View Full Version : Epson d92 / d120


redribbon
17-12-2007, 11:38
devo cambiare stampante e volevo informazioni riguardo alle 2 stampanti citate nel titolo. In particolare ho letto in giro che le nuove versioni sono dotate di fw che non ne consentono l'utilizzo con cartucce compatibili e cone le cartucce vuote predisposte per facili ricariche. E' vero??
Per me è una questione di primaria importanza...se non posso ricaricarle con i vari kit mi oriento verso un'altra stampante....

Ultima cosa. La cosa per la quale uso di più la stampante è x stampare documenti...foto solo occasionalmente. Vado bene con i modelli che ho citato??
Ovvio che la d 120 sarebbe molto + veloce tra le due ma la trovo anche al doppio del prezzo.....


ciao e grazie

ivanisevic82
17-12-2007, 18:46
Ti spiego come funziona.

Quelle due stampanti hanno inchiostro a pigmento, ogni molecola d'inchiostro è rivestita di una patina di resina.
Questo comporta molti vantaggi.
Innanzitutto perchè il foglio si "allaga" di meno, essendo la resina impermeabile.
Questo ti dà anche maggiore definizione di stampa.
Se fai un documento composito la sensazione di "bagnato" nella parte dove c'è un immagine è molto meno netta rispetto a una getto d'inchiostro normale con inchiostri a tinta.
La tecnica di fuoriuscita dell'inchiostro è differente: non più termica (meno precisa e usurante per la testina), ma elettronica: c'è una lastrina di quarzo (micro piezo) che vibra. La sua oscillazione fa cadere una goccia, in maniera precisa e senza sprechi.

Tu dirai: che mi importa di tutto questo? Io ho chiesto solo se posso usare le non originali!

La risposta è si, le puoi usare, me è una cazzata colossale.

1) Non sono a pigmento: monti un inchiostro a tinta su una stampante a pigmento = perdi il vantaggio principale della stampante.

2) Invalidi la garanzia.

3) E' economicamente sconveniente. La cartuccia non originale dura un terzo, è una volgarissima spugnetta imbevuta di inchiostro.
Se invece provvedi a ricaricare tu con le sirighe non mi stupirei che dentro quelle cartucce entrino tante schifezze da crescerci la frutta dentro.
Tranne che tu non abbia degli apparecchi altamente specializzati e un laboratorio completamente asettico.

Passando alla seconda questione: la D120 è una stampante più veloce di una laser (in modalità bozza, testata da me, arriva a 39 ppm con carattere arial).
Consuma molto poco grazie alla cartuccia supplementare di nero ad alta concentrazione.
Il costo di stampa per pagina è equivalente a quello di una laser. In questo è unica e non paragonabile a una d92 che è la stampante base della derie durabrite ultra.
Inoltre, rispetto a una laser, la D120 consuma 1 ventesimo.

In definitiva i miei consigli sono:

1) Usa inchiostri non originali: costano solo 9,99 euro a cartuccia ormai! E se prendi il multipack li paghi 7,99 ciascuno!
2) Se devi stamopare tanto testo in nero velocemente (insomma, se hai esigenze da laser) prendi la d120.
3) Se ti serve una normale stampante per uso domestico (che comunque rispetto a canon e hp di concorrenza ha il vantaggio di avere cartuccie separate = economicità e qualità in più).

Spero di esserti stato d'aiuto, ciao!

nomeutente
18-12-2007, 11:48
Tu dirai: che mi importa di tutto questo? Io ho chiesto solo se posso usare le non originali!
La risposta è si, le puoi usare, me è una cazzata colossale.
1) Non sono a pigmento: monti un inchiostro a tinta su una stampante a pigmento = perdi il vantaggio principale della stampante.
2) Invalidi la garanzia.
3) E' economicamente sconveniente. La cartuccia non originale dura un terzo, è una volgarissima spugnetta imbevuta di inchiostro.
Se invece provvedi a ricaricare tu con le sirighe non mi stupirei che dentro quelle cartucce entrino tante schifezze da crescerci la frutta dentro.
Tranne che tu non abbia degli apparecchi altamente specializzati e un laboratorio completamente asettico.


L'unica cosa su cui sono più o meno d'accordo è il punto due.
Sul punto 1: esistono anche compatibili a pigmento. Li uso.
Sul punto 3: le compatibili del supermercato sono così, ma se uno prende una cartuccia senza spugna e la carica con inchiostri di qualità la convenienza c'è, eccome.

