WiMax nelle Marche, si prepara entro l’anno all’attivazione del servizio nella regione Marche. Per farlo lancerà un sondaggio tramite internet mettendo a disposizione dei futuri utenti una consultazione guidata che determinerà gli sviluppi del futuro piano di copertura delle Marche e consentirà di ricevere tutte le informazioni necessarie.

Per partecipare sarà sufficiente accedere al sito della società (la cui navigazione è attualmente pensata proprio per chi è ancora costretto ad adoperare la connessione via modem e doppino telefonico). In home-page si troveranno immediatamente le indicazioni per compilare il modulo.
Wavemax sarà così in grado di tracciare nel modo migliore possibile le zone e le tipologie di utenti e di servizi necessari per abbattere il problema del digital divide.

Entro la fine dell’anno WaveMax prevede di attivare i primi collegamenti: questo significherà non solo facilità di accesso ad internet per l’utenza privata, ma anche nuove opportunità per le imprese, per il turismo e la possibilità per quei comuni di zone non ancora raggiunte dalla banda larga di poter fornire ulteriori servizi ai propri cittadini e alle aziende del territorio.

WiMax è una tecnologia in grado di diffondere connessioni Internet ad alta velocità (fino a 74 Mbit/s) e a banda larga verso gli utenti per un raggio di 50 chilometri (contro le poche decine di metri del WiFi).
I costi sono particolarmente contenuti perché il collegamento non necessita di cavi e, quindi, non si deve appoggiare ad altri operatori ma arriva nelle abitazioni, o direttamente sul computer, in ufficio, e sul telefonino, via onde radio grazie a una rete di antenne.
Per questo è in grado di coprire le aree più decentrate, dove è difficile e poco economico arrivare con le tecnologie tradizionali via cavo come l’Adsl.

http://www.gomarche.it/notizia.php?id=34435
http://www.wavemax.it/

ghostrider2
06-10-2008, 23:08
Dev'essere HiperLan, sicuramente non Wi-MAX.

No no ragazzi da me c'è il WIMAX :sofico: :sofico: quello che ha il mio vicino credo sia wimax... anche perchè x radio ho sentito la pubblicità del mio paese e della ditta che lo produce in buona parte del territorio e parlava proprio di wimax nn di wifi....sabato e domenica c'è la fiera in paese e c'è lo stend della ditta...ci faccio un salto e mi informo :sofico: :sofico: :D :read:

Marteen1983
07-10-2008, 02:59
No no ragazzi da me c'è il WIMAX :sofico: :sofico: quello che ha il mio vicino credo sia wimax... anche perchè x radio ho sentito la pubblicità del mio paese e della ditta che lo produce in buona parte del territorio e parlava proprio di wimax nn di wifi....sabato e domenica c'è la fiera in paese e c'è lo stend della ditta...ci faccio un salto e mi informo :sofico: :sofico: :D :read:

Quasi certamente non è WiMAX, ma una tecnologia pre-WiMAX. Informati bene, ma non credere ai dettami della pubblicità, che spesso spaccia per innovative cose note da tempo. :D

mystral
08-10-2008, 20:34
http://www.wimax-italia.it/2008/10/08/modem-wimax-per-la-frequenza-35ghz-ecco-a-voi-quelli-certificati/

http://www.wimax-italia.it/2008/10/08/alvarion-ha-presentato-i-dispositivi-wimax%e2%84%a2-wireless-a-banda-larga-accton-raggiungendo-un-importante-traguardo-della-strategia-open%e2%84%a2-wimax/

wxita
08-10-2008, 22:14
No no ragazzi da me c'è il WIMAX :sofico: :sofico: quello che ha il mio vicino credo sia wimax... anche perchè x radio ho sentito la pubblicità del mio paese e della ditta che lo produce in buona parte del territorio e parlava proprio di wimax nn di wifi....sabato e domenica c'è la fiera in paese e c'è lo stend della ditta...ci faccio un salto e mi informo :sofico: :sofico: :D :read:


E' di sicuro pre-WiMAX al 100%

ghostrider2
08-10-2008, 22:58
E' di sicuro pre-WiMAX al 100%

Credo sia wimax al 100% leggete qua http://www.comeser.it/new08/dettaglio_news.php?idnews=72 :sofico: :read: :Prrr:

wxita
09-10-2008, 00:09
Credo sia wimax al 100% leggete qua http://www.comeser.it/new08/dettaglio_news.php?idnews=72 :sofico: :read: :Prrr:

Si ma questa è una news vecchia pubblicata anche su WiMAX-italia.it
http://www.wimax-italia.it/2008/08/02/arriva-il-wimax-nella-provincia-di-parma-grazie-a-retelit/

alla fine dell'articolo si legge:
"La rete COMeSER, costantemente in espansione, attualmente permette la fornitura dei servizi di telecomunicazione in modalità wireless ai comuni di Busseto, Colorno, Fidenza, Fontanellato, Fontevivo, Polesine Parmense, Salsomaggiore Terme, San Secondo Parmense, Sissa, Torrile, Trecasali, Zibello e Villanova sull’Arda (nel piacentino)."

Non ci sono delle date sul lancio delle offerte commerciali o sul lancio di reti a supporto del territorio di Parma, se ci fossero stai sicuro che si saprebbe.

ghostrider2
09-10-2008, 00:38
Si ma questa è una news vecchia pubblicata anche su WiMAX-italia.it
http://www.wimax-italia.it/2008/08/02/arriva-il-wimax-nella-provincia-di-parma-grazie-a-retelit/

alla fine dell'articolo si legge:
"La rete COMeSER, costantemente in espansione, attualmente permette la fornitura dei servizi di telecomunicazione in modalità wireless ai comuni di Busseto, Colorno, Fidenza, Fontanellato, Fontevivo, Polesine Parmense, Salsomaggiore Terme, San Secondo Parmense, Sissa, Torrile, Trecasali, Zibello e Villanova sull’Arda (nel piacentino)."

Non ci sono delle date sul lancio delle offerte commerciali o sul lancio di reti a supporto del territorio di Parma, se ci fossero stai sicuro che si saprebbe.

hai ragione...nn avevo letto tutto ;) allora è un pre-wimax...quindi dovrebbe essere una cosa fattibile il wimax...cioè ci stanno lavorando nella mia zona....stamattina ho visto dove hanno posizionato le BTS :)

themac
09-10-2008, 09:50
Giusto per capire.

Ma QUALCUNO ha esperienza DIRETTA di questo wimax attivo in qualche posto d'italia ?

Io a linkem (per Bari) al day one ho fornito tutte le generalita' e sto ancora aspettando che mi richiamino, due miei amici pure.

Esistera' davvero ? :D

Mah...

TheMac

wxita
09-10-2008, 14:45
Giusto per capire.

Ma QUALCUNO ha esperienza DIRETTA di questo wimax attivo in qualche posto d'italia ?

Io a linkem (per Bari) al day one ho fornito tutte le generalita' e sto ancora aspettando che mi richiamino, due miei amici pure.

Esistera' davvero ? :D

Mah...

TheMac


Fammi sapere sono interessato anche io

gabryel48
09-10-2008, 15:51
Ragaaaaaaaaaa!!!! è arrivata la wimax cacchiarola!!! oggi sulla gazzetta di Parma c'era una mega pubblicità di Comeser (www.comeser.it) che diceva di andare sabato e domenica in piazza a Fidenza (Comeser è di Fidenza(PR) ) per andare a provare la wimax gratuitamente..
e visto che siete tutti scettici...:rolleyes:

LINK:
- http://www.comeser.it/new08/dettaglio_news.php?idnews=76

Questa è una scansione della pubblicità sulla Gazzetta di Parma (http://www.gazzettadiparma.it)

http://img375.imageshack.us/img375/2898/c001vk6.th.jpg (http://img375.imageshack.us/my.php?image=c001vk6.jpg)http://img375.imageshack.us/images/thpix.gif (http://g.imageshack.us/thpix.php)

:D

themac
09-10-2008, 15:56
Hehehe,

Qui non si tratta di essere scettici, ci mancherebbe.

E' solo che l'hanno pubblicizzata, poi annunciata come DISPONIBILE ed invece sono 10 giorni ma nessuno risulta averla comodamente a casa propria.

Anche perche' ci aspettano milioni di pagine con test su test di velocita', ping, tweak vari, esperimenti di potenziamento del segnale attraverso i microonde lg ecc. ecc. :D

TheMac

gabryel48
09-10-2008, 16:02
beh disponibile è una parola grossa... cmq non sembra una boiata questa... pare proprio che comincino.. o no?
e poi la pubblicità occupa mezza pagina di giornale xD

ps sei di parma TheMac?

themac
09-10-2008, 16:17
No, sono di Bari, la famosa "Parma del Sud" :)

Cmq, per inciso, linkem la da DISPONIBILE dal I ottobre, era questo che intendevo pochi post piu' su ..


TheMac

wxita
09-10-2008, 17:21
Ragaaaaaaaaaa!!!! è arrivata la wimax cacchiarola!!! oggi sulla gazzetta di Parma c'era una mega pubblicità di Comeser (www.comeser.it) che diceva di andare sabato e domenica in piazza a Fidenza (Comeser è di Fidenza(PR) ) per andare a provare la wimax gratuitamente..
e visto che siete tutti scettici...:rolleyes:

LINK:
- http://www.comeser.it/new08/dettaglio_news.php?idnews=76

Questa è una scansione della pubblicità sulla Gazzetta di Parma (http://www.gazzettadiparma.it)

http://img375.imageshack.us/img375/2898/c001vk6.th.jpg (http://img375.imageshack.us/my.php?image=c001vk6.jpg)http://img375.imageshack.us/images/thpix.gif (http://g.imageshack.us/thpix.php)

:D


Hanno copiato Aria! :P
Cmq sto valantino mi sembra la publi di un detersivo!

gabryel48
09-10-2008, 19:27
Cmq sto valantino mi sembra la publi di un detersivo!

xD è vero..!! cmq io domenica ci vado a fidenza.. a vedere che dicono..
ghostrider2 vieni con me?

mystral
09-10-2008, 20:14
ALVARION: NUOVO PORTAFOGLIO WIMAX

(ASCA) - Roma, 8 ott - In occasione del WiMax World di Chicago, Alvarion ha annunciato il nuovo portafoglio di prodotti WiMax di Awb (Accton Wireless Broadband). Quattro sono i prodotti di punta: le Cpe Rg230 Indoor BreezeMax Si/WiMax 802.16e e Od200 Outdoor BreeezeMax Pro/WiMax 802.16e, che supportano bande di frequenza a 2,3, 2,5 e 3,5 Ghz; e l'adattatore Usb WiMax con interfaccia host Usb 2.0; e infine la scheda Pc BreezeMax/Pc 200 WiMax con interfaccia CardBus.
www.alvarion.com.

mystral
09-10-2008, 20:15
Notebook Asus, Acer, Toshiba, Lenovo e Samsung con WiMAX
09 ottobre 2008
L'operatore Sprint ha presentato ieri il servizio di rete 4G XOHM WiMAX a Baltimora; durante la conferenza alcuni produttori di notebook, tra i quali Asus, Acer, Toshiba, Lenovo e Samsung, hanno presentato le prime soluzioni dotate di supporto per il WiMAX.

