View Full Version : Ruote del treno


gjues:-)
22-07-2007, 18:34
Vi potrà sembra una domanda stupida però la pongo lo stesso:
le ruote dei treni girano?
Ovviamente le route della locomotiva devono per forza girare e anche quelle dei vagoni a velocità limitate.
Però quando si raggiungo velocità abbastanza elevate è possibile che le route del vagone invece che rotolare striscino? In teoria l'attrito volvente se non sbaglio tra ferro e ferro è molto basso, quindi è possibile che raggiunta una certa velocità tra la ruota e la rotaia non ci sia più attrito volvente e che quindi la routa strisci e non giri?

Zerk
22-07-2007, 18:42
Penso proprio che girino, altrimenti non potrebbero frenare.

xenom
22-07-2007, 18:42
Visto che hai aperto questo topic chiedo pure io una cosa abbastanza anologa:
dato che l'attrito tra rotaie e ruote (di ferro) è molto basso, perché i treni in partenza non slittano?

Zerk
22-07-2007, 18:45
Visto che hai aperto questo topic chiedo pure io una cosa abbastanza anologa:
dato che l'attrito tra rotaie e ruote (di ferro) è molto basso, perché i treni in partenza non slittano?

Magari hanno il controllo della trazione come sulle macchine di elevata potenza cosi da massimizzare la spinta in partenza. Le vecchie locomotive slittavano.

gjues:-)
22-07-2007, 18:47
Penso proprio che girino, altrimenti non potrebbero frenare.

Non basta che freni la locomotiva, che magari ha ruote in materiale diverso?

Zerk
22-07-2007, 19:04
Credo proprio che non basti, poi tutte le ruote dei vagoni sono dotate di voluminosi freni a disco o ganasce. Se fosse delegato ai soli freni della locomotiva di dissipare tutta l'energia cinetica di un treno in movimento, questi fonderebbero ben presto in quanto tutta l'energia viene trasformata in calore. Se qualcuno dice la massa di un treno si potrebbe stimare l'energia da dissipare per frenarlo.

netsky3
22-07-2007, 19:36
Visto che hai aperto questo topic chiedo pure io una cosa abbastanza anologa:
dato che l'attrito tra rotaie e ruote (di ferro) è molto basso, perché i treni in partenza non slittano?

perchè pesano tantissime tonnellate :D

*nicola*
22-07-2007, 19:42
perchè pesano tantissime tonnellate :D
E' quello che volevo rispondere anche io.
Durante la normale marcia (quando il treno corre in altre parole) un po' credo possano slittare ma principalmente girano anche le ruote di tutti i vagoni. Ad esempio nelle curve (che cmq non sono mai piuttosto strette) le ruote interne slitteranno di più di quelle esterne immagino.

Lorekon
22-07-2007, 19:55
Visto che hai aperto questo topic chiedo pure io una cosa abbastanza anologa:
dato che l'attrito tra rotaie e ruote (di ferro) è molto basso, perché i treni in partenza non slittano?

perchè il peso della locomotiva è sufficiente a dare aderenza nonostante il basso coefficiente di attrito acciaio-acciaio.


in ogni caso un pò di strisciamento c'è sempre, anche in moto: avete notato che i binari si arrugginiscono ai lati e mai sopra? mi sa che le ruote li "grattano" leggermente.

ilmambo
22-07-2007, 20:08
edit, niente...

FastFreddy
22-07-2007, 20:14
Visto che hai aperto questo topic chiedo pure io una cosa abbastanza anologa:
dato che l'attrito tra rotaie e ruote (di ferro) è molto basso, perché i treni in partenza non slittano?


Hai voglia se slittano! :p

In corrispondenza delle fermate, sulla rotaia si formano tanti begli avvallamenti, provocati dallo slittamento delle ruote, nei tratti in fermata infatti il binario va sostituito più spesso che lungolinea.

Sul treno poi sono montati dei dispositivi che spruzzano sabbia sulle ruote, per aumentare l'attrito nel caso di partenza su forti pendenze.

Ad esempio nelle curve (che cmq non sono mai piuttosto strette) le ruote interne slitteranno di più di quelle esterne immagino.

Hai mai notato che le ruote dei treni non sono cilindriche, ma a sezione conica? Sono fatte così per ovviare al fatto che gli assali sono fissi e senza differenziali.

In curva la forza centrifuga tende a spostare il treno verso l'esterno, facendo si che la ruota interna si porti sulla porzione di diametro inferiore, e la ruota esterna si porti sulla porzione di diametro più grande, compensando in questo modo la differenza di distanza percorsa dalle 2 ruote.

P.s.
I ceppi dei freni dei vecchi treni (non quelli a disco) non hanno il ferodo, sono fatti di ferro dolce e basta.

Pancho Villa
22-07-2007, 21:12
Penso proprio che girino, altrimenti non potrebbero frenare.Se non sbaglio nei treni si usano freni elettromagnetici, almeno nelle metropolitane è così. Penso che un sistema di frenamento tradizionale si usurerebbe dopo poco.
Visto che hai aperto questo topic chiedo pure io una cosa abbastanza anologa:
dato che l'attrito tra rotaie e ruote (di ferro) è molto basso, perché i treni in partenza non slittano?

perchè pesano tantissime tonnellate :DQuoto.

FastFreddy
22-07-2007, 21:34
Se non sbaglio nei treni si usano freni elettromagnetici,

Tutte e due, si frena sia con i motori che con in freni...