Riguardo ai modelli specifici: esistono già le cartucce con i chip idonei, però l'ssc service utility (necessario per resettare il contatore dell'inchiostro esausto) non è ancora aggiornato con questo modello di stampante. Se stampi poche foto senza bordo e non pulisci spesso la testina è probabile che nel frattempo aggiorneranno il software, altrimenti quando sarà necessario fare il reset dovrai portarla in un centro epson (quindi tieni le cartucce originali bene imballate e inizia subito con le compatibili, non si sa mai).

nomeutente
18-12-2007, 11:50
3) Se ti serve una normale stampante per uso domestico (che comunque rispetto a canon e hp di concorrenza ha il vantaggio di avere cartuccie separate = economicità e qualità in più).


La canon è stata la prima fra le tre a usare cartucce separate.

redribbon
18-12-2007, 12:43
ricaricando le cartucce della mia vecchia hp deskjet 3650 e sono sempre rimasto soddisfatto della qualità ottenuta e per le spese di stampa conseguenti. Per questo voglio per forza poter ricaricare le cartucce anche nella nuova stampante.
Volevo una epson perchè ho visto che ci sono kit con cartucce vuote pensate e già predisposte per la ricarica abbinate ad un resetter o in alcuni casi autoresettanti. (ricaricare la mia hp è un po' più palloso)
Da tutto il discorso mi è sembrato di capire che il problema è il reset. Si deve attendere aggiornamenti anche comprando le cartucce vuote che ho scritto sopra???

Poi ovviamente se vedo che non spendo tanto con le originali magari continuo ad usarle senza comprare kit di ricarica. Ma per l'esperienza super positiva che ho avuto ricaricando la mia hp voglio avere la possibilità di farlo anche con quella nuova.

grazie :-)

redribbon
18-12-2007, 12:45
ho guardato e se il problema è che l'inchiostro sia a pigmento, si trova da compare su internet anche quello

Ti spiego come funziona.

Quelle due stampanti hanno inchiostro a pigmento, ogni molecola d'inchiostro è rivestita di una patina di resina.
Questo comporta molti vantaggi.
Innanzitutto perchè il foglio si "allaga" di meno, essendo la resina impermeabile.
Questo ti dà anche maggiore definizione di stampa.
Se fai un documento composito la sensazione di "bagnato" nella parte dove c'è un immagine è molto meno netta rispetto a una getto d'inchiostro normale con inchiostri a tinta.
La tecnica di fuoriuscita dell'inchiostro è differente: non più termica (meno precisa e usurante per la testina), ma elettronica: c'è una lastrina di quarzo (micro piezo) che vibra. La sua oscillazione fa cadere una goccia, in maniera precisa e senza sprechi.

Tu dirai: che mi importa di tutto questo? Io ho chiesto solo se posso usare le non originali!

La risposta è si, le puoi usare, me è una cazzata colossale.

1) Non sono a pigmento: monti un inchiostro a tinta su una stampante a pigmento = perdi il vantaggio principale della stampante.

2) Invalidi la garanzia.

3) E' economicamente sconveniente. La cartuccia non originale dura un terzo, è una volgarissima spugnetta imbevuta di inchiostro.
Se invece provvedi a ricaricare tu con le sirighe non mi stupirei che dentro quelle cartucce entrino tante schifezze da crescerci la frutta dentro.
Tranne che tu non abbia degli apparecchi altamente specializzati e un laboratorio completamente asettico.

Passando alla seconda questione: la D120 è una stampante più veloce di una laser (in modalità bozza, testata da me, arriva a 39 ppm con carattere arial).
Consuma molto poco grazie alla cartuccia supplementare di nero ad alta concentrazione.
Il costo di stampa per pagina è equivalente a quello di una laser. In questo è unica e non paragonabile a una d92 che è la stampante base della derie durabrite ultra.
Inoltre, rispetto a una laser, la D120 consuma 1 ventesimo.

In definitiva i miei consigli sono:

1) Usa inchiostri non originali: costano solo 9,99 euro a cartuccia ormai! E se prendi il multipack li paghi 7,99 ciascuno!
2) Se devi stamopare tanto testo in nero velocemente (insomma, se hai esigenze da laser) prendi la d120.
3) Se ti serve una normale stampante per uso domestico (che comunque rispetto a canon e hp di concorrenza ha il vantaggio di avere cartuccie separate = economicità e qualità in più).