Una fra le prime implementazioni commerciali della tecnologia WiMAX è stata annunciata ieri a Baltimora dall'operatore Sprint, che ha lanciato durante una affollatissima conferenza il proprio servizio "4G XOHM WiMAX". In concomitanza con l'evento, i maggiori produttori di computer portatili hanno mostrato al pubblico alcune soluzioni dotate di connettività WiMAX. In particolare, oltre a diverse soluzioni esterne con interfaccia USB o Express Card, la nuova piattaforma Intel Centrino 2 diventa protagonista con il suo modulo ibrido, che già conosciamo con il nome in codice di "Echo Peak".

Il Modulo Echo Peak comprende due tipi di moduli: WiFi/WiMAX Link 5150 e 5350, caratterizzati da un numero di antenne rispettivamente di 1x2 e 3x3. Si tratta di moduli ibridi presentati con la piattaforma mobile di ultima generazione Intel Centrino 2, che incorporano non solo il supporto per il WiMAX 802.16e (chiamato anche 4G), ma anche il classico WiFi con specifiche 802.11a/b/g/draft-N. Echo Peak rappresenta, con i suoi due moduli, la versione "arricchita" dei controller Intel WiFi Link 5100/5300 AGN, nome in codice Shirley Peak, che garantiscono solo il supporto per il WiFi 802.11AGN.

Come sappiamo il WiMAX è una tecnologia di comunicazione wireless a banda larga, che sfrutta le frequenze di banda di 2.5 - 2.7GHz, e garantisce una velocità di download massima teorica pari a 10Mbps, e 4Mbps di upload. Il vantaggio principale rispetto alle tante tecnologie senza fili broadband già disponibili, come ad esempio EVDO negli USA e HSDPA in Europa, risiede nel costo di implementazione, e nella grande economia del supporto.

http://notebookitalia.it/notebook-as...imax-3544.html

mystral
09-10-2008, 21:50
Antenna WiMax installata a Brescia : filmato

http://it.truveo.com/Il-WiMax-arriva-a-Brescia-e-Bari-le-antenne/id/1079335866

ghostrider2
09-10-2008, 23:39
xD è vero..!! cmq io domenica ci vado a fidenza.. a vedere che dicono..
ghostrider2 vieni con me?
Allora avevo ragione :) è wimax :) ciao gabry ma tu sei di fidenza? Io forse domenica ci faccio un salto in centro... ;)

gabryel48
10-10-2008, 15:38
no no sono di parma città.. zona crocetta.. vabbè cmq se decido domenica di venire su a fidenza ti mando un PM ok..?
al massimo se nn vengo posterai qui che ti dicono...

CHE SBALLO LA WIMAX!!!!

:D

ghostrider2
10-10-2008, 22:53
no no sono di parma città.. zona crocetta.. vabbè cmq se decido domenica di venire su a fidenza ti mando un PM ok..?
al massimo se nn vengo posterai qui che ti dicono...

CHE SBALLO LA WIMAX!!!!

:D

:read: ok...solo che dal sito le offerte sono abbastanza care :( io metterei il wimax solo per avere una linea + staile visto che la mia adsl nn lo è causa distanza dalla centrale...ma visto che tu sei di parm...credo che le linee siano migliori... :)

Marteen1983
11-10-2008, 02:57
CHE SBALLO LA WIMAX!!!!

:D

Sarà, ma finché non vedo... :stordita: non credo!

ghostrider2
11-10-2008, 09:03
Sarà, ma finché non vedo... :stordita: non credo!
Già...ma sarà stabile con le intemperie? Nevicate...temporale...o cadrà il segnale oppure si comporta come il segnale gsm che non ne risente?

Micene.1
11-10-2008, 10:18
beh cmq se qualcuno la prende per casa sua...rece immediata:O

Marteen1983
11-10-2008, 13:39
Già...ma sarà stabile con le intemperie? Nevicate...temporale...o cadrà il segnale oppure si comporta come il segnale gsm che non ne risente?

Nessun problema per le onde a quella frequenza.

beh cmq se qualcuno la prende per casa sua...rece immediata:O

Ovviamente. ;)

ghostrider2
11-10-2008, 13:44
Nessun problema per le onde a quella frequenza.



Ovviamente. ;)

Raga oggi se riesco vado nello stand dove lo presentano..dicono che lo danno in prova gratuita...spero a casa :D ;)

ghostrider2
11-10-2008, 13:48
Raga oggi se riesco vado nello stand dove lo presentano..dicono che lo danno in prova gratuita...spero a casa :D ;)

http://www.comeser.it/new08/dettaglio_news.php?idnews=76:D

icoborg
11-10-2008, 13:48
Raga oggi se riesco vado nello stand dove lo presentano..dicono che lo danno in prova gratuita...spero a casa :D ;)

seee^^ tanto allinizio andra benissimo poi aumento degli utenti = banda latenza cacca.

ghostrider2
11-10-2008, 13:50
seee^^ tanto allinizio andra benissimo poi aumento degli utenti = banda latenza cacca.

sarà sicuramente così...come in tutte le connessioni del resto :stordita: però c'è da dire che il wimax è più per quelli nn coperti dall'adsl quindi non credo che ci saranno molti utilizzatori di questa nuova tecnologia... anche perchè chi abita in centro lascia l'adsl via cavo che ha ottime prestazioni e nn è lontano dalla centrale

icoborg
11-10-2008, 13:55
bah nn so come funziona di preciso teoricamente son svariati km ma nn so se ci sono dei punti di raccolta intermedi in quel caso ci sara la saturazione degli intermedi perche magari in quella zona sono tutti scoperti da adsl via cavo.

mystral
11-10-2008, 16:38
sarà sicuramente così...come in tutte le connessioni del resto :stordita: però c'è da dire che il wimax è più per quelli nn coperti dall'adsl quindi non credo che ci saranno molti utilizzatori di questa nuova tecnologia... anche perchè chi abita in centro lascia l'adsl via cavo che ha ottime prestazioni e nn è lontano dalla centrale

bah nn so come funziona di preciso teoricamente son svariati km ma nn so se ci sono dei punti di raccolta intermedi in quel caso ci sara la saturazione degli intermedi perche magari in quella zona sono tutti scoperti da adsl via cavo.


WiMAX (Worldwide Interoperability for Microwave Access).
WiMAX è una tecnologia di trasmissione senza fili d'accesso a banda larga. Ha la possibilità, al pari di altre tecnologie wireless, di essere utilizzato su molti tipi di territorio (si possono utilizzare sistemi WiMAX in ambienti dall'urbano al rurale).
La tecnologia supporta velocità di trasmissione di dati condivisi fino a 70 Mbit/s in aree metropolitane. La tecnologia di Wimax non richiede necessariamente visibilità ottica, ma senza di essa le prestazioni sono decisamente inferiori e la connettività ristretta ad aree limitate. Secondo i proponenti di WiMAX l'ampiezza di banda sarebbe sufficiente a supportare simultaneamente almeno 40 aziende con connettività di tipo T1 e 70 abitazioni con connettività al livello di una DSL da 1 Mbit/s.

Sulla base delle aspettative sul Wimax, si prevedeva di poter fornire copertura a banda larga per un ampio raggio (fino a 50 km) da ciascuna stazione base, con la conseguente possibilità di utilizzo della tecnologia per ridurre il digital divide.

Di seguito vengono elencate alcune tra le caratteristiche principali di WiMAX, che secondo i proponenti renderebbero lo standard WiMAX competitivo:

-flessibilità: WiMAX è in grado di supportare sistemi punto-multipunto (P-MP) e multipunto-multipunto (MP-MP, detti anche MESH).

-sicurezza: WiMAX implementa diverse tecniche di crittografia, sicurezza ed autenticazione contro intrusioni da parte di terzi.

-qualità del servizio (QoS): WIMAX supporta 5 tipologie di qualità del servizio: Unsolicited Grant Service (UGS) per sistemi real time di dimensione fissa (es. VoIP), Real-Time Polling Service (rtPS) per sistemi real time di dimensione variabile (es. applicazioni video), Non Real-Time Polling Service (nrtPS) per flussi di dati tolleranti al ritardo (es. applicazioni FTP), Extended Real-Time Polling Service (ErtPS) simile al rtPS per flussi real time a dimensione fissa (es. VoIP con soppressione di silenzio), Best Effort (BE) per flussi di dati dove non è richiesto livello minimo di servizio.

-throughput: utilizzando lo schema di modulazione IEEE 802.16 WIMAX trasporta una grossa quantità di traffico con un alto livello di efficienza dello spettro e tolleranza ai segnali riflessi, circa due volte e mezzo superiore a HIPERLAN.

-installazione: WiMAX non richiede equipaggiamenti particolari. Un’antenna può essere sufficiente per l’equipaggiamento base di una SS, alcuni produttori stanno già incorporando le antenne nei loro prodotti.

- interoperabilità: WiMAX è uno standard e quindi indipendente dal tipo di apparato o dal provider.
mobilità: grazie allo standard 802.16e WiMAX permette connessioni in ambienti mobili fino a 160 km/h.

-costi / copertura: lo standard di tipo “open”, unito all’economia di scala dovuta alla produzione dei componenti WiMAX, dovrebbe ridurre notevolmente i costi per fornitori ed utenti, assicurando la copertura tra Base Station e Subscriber Station, ed elevata velocità di banda.

-NLOS (not line of sight): la capacità di trasmettere attraverso territori parzialmente ostruiti (es. monti), grazie alla modulazione utilizzata. Questa è una delle peculiarità del WiMAX, lo standard 802.16e non richiede che stazione trasmittente e riceventi siano in collegamento a vista.

Inoltre, alcune potenzialità di WiMAX fanno sì che questa tecnologia possa essere utilizzata nelle seguenti applicazioni:
-Connessione tra hotspots Wi-Fi, e tra hotspot e rete Internet (con HotSpot si intendono i "punti di accesso" pubblici, come aeroporti o università, che offrono una connessione).
-alternativa alla tecnologia xDSL.
-servizi e connessione ad alta velocità per la trasmissione da apparecchi mobili (cellulari, PDA).

http://www.wimaxforum.org/home/

:)

icoborg
11-10-2008, 16:43
mi spiace ma in italia vale solo la legge di s.tommaso.

mystral
11-10-2008, 16:48
mi spiace ma in italia vale solo la legge di s.tommaso.