Pancho Villa
22-07-2007, 21:36
Tutte e due, si frena sia con i motori che con in freni...In che senso si frena con i motori? Come il freno motore dell'automobile?

FastFreddy
22-07-2007, 21:44
In che senso si frena con i motori? Come il freno motore dell'automobile?

Mettendo in corto i motori con un reostato.

Una volta si trattava di semplici resistenze che dissipavano in calore l'energia prodotta, adesso il sistema è un pò più raffinato e permette di recuperare l'energia rimettendola a disposizione della rete.

*nicola*
23-07-2007, 00:06
Hai voglia se slittano! :p

In corrispondenza delle fermate, sulla rotaia si formano tanti begli avvallamenti, provocati dallo slittamento delle ruote, nei tratti in fermata infatti il binario va sostituito più spesso che lungolinea.

Sul treno poi sono montati dei dispositivi che spruzzano sabbia sulle ruote, per aumentare l'attrito nel caso di partenza su forti pendenze. Sai che mi sono sempre chiesto a cosa servivano quella specie di trombe che sono poste davanti alle ruote sulle motrici, sarà proprio per quello allora!

Hai mai notato che le ruote dei treni non sono cilindriche, ma a sezione conica? Sono fatte così per ovviare al fatto che gli assali sono fissi e senza differenziali.
Sull'assenza del differenziale non avevo dubbi però non avevo mai notato che fossero a sezione conica.

(cut)
P.s.
I ceppi dei freni dei vecchi treni (non quelli a disco) non hanno il ferodo, sono fatti di ferro dolce e basta.Quelli che puzzano in maniera pazzesca quando il treno frena insomma...:(

dvd100
23-07-2007, 02:16
:eek: il treno non ha differenziali?? E cosa costa metterne, invece di risolvere "rozzamente" con ruote a sezione cilindrica?

E poi, perche' ruote in acciaio? Non si potrebbero usare materiali con un coefficiente di attrito maggiore e usura minore? (anche senza andare a scomodare la fibra di carbonio..)

Sir J
23-07-2007, 10:14
:eek: il treno non ha differenziali?? E cosa costa metterne, invece di risolvere "rozzamente" con ruote a sezione cilindrica?



Non so come sia costruito un treno, ma se le ruote dei vagoni sono libere, cioe' montate "in folle" a che servirebbe un differenziale? Ogni ruota puo' girare alla velocita' che vuole senza problemi.
Io credo invece che la forma conica serva a ridurre il rischio di deragliamenti.
Ah, dimenticavo. I freni devono per forza essere su tutte le ruote. Ammettendo (e non concedendo) che la locomotiva possa avere dei freni abbastanta potenti da fermare un intero convoglio, senza freni sui vagoni sarebbe impossibile contenere le sbandate e le uscite dai binari.
Immaginate una semplice auto che tira anche un piccolo carrello senza freni ;-)

FastFreddy
23-07-2007, 11:37
Non so come sia costruito un treno, ma se le ruote dei vagoni sono libere, cioe' montate "in folle" a che servirebbe un differenziale? Ogni ruota puo' girare alla velocita' che vuole senza problemi.



Le ruote sono sempre accoppiate tra loro tramite un assale rigido, principalmente per un motivo di robustezza, una boccola da sola non sarebbe in grado di reggere le sollecitazioni della ruota. Il treno è pur sempre un mezzo da centinaia di tonnellate....

http://www.trainzitaliafoto.com/contenuti/magazzino/files/alby/ogr/018a.jpg

*nicola*
23-07-2007, 14:38
:eek: il treno non ha differenziali?? E cosa costa metterne, invece di risolvere "rozzamente" con ruote a sezione cilindrica? Perchè mettere un differenziale su ogni ruota credo sarebbe piuttosto costoso mentre montarle in maniera indipendente dalla ruota parallela non garantirebbe la stessa stabilità, servirebbero un numero maggiore di ruote in quel caso e i convogli non sarebbero più in grado di affrontare curve strette come adesso (che sono cmq ampiamente larghe rispetto ad altri mezzi di strasporto).

E poi, perche' ruote in acciaio? Non si potrebbero usare materiali con un coefficiente di attrito maggiore e usura minore? (anche senza andare a scomodare la fibra di carbonio..)
Non credo che l'acciaio si usuri così facilmente e soprattutto non mi viene a mente un altro materiale con il quale sostituirlo sulle ruote del treno.

redcloud
23-07-2007, 15:21
Postiamo domande serie please. E' abbastanza banale rispondere alla domanda del thread. Ma rispondete a questa: come cavolo frena il Galaxy Express 999???

FastFreddy
23-07-2007, 16:06
Postiamo domande serie please. E' abbastanza banale rispondere alla domanda del thread. Ma rispondete a questa: come cavolo frena il Galaxy Express 999???

Coi retrorazzi? :stordita: :D

gjues:-)
23-07-2007, 20:06
Grazie a tutti. Mi avete illuminato. :D
Comunque è ovvio che sia più conveniente usare route in acciaio su rotaie in acciaio perchè essendo l'attrito minimo è neccessaria meno forza per mettere il sistema in moto.

Pancho Villa
23-07-2007, 20:19
Grazie a tutti. Mi avete illuminato. :D
Comunque è ovvio che sia più conveniente usare route in acciaio su rotaie in acciaio perchè essendo l'attrito minimo è neccessaria meno forza per mettere il sistema in moto.L'attrito volvente, ovviamente.