Spero di esserti stato d'aiuto, ciao!

nomeutente
18-12-2007, 13:07
Da tutto il discorso mi è sembrato di capire che il problema è il reset. Si deve attendere aggiornamenti anche comprando le cartucce vuote che ho scritto sopra???

Aspetta, sono stato poco chiaro io.

Il reset del chip delle cartucce non è un problema se prendi le cartucce e il reset idonei (con nuovo chip).
Il problema è il reset del waste counter pad: si tratta del contatore interno dell'inchiostro che finisce nei tamponi di recupero (quando fai la pulizia o quando stampi senza bordo): raggiunto un certo livello la stampante smette di funzionare e chiede assistenza. Esiste un programma per evitare di portarla in un centro epson (si chiama ssc service) ma ovviamente viene aggiornato solo dopo che la nuova stampante è già sul mercato da un po'.
Comunque usando la stampante per solo testo ed usandola tutti i giorni per evitare che si secchi l'inchiosto (con relativo ciclo di pulizia) il waste counter salirà molto lentamente e quando dovrai azzerarlo è molto probabile che l'ssc sarà già aggiornato.
Cerca anche la discussione sul waste pad, così eviti di aprire un nuovo thread disperato quando la tua epson dirà "parti all'interno della stampante stanno arrivando alla fine del ciclo vitale. Contattare l'assistenza": è solo il waste pad, niente paura :D

nomeutente
18-12-2007, 13:10
ho guardato e se il problema è che l'inchiostro sia a pigmento, si trova da compare su internet anche quello

Fra l'altro se non hai bisogno di un inchiostro a pigmento è consigliabile usare un buon dye: impasta molto meno anche se lasci la stampante ferma per un po'.

ivanisevic82
18-12-2007, 14:05
La canon è stata la prima fra le tre a usare cartucce separate.

E' vero, ma la epson è l'unica a usarle fin dai modelli base.


L'unica cosa su cui sono più o meno d'accordo è il punto due.
Sul punto 1: esistono anche compatibili a pigmento. Li uso.
Sul punto 3: le compatibili del supermercato sono così, ma se uno prende una cartuccia senza spugna e la carica con inchiostri di qualità la convenienza c'è, eccome.

Mi dispiace, sbagli.
Ma non è un parere con un altro, io ho ragione, ne sono certo.
Per il semplice fatto che io lavoro per Epson e gli inchiostri di concorrenza (non originali) li abbiamo testati quasi tutti.
Scrivono a pigmento ma non lo sono. E' una bufala, non sono nemmeno rivestite di resina.

Poi fai come vuoi, comprale se preferisci.
Fai anche un altra cosa: stampa un foglio con inchiostro originale e un altro con inchiostro non originale, anche su carta comune se vuoi.
Poi immergilo in acqua per alcune ore: quelle non originale diventa uno schifo, l'originale resta perfetto.
Test all'ozono: metti una foto con inchiostro non originale in una scatola che lo bombarda di ozono (non credo tu abbia questi apparecchi a casa, ma magari fai il mio stesso lavoro) e lascia la foto lì dentro per tre ore (equivalenti a tre anni di esposizione alla luce solare).
Le foto si sbiadiscono e diventano VERDI.
Con le originali a pigmento rivestito di resina questo non succede.
Lo stesso discorso vale per le ricariche con la siringa ovviamente.

Dopo di chè tu sei liberissimo di comprare le tue cartucce non originali per risparmiare qualche euro, per avere una durata inferiore e per vedere tue foto sbiadite dopo qualche anno.
Alla fine è una scelta dettata dall'ignoranza, quindi senza colpe.
Se però, nonostante i consigli e argomentazioni tecniche inconfutabili continui a voler prendere le non originali, non è più ignoranza, ma per testardaggine...e per quella non c'è rimedio.
Alla fine è la tua stampante, fatti tuoi :)

alexpiranha
18-12-2007, 17:08
scusatemi tanto, ma io leggendo la richiesta di apertura del 3ad ho creduto di capire che all'amico tutto interessava fuorche' la qualita' di stampa e la durata delle foto.