:D ..giusto...anche io sto aspettando le prime recensioni....

ghostrider2
11-10-2008, 20:00
Eccomi ragazzi di ritorno dalla fiera... non sapevo che ci lavorasse un mio caro amico d'infanzia :D quindi siamo stati li a parlare un pò e mi ha spiegato alcune cose...allora potevo richiedere una prova gratuita del servizio, loro vengono a casa mia a fare un sopraluogo gratuito della zona per vedere se riesce a puntare la BTS (antenna che trasmette) il segnale ha una copertura ottimale (credo per ora) di 7 km... quindi credo di starci dentro x un pelo, anche se scopro che 2 miei vicini ce l'hanno :sofico:
Montano una parabola romboidale molto piccola, possibilmente sul tetto, e vengono giu con un cavo ethernet da collegare ad un loro router e poi lo si collega sempre via ethernet al pc...io gli ho chiesto, dato che mi serve il wifi in casa, se potevo utilizzare il mio attuale netgear come access point e mi ha detto che si può fare :read:
Altra cosa...forse perchè il servizio è nuovo...ma come prezzi sono un pò altini...una 2/256 costa 19.00 euro al mese...una 4/256 viene 29 euri... se volete c'è la 4/4 da 1.400 euro al mese :sofico: :stordita: :doh: Io al momento aspetto qualche annetto poi vedo se provarlo stò wimax ...oppure se subentrano altri operatori...a brescia c'è la 7/1 da 19 euro :doh:

gabryel48
11-10-2008, 21:18
MA.. MA.. MA QUESTA NON è WIMAX E CHECCAVOLO..!! :mad: :mad: :mad:
la wimax è come una grossa rete wifi a cui tu ti puoi connettere senza antenna..!!! basterebbe una chiavetta usb o simile.. e ha un raggio molto più ampio (credo fino a 50 km..!!) quella che vogliono metterti loro non è wimax, ma hiperlan.. infatti ti arriva un cavo "LAN" in casa.. -.-'
Io ho un amico che ce l'ha da 2 anni ormai.. stessa cosa.. loro mettono un antenna piccola a forma di rombo sul tetto.. (l'ho vista) che arriva in casa tua sotto forma di cavo lan e va a un loro router Putton che non è altro che un ripetitore di Lan, o meglio è come se tu fossi connesso via radio alla lan di Comeser (per questo si chiama Hiperlan)..e sempre questo mio amico già da due anni ha il suo bel router netgear in cascata al putton e naviga perfettamente..
Ah dimenticavo che i prezzi sono esattamente gli stessi che paga sto mio amico.. (lui ha 2mb/256kb e paga 19)..

L'ennesimo tentativo di spacciare un prodotto per un altro.. credo..

:cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry:

Marteen1983
11-10-2008, 21:30
MA.. MA.. MA QUESTA NON è WIMAX E CHECCAVOLO..!! :mad: :mad: :mad:
la wimax è come una grossa rete wifi a cui tu ti puoi connettere senza antenna..!!! basterebbe una chiavetta usb o simile.. e ha un raggio molto più ampio (credo fino a 50 km..!!) quella che vogliono metterti loro non è wimax, ma hiperlan.. infatti ti arriva un cavo "LAN" in casa.. -.-'
Io ho un amico che ce l'ha da 2 anni ormai.. stessa cosa.. loro mettono un antenna piccola a forma di rombo sul tetto.. (l'ho vista) che arriva in casa tua sotto forma di cavo lan e va a un loro router Putton che non è altro che un ripetitore di Lan, o meglio è come se tu fossi connesso via radio alla lan di Comeser (per questo si chiama Hiperlan)..e sempre questo mio amico già da due anni ha il suo bel router netgear in cascata al putton e naviga perfettamente..
Ah dimenticavo che i prezzi sono esattamente gli stessi che paga sto mio amico.. (lui ha 2mb/256kb e paga 19)..

L'ennesimo tentativo di spacciare un prodotto per un altro.. credo..

:cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry:

Esatto, è chiaramente HiperLan. Comunque per chi abita lontano dalla centrale e vuole liberarsi del doppino è già un'ottima soluzione.

Capozz
11-10-2008, 21:36
Ma a Roma ancora niente eh ? :(

mystral
11-10-2008, 21:59
Esatto, è chiaramente HiperLan. Comunque per chi abita lontano dalla centrale e vuole liberarsi del doppino è già un'ottima soluzione.

http://www.hwupgrade.it/forum/showpost.php?p=24496681&postcount=138

Marteen1983
11-10-2008, 22:01
http://www.hwupgrade.it/forum/showpost.php?p=24496681&postcount=138

Avevo già letto. Io mi riferivo al caso di ghostrider, chiaramente NON WiMAX. :D

icoborg
12-10-2008, 01:50
CVD italia paese di cose alla carlona.

ghostrider2
12-10-2008, 10:13
Avevo già letto. Io mi riferivo al caso di ghostrider, chiaramente NON WiMAX. :D

Non sò cosa dirvi ragazzi...loro lo chiamano wimax...anche io mi ero informato e avevo letto che nn serviva nessuna antenna sul tetto ma un normalissimo router tenuto in casa attaccato solo alla presa della corrente...magari è un pre-wimax come ha detto qualcuno...ma anche quello di brescia ci vuole l'antenna sl tetto? a parte tutto l'unica cosa che stona sono i prezzi :help: :muro: :rolleyes:

Marteen1983
12-10-2008, 15:17
CVD italia paese di cose alla carlona.

Hiperlan non è una "cosa alla carlona", ma un'ottima tecnologia basata su frequenze libere, quindi senza costi di assegnazione.

Non sò cosa dirvi ragazzi...loro lo chiamano wimax...anche io mi ero informato e avevo letto che nn serviva nessuna antenna sul tetto ma un normalissimo router tenuto in casa attaccato solo alla presa della corrente...magari è un pre-wimax come ha detto qualcuno...ma anche quello di brescia ci vuole l'antenna sl tetto? a parte tutto l'unica cosa che stona sono i prezzi :help: :muro: :rolleyes:

Il Wi-MAX non ha bisogno dell'antenna sul tetto; Hiperlan sì. Se ti mettono l'antenna non può essere Wi-MAX: semplice. :D

ghostrider2
12-10-2008, 15:19
Hiperlan non è una "cosa alla carlona", ma un'ottima tecnologia basata su frequenze libere, quindi senza costi di assegnazione.



Il Wi-MAX non ha bisogno dell'antenna sul tetto; Hiperlan sì. Se ti mettono l'antenna non può essere Wi-MAX: semplice. :D

hai ragione...infatti guardando il video di brescia...quello si che è wimax.. :read: spero arrivi anche da me:stordita:

icoborg
12-10-2008, 15:19
Hiperlan non è una "cosa alla carlona", ma un'ottima tecnologia basata su frequenze libere, quindi senza costi di assegnazione.



Il Wi-MAX non ha bisogno dell'antenna sul tetto; Hiperlan sì. Se ti mettono l'antenna non può essere Wi-MAX: semplice. :D

mi raccomando leggete sempre la pagliuzza e tralasciate la trave.
secondo te vendere una tecnologia per un altra (magari in altri paesi si chiama truffa) nn è una cosa alla carlona?

Marteen1983
12-10-2008, 15:24
mi raccomando leggete sempre la pagliuzza e tralasciate la trave.
secondo te vendere una tecnologia per un altra (magari in altri paesi si chiama truffa) nn è una cosa alla carlona?

Sta al consumatore informarsi bene, prima di scegliere. Poi sono due tecnologie che offrono più o meno lo stesso servizio, quindi non cercano di venderti patate se desideri mele, o viceversa.

icoborg
12-10-2008, 15:25
Sta al consumatore informarsi bene, prima di scegliere. Poi sono due tecnologie che offrono più o meno lo stesso servizio, quindi non cercano di venderti patate se desideri mele, o viceversa.

se vabbe...se mi pubblicizzi "WIMAX" c'è poco da informarsi.

Marteen1983
12-10-2008, 15:27
se vabbe...se mi pubblicizzi "WIMAX" c'è poco da informarsi.

Beh, ma se ti vengono a mettere l'antenna sul tetto, dovresti insospettirti, visto che è da molto che si sa che il Wi-MAX non ha bisogno di visibilità ottica tra trasmittente e ricevente.

Per il resto concordo con te, è necessaria una severa regolamentazione sulle TLC in Italia, tuttora carente. Ma quello che non riesce a fare la legge, lo possiamo fare noi, informando ed informandoci sempre. Tu vai a comprare una TV a occhi chiusi, o prima cerchi di capire? La stessa cosa può essere fatta con le connessioni Internet. ;)

mystral
12-10-2008, 21:23
Beh, ma se ti vengono a mettere l'antenna sul tetto, dovresti insospettirti, visto che è da molto che si sa che il Wi-MAX non ha bisogno di visibilità ottica tra trasmittente e ricevente.

Per il resto concordo con te, è necessaria una severa regolamentazione sulle TLC in Italia, tuttora carente. Ma quello che non riesce a fare la legge, lo possiamo fare noi, informando ed informandoci sempre. Tu vai a comprare una TV a occhi chiusi, o prima cerchi di capire? La stessa cosa può essere fatta con le connessioni Internet. ;)

non proprio...
http://www.axuse.com/grupa/35_GHz_Antennas_WiMax/92/001002/en/?gclid=COvlrJGnopYCFQpJtAodi0oS7Q

in particolari condizioni per i 3,5 GHZ (quindi in italia) è necessaria un antenna esterna x garantire una ricezione ottimale....

mystral
14-10-2008, 09:29
HTC, uno smartphone farcito di WiMax
Il produttore taiwanese ha realizzato il suo primo apparecchio compatibile con la versione mobile della tecnologia. Debutterà in Russia


Roma - Il WiMax in Italia è ancora all'alba del suo sviluppo, ma altrove è già realtà. Per chi può sfruttarlo e per chi ancora lo sogna, HTC ha in serbo uno smartphone che promette compatibilità proprio con questa tecnologia di connettività broad band wireless. Il suo nome in codice è T8290.

Le immagini diffuse da Nedge2K.com mostrano un apparecchio dal design abbastanza comune, almeno per uno smartphone di alto livello, che sembra destinato a debuttare in Russia con l'operatore mobile Yota che sul WiMax si dichiara già pronto a partire.

E grazie a sim-unlocker, ora si conoscono anche le principali caratteristiche tecniche del T8290. Eccole:

- Cpu Qualcomm ESM7206A a 528MHz
- Supporto per reti GSM/GPRS/EDGE/UMTS/HSDPA/HSUPA
- Display TFT touchscreen WVGA (480x800 pixel) a 65mila colori, con accelerometro
- Memoria ROM 512MB, RAM 256MB espandibile via microSD/microSDHC
- WiMAX 802.16e (chipset Sequans SQN1130), WiFi 802.11b/g
- Bluetooth, IrDA
- Ricevitore GPS integrato
- TV-Out
- Fotocamera con risoluzione da 5 Megapixel

È ancora presto per parlare di prezzi e disponibilità di questo smartphone, ma è certo che la sua compatibilità WiMax mobile lo renderà molto appetibile quando questa tecnologia sarà maggiormente diffusa.


Siamo vicini a Skype sul telefonino ....??!?!? :D

http://punto-informatico.it/2438097/Telefonia/News/htc-uno-smartphone-farcito-wimax.aspx

wxita
14-10-2008, 17:23
HTC, uno smartphone farcito di WiMax
Il produttore taiwanese ha realizzato il suo primo apparecchio compatibile con la versione mobile della tecnologia. Debutterà in Russia


Roma - Il WiMax in Italia è ancora all'alba del suo sviluppo, ma altrove è già realtà. Per chi può sfruttarlo e per chi ancora lo sogna, HTC ha in serbo uno smartphone che promette compatibilità proprio con questa tecnologia di connettività broad band wireless. Il suo nome in codice è T8290.

Le immagini diffuse da Nedge2K.com mostrano un apparecchio dal design abbastanza comune, almeno per uno smartphone di alto livello, che sembra destinato a debuttare in Russia con l'operatore mobile Yota che sul WiMax si dichiara già pronto a partire.

E grazie a sim-unlocker, ora si conoscono anche le principali caratteristiche tecniche del T8290. Eccole:

- Cpu Qualcomm ESM7206A a 528MHz
- Supporto per reti GSM/GPRS/EDGE/UMTS/HSDPA/HSUPA
- Display TFT touchscreen WVGA (480x800 pixel) a 65mila colori, con accelerometro
- Memoria ROM 512MB, RAM 256MB espandibile via microSD/microSDHC
- WiMAX 802.16e (chipset Sequans SQN1130), WiFi 802.11b/g
- Bluetooth, IrDA
- Ricevitore GPS integrato
- TV-Out
- Fotocamera con risoluzione da 5 Megapixel

È ancora presto per parlare di prezzi e disponibilità di questo smartphone, ma è certo che la sua compatibilità WiMax mobile lo renderà molto appetibile quando questa tecnologia sarà maggiormente diffusa.


Siamo vicini a Skype sul telefonino ....??!?!? :D

http://punto-informatico.it/2438097/Telefonia/News/htc-uno-smartphone-farcito-wimax.aspx

non arriverà mai in italia, il chip wimax che monta è certificato 2.5Ghz

mystral
14-10-2008, 20:01
non arriverà mai in italia, il chip wimax che monta è certificato 2.5Ghz

Sono daccordo....ma io intendevo che siamo sulla buona strada :D

wxita
14-10-2008, 22:39
Sono daccordo....ma io intendevo che siamo sulla buona strada :D

Per cosa? :p

mystral
15-10-2008, 09:31
Per cosa? :p

Siamo vicini a Skype sul telefonino ....

wxita
15-10-2008, 13:33
Siamo vicini a Skype sul telefonino ....

Eh addirittura, un pò limitativo non credi?

mystral
15-10-2008, 15:54
Eh addirittura, un pò limitativo non credi?

Come limitativo ? non ho capito cosa ti stupisce della mia affermazione.

wxita
15-10-2008, 20:57
Come limitativo ? non ho capito cosa ti stupisce della mia affermazione.

no nulla forse sono io che ho capito male :rolleyes:

Cmq gia ora possiamo usare skype anche se con gli abbonamenti che ci sono in giro, non è che uno va molto tranquillo, cioè il risparmio non esiste, vero?

mystral
15-10-2008, 21:38
no nulla forse sono io che ho capito male :rolleyes:

Cmq gia ora possiamo usare skype anche se con gli abbonamenti che ci sono in giro, non è che uno va molto tranquillo, cioè il risparmio non esiste, vero?

La differenza ...
- adesso telefoni su linee UMTS o HSDPA pagando il traffico a minuti o a Mega (con grosse batoste se superi i limiti offerti dai vari operatori di telefonia)

- col WiMax hai una flat h24 con 19 euro/mese per la navigazione in Internet.... e se produrranno telefoni predisposti al WiMax, utilizzando skype o prodotti similari (Voip) le telefonate in mobilità saranno pressoccheè gratuite.... ma dato che siamo in Italia e una mossa del genere toccherebbe i consolidatissimi interessi degli operatori della telefonia mobile... traine tu le conseguenze, per loro sarebbe una batosta enorme.

ghostrider2
15-10-2008, 22:30
La differenza ...
- adesso telefoni su linee UMTS o HSDPA pagando il traffico a minuti o a Mega (con grosse batoste se superi i limiti offerti dai vari operatori di telefonia)

- col WiMax hai una flat h24 con 19 euro/mese per la navigazione in Internet.... e se produrranno telefoni predisposti al WiMax, utilizzando skype o prodotti similari (Voip) le telefonate in mobilità saranno pressoccheè gratuite.... ma dato che siamo in Italia e una mossa del genere toccherebbe i consolidatissimi interessi degli operatori della telefonia mobile... traine tu le conseguenze, per loro sarebbe una batosta enorme.

eh già...bella itaglia :D :mc: :mc: :mc: :mc: :muro:

wxita
15-10-2008, 22:32
La differenza ...
- adesso telefoni su linee UMTS o HSDPA pagando il traffico a minuti o a Mega (con grosse batoste se superi i limiti offerti dai vari operatori di telefonia)

- col WiMax hai una flat h24 con 19 euro/mese per la navigazione in Internet.... e se produrranno telefoni predisposti al WiMax, utilizzando skype o prodotti similari (Voip) le telefonate in mobilità saranno pressoccheè gratuite.... ma dato che siamo in Italia e una mossa del genere toccherebbe i consolidatissimi interessi degli operatori della telefonia mobile... traine tu le conseguenze, per loro sarebbe una batosta enorme.


A proposito di questo volevo segnalare queste 2 interviste su cui sono accordo solo su alcuni punti, voi che ne dite:

http://www.webnews.it/video/vedi/225/wimax-trovera-mercato/

mystral
16-10-2008, 11:06
A proposito di questo volevo segnalare queste 2 interviste su cui sono accordo solo su alcuni punti, voi che ne dite:

http://www.webnews.it/video/vedi/225/wimax-trovera-mercato/

:eek: :eek:

...meglio sentire un chiromante.... NO COMMENT :D :D

chi vivrà vedrà..

wxita
16-10-2008, 18:20
:eek: :eek:

...meglio sentire un chiromante.... NO COMMENT :D :D

chi vivrà vedrà..

Hhaahha!!
Cmq è assurdo, c'è chi dice una cosa e chi un altra, si metteranno finalmente daccordo?

mystral
16-10-2008, 20:26
Hhaahha!!
Cmq è assurdo, c'è chi dice una cosa e chi un altra, si metteranno finalmente daccordo?

Comunque io in questa tecnologia ci credo..e sono in buona compagnia:

http://www.intel.com/technology/wimax/

:D

wxita
17-10-2008, 13:25
Comunque io in questa tecnologia ci credo..e sono in buona compagnia:

http://www.intel.com/technology/wimax/

:D

E mica è solo Intel devi metterci pure Motorola

mystral
20-10-2008, 15:32
TLC: ARIA, WIMAX NEL 2009 IN 100 COMUNI SENZA LARGA BANDA
di ANSA
-
(ANSA) - ROMA, 19 OTT - "Entra nella fase operativa" Aria, l'unica società ad essersi aggiudicata frequenze in tutta Italia per il lancio della nuova tecnologia WiMax per la larga banda senza fili. Lo annuncia con una nota spiegando che "entro giugno del 2009 saranno istallate 1.200 stazioni WiMax dislocate su tutto il territorio nazionale" in modo da "raggiungere la prima tappa di uno degli obiettivi primari della società: coprire entro il 2009 gran parte dei territori attualmente in digital divide", le aree ancora non raggiunte da servizi di internet-trasmissione dati su larga banda. La società, che ha sede a Todi, annuncia così che "il servizio sarà a brevissimo termine attivato in più di 100 comuni italiani del nord, del centro e del sud, che si trovano appunto in situazioni di svantaggio tecnologico non avendo la banda larga".(ANSA).

rob66
20-10-2008, 15:56
e si sa quali sono questi 100 comuni fortunelli?

icoborg
20-10-2008, 16:52
e si sa quali sono questi 100 comuni fortunelli?

no cosi se ce qualcosa che nn va basta dire che nn rientrano nei 100^^

mystral
28-10-2008, 20:58
WiMax, un’opportunità per Skype
[Friday 24 October 2008]

Non è una novità, con l’evoluzione dello standard, dei telefoni e terminali che lo supportano e lo sviluppo di reti capillari, WiMax potrebbe rivelarsi per Skype un’interessante alternativa al raggiungimento di difficili accordi con gli operatori di rete mobile, che hanno ancora tutto l’interesse ad ostacolare l’uso del VoIP sulle proprie reti mobili (costi elevati, nessun ritorno, nuova concorrenza).

Questo sembra emergere dalle dichiarazioni del COO di Skype Scott Durchslag in visita a Taiwan.


During his visit to Taiwan, Skype COO Scott Durchslag noted that Skype is looking to extend its business operations from PCs to mobile communication devices, with WiMAX being one technology that afford the company potential business opportunities for Skype VoIP services.

Durchslag explained that if you look at the traditional mobile telecommunications market, if providers of VoIP service want to step in and offer services, they will face conflict with existing mobile telecom service carriers. However, WiMAX is a different case, for there will be new applications for potential cooperation after WiMAX operation kicks off, Durchslag pointed out.