Anzi, se proprio vogliamo dirla tutta, io penso proprio che refillare le cartucce e/o utilizzare le compatibili, implica il non interesse assoluto verso tute queste argomentazioni, e visto che un set di cartucce originali costa a volte 30 euro, credo sia una vera benedizione che esistano le compatibili.

alexpiranha
18-12-2007, 17:09
chiarissimo che chi ha bisogno di stampe grafiche di alta qualita' e/o foto da conservare, usera' preferibilmente le originali.

ivanisevic82
18-12-2007, 17:39
Il ragionamento è corretto fino a un certo punto.

Infatti basta utilizzare una volta le non originali per compremettere la qualità e rischiare di rovinare la stampante.
L'inchiostro originale è studiato diversamente, la struttura molecolare dei pigmenti è tale che le particelle di respingano ed è molto più difficile che si crei il "grumo" che ottura la testina e quindi che si danneggi la stampante.
Ciò con gli inchiostri non originali è più probabile di circa un 80%.

Quindi, se uno non deve fare MAI foto, ok...me se ogni tanto si fanno, il discorso non regge.

Inoltre, se uno dovesse fare solo testo in nero (in quantità medio-gradi) o compra una laser o una D120.

Ciò che però rende la D120 un prodotto particolarmente veloce ed economico è una cartuccia (supplementare) nera ad alta concentrazione.
Con questa cartucca è possibile non solo stampare ad altissime velocità (più di una comune laser) ma anche di risparmiare parecchio.
Il costo di stampa per pagina, con questa cartuccia di nero, è equivalente a quello di una laser.
Inoltre l'inchiostro a pigmenti rivestito è particolarmente indicato perchè la carte comune tende molto ad assorbire...qui però è l'inchiostro (rivestito) ad essere impermeabile!

Quindi, come la metti la metti...non conviene prendere non originali.

L'unico caso potrebbe forse essere quello di chi stampa SOLO testo e usa la stampante molto poco (quindi della velocità e del costo per pagina se ne frega).
Chiaramente questo utente prenderebbe una D92...e potrebbe preferire inchiostri non originali.
Solo che anche in questo caso, stampando poco è soggetto ad avere problemi con la testina. Rischi che diminuiscono di moltissimo con l'utilizzo di Durabrite Ultra originale.

alexpiranha
18-12-2007, 18:31
beh, sarebbe troppo lungo e complicato dirti tutto quello che penso di epson e di cartucce originali in generale.

Aggiungo soltanto che secondo me, con quello che costano le originali, in due/tre set mi compro un'altra stampante nuova.

E con questo, ognuno e' libero di pensarla come crede.:)

ivanisevic82
18-12-2007, 20:43
beh, sarebbe troppo lungo e complicato dirti tutto quello che penso di epson e di cartucce originali in generale.

Aggiungo soltanto che secondo me, con quello che costano le originali, in due/tre set mi compro un'altra stampante nuova.

E con questo, ognuno e' libero di pensarla come crede.:)

Il problema riguarda tutti i marchi, non epson.
Non esiste un brand che faccia cartucce a prezzi più bassi di Epson.

E' vero, il non originale costa meno, ma è di qualità decisamente inferiore e porta tutta una serie di svantaggi sopra elencati.

I prezzi delle cartucce originali sono scesi di molto proprio perchè il 70% delle stampanti che portano in assistenza stampavano con non originali.

Questione di scelte: c'è chi preferisce spendere 8 euro per una cartuccia originale che dura molto di più ed è di qualità decisamente superiore; c'è chi preferisce risparmiare 3 euro e rinunciare a qualità e durata.
Per me il gioco non vale la candela, poi sono scelte.

Infine, il discorso "allora mi compro una stampante nuova", come dicevo prima, vale per tutti i marchi.
Il mercato è questo, i prezzi sono questi, se vuoi qualità e durata paghi.
Se rinunci a qualità e durata (e ti va bene accettare che le tue foto fra 3 anni siano verdi), paga un pò meno.
In alternativa puoi tentare di rubare le originali in qualche supermercato, così hai qualità e non paghi.
Oppure tentare un esproprio proletario assaltando un camion che trasporta cartucce originali.

Basta che quando si ottura la testina o la foto diventa verde nessuno dica "ma che qualità è questa??"

alexpiranha
18-12-2007, 21:20
ok, io capisco e rispetto la tua opinione personale e professionale.