Via Skype sees WiMAX as business opportunity, says COO
http://www.voipblog.it/2008/10/wima...-per-skype.html
http://www.digitimes.com/news/a20081024PD205.html

mystral
04-11-2008, 15:45
Comunque io in questa tecnologia ci credo..e sono in buona compagnia:

http://www.intel.com/technology/wimax/

:D

INFO INTERESSANTI: :)

In Italia la penetrazione della banda larga in tecnologia xDSL (Telecom Italia), almeno nei principali centri urbani del nostro Paese, supera il 98 percento e questo riduce in modo considerevole la possibilità di catturare quote di mercato. Dunque i principali spazi di mercato si concentrano là dove Telecom Italia non fornisce la banda larga attraverso il doppino in rame.
La strategia competitiva dei nuovi operatori Wimax si concentrerà soprattutto nel fornire accessi local loop a banda larga a prezzi più competitivi rispetto a Telecom Italia e integrando l’offerta indoor con la nomadicità consentita dallo standard. Al momento estendere il business plan tenendo conto di una offerta mobile appare prematuro anche se i nuovi standard consentiranno l’hand over tra celle consentendo questo tipo di servizio.
Ipotizzando l’utilizzo dello standard 802.16e (wimax mobile) verso cui tutti i produttori hardware si stanno orientando, ogni cella avrà di norma un raggio di 5 km. Oltre tale raggio il segnale tende ad affievolirsi e dunque non consente l’offerta di servizi a larga banda competitivi.
Le licenze messe in gara dall’AgCom sono di 21+21 Mhz (download e upload rispettivamente).
Grazie alla tecnica di modulazione Ofdm (Orthogonal frequency division multiplexing) si riesce a raggiungere una efficienza spettrale più che doppia rispetto all’Umts, Hsdpa, etc. Il Wimax riesce a mettere 1,2 bit per ogni hertz per settore, contro gli 0,5 delle tecnologie mobili.
Dunque considerando che ogni antenna si compone di tre settori si dovrebbe arrivare complessivamente a 70 Mbit/s da dividersi per il numero di utenti che si agganciano contemporaneamente alla cella. Sempre nell’ipotesi che gli utenti siano distribuiti in modo equo tra i settori. Va segnalato, tuttavia, che al momento gli apparati Wimax supportano al massimo 11+11 Mhz con il risultato che ogni antenna a tre settori per i prossimi due anni sarà in grado di dare complessivamente 35 Mbit/s da distribuire. Come dire che per garantire 7 Mbit/s senza limiti di tempo e di traffico (offerte di Linkem) la cella può sopportare fino a 5 utenti in contemporanea. Immaginando anche di collegare un numero pari a 10 volte il numero minimo calcolabile, cioè 50 utenti per antenna, (considerando le offerte Wimax di Linkem 20 euro/mese per navigare con velocità fino a 7 Mega senza limiti di tempo e di traffico; 30 euro/mese per flat Internet a 7 Mbps e chiamate verso tutti i numeri di rete fissa nazionale, senza scatto alla risposta e senza limiti di tempo; 45 euro/mese flat Internet a 7 Mbps, flat voce verso numeri fissi e tre ore al mese di chiamate verso i cellulari nazionali, senza scatto alla risposta. Tutte le offerte non prevedono il pagamento del canone Telecom e la connessione gratuita in oltre 600 hotspot WiFi Linkem) ogni antenna è in grado di generare ricavi per 18.000 euro all’anno che potranno salire a 36.000 euro all’anno a regime, cioè tra due anni.
Si intuisce chiaramente come questo tipo di tecnologia, a meno di non creare un effetto dial-up, non sembra in grado di generare i ricavi e soprattutto i margini dichiarati da tutti gli operatori presenti sul mercato.
ì Irish Broadband, operatore irlandese, nato nel 2004 ha oggi 44mila sottoscrittori coprendo una popolazione di circa 2 milioni di potenziali clienti.
L’operatore australiano Unwired, anch’esso nato nel 2004, ha oggi 69.600 utenti su una popolazione potenziale di 4 milioni di potenziali clienti. Il caso più di successo è la società Usa Clearwire con circa 348mila utenti dopo 4 anni dal lancio del servizio. La popolazione coperta riguarda 18,4 milioni di potenziali clienti e, dato non secondario, opera su una banda di 2,5 Ghz
mentre gli altri due citati operano sui 3,5 Ghz.

Marteen1983
04-11-2008, 17:41
INFO INTERESSANTI: :)

In Italia la penetrazione della banda larga in tecnologia xDSL (Telecom Italia), almeno nei principali centri urbani del nostro Paese, supera il 98 percento e questo riduce in modo considerevole la possibilità di catturare quote di mercato.

98% ?

Ne dubito fortemente. Tempo fa si parlava di 92% e mi sembrava già strano. :D

neofox
04-11-2008, 20:32
Bhe, forse e reale se considerano fisso+mobile :ciapet: ma solo come telefonia

wxita
06-11-2008, 23:05
INFO INTERESSANTI: :)

In Italia la penetrazione della banda larga in tecnologia xDSL (Telecom Italia), almeno nei principali centri urbani del nostro Paese, supera il 98 percento e questo riduce in modo considerevole la possibilità di catturare quote di mercato. Dunque i principali spazi di mercato si concentrano là dove Telecom Italia non fornisce la banda larga attraverso il doppino in rame.
La strategia competitiva dei nuovi operatori Wimax si concentrerà soprattutto nel fornire accessi local loop a banda larga a prezzi più competitivi rispetto a Telecom Italia e integrando l’offerta indoor con la nomadicità consentita dallo standard. Al momento estendere il business plan tenendo conto di una offerta mobile appare prematuro anche se i nuovi standard consentiranno l’hand over tra celle consentendo questo tipo di servizio.
Ipotizzando l’utilizzo dello standard 802.16e (wimax mobile) verso cui tutti i produttori hardware si stanno orientando, ogni cella avrà di norma un raggio di 5 km. Oltre tale raggio il segnale tende ad affievolirsi e dunque non consente l’offerta di servizi a larga banda competitivi.
Le licenze messe in gara dall’AgCom sono di 21+21 Mhz (download e upload rispettivamente).
Grazie alla tecnica di modulazione Ofdm (Orthogonal frequency division multiplexing) si riesce a raggiungere una efficienza spettrale più che doppia rispetto all’Umts, Hsdpa, etc. Il Wimax riesce a mettere 1,2 bit per ogni hertz per settore, contro gli 0,5 delle tecnologie mobili.
Dunque considerando che ogni antenna si compone di tre settori si dovrebbe arrivare complessivamente a 70 Mbit/s da dividersi per il numero di utenti che si agganciano contemporaneamente alla cella. Sempre nell’ipotesi che gli utenti siano distribuiti in modo equo tra i settori. Va segnalato, tuttavia, che al momento gli apparati Wimax supportano al massimo 11+11 Mhz con il risultato che ogni antenna a tre settori per i prossimi due anni sarà in grado di dare complessivamente 35 Mbit/s da distribuire. Come dire che per garantire 7 Mbit/s senza limiti di tempo e di traffico (offerte di Linkem) la cella può sopportare fino a 5 utenti in contemporanea. Immaginando anche di collegare un numero pari a 10 volte il numero minimo calcolabile, cioè 50 utenti per antenna, (considerando le offerte Wimax di Linkem 20 euro/mese per navigare con velocità fino a 7 Mega senza limiti di tempo e di traffico; 30 euro/mese per flat Internet a 7 Mbps e chiamate verso tutti i numeri di rete fissa nazionale, senza scatto alla risposta e senza limiti di tempo; 45 euro/mese flat Internet a 7 Mbps, flat voce verso numeri fissi e tre ore al mese di chiamate verso i cellulari nazionali, senza scatto alla risposta. Tutte le offerte non prevedono il pagamento del canone Telecom e la connessione gratuita in oltre 600 hotspot WiFi Linkem) ogni antenna è in grado di generare ricavi per 18.000 euro all’anno che potranno salire a 36.000 euro all’anno a regime, cioè tra due anni.
Si intuisce chiaramente come questo tipo di tecnologia, a meno di non creare un effetto dial-up, non sembra in grado di generare i ricavi e soprattutto i margini dichiarati da tutti gli operatori presenti sul mercato.
ì Irish Broadband, operatore irlandese, nato nel 2004 ha oggi 44mila sottoscrittori coprendo una popolazione di circa 2 milioni di potenziali clienti.
L’operatore australiano Unwired, anch’esso nato nel 2004, ha oggi 69.600 utenti su una popolazione potenziale di 4 milioni di potenziali clienti. Il caso più di successo è la società Usa Clearwire con circa 348mila utenti dopo 4 anni dal lancio del servizio. La popolazione coperta riguarda 18,4 milioni di potenziali clienti e, dato non secondario, opera su una banda di 2,5 Ghz
mentre gli altri due citati operano sui 3,5 Ghz.


Ciao Mystral
Quale è la fonte di questa news?

ghostrider2
06-11-2008, 23:46
Ciao Mystral
Quale è la fonte di questa news?

Non ho capito cosa voglia promettere questa notizia...futuro a grande banda e prezzi bassi e x tutti....o siamo alla solita solfa... :muro: banda da 56k disservizi a manetta solo fino a 5km...come l'adsl :muro: :cry: :doh:

:rolleyes: :banned:

themac
07-11-2008, 10:03
Intanto e' piu' di un mese, anzi 5 settimane che il servizio dovrebbe essere DISPONIBILE (da piu' provider e in diverse zone d'italia tra l'altro) e non esiste UNA testimonianza di chi ce l'ha e lo usa ?

Possibile ?

TheMac

mystral
07-11-2008, 13:21
Ciao Mystral
Quale è la fonte di questa news?

ciao wxita,
è un estratto di un report della Axia financial research (Studi Ricerche e Analisi Finanziarie), non essendo un documento pubblico non lo posso postare per intero.
La data del report è 3/11/2008

per chi lo volesse visionare :
http://www.axia.org/gw/producer/dettaglio.aspx?id_doc=5468

wxita
07-11-2008, 15:49
ciao wxita,
è un estratto di un report della Axia financial research (Studi Ricerche e Analisi Finanziarie), non essendo un documento pubblico non lo posso postare per intero.
La data del report è 3/11/2008

per chi lo volesse visionare :
http://www.axia.org/gw/producer/dettaglio.aspx?id_doc=5468

Grazie Mystral è un documento molto interessante praticamente smentisce l'offerta Linkem, smentisce tra virgolette.

La inserisco anche sul forum di WiMAX-Italia.
P.S. ti risposto al msg privato.
Saluti

wxita
07-11-2008, 15:57
Non ho capito cosa voglia promettere questa notizia...futuro a grande banda e prezzi bassi e x tutti....o siamo alla solita solfa... :muro: banda da 56k disservizi a manetta solo fino a 5km...come l'adsl :muro: :cry: :doh:

:rolleyes: :banned:


Eh si a quanto pare il WiMAX si sta configurando come tecnologia non tanto vincente.

wxita
07-11-2008, 15:58
Intanto e' piu' di un mese, anzi 5 settimane che il servizio dovrebbe essere DISPONIBILE (da piu' provider e in diverse zone d'italia tra l'altro) e non esiste UNA testimonianza di chi ce l'ha e lo usa ?

Possibile ?

TheMac

Il WiMAX in Italia arriverà dal 2009/10 ormai su questo non ci piove

wxita
09-12-2008, 12:28
100 CITTA’ IN DUE ANNI COPERTE DAL SERVIZIO «FREEMAX» La libertà di navigare ovunque nella città. La convenienza delle tariffe. La facilità dell’utilizzo. La semplicità della comunicazione. L’istantaneità dell’attivazione. Si annuncia un’importante novità nel panorama delle telecomunicazioni, nasce l’innovativo servizio «FREEMAX»: accesso Internet veloce e telefonia illimitati con la nuova tecnologia senza fili WiMAX. Freemax SpA, il primo operatore WiMAX toscano, con sede al Polo Tecnologico dell’Università di Pisa e a Livorno, propone una sfida davvero rivoluzionaria: navigare su Internet e telefonare, senza limiti di tempo, ad un prezzo estremamente ridotto, senza un collegamento ad una linea telefonica fissa e senza impegno di durata dell’abbonamento. Livorno, Pistoia, Camaiore, Piombino e Massarosa saranno i primi centri dove sarà possibile usufruire dei servizi Freemax. In due anni la rete conterà di raggiungere ben cento città in Toscana e un terzo della popolazione… http://www.wimax-italia.it/2008/12/09/nasce-freemax-spa-il-primo-operatore-wimax-toscano/

LoO
09-12-2008, 12:48
Intanto e' piu' di un mese, anzi 5 settimane che il servizio dovrebbe essere DISPONIBILE (da piu' provider e in diverse zone d'italia tra l'altro) e non esiste UNA testimonianza di chi ce l'ha e lo usa ?