Ma altrettanto la mia opinione, personale e professionale, mi dice che epson secondo me e' la piu' cara per le cartucce (parlo del rapporto costo/pagina) e sicuramente la piu' assurda a livello di impostazioni di default sulle stampantine di fascia bassa.
Parlo di ink waste pad, "parti della stampante che hanno esaurito il ciclo vitale" microchip modificati da 02/07, tutte cosette che marchi tipo hp non si sognano neppure.

Poi, per carita', ci sono altri mille difetti nelle hp o nelle canon (e non parliamo di lexmark o olivetti :eek: :eek: :eek: ), ma il problema degli ugelli essicati e' quasi esclusivamente delle epson, oltre quanto suddetto.

Ho diverse epson in manutenzione anche presso clienti, quelli che stampano spesso (e con le MIE cartucce compatibili) non hanno alcun problema, conosco anche su questo forum persone che refillano da anni Epson ed altre marche, nessuno di essi ha problemi una volta capito come e quanto stampare.

Non mi e' mai risultato che una cartuccia compatibile provochi di per se' l'essiccamento degli ugelli.

Questo mi risulta dalla mia esperienza professionale e personale, queste sono anche le mie opinioni, va benissimo il tuo ragionamento, ma credimi, di fronte a certi costi pretesi (in questo hai ragione, tutte uguali, tutte carissime e spropositate al costo stampante), io uso e consiglio compatibili a chi non ha bisogno di qualita' e resa foto.

ivanisevic82
18-12-2007, 21:31
Io sono d'accordo con te, ma credo che il tuo discorso valga fino a quando non sono usciti i nuovi inchiostri durabrite ultra.
Non è trascorso ancora il tempo per poterlo affermare con certezza, ma vedrai che la situazione dell' essiccamento delle cartucce si capovolgerà a breve.
Per il costo/pagina, guarda le ultime indagini del TUV. ;)

redribbon
19-12-2007, 11:09
Forse sono stato un po' frainteso ma mi sembrava ovvio. Della stampa a super qualità di foto non me ne importa più che tanto...se stampo una foto con il pc non la incornicio di sicuro...al limite la attacco con lo scotch. Se voglio una foto da incorniciare vado dal fotografo e me la faccio stampare per 50 centesimi/ 1 euro o quello che è. Mi costa sicuramente meno che prevedere una stampante nell'ottica di stampare foto al massimo della qualità.
Io esco da una esperienza molto positiva nel ricaricare le cartucce della mia hp. Dove mi sembrava di stampare a costo quasi zero....quello che apparentemente mi pesava di più era comprare la carta. Ok la qualità non sarà identica all'originale ma è più che sufficiente per i miei scopi (io stampo quasi sempre in qualità bozza tanto per intenderci). La mia tesi di laurea non la stampo di sicuro a getto ma vado in uni e la stampo con la laser.
Se poi consideri di prendere la d92, costa 50 euro nuova. Il set di cartucce nuove ne costa 35. Se dopo 20 ricaricariche è da buttare, ne prendono una nuova e ci ho sempre guadagnato.
Detto questo mi sto quasi ricredendo sul comprare una epson. Sicuro escludo la d120...costando il doppio e con tutti questi problemi all'orizzonte, non mi fido a fare l'investimento.
Ma quale è la migliore stampante per essere ricaricata???

ciao e grazie ancora :)

alexpiranha
19-12-2007, 11:15
no guarda, io non credo di averti frainteso, anzi, ho capito subito le tue necessita' e la tua richiesta.

Premesso questo, devo dirti che in assoluto non c'e' una stampante con la quale il refill ti vada bene,subito, sempre.
Questo in virtù dei chips, che anche nelle hp spesso impediscono il riconoscimento della cartuccia dopo il refill, soprattutto nei modelli più recenti.

In generale, comunque, devo dire che hp e canon hanno meno problemi di altre in questo senso, quindi direi di orientarti su una delle due (poi, la mia predilezione e' e resta sempre hp, ma questo e' personalissimo :) ).

nomeutente
19-12-2007, 11:31
Ovviamente il thread parla di tutt'altro, ma volevo precisare quanto segue per chiarezza


Mi dispiace, sbagli.
Ma non è un parere con un altro, io ho ragione, ne sono certo.
Per il semplice fatto che io lavoro per Epson e gli inchiostri di concorrenza (non originali) li abbiamo testati quasi tutti.
Scrivono a pigmento ma non lo sono. E' una bufala, non sono nemmeno rivestite di resina.