Possibile ?

TheMac

COme ho scritto in una discussione da me creata ieri, il motivo risiede nel fatto che ARIA è una società ridicola e lo è tutt'ora.

Non c'è da meravigliarsi che siano tanto in ritardo.

Si vocifera che possa accadere qsa tra Natale e Gennaio ma io oramai ho perso le speranze.

VEdrete che partiranno con una cagosa offerta a 4mb nominali= nelle ore meno di punta a 1-2 massimo.

Insomma, la solita merda riscaldata e ve lo dice uno che conosce ARIA (purtroppo) da 1 anno e mezzo ed è collegato con la loro pre-wimax. E li odio con tutto me stesso.

Abbonamento enterprise da 280 euro al bimestre!!!!!! 4mb (banda garantita minima 480 kb/s): durante il giorno si attesta intorno ai 480 kb/s per poi scendere sotto i limiti contrattuali nel pomeriggio fino ad arrivare a 240 kb e a volte anche meno. 3 mb si vedono solo nel cuore della notte più nera e profonda.
PING intorno ai 90/100 (no comment), impossibile usare qualsiasi p2p e giocare online.

Il bello che un anno fa si riusciva meglio, ora è impossibile.

Io li considero alla stregua di truffatorelli molto furbi per quella che è la mia esperienza con loro.

Sono cascato nella loro offerta per aziende (dato che con loro ci lavoriamo) e stiamo meditando di fare causa per i danni che ci hanno procurato in termini di sospensione del servizio che in 3 occasioni ci ha fatto sospendere il lavoro per 2 giorni!!

Insomma: io sono obbligato a testare wimax a breve per forza di cose (non puo' certo essere peggio di adesso) e per cui usatemi pure come cavia.

wxita
09-12-2008, 14:08
COme ho scritto in una discussione da me creata ieri, il motivo risiede nel fatto che ARIA è una società ridicola e lo è tutt'ora.

Non c'è da meravigliarsi che siano tanto in ritardo.

Si vocifera che possa accadere qsa tra Natale e Gennaio ma io oramai ho perso le speranze.

VEdrete che partiranno con una cagosa offerta a 4mb nominali= nelle ore meno di punta a 1-2 massimo.

Insomma, la solita merda riscaldata e ve lo dice uno che conosce ARIA (purtroppo) da 1 anno e mezzo ed è collegato con la loro pre-wimax. E li odio con tutto me stesso.

Abbonamento enterprise da 280 euro al bimestre!!!!!! 4mb (banda garantita minima 480 kb/s): durante il giorno si attesta intorno ai 480 kb/s per poi scendere sotto i limiti contrattuali nel pomeriggio fino ad arrivare a 240 kb e a volte anche meno. 3 mb si vedono solo nel cuore della notte più nera e profonda.
PING intorno ai 90/100 (no comment), impossibile usare qualsiasi p2p e giocare online.

Il bello che un anno fa si riusciva meglio, ora è impossibile.

Io li considero alla stregua di truffatorelli molto furbi per quella che è la mia esperienza con loro.

Sono cascato nella loro offerta per aziende (dato che con loro ci lavoriamo) e stiamo meditando di fare causa per i danni che ci hanno procurato in termini di sospensione del servizio che in 3 occasioni ci ha fatto sospendere il lavoro per 2 giorni!!

Insomma: io sono obbligato a testare wimax a breve per forza di cose (non puo' certo essere peggio di adesso) e per cui usatemi pure come cavia.

Non sei il primo che parla di Aria in modo cosi negativo possibile che il loro servizio hiperlan sia cosi pessimo?
Cmq fammi sapere come andrà con il WiMAX appena ti fanno la conversione.
A questo link potrete leggere le impressioni di un abbonato Linkem con il nuovo servizo MAX, basato su WiMAX
http://forum.antidigitaldivide.org/showthread.php?t=7186&page=10

LoO
09-12-2008, 14:20
Non sono nè il primo nè saro' l'ultimo credo.
Io ho un rapporto con loro assurdo e di minaccie continue, mi manca solo di parlare con l'amm. delegato, tanto li ho tartassati.
Sono senza speranza secondo me e quello che sta avvenendo con wimax per me è pura fantasia

CMQ....

Vi faro' sapere senza alcun dubbio fin da subito.
La situazione è delle più vaghe in ogni caso; siamo in tali condizioni che potrebbe piombarmi addosso senza preavviso da una settimana all'altra....

Nella discussione che hai linkato leggo che l'utente ha ping altissimi in ogni caso....

icoborg
10-12-2008, 01:27
Lo0 tu dove risiedi?

cma il pre-wimax...nn vuol dire nulla è una cosa commerciale...si chiama hiperlan.

LoO
10-12-2008, 13:52
Sisi lo so! :)

Dalla zona anche tu mi dici che sei con Aria?

Io sto in provincia di Viterbo a 15 km da Orte!
Sono collegato sul san Pancrazio

icoborg
10-12-2008, 16:25
Sisi lo so! :)

Dalla zona anche tu mi dici che sei con Aria?

Io sto in provincia di Viterbo a 15 km da Orte!
Sono collegato sul san Pancrazio

no io sto con adsl ma sto cercando qualcosa per i miei zii tagliati fuori.
da loro arriva aria...anche se nn so dove sia l'antenna...
c'è mica una mappa delle antenne che voi sappiate?

LoO
10-12-2008, 16:49
Io non la conosco, mi spiace!

Lanfi
10-12-2008, 18:56
Ma siete sicuri che questi di aria adsl non abbiano già cominciato ad erogare il servizio di connessione tramite wimax? No perchè guardando nel loro sito non menzionano per niente l'hiperlan e anzi parlano solo di wimax (che propongno con due abbonamenti: o 2 mega o 4 mega in ogni caso simmetrici). Inoltre nella sezione download c'è un pdf che spiega come installare tutto l'ambaradan e un software di aiuto per posizionare al meglio l'antenna...non c'è una testimonianza in tutta la rete di un utente che utilizzi questo servizio?

Cacchio per me sarebbe proprio una ficata...se funzionasse naturalmente.

icoborg
10-12-2008, 22:39
c'è scritto grosso come una casa:

le offerte wimax di ariadsl stanno arrivando....


che vorrebbe dire....state freschi :asd:

LoO
10-12-2008, 22:45
Infatti.
No anche perchè sanno che un mirino laser è pronto per loro se osano scavalare la mia situazione....:D
Sanno che la nostra unica via di salvezza da questo schifo è wimax e appena saranno pronti credo proprio che daranno la precedenza ai loro abbonati attuali.... almeno spero...

magnetex
11-12-2008, 00:12
Io credo che riponete troppe speranze nel Wimax!!

Penso che sarà un mezzo fiasco (se già non lo è) per una serie di validi motivi:

Buona parte della popolazione nei grandi e medi cenri urbani è già raggiunta da ADSL 92% secondo altre stime il 98%

Le nuove connessioni hsdpa già funzionanti sino a 7,2Mb nominali..... e per i prossimi anni si parla già di 20Mb nominali

Le zone non raggiunte da ADSL xchè non conveniente per gli isp attuali dato le distanze ed il numero esiguo di possibili clienti.... non vedo come possano essere convenienti per un isp wimax

Le antenne wimax prima o poi si dovranno cmq connettere alla fibra e indovinate chi è il proprietario delle fibre in Italia...comincia per T ..e statene certi che si farà pagare per vendere la sua banda ed i provider wimax ne acquisteranno poca (come adesso i provider Wholesale) per mantenere i costi + bassi ,ovviamente hanno speso per le licenze, spenderanno per i ponti wimax,spenderanno per le infrastrutture, il tutto per coprire aree con bassa densità abitativa che non porteranno certo lauti guadagni:rolleyes:

Mah... non la vedo molto ben messa questa tecnologia.....forse arriva un po' troppo tardi quando i giochi sono ormai fatti:rolleyes:

icoborg
11-12-2008, 00:46
ma io nn ripongo troppo speranze...nn ce le metto proprio....
e cmq il problema del wimax n è che ladsl copre il 98% (tra l'altro falso)e i collegamenti hdspa sono a 7.2 solo nei grossi centri dove è inutile visto la disponibilita dell'adsl. la maggior parte delle persone che sono costretti ad usare hdspa stai sicuro che è sotto il mega e pure altalenante.

Lanfi
11-12-2008, 01:32
c'è scritto grosso come una casa:

le offerte wimax di ariadsl stanno arrivando....


che vorrebbe dire....state freschi :asd:

Già normalmente non sono un volpone...ora ho pure l'influenza....dovete essere pazienti :asd:!!!!

Mi ero lasciato fuorviare dal fatto che hanno già messo a punto manuali e tutto...mancano le antennine evidentemente (piccolissimo particolare :D!).

Magnatex io sono d'accordo con te nella sostanza (dubito anche io che il wimax riuscirà a fare granchè)...in particolare non sono d'accordo su alcuni punti:

1) Il fatto che il 98% della popolazione sia coperto dall'adsl proprio ritengo che sia un dato falso (per carità te lo riporti sicuramente in buona fede ma per me è falso).

2) In quella percentuale di persone che viene coperta dall'adsl dobbiamo vedere come viene coperta. Molti (non ti provo a sparare una percentuale, sarebbe del tutto aleatoria) hanno una linea pessima per via di doppini disastrati/eccessiva distanza/saturazione della centrale etc etc.
Molti altri (tra i quali il sottoscritto) sono coperti dal progetto anti digital divide (qui un elenco (http://adsl.alice.it/assistenza/anti_digital_divide.html)) e quindi pagano per una 7 mega ed hanno una 640 kbps (tutto alla luce del sole naturalmente). Nel mio caso fortunatamente mi danno quello che promettono, ma se ti fai un giro nei vari forum dedicati la gente solitamente ha il dente piuttosto avvelenato. Tutte queste persone in situazioni di "forte disagio" potrebbero essere tentati da un'offerta wimax....chiaramente seria.

3) La rete "mobile" ad alta velocità certo è il miglior concorrente al wimax. Intanto perchè è in larga parte effettiva, ed inoltre perchè ha ottimi margini di sviluppo. Ma...non ci sono delle flat a tutti gli effetti, la banda non si avvicina neanche minimamente ai 7,2 mbps nominalmente possibili e, data la sua struttura, c'è sempre il rischio di saturazione delle cella a cui ti stai connettendo. Insomma...ottima per chi ha bisogno di internet mentre è fuori casa ma decisamente inferiore rispetto a quello che potrebbe offrire il wimax per un'offerta domestica. Tra l'altro dove sto io manco prende il segnale gprs :asd:...

4) A cosa si collegano le bto? beh...in questo senso telecom pur avendo una posizione vantaggiosa è meno monopolista che in altre situazioni (l'ultimo miglio della rete). Tanto per dire anche infostrada ha delle dorsali in fibra ottica...semmai mi viene da pensare che se il provider wimax deve mettere le proprie antenne in zone montuose per dare la migliore copertura possibile...se la deve portare lui la fibra fino alle antenne! Boh...su questo punto ci vorrebbe qualcuno che tecnicamente sapesse meglio di noi come si disloca sul territorio una rete di questo genere.

Detto questo il wimax diventa interessante solo se riesce a mantenere ciò che promette. Ci riuscirà? Fortissimi dubbi....fortissimi dubbi che riesca addirittura a partire. E intanto i topi rosicchiano i doppini...

LoO
11-12-2008, 10:58
Concordo.

E ribadisco ancora e ancora: già ci sono fortissime perplessità in partenza sulla tecnologia (l'applicazionne in italia, diciamola tutta).... in più dovrà essere gestita da incompetenti di primo livello, ARIA, che dalla mia esperienza disastrosa con loro, non sono capaci quasi di far volare un aquilone...

magnetex
11-12-2008, 19:04
Già normalmente non sono un volpone...ora ho pure l'influenza....dovete essere pazienti :asd:!!!!

Mi ero lasciato fuorviare dal fatto che hanno già messo a punto manuali e tutto...mancano le antennine evidentemente (piccolissimo particolare :D!).

Magnatex io sono d'accordo con te nella sostanza (dubito anche io che il wimax riuscirà a fare granchè)...in particolare non sono d'accordo su alcuni punti:

1) Il fatto che il 98% della popolazione sia coperto dall'adsl proprio ritengo che sia un dato falso (per carità te lo riporti sicuramente in buona fede ma per me è falso).

Se leggi bene il 92% o 98% è riferito per icentri urbani di grande e media dimensione che poi sono quelli + redditizi per i provider , non sul totale del territorio nazionale. (il 98% però sembra alto anche per me il 92% è + realistico)

2) In quella percentuale di persone che viene coperta dall'adsl dobbiamo vedere come viene coperta. Molti (non ti provo a sparare una percentuale, sarebbe del tutto aleatoria) hanno una linea pessima per via di doppini disastrati/eccessiva distanza/saturazione della centrale etc etc.
Molti altri (tra i quali il sottoscritto) sono coperti dal progetto anti digital divide (qui un elenco (http://adsl.alice.it/assistenza/anti_digital_divide.html)) e quindi pagano per una 7 mega ed hanno una 640 kbps (tutto alla luce del sole naturalmente). Nel mio caso fortunatamente mi danno quello che promettono, ma se ti fai un giro nei vari forum dedicati la gente solitamente ha il dente piuttosto avvelenato. Tutte queste persone in situazioni di "forte disagio" potrebbero essere tentati da un'offerta wimax....chiaramente seria.


I doppini veramente usurati non sono molti..ma di solito gli isp tendono ad usarla come scusa sopratutto i provider in wholesale (Libero,Fastweb,Tiscali,ecc.) personalmente ho visto con i miei occhi svariate volte una linea 7 mega wholesale che non andava oltre 1mega causa doppino, come si è passati ad altro provider in Ull (Alice di Telecom o cmq. altro provider Ull ) la linea regge 5-6-7mega ed oltre il doppino è lo stesso:D

Io stesso ho avuto la mia prima adsl (inizialmente 640 -> 2Mega->7Mega) quando abitavo con i miei, porzione di casa padronale ristrutturata, con il doppino telefonico installato nel 1977 fa fede la data impressa nella scotoletta di deviazione che serviva le diverse porzioni di abitazione, distanza dalla centrale 2,7-2,8Km:
Attenuazione 30Dow 20Up
Margine rumore 13Dow 15Up
Qualche anno fà ho costruito casa in un terreno in parte di mia proprietà confinante con la casa dei miei facente parte di una nuova lottizzazione quindi Telecom Enel ecc. hanno urbanizzato i vari lotti con doppini di nuova posa ,anno 2005, da poo ci abito e con la nuova alice ho questi valori
Attenuazione 30Dow 20Up
Margine rumore 13Dow 16Up
Non è cambiato assolutamente niente un doppino di 31 anni fà ed uno di 3 anni = stesse prestazioni,stesso router Avm fritz7140
Poi considera che un doppino in rame di 0,8mm ha una durata media di 40anni:) se ben protetto dai corrugati anche di +

Il Wimax non sarà escluso dalla saturazione....anzi un'antenna può supportare 35Mb di danda ,inizialmente , poi dovrebbero diventare 70Mb circa , se si connettono 35 persone a quell'antenna si divideranno la banda 35Mb/35 utenti= 1Mb ciascuno che poi verrà diviso tra Up e Down non mi sembrabno velocità maggiori dei provider HSDPA:rolleyes:

Se non si connettono almeno 35 persone a quell'antenna (forse anche di +) che deve coprire 10Km di diametro , al provider non conviene neppure installarla perchè non riprenderà i soldi investiti in un'arco di tempo utile per creare profitti


3) La rete "mobile" ad alta velocità certo è il miglior concorrente al wimax. Intanto perchè è in larga parte effettiva, ed inoltre perchè ha ottimi margini di sviluppo. Ma...non ci sono delle flat a tutti gli effetti, la banda non si avvicina neanche minimamente ai 7,2 mbps nominalmente possibili e, data la sua struttura, c'è sempre il rischio di saturazione delle cella a cui ti stai connettendo. Insomma...ottima per chi ha bisogno di internet mentre è fuori casa ma decisamente inferiore rispetto a quello che potrebbe offrire il wimax per un'offerta domestica. Tra l'altro dove sto io manco prende il segnale gprs :asd:...

Questa è già funzionante si deve solo evolvere il Wimax deve ancora partire..se mai partirà
P.S. Io abito in campagna provincia di Arezzo il mio record in HSDPA e di 1,7Mb certamente non i 7,2nominali ma già un bel risultato e soprattutto ottenuto in campagna

4) A cosa si collegano le bto? beh...in questo senso telecom pur avendo una posizione vantaggiosa è meno monopolista che in altre situazioni (l'ultimo miglio della rete). Tanto per dire anche infostrada ha delle dorsali in fibra ottica...semmai mi viene da pensare che se il provider wimax deve mettere le proprie antenne in zone montuose per dare la migliore copertura possibile...se la deve portare lui la fibra fino alle antenne! Boh...su questo punto ci vorrebbe qualcuno che tecnicamente sapesse meglio di noi come si disloca sul territorio una rete di questo genere.

Non ho detto che è monopolista..ma solo che si farà pagare e vorrei vedere una società "privata" che fa beneficenza , le fibre della concorrenza sono veramente di modesta copertura credo che verranno utilizzate (se verranno utilizzate ) solo in maniera marginale.
Le antenne Wimax possono rimbalsarsi il segnale una con l'altra quindi per arrivare in una zona montuosa ci vogliono + antenne per coprire la tratta non è necessario che l'ultima (quella che da connessione agli utenti) sia fisicamente connessa alla fibra.

Il problema è un'altro ..converrà economicamente al provider Wimax installare 4-5 antenne per coprire quei Km in una zona montuosa e dare collegamento ad un paesello di 1000-2500 abitanti il 50% non interessati alla banda larga xchè anziani o cmq non interessati ??????

Detto questo il wimax diventa interessante solo se riesce a mantenere ciò che promette. Ci riuscirà? Fortissimi dubbi....fortissimi dubbi che riesca addirittura a partire. E intanto i topi rosicchiano i doppini...

E proprio questo il punto..non credo possa mantenere ciò che prometteva in partenza, troppi soldi per creare le infrastrutture e le reti Wimax, troppi soldi per acquistare banda a sufficenza per competere con isp tradizionali e ormai troppi pochi clienti (in percentuale sull'investimento Wimax, non in numero assoluto) senza banda larga
Saluti

LoO
11-12-2008, 19:39
No pero' davvero, questa sarebbe la fine per me e il mio lavoro.
Così come sono ora ho pochi mesi di vita.... e non scherzo.... :sofico:

In ogni caso: c'è qualche anima di Viterbo qui? Sapete dirmi in un capoluogo come questo una 20 mb di fastweb come potrebbe lavorare?
O conviene andare su altro tipo tiscali, libero...

Devo trovare soluzioni e sbocchi il prima possibile.

ghostrider2
11-12-2008, 21:11
Purtroppo siamo in un paese dove il menfreghismo x la telecomunicazione è tanta... tutte le volte che esce un'innovazione...alla fine si scopre che è una pataccata (vedi wimax)...tutti col dire...velocità fino a 70 mb/s copertura 50 km....seeee nei film poi sulla carta uno schifo..come le attuali adsl italiane... dovrebbero costruire più centrali telecom o centrali di proprietà tipo libero, tiscali e compagnia bella... cambiare la cablatura con un pò di fibbra, non dico di portarla fino davanti a ogni abitazione ..ma almento fare una buona rete...
ma questo non avverrà mai purtroppo....
tornando ot... secondo me il wimax dovrebbero utilizzarlo non come punto di collegamento tra il mondo di internet ed il cliente finale...ma deve essere usato come comunicazione tra centrale e cabina di derivazione, eliminando parecchio doppino marcio

magnetex
11-12-2008, 22:17
Purtroppo siamo in un paese dove il menfreghismo x la telecomunicazione è tanta... tutte le volte che esce un'innovazione...alla fine si scopre che è una pataccata (vedi wimax)...tutti col dire...velocità fino a 70 mb/s copertura 50 km....seeee nei film poi sulla carta uno schifo..come le attuali adsl italiane... dovrebbero costruire più centrali telecom o centrali di proprietà tipo libero, tiscali e compagnia bella... cambiare la cablatura con un pò di fibbra, non dico di portarla fino davanti a ogni abitazione ..ma almento fare una buona rete...
ma questo non avverrà mai purtroppo....
tornando ot... secondo me il wimax dovrebbero utilizzarlo non come punto di collegamento tra il mondo di internet ed il cliente finale...ma deve essere usato come comunicazione tra centrale e cabina di derivazione, eliminando parecchio doppino marcio


Quoto al 100%
Ed è la fine che farà il Wimax (almeno quello che penso io) verrà utilizzato come gollegamento tra centrale e cabina di deviazione per raggiungere quei piccoli centri troppo lontani per l'adsl , che sarebbe troppo costoso coprire con una centrale di nuova costruzione e collegarla con scavi e fibra ....ma Telecom x quale motivo avrebbe partecipato alle aste Wimax:D
Chi si aspetta il Wimax direttamente dall'antenna con i piccoli proider resterà deluso o xchè non sarà posibile o xchè quando sarà possibile avrà prestazioni modeste tipo digital divide o poco + :rolleyes:

themac
23-12-2008, 20:51
HELP !!!

Ci hanno fatto una offerta per avere il permesso di montare l'antenna Wi-Max sul ns terrazzo.

Pare che consumi circa 4 Kw.

Avrei bisogno di aiuto da qualcuno esperto, se possibile :

1) Quanto fa male ?

2) E' vero che paradossalmente chi sta sotto non ha una buona "ricezione" se non con il cosiddetto "rimbalzo" ?

Grazie in anticipo e scusate l'urgenza, ma pare si debba chiudere entro l'anno :muro:

TheMac

stesio54
23-12-2008, 21:06
HELP !!!

Ci hanno fatto una offerta per avere il permesso di montare l'antenna Wi-Max sul ns terrazzo.

Pare che consumi circa 4 Kw.

Avrei bisogno di aiuto da qualcuno esperto, se possibile :

1) Quanto fa male ?

2) E' vero che paradossalmente chi sta sotto non ha una buona "ricezione" se non con il cosiddetto "rimbalzo" ?

Grazie in anticipo e scusate l'urgenza, ma pare si debba chiudere entro l'anno :muro:

TheMac
non sarebbe meglio sul tetto?
cmq direi che un contrattino di affitto ci sta bene e in più credo che per internet ti basterà dirgli di farti arrivare direttamente un cavo in casa no?
in fondo avresti pure sempre il ripetitore sopra la testa...

themac
23-12-2008, 21:23
non sarebbe meglio sul tetto?
cmq direi che un contrattino di affitto ci sta bene e in più credo che per internet ti basterà dirgli di farti arrivare direttamente un cavo in casa no?
in fondo avresti pure sempre il ripetitore sopra la testa...

Ehm, e' un condominio, quindi lo definisco terrazzo :)

Cmq sempre in testa ce l'avremo ...scherzo eh..:cool:

Scherzi a parte con un condominio ci sono tutta una serie di fattori diversi dalla "casa singola". Per esempio non e' che puoi tirare giu' 20 cavi, per dirne una....

TheMac

icoborg
23-12-2008, 21:30
Ehm, e' un condominio, quindi lo definisco terrazzo :)

Cmq sempre in testa ce l'avremo ...scherzo eh..:cool:

Scherzi a parte con un condominio ci sono tutta una serie di fattori diversi dalla "casa singola". Per esempio non e' che puoi tirare giu' 20 cavi, per dirne una....

TheMac

come no? scusa lantenna secondo te dove passa?^^

themac
23-12-2008, 21:39
In che senso "dove passa" ?

Non ho ben inteso...

TheMac

icoborg
24-12-2008, 00:35
In che senso "dove passa" ?

Non ho ben inteso...

TheMac

i corrugati in cui passa l'antenna se l'impianto nn è fatto a culo permettono il passaggio anche di un cavo rete.

themac
24-12-2008, 08:06
i corrugati in cui passa l'antenna se l'impianto nn è fatto a culo permettono il passaggio anche di un cavo rete.

Non lo sapevo !

La mia ignoranza supera ogni confine eh ! :D

Comunque, diciamo che secondo voi il problema ricezione lo risolvo (o con il rimbalzo o con il cavo di rete, ammesso che sia il primo a ehm... "impossessarsene" :) )

Ma per le emissioni che mi dite ?

Grazie (e auguroni ! )

TheMac

magnetex
24-12-2008, 12:15
i corrugati in cui passa l'antenna se l'impianto nn è fatto a culo permettono il passaggio anche di un cavo rete.

In che senso l'antenna passa dai corrugati????
Caso mai la corrente per alimentarla non certo " l'antenna ":rolleyes:

themac
24-12-2008, 15:15
Uei ragazzi, mettetevi d'accordo che fra 4-5 gg me la montano in testa :D (sono all'ultimo piano, tra l'altro)


TheMac

themac
27-12-2008, 17:26
Up !

Attendo ancora (se qualcuna ne ha) info sulle emissioni dei "ponti" wi-max.

Mi aiutate pls ?

Grazie.

TheMac

Heaven-lord
30-01-2009, 19:34
Scusate, su questa new c'è scritto che le prime offerte wimax di ariadsl partiranno il 2 febbraio--->link (http://www.hwupgrade.it/news/business/il-wimax-di-aria-parte-il-2-febbraio-coperti-21-comuni-umbri_27854.html)


Mentra, qua è scritto che sarebbero partite ad ottobre--->link (http://www.hwupgrade.it/news/business/linkem-servizio-wimax-da-ottobre-in-lombardia-e-puglia_26631.html)

Deduco che ad ottobre non siano mai partite...no?

NicKonsumaru
30-01-2009, 20:37
per quanto riguarda la Sicilia qualche gg. fa' ho ricevuto info dalla societa' mandarin la quale dovrebbe cominciare ad erogare il servizio ai privati a fine aprile.......sperem :D

SeThCoHeN
30-01-2009, 23:44
per quanto riguarda la Sicilia qualche gg. fa' ho ricevuto info dalla societa' mandarin la quale dovrebbe cominciare ad erogare il servizio ai privati a fine aprile.......sperem :D

Il nome della società è tutto un programma :D

NicKonsumaru
31-01-2009, 16:58
Il nome della società è tutto un programma :D

hai ragione, meglio si chiamasse soppressatin :fagiano:

Micene.1
31-01-2009, 18:57
questa della penetrazione al 98 per cento della adsl sul territorio italiano è una cosa del tutto ininfluente...io sono penetratissimo(solo in senso tecnologico:sofico: ) da quasi tutti i iprovider ma passerei all'istante al wimax causa ultimo miglio disturbato...sempre che il wimax nn si rilevi ancora piu disturbato e problematico in questo senso

DeusEx
24-04-2009, 16:19
Le cifre che ho letto in questo thread 92% e 98% sono cifre di Telecom.... viste per lavoro su loro presentazioni ufficiali.
Nella realtà, la copertura adsl se arriva al 60/70% è già tanto imho

Lanfi
25-04-2009, 12:08
Quoto Deus Ex e Micene (anche se forse Deus Ex è fin troppo pessimista ;) )

Tanto per dire....se il wimax arrivasse in quei posti in cui telecom offre solo la copertura del tipo ADD (ad es. qui da me) avrebbero clienti a palate.

Chiaramente dovrebbero fare una pubblicità del tipo "informativo". Una cosa del genere "al momento qualsiasi sia il tuo operatore via cavo puoi andare solo a 640 kbps, noi ti faremo andare 10 volte più veloce".

magnetex
25-04-2009, 12:56
Le cifre che ho letto in questo thread 92% e 98% sono cifre di Telecom.... viste per lavoro su loro presentazioni ufficiali.
Nella realtà, la copertura adsl se arriva al 60/70% è già tanto imho

92% o 98% è riferito per i centri urbani di grande e media dimensione......
Ad ogni modo come avevo previsto un anno fa' il Wimax non decolla......provider che promettevano la partenza di tale servizio sin da Febbraio 2008.......adesso siamo quasi a Maggio 2009 ed a parte qualche mosca bianca con copertura marginale (con molti problemi di banda rispetto a quanto promesso) non si sente + parlare di Wimax:rolleyes:

magnetex
24-11-2009, 01:30
Tutto come previsto oltre 2 anni fà..... il WiMax oggi è morto...e se non è morto è ammalato grave, Telecom oggi 24-11-09 ha acceso la rete mobile di 4° generazione (LTE) con connessione (teorica) sino a 144Mbit.

Considerando che è bastato solo un adeguamento alle strutture già esistenti direi che il divario Rete mobile e WiMax ormai è incolmabile, per diffusione,penetrazione,efficenza e sviluppo.

WiMax!!!! quante capzate ho sentito all'epoca del lancio:D


---------------------------------------------------------------------------------------------------
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


L'LTE, o Long Term Evolution,o anche Super 3G è la più recente evoluzione degli standard di telefonia mobile GSM/UMTS, CDMA2000 e TD-SCDMA.

Nasce come nuova generazione per i sistemi di accesso mobile a larga banda e si colloca in una posizione intermedia fra gli attuali standard 3G come l'UMTS e quelli di quarta generazione (4G) ancora in fase di sviluppo.

L'LTE è parte integrante dello standard UMTS, ma prevede numerose modifiche e migliorie fra cui:

velocità di trasferimento dati in download fino a 100 Mbps
velocità di traferimento dati in upload fino a 50 Mbps
velocità di trasferimento dati al bordo della cella da 2 a 3 volte superiori all'UMTS/HSPA
efficienza spettrale (ovvero numero di bit/s trasmessi per ogni Hz della portante) 3 volte superiore alla più evoluta versione dell'UMTS, ovvero l'HSPA
RTT (Round Trip Time) inferiore ai 10 ms (contro i 70ms dell'HSPA ed i 200 ms dell'UMTS)
utilizzo della modulazione OFDM per il downlink e Single-Carrier FDMA per l'uplink (al posto del W-CDMA dell'UMTS)
utilizzo di un minimo di 1.25 MHz ed un massimo di 20 MHz di banda per ciascun utente con ampia flessibilità (contro i 5 MHz fissi del W-CDMA)
applicabilità flessibile a diverse bande di frequenza, incluse quelle del GSM, dell'UMTS-WCDMA e di nuove bande a 2.6 GHz, e con possibilità di aggiungere nuove bande nel tempo a seconda delle necessità
A differenza dell'HSPA e dell'HSPA Evolution, che utilizza la stessa copertura radio della rete UMTS, nel caso dell'LTE è necessario predisporre una copertura radio dedicata, realizzando di fatto una nuova rete aggiuntiva a quella dell'UMTS, o di qualsiasi altro sistema di accesso cellulare, come il GSM, il CDMA2000 e così via.

La standardizzazione dell'LTE è stata completata dal 3GPP all'inizio del 2008 e la prima disponibilità di apparati per le reti di nuova generazione è prevista per la fine del 2009.

L'obiettivo dell'LTE è quello di promuovere l'uso della banda larga in mobilità, sfruttando l'esperienza e gli investimenti effettuati per le reti 3G ed anticipando i tempi rispetto alla disponibilità degli standard di quarta generazione 4G, il cui obiettivo è quello di raggiungere velocità di connessione wireless anche superiori ad 1 Gbps.

HSPA ed LTE sono forti antagonisti del WiMAX e delle sue evoluzioni; la disponibilità di HSPA oggi e di LTE nel prossimo futuro riduce di molto le prospettive di successo su larga scala del WiMAX, soprattutto come applicazione in ambito internet e banda larga mobili.

Oggi molti operatori CDMA2000 stanno pensando di passare allo standard LTE non appena gli apparati saranno disponibili, abbandonando così il track CDMA il cui successo è ormai sempre più limitato, rendendo molto più vicina la possibilità di realizzare uno standard per le comunicazioni mobili veramente universale.