Lavoro con le stampe: ho un plotter hp (testa termica) che uso con pigmenti compatibili e stampo cartoline postali con stampanti epson (attualmente d88) equipaggiata con css e ink compatibili.
Non so se siano rivestiti di resina o meno, ma se metto le stampe sotto il rubinetto la differenza con un dye si vede eccome.
Poi non sarà il top dell'inchiostro (quello epson sarà sicuramente meglio e durerà molto più tempo) ma non è dye.

ivanisevic82
19-12-2007, 12:16
Forse sono stato un po' frainteso ma mi sembrava ovvio. Della stampa a super qualità di foto non me ne importa più che tanto...se stampo una foto con il pc non la incornicio di sicuro...al limite la attacco con lo scotch. Se voglio una foto da incorniciare vado dal fotografo e me la faccio stampare per 50 centesimi/ 1 euro o quello che è. Mi costa sicuramente meno che prevedere una stampante nell'ottica di stampare foto al massimo della qualità.


Il fotografo non sai che carta usa...se usi carta espon hai un livello di bianco eccezionale e una carta di qualità ottima.
Con la D92 hai ragione, meglio il fotografo, ma con le nuove claria (ad esempio la R360) il fotografo non è assolutamente meglio, anzi...
E il costo per stampa di una 10x15 con un ottima carta e cartucce originali è di circa 50 cent...

Per la D120, quella stampante è pensata per chi deve farne un uso tipo laser, tanto testo, tanta velocità, tantissime pagine.
Se non hai di queste esigenze, fai bene ad orientarti verso la D92.

Sansones2
09-05-2008, 20:44
Ciao Ivanisevic, visto che sei tanto esperto di Epson e della D120, proprio quella che interessa a me, forse potresti darmi alcune delucidazioni su dei problemi che ho con una D120 che ho fornito ad un amico.
La stampante, come dici te, deve infatti sostituire una Laser, in quanto il suo lavoro è quella di stampare le ricevute dácquisto, non fiscali di un magazzino di ricambi auto. Quindi tieni conto che 4 pc che operano anche contemporaneamente fanno capo tutti a questa stampante. Il programma che gestisce il magazzino utilizza un modulo particolare personalizzato per la gestione della stampante in quanto si tratta di un vecchio programma che girava sotto DOS e che è stato convertito per Windows, portandosi dietro, naturalmente, tutti i problemi di una simile soluzione, ma lasciamo perdere perchè questo è un altro problema.
I problemi con la D120 sono i seguenti:
1. pur impostando su tutti i pc la stampa in bozza e monocromatica, la stampante consuma in modo uguale tutti i colori e il nero, come mai???
2. Le cartucce non durano più di tanto, siano esse originali che non originali, come mai?

Sai per caso se ci sia la possibilità di fare un aggionramento fw?

Grazie del tuo aiuto in anticipo.

zacs
24-09-2008, 18:08
Buonasera a tutti.

Mi è da poco "morta" la mia epson d88 (segnala sempre come assente la cartuccia di giallo) e stavo pensado di sostituirla con una d92.

So che questa stampante non è molto performante ma per l'uso che ne faccio (6-7 pagine al giorno in nero e/o a colori e quasi mai stampe fotografiche) penso sia più che sufficiente.

Il mio dubbio è sapere se questa stampante funziona con un CISS. Ne ho visti diversi su internet.

Il mio dubbio era sul fatto che il coperchio della stampante resta in minima parte aperto e potrebbe essere un problema per la stampante.

C'è qualcuno che usa la d92 con CISS senza problemi?

Grazie a tutti, ciao.

zacs
09-10-2008, 22:50
Buonasera a tutti.

Ho comprato da poco una epson d120 per sostituire la defunta d88.

Purtroppo però, il kit che ho comprato di cartucce ricaricabili non funziona! :cry:

Questo è quello che succede:
http://img377.imageshack.us/img377/286/d120eo4.th.jpg (http://img377.imageshack.us/my.php?image=d120eo4.jpg)http://img377.imageshack.us/images/thpix.gif (http://g.imageshack.us/thpix.php)

A qualcuno è capitata la stessa cosa?

Se qualcuno sa come risolvere gli sarei grato, è un anno che mi stanno facendo ammattire queste nuove stampanti e i loro dannatissimi chip.

Grazie a tutti, ciao.

civas85
01-11-2008, 15:59
salve salve, ho una Epson D92, caricata con catucce compatibili della Pelikan, la prima volta, per errore mio penso, ho bucato la plastica messa davanti non so per quale motivo, e con una specie di punta per bucarla, nn so... però il fatto è che appena cambiate la stampante me le vedeva come finite..

..la seconda volta, ho preso le stesse, a distanza di un mese circa, ho cercato di nn bucare quella plastica, e la stampante vedeva le cartucce, tutto ok, ma nn stampava! cioè il foglio mi usciva bianco!!

che faccio? la butto?!! adesso prenderò quelle originali e provo, ma normalmente a me tutte le cartucce compatibili usate su altre stampanti sono sempre andate... a voi please!

skuama
02-11-2008, 13:57
non ho capito che plastica hai bucato, comunque di solito c'è una linguetta (una specie di sigillo) che bisogna togliere prima di installare la nuova cartuccia e questa rimozione serve a far entrare dell'aria nella cartuccia altrimenti l'inchiostro poi non esce

civas85
03-11-2008, 12:55
non ho capito che plastica hai bucato, comunque di solito c'è una linguetta (una specie di sigillo) che bisogna togliere prima di installare la nuova cartuccia e questa rimozione serve a far entrare dell'aria nella cartuccia altrimenti l'inchiostro poi non esce

è un buco, più o meno come quello da dove esce l'inchiostro... con una protezione trasparente davanti, alle prime cartucce l'ho bucata e nn andavano... alle seconde nn l'ho bucata...

skuama
04-11-2008, 12:07
non devi assolutamente bucare quel foro, quello va fatto solo nel caso tu dovessi ricaricare le cartucce e poi va chiuso, (però te lo sconsiglio)
io le ho sempre ricaricate dalla parte superiore, anche se ora uso le cartucce adatte che hanno dei tappini in gomma removibile

domthewizard
04-11-2008, 12:17
L'unica cosa su cui sono più o meno d'accordo è il punto due.
Sul punto 1: esistono anche compatibili a pigmento. Li uso.
Sul punto 3: le compatibili del supermercato sono così, ma se uno prende una cartuccia senza spugna e la carica con inchiostri di qualità la convenienza c'è, eccome.

Riguardo ai modelli specifici: esistono già le cartucce con i chip idonei, però l'ssc service utility (necessario per resettare il contatore dell'inchiostro esausto) non è ancora aggiornato con questo modello di stampante. Se stampi poche foto senza bordo e non pulisci spesso la testina è probabile che nel frattempo aggiorneranno il software, altrimenti quando sarà necessario fare il reset dovrai portarla in un centro epson (quindi tieni le cartucce originali bene imballate e inizia subito con le compatibili, non si sa mai).
non ho letto tutto, mi sono fermato a questo post che è quello più significativo. c'è più di un tipo di inchiostro compatibile, il migliore è l'INK-MATE. ho una d88, una r1800, una 7600 e una 4000 tutte con inchiostri compatibili ink-mate, che sono di poco meno precisi dell'originale ma sempre a pigmenti, e la resistenza è uguale all'originale. la ink-mate vende a flaconi, quindi se devi usare inchiostro originale devi comprare un CIS che costa sui 30€ :)

civas85
04-11-2008, 19:43
non devi assolutamente bucare quel foro, quello va fatto solo nel caso tu dovessi ricaricare le cartucce e poi va chiuso, (però te lo sconsiglio)
io le ho sempre ricaricate dalla parte superiore, anche se ora uso le cartucce adatte che hanno dei tappini in gomma removibile

ok...io ci ho provato...ma cmq per toglierle bisogna bucarle, perkè la leva di bloccaggio della cartuccia ha un specie di punta che quando si va per levare la caruccia buica la plastica...posterò una foto...

sillarin
23-10-2009, 15:03
Cerca anche la discussione sul waste pad, così eviti di aprire un nuovo thread disperato quando la tua epson dirà "parti all'interno della stampante stanno arrivando alla fine del ciclo vitale. Contattare l'assistenza": è solo il waste pad, niente paura :D

Ciao! Scusa, ma questa discussione sul waste pad non la riesco a trovare con la funzione "cerca": tu sai dirmi dove si trova? la mia D88+ sta per morirmi tra le mani... :mc: