View Full Version : Regolazione e calibrazione dei colori nei monitor


livius
11-03-2003, 23:16
Visto che non possiedo uno strumento per calibrare via hardware il monitor, sono costretto ad andare a occhio. Come regolate i colori del vostro monitor per avere i colori più fedeli possibile alla realtà ?

Io uso come temperatura del colore 6500K, contrasto 100%, luminosità 35%.

Chiaramente carico i profili ICM del mio monitor NEC1355 Diamondtron.
In pasato usavo una temperatura del colore di 9300K, contrasto 100% e luminosità a 20%, ma le immagini apparivano troppo sature.

Voi come lo regolate ?

geng@
11-03-2003, 23:28
a occhio coll'adobe gamma... un casino e i profili colore vanno per i cavoli loro a seconda del programma (o meglio pshoppe va per i cavoli suoi, i restanti sono abbastanza concordi).

livius
11-03-2003, 23:42
Beh anche Io uso Adobe Gamma, ma poi inserisco i profili anche su Photoshop 6 o 7 che hanno un pannello apposito.

Come è difficile calibrare bene sti benedetti monitor!!!

geng@
11-03-2003, 23:43
Originally posted by "livius"

Beh anche Io uso Adobe Gamma, ma poi inserisco i profili anche su Photoshop 6 o 7 che hanno un pannello apposito.

Come è difficile calibrare bene sti benedetti monitor!!!

e poi tutto il pc ti va allo stesso modo??? :eek:

a me pshoppe va mooolto + scuro, però se faccio save for web torna alla normalità :confused: :confused:

geng@
11-03-2003, 23:49
cacchio ora funziona!!!! eppure ho provato 3000 volte!!!!

si vede che mi porti culo! grazie mille!! :cool: :cool:

livius
11-03-2003, 23:54
Sono contento che tu sia riuscito a regolare tutto ok. Come ti fà imbestiare quando le cose non funzionano come dovrebbero.

Curiosità, come regoli stò monitor ?

geng@
12-03-2003, 00:01
evidentemente...

geng@
12-03-2003, 00:03
sono scemo...

geng@
12-03-2003, 00:04
eeheh scusami ma per l'esaltazione sono andato otissimo...
contrasto 100%
luminosità 31%
7500K
2.2 gamma...
una scimmia a caso forse avrebbe fatto di meglio... :D

ma dopotutto sembra andare abbastanza bene anche in relazione alle stampe esterne che ho fatto...

livius
12-03-2003, 16:03
Mi ero dimenticato di dire che la mia Gamma è 2,23

geng@
12-03-2003, 16:14
quindi siamo + o meno uguali... a parte la temperatura (ma quella dipende da tremila robe)

livius
12-03-2003, 16:21
Stasera quando ho un attimo di tempo provo a rimuovere la mia ATI Radeon 9500 e rimetto la Matrox G400, volgio vedere se cambia qualcosa come qualità di visualizzazione, nitidezza etc etc.

livius
12-03-2003, 22:07
Okay, sono appena impazzito a togliere la mia Radeon 9500 e la ho sostituita con una Matrox G400 DH 32Mb.

Beh, posso dire che dopo un oretta sono ritornato alla Radeon. Come nitidezza di immagine forse è un pelino meglio la Radeon per mia grandissima sorpresa, perchè avevo sempre lodato le Matrox, anche se devo dire che la Matrox ha i colori più belli, come dire più vivi, ma per una differenza così minima preferisco tenermi le prestazioni superiori della Radeon.

Inoltre preferisco i driver ed il pannello di controllo ATI, nel complesso ha dei driver più stabili e facili da regolare anche se del software Matrox mi mancano certe funzioni, del tipo la possibilità di impostare dei short-cuts per esempio attivare lo screen saver, etc etc.

Pandemonio70
13-03-2003, 12:47
Se tu prendi due monitor della stessa marca e li metti vicino i colori non saranno mai simili...
Il sistema migliore per imparare a calibrare il monitor è non calibrarlo...
Al contrario è utile imparare ad usare il densitometro che ogni programma serio di paint integra...
Se impari ad usarlo puoi anche avere il monitor verde...stai certo che se sul viso di un personaggio avrai 20Magenta e 10 Yellow in stampa avrai la giusta corrispondenza...(basta che ti prendi una scala graduata e fai delle prove)

Se lavori invece con il sistema RGB allora calibra tutto a occho, al max usa il gamma di photoshop abbinato a una scala graduata della Kodak

un'altro sistema è:
prendi una qualsiasi immagine, la converti in CMKY, vai da un fotolitista, ti fai fare un cromalin tradizionale (no digitale).
Prendi il cromalin, lo piazzi davanti al monitor e calibro il tutto in funzione della prova stampata...

Ciao

livius
13-03-2003, 15:39
Io lavoro quasi esclusivamente in CMYK, e la tipografia dove mi realizzano le stampe hanno un Mac G4 collegato ad un monitor Lacie ElectronBlueII da 22",e la stampante digitale è un Agfa (meccanica Canon).
Di solito cerco di calibrare il monitor usando proprio le stampe che mi esegue, le metto davanti al monitor e cerco di avere un immagine il più possibile fedele.
Mi tocca fare così visto che non dispongo di strumenti di calibrazione.
Non ho mai sbagliato le stampe anche se a volte qualche imperfezione nella corrispondenza dei colori la avverto, ma dipende sempre dai cambiamenti hardware, e visto che prima stampavo con una Matrox G400 su monitor Hitachi da 19" (CM772ET) ed adesso con una ATI Radeon 9500 su monitor NEC da 22" (FP1355), mi ritrovo a dover ricalibrare il tutto di nuovo e mi richiede un certo tempo.

livius
14-03-2003, 15:58
Qualcuno hai mai usare software del tipo Colorific oppure 3Deep? Me li avevano dato a suo tempo in dotazione al monitor Hitachi, ho provato ad usare Colorific e mi ha restituito un profilo colore che mi sembra molto buono solo con l'immagine più scura rispetto a prima.

livius
20-03-2003, 09:17
Se Io imposto il monitor con la regolazione sRGB e quindi utilizzo sia per il monitor (tramite Adobe Gamma) che per Photoshop il profilo sRGB, è sbagliata la cosa?
Che vatnaggi e svantaggi comporta ?

red_ka.it
15-05-2004, 19:02
raga come effettuo sta calibrazione? meglio a mano appunto o via sw? adobe me lo chiede smp sto benedetto profilo, ho un samsung 753s, ciao.

kwajongen
05-03-2005, 12:57
Salve,

Volevo sapere se potete darmi una dritta in questo labirinto.

Dunque, il problema è nato dal fatto che quello che stampo non corrisponde in termini di colore a quello che vedo sul monitor.
Non sono un patito di fotografia quindi non cerco la perfezione.
Comunque ho cercato di capire il perché e mi si è aperto un mondo nuovo dove si parla di color management e calibrazioni del monitor.
Mi sono semplicemente chiesto, beh, intanto cominciamo a capire se i monitor che ho (2 x Philips 109P20 Brilliance)mi ripropongono un'immagine corretta, ho visto che ci sono molti software ma io ho provato con il più semplice che è Adobe Gamma Loader.
Però devo ancora capire molto e volevo sapere se qulcuno conosce un tutorial che sia valido.
Inoltre, ho il problema che avendo 2 monitor identici, riesco a fare la regolazione solo sul principale, anche se seleziono il numero 2 come principale, Adobe Gamma Loader agisce solo sullo primo monitor, quindi devo scambiare il cavo, che è una palla.

Poi, devo cominciare a muovermi nella parte fra monitor e stampante (Canon i865), insomma, sto cercando qualcuno che ha fatto lo stesso percorso e possa darmi qualche buon consiglio.

Suppongo che questo thread possa diventare molto lungo, ma sono sicuro che impareremo molto insieme.

Grazie!
Alex

mafraa
05-03-2005, 18:42
Ciao, è un argomento molto complesso...

non so se ci saranno molti interventi.

io sto appena iniziamdo a esplorarlo...
se vuoi un consiglio vai qui: http://forum.hwupgrade.it/showthread.php?s=&threadid=893580

e ai link indicati! :)

kwajongen
05-03-2005, 20:38
Ciao,

Ti ringrazio, ottimo sito quello di Boscarol, ci vorrà tempo, hai ragione, ma credo ne valga la pena se si vuole avere qualità nelle cose.

Grazie!
Alex:)

Crystal1988
01-04-2005, 21:11
Allora...

Per fotoritocco, grafica 2d e videoediting si cerca sempre la fedeltà cromatica per avere un risultato il più fedele possibile...

Tuttavia però prendendo in considerazione il campo del fotoritocco e immagini... l'immagine su stazione grafica vista sul monitor non sarà mai esattamente uguale a quella che si vedrà sulla stampa, infatti per risultati perfetti si controllano i livelli di saturazione, luminostà, tonalità, rosso, verde e blu + un Cromaline così da verificare cosa cambiare.
Da questa osservazione mi viene da dire: ma allora il monitor più che a far arrivare alla perfezione cromatica... aiuta ad arrivare alla perfezione cromatica. Insomma accorcia il tempo di lavorazione, più che renderlo esattamente come vorrebbe l'utnente. Senza togliere alla estrema utilità di un monitor ad altà fedeltà cromatica, ma quello che intendo dire è che anche con un lcd scrauso riuscirei a far lo stesso lavoro che farei su un shadowmask dynaflat da 21' della Samsung.... anche perché per esempio la foto che vedo con quel determinato Samsung sarà diversa su quel cavolo di philips o su quel LaCie... mentre quando si stampa(qui ci starebbe un'altro discorso però) quello che si vede è quello che si vede(ma va?:D )... e comunque si fa sempre il cromaline.

Crystal1988
03-04-2005, 13:55
up

Abilmen
08-04-2005, 02:57
Originariamente inviato da Crystal1988
Allora...

Per fotoritocco, grafica 2d e videoediting si cerca sempre la fedeltà cromatica per avere un risultato il più fedele possibile...

Tuttavia però prendendo in considerazione il campo del fotoritocco e immagini... l'immagine su stazione grafica vista sul monitor non sarà mai esattamente uguale a quella che si vedrà sulla stampa, infatti per risultati perfetti si controllano i livelli di saturazione, luminostà, tonalità, rosso, verde e blu + un Cromaline così da verificare cosa cambiare.
Da questa osservazione mi viene da dire: ma allora il monitor più che a far arrivare alla perfezione cromatica... aiuta ad arrivare alla perfezione cromatica. Insomma accorcia il tempo di lavorazione, più che renderlo esattamente come vorrebbe l'utnente. Senza togliere alla estrema utilità di un monitor ad altà fedeltà cromatica, ma quello che intendo dire è che anche con un lcd scrauso riuscirei a far lo stesso lavoro che farei su un shadowmask dynaflat da 21' della Samsung.... anche perché per esempio la foto che vedo con quel determinato Samsung sarà diversa su quel cavolo di philips o su quel LaCie... mentre quando si stampa(qui ci starebbe un'altro discorso però) quello che si vede è quello che si vede(ma va?:D )... e comunque si fa sempre il cromaline.
Questo tuo post piuttosto tecnico (complimenti per questo) esula un poco da quella che è la routine di questa sezione. Peraltro quanto dici è vero solo in parte. Specifichiamo anzitutto cosa si intende per "cromaline" che è una prova di stampa "speciale" (ottenuta in genere con un procedimento chimico) che serve per verificare la fedeltà cromatica di quello che poi sarà realmente stampato successivamente (Offset). Tu affermi in pratica: a cosa serve la fedeltà di un monitor se poi quello che decide la fedeltà è la prova di cromaline (o test di stampa)? E precisi come deduzione che alla stampa fedele ci arrivo sia col monitor, magari lcd, sia con lo shadow mask molto più cromaticamente fedele rispetto all'lcd. Ed aggiungi che, magari il crt mi abbrevia il percorso, però alla fine quello che conta è il cromaline. Il discorso fila in generale, senonchè bisogna considerare che il procedimento professionale per avere un risultato di stampa fedele nei colori, prevede prima la calibrazione e creazione del profilo colore del monitor ICC), e poi l'ICC della stampante dopo che il profilo del monitor viene memorizzato nel pc. E' chiaro che se tu hai un monitor facilmente calibrabile (come uno shadow mask), riesci altrattanto facilmente a creare un profilo ICC adeguato facilitando poi l'ICC della stampante. Con un lcd il discorso si complica, perchè il profilo colore creato sarà sempre approssimativo (basta spostarsi che cambia) ed allora quanti ne memorizziamo? E quale sarà quello migliore (tenendo conto anche dei diversi supporti cartacei che influiscono sul risultato finale?). E per profilare la stampante in modo esatto quanti cromaline con aggiustamenti dovremo fare? Ecco quindi che avere un monitor adeguato (es. shadow mask di buona qualità) e l'aiuto di un buon shoftware (se non c'è il circuito hardware) si può ottenere quello che vogliamo in modo non esattissimo (qualche correzione dovremo pur farla) ma abbastanza per non sbatterci con stampe in cui c'è magari sempre qualcosa che non quadra. Gli Eizo, per esempio, sono la massima espressione degli lcd per uso grafico, grazie alla calibrazione in hardware che prevede la trasformazione degli 8 bit colore tipici, a 10 bit, per tornare poi nuovamente ad 8 con un buon miglioramento cromatico. Senza contare il particolare software che consente di ottenere un'adeguata messa a punto sia del punto di bianco che della temperatura colore (Kelvin a...piccoli passi). Non di meno Eizo, anche se dichiara una fedeltà deL 100%, mi pare esageri perchè comunque l'angolo di visuale buono ma non paragonabile ad un crt, limita comunque la creazione di un profilo colore standard realmente attendibile. Diciamo che c'è un sensibile miglioramento.
A mio avviso quindi avere un monitor che dia un colore assolutamente fisso ed immutabile (impossibile per un lcd) è qundi indispensabile per creare profili colore realmente professionali da memorizzare nel pc. La creazione di un ICC CMYK adeguato per la stampante sarà qundi facilitato, cromaline compreso. Grazie per la domanda.
Ciao

Crystal1988
08-04-2005, 18:01
grazie per la perla tecnica...;)

cmq non intendevo dire che il monitor fedele sia inutile... anzi: permette di sprecare moolto meno tempo in regolazioni, impostazioni o modifiche varie. Ciò che intendevo dire è che cmq un leggero e minimo errore fra il monitor e la stampa v'è sempre e quindi il vero e proprio punto di vera fedeltà rimane solo la stampa finale ed il cromaline... è chiaro poi che per riuscire a modificare come si deve una tonalità o quel che si voglia, bisogna avere un ottimo profilo ICC per il monitor.... se no il grafico si spara perché non capisce più nulla(almeno in tempi ottimali).

Per quanto riguarda i monitor lcd... col 193p si era trovato un'ottimo equilibrio cromatico (vedo che hai quel monitor)... mi pare che comunque non ci siano più distacchi abissali con monitor di questo tipo (mantenendo cmq un angolo di visione perpendicolare alla zona osservata) o no? Inoltre sai qualcosa del 193 PLUS? Per caso è migliore? Ricordo se non sbaglio (avendolo anche visto) che questo monitor non si discosti molto dai crt... Inoltre avevo visto in azione anche il 30' Apple (molto fedele) ed il nuovo Dell 2005fpw col pannello REVA01 che ha contenuto l'effetto di luce non omogenea. Cosa ne pensi?

Inoltre, date le varie circostanze, non mi pare impossibile a livello professionistico usufruire di monitor lcd per i campi già citati... no?

backstage_fds
08-04-2005, 23:00
Complimenti ad entrambi.
Senza sminuire altri 3d ai quali pure ho partecipato,
questo mi sembra (almeno per me e le mie esigenze)
uno dei più esaustivi o quanto meno preciso
oltre che decisamente indicativo.
Mi lascia ovviamente perplesso quanto detto
a proposito della difficoltà di profilare un lcd.
Sto per acquistare i Dell 20" 2005 e non vorrei
fare un cattivo acquisto.
In alternativa quali Eizo andrebbero bene??
E il Samsung é una valida alternativa ai due citati??

Adric
10-04-2005, 08:22
Complimenti veramente a Crystal 1988 e Abilmen anche da parte mia.
Ho spostato i post in questo thread attinente, elencato tra quelli
INDICE DISCUSSIONI TECNICHE IN RILIEVO:
http://forum.hwupgrade.it/showthread.php?s=&threadid=508738

backstage, quale monitor comprare è fuori argomento in questa discussione, che è più a carattere generale tecnico; di discussioni specifiche sull'acquisto dei monitor, in particolare sui Samsung e gli Eizo ce ne sono tante in questa sezione.
Sul Dell 2005:
http://forum.hwupgrade.it/showthread.php?s=&threadid=815869

Scusami, ma è bene che nei thread di approfondimento come questo, il discorso tecnico non si mescoli col solito 'che modello comprare'.

Crystal1988
10-04-2005, 20:32
si è meglio non andare in argomenti specifici su quale comprare...
Però per quanto riguarda il colore... con Eizo sei sicuro che il colore sia molto fedele.

Crystal1988
13-04-2005, 14:44
A mio avviso quindi avere un monitor che dia un colore assolutamente fisso ed immutabile (impossibile per un lcd)

Andando a spulciare l virgola che più virgola non c'è...
In teoria per i monitors CRT ShadowMask non sono fedeli al 100%.... Cioè c'è sempre una leggera-leggera differenza rispetto al risultato finale (che poi dipende dal giudizio d'ognuno) no?
Non voglio assolutamente togliere merito ai crt ma solo precisare(sperando di non mettere confusione a chi legge).

Abilmen
13-04-2005, 19:27
La perfezione non esiste, ma obiettivamente la fedeltà cromatica di uno shadow mask buono (od anche di un diamontron di fascia alta tipo LaCie o Mitsubishi), facilità di molto il compito di messa a punto di monitor e stampante per profili ICC adeguati e per avere quindi un output di stampa il più fedele possibile. Con un lcd queste operazioni, a livello professionale, diventano problematiche a causa dell'ancora imperfetta illuminazione delle lampade ed anche della qualità (spessa scadente) degli inverter di alimentazione. Ne consegue una irregolarità cromatica latente e sempre presente sull'lcd, per cui creare un ICC adeguato diventa una discreta impresa.

Crystal1988
14-04-2005, 20:13
Non sapevo degli inverter...
Ma questi sarebbero inverter tecnologicamente uguali a quelli dei camper per esempio? o si parla di cose totalmente diverse (non credo però, visto che mi pare stia parlando di problemi d'instabilità di corrente)?

Ci sono anche già tecnologie in testing che migliorano il problema delle lampade in se?

backstage_fds
15-04-2005, 14:00
Mi scuso se con il mio post sono uscito "fuori dalle righe".
I complimenti a tutti rimangono invariati.
Ne approfitto anche per chiedere quali, secondo voi,
sono i software adatti che potrebbero essere d'aiuto nella calibrazione??
Penso che tra la regolazione ad occhio e la regolazione hardware
la software potrebbe essere una buona strada intermedia.
Potrebbe consentire la regolazione senza una spesa eccessiva.
Per questo cito (spero di non andare contro il regolamento)
software come MonacoProof ed altri della sh XRite.

Abilmen
15-04-2005, 17:10
Va bene...con Google od altri motori di ricerca, trovi tutti i software di calibrazione che vuoi. E di varie categorie di prezzo. Inutile citarli. Quoto il fatto che alcuni software per creare profili ICC sono la gusta via di mezzo tra la calibrazione hardware e quella manuale approssimativa.
Bye

Crystal1988
15-04-2005, 17:25
Non sapevo degli inverter...
Ma questi sarebbero inverter tecnologicamente uguali a quelli dei camper per esempio? o si parla di cose totalmente diverse (non credo però, visto che mi pare stia parlando di problemi d'instabilità di corrente)?

Ci sono anche già tecnologie in testing che migliorano il problema delle lampade in se?

.... :D

backstage_fds
15-04-2005, 17:31
:muro:

Crystal1988
15-04-2005, 18:36
nel mio caso, dato che ho un lcd di Merd*, un LG FLATRON 575LE di qualche anno fa... comprato per salvaguardare lo spazio, le regolazioni me le faccio ad occhio, anche perché non si può fare molto.... :(

Mi piacerebbe tanto un 23" della Apple od un 20" della Dell.... Anche se quest'ultimo con i problemi di backlight.... :mad:

Abilmen
15-04-2005, 19:43
Non sapevo degli inverter...
Ma questi sarebbero inverter tecnologicamente uguali a quelli dei camper per esempio? o si parla di cose totalmente diverse (non credo però, visto che mi pare stia parlando di problemi d'instabilità di corrente)?
Ci sono anche già tecnologie in testing che migliorano il problema delle lampade in se?
Ti rispondo riportando uno stralcio di un mio recente post sugli rt e la qualità visiva in generale degli lcd:
"Si è constatato infatti che alcuni lcd che avevano un tempo di passaggio tra i vari grigi più veloce, erano poi in realtà meno reattivi di altri che avevano una risposta tra i grigi più lenta! Un guazzabuglio non da poco! La conclusione deduttiva e logica è stata: il response time, dipende si in buona parte dalla reattività dei cristalli tra i vari grigi, ma anche da altri fattori quali la qualità dei componenti, con riferimento alla scheda elettronica, al processore grafico, alla scheda d'indirizzamento dei pixels, ed anche agli inverter (trasformatori di corrente per le lampade) non di rado scadenti come più volte sottolineato dal forumer dosaggio. Tutti questi elementi, insieme, influiscono dunque sulla formazione più o meno accentuata delle scie (ghosting) e delle sfocature ed altri difetti."

Per ciò che concerne i miglioramenti sulla qualità della retro illuminazione (backlight), ci sono certamente continui studi in corso. Staremo a vedere; per ora è uno dei problemi non da poco di questa tecnologia.

Crystal1988
15-04-2005, 22:09
Questa è la perla che mi serviva.... era deduttibile ma non ci avevo pensato.
Grazie Mille per le tue risposte! :) :)

ilpratti
05-05-2005, 12:02
Ciao!
qualcuno puo aiutarmi a calibrare i colori su un monitor CRT?
in particolare:
1)Quali software si utilizzano?
io ho usato una applicazione Nvidia disponibile cliccando sul desktop con il tasto dx e scegliendo proprietà/impostazioni/avanzate/gforce 4 mx/strumenti7Ottimizzazione guidata schermo.
Mi sono apparse tre righe orizzontali, una rossa in alto al monitor, una verde al cento e una blu in basso.
Ogni riga a sua volta era divisa in tre righe: quelle esterne di colore fisso e quella interna di colore variabile da (ad esempio) rosso chiaro a rosso scuro.
Muovendo il mouse bisognava fare in modo che i colri delle rige esterne e interne coincidessero.
Ho fatto cosi, e adesso ho come l'impressione che i colori non siano attendibili.
Come faccio ad esserne certo?

Grazie

ilpratti
05-05-2005, 19:30
up

Adric
05-05-2005, 20:00
thread unificati

ilpratti, leggi i post precedenti al tuo in questa stessa discussione; la prossima volta controlla l'indice dei thread in rilievo prima di aprire la discussione.

Abilmen
08-05-2005, 02:44
Ciao!
qualcuno puo aiutarmi a calibrare i colori su un monitor CRT?
Grazie
Dopo esserti letto il 3d, dai anche un'occhiata a questo link:

http://www.boscarol.com/pages/cms/300-mon_cal.html

Bye

Mercante di Liquori
03-01-2006, 11:31
qualcuno mi sà dire un modo abbastanza preciso per calibrare un monitor, missà che è un po' sballato il mio.
Le foto scattate con la mia digitale, le vedo sempre molto scure (nn sò se è la fotocamera o il monitor, ma da altre parti non le vedo così scure.) Esiste un modo per impostare la luminosità? io sia la luminosità che il contrasto sono impostati al max eppure, il monitor è scurissimo.

il monitor è un Fujitsu-Siemens C776.
Non ho i driver, ma posso configurare luminosità, tmperatura, contrasto tramite scheda video etc etc.

Alekhine
03-01-2006, 16:11
Calibrare è molto diverso da regolare. Se vuoi calibrare un monitor l'unica cosa da fare è acquistare un calibratore... tipo colorvision

Mercante di Liquori
03-01-2006, 17:57
vorrei che le foto che vedo sullo schermo nn siano completamente diverse da schermo a schermo.....
foto che sul mio pc erano scurissime, le ho aumentate di luminosità e quando le vedevo su altri monitor erano troppo luminose.

Alekhine
04-01-2006, 08:52
Allora è solo una questione di luminosità e contrasto.
Scarica un programma per effettuare le regolazioni:
http://www.construnet.hu/nokia/Monitors/TEST/monitor_test.html

Mercante di Liquori
05-01-2006, 12:39
la cosa divertente è che quel programma (così come adobe gamma) mi chiede di aumentare la luminosità finchè non è visibile un rettangolo. Il problema è che la luminosità non la posso aumentare oltre modo :D
Cmq ho usato adobe gamma per calibrare il tutto, che mi ha salvat pure il profilo icc da aggiungere al profilo del monitor.

Cmq appena faccio un po' di soldi compro un calibratore elettronico. peccato però che poi spenderei 100€ circa per una cosa che userò solo una volta....

lisca
24-12-2006, 17:12
1 domanda su un monitor da 17" con risoluzione 1152*864 che reflesh dovrei avere in hertz ?
e su di 1 portatile con scermo normale da 15" con risoluzione 1024*768 ?
grazie

sacd
24-12-2006, 18:16
85 la prima 60 la seconda

lisca
24-12-2006, 18:50
85 la prima 60 la seconda
caspita io ho sempre usato 60 :fagiano: mi sono bruciato la retina :eekk:
al massinmo sul desktop la scheda video arriva a 75 faniente ? :fagiano: è 1 ati 9100 con 128mb di ram
mentre sul portatile ho 1 s3 integrata con 32mb di ram condivisa e al massimo come risoluzione arriva a 1024*768 e il refresh è solo 60
ma esiste 1 tabella che in base alle risoluzioni corrispondono le frequenze di aggiornamento del monitor ?

sacd
24-12-2006, 18:56
caspita io ho sempre usato 60 :fagiano: mi sono bruciato la retina :eekk:
al massinmo sul desktop la scheda video arriva a 75 faniente ? :fagiano: è 1 ati 9100 con 128mb di ram
mentre sul portatile ho 1 s3 integrata con 32mb di ram condivisa e al massimo come risoluzione arriva a 1024*768 e il refresh è solo 60
ma esiste 1 tabella che in base alle risoluzioni corrispondono le frequenze di aggiornamento del monitor ?

Nel primo caso nn è la scheda video che nn regge ma il monitor.
Secondo ti sconsiglio quella risoluzione per un 17 pollici meglio 1024*768 a 85 che va.
Nel portatile in monitor è un lcd e funziona completamente in maniera diversa e il refresh nn ha lo stesso significato che nn il crt

lisca
24-12-2006, 19:11
Nel primo caso nn è la scheda video che nn regge ma il monitor.
Secondo ti sconsiglio quella risoluzione per un 17 pollici meglio 1024*768 a 85 che va.
Nel portatile in monitor è un lcd e funziona completamente in maniera diversa e il refresh nn ha lo stesso significato che nn il crt

è vero a 1024*768 supporta 85 hetz :D quindi è meglio cosi x i mie occhi ?
mentre sul portatile lascio 1024*768 a 60 hetz :fagiano:
ps: girando nella sez monito ho visto che partecipi molto alle discussioni sui monitor immagino che teneintendi quindi ti faccio 2 domande:
1° ho i colorimetro della colorvison lo spyder2express che serve per calibrare il monito contrasto liminosità temperatura colore il quale crea i profilo colore icc idoneo x il mio monito il quale usato con photoshop mi fà vedere le foot che scatto con dei colori ottimi, quindi se io cambio risoluzione e refresh devo ritarare il monitor con la sonda ?
2° 1 buon monitor x uso fotografico nel senso da usare per il ritotto di foto digitali con photoshop che abbia 1 nitedezza & resa cromatica medio/buona non professionale
ovviamente nel caso anche quel monitor se decidessi di comprarlo verra tarato con lo spyder2express
grazie

sacd
24-12-2006, 20:15
Se nn vari temperatura di colore ma solo la risoluzione le impostazioni nn cambiano, semmai controlla la geometria.
Per la seconda domanda direi che oggi nn ci sono più monitor crt decenti, dovrai quasi sicuramente passare ad un lcd se decidi di aumentare la dimensione

cyber
04-01-2007, 12:44
Ciao e scusate l'OT,
avrei bisogno di un vostro consiglio. Da qualche mese ho acquistato un monitor LG L204WT ma non sono molto soddisfatto della sua corrispondente cromatica. Tanto per intenderci con le impostazioni di default i grigi tendono tutti al seppia. Per ora ho parzialmente risolto provvedendo ad effettuare una calibrazione dei colori manuale ma sinceramente preferirei qualcosa di meno empirico.

Ora sarei interessato all'acquisto di un calibratore di colore tipo lo spyder2express solo che prima di procedere al suo acquisto vorrei essere sicuro che tale periferica risponda effettivamente alle mie esigenze.

Quello che non ho capito e come venga gestito il profilo colore una volta generato. Mi spiego meglio. E' un profilo utilizzabile già al boot del sistema operativo (quindi in tutto l'ambiente Windows) oppure corregge il colore solo all'interno di applicativi specifici di grafica tipo ad esempio Photoshop?

Se è vero il primo caso credo che faccia prorpio al caso mio, in caso contrario per me sarebbe una spesa completamente inutile.

Grazie,
:help:

lisca
04-01-2007, 13:05
Ciao e scusate l'OT,
avrei bisogno di un vostro consiglio. Da qualche mese ho acquistato un monitor LG L204WT ma non sono molto soddisfatto della sua corrispondente cromatica. Tanto per intenderci con le impostazioni di default i grigi tendono tutti al seppia. Per ora ho parzialmente risolto provvedendo ad effettuare una calibrazione dei colori manuale ma sinceramente preferirei qualcosa di meno empirico.

Ora sarei interessato all'acquisto di un calibratore di colore tipo lo spyder2express solo che prima di procedere al suo acquisto vorrei essere sicuro che tale periferica risponda effettivamente alle mie esigenze.

Quello che non ho capito e come venga gestito il profilo colore una volta generato. Mi spiego meglio. E' un profilo utilizzabile già al boot del sistema operativo (quindi in tutto l'ambiente Windows) oppure corregge il colore solo all'interno di applicativi specifici di grafica tipo ad esempio Photoshop?

Se è vero il primo caso credo che faccia prorpio al caso mio, in caso contrario per me sarebbe una spesa completamente inutile.

Grazie,
:help:

io lo uso da qualche settimana il programma che usa la sonda viene caricato al boot iniziale di win quindi lo usi in tutte le applicazioni
difatti dopo la calibrazione io ho la freccia del puntatore binaca ma tira sull' azzurro mentre 1 pagina word è perfettamente bianca, altrimenti anche lei sarebbe stata semi azzurra solo che senza una controparte da confrontare non teneaccorgi :D

cyber
04-01-2007, 13:39
Ma ha anche la possibilità esportare dei profili colore? Te lo chiedo perchè non capisco se la calibrazione del monitor è possibile usarla anche in linux. Cmq in definitiva me lo consigli?

Ciao

lisca
04-01-2007, 18:24
il colorimetro (http://shop.colorvision.ch/product.php?xCmd=cl&xLang=5&xProd=138) è questo e non mi sembra che gira sotto linux ( anche perchè è usb e linux :mbe:... ) telo consiglio se usi il pc per fare fotoritocco serio con photoshop e se hai 1 mcchina fotografica " seria/semiseria " se hai 1 compattina puo farne a meno
cosa intendi per esportare i profili colore ?
lui calibra il monitor e basta non calibra la stampante oppure lo scanner per quelli ci sono altri colorimetri ci sono anche quelli x la tv :D

Abilmen
04-01-2007, 20:14
Finalmente una dissertazione tecnica su un argomento importante come la calibrazione dei colori. Complimenti agli utenti sacd e lisca per il contributo. Messo in rilievo unendolo al thread già presente nell'indice dal titolo: Regolazione e calibrazione dei colori del monitor.....

lisca
04-01-2007, 20:26
MONITOR E GESTIONE COLORE

Premetto che in questa guida non si stabilisce quale marca/modello di monitor ha i colori + belli
Ma bensi su come vengono e vanno gestiti i profili colore dei monito ( specialmente x uso fotoritocco )

Info generale:
ogni periferica ( monitor stampante scanner macchina fotografica ) ha il suo profilo colore e il suo gamout colore ( ovvero quel range di colori che puo visualizzare e riprodurre “ le suo improte digitali “ ) quindi se 1 monitor puo riprodurre 1 certo rosso perche è dentro al suo gamout e lo stesso rosso non è presente nel gamut della stampante state pur certi manco a piangere in cinese che non avrete mai e poi mai lo stesso rosso, qualcosa di simile SI ma quello NO
ps: non fate i furbi che 1 vostro amico magari vi manda il suo profilo colore e voi lo installate sul vostro pc sarebbe come non aver calibrato il monito anzi preciso che 2 monito stassa marca e modello non avranno mai il profilo colore identico garantito al limone, quindi…



il monito va calibrato con:
softaware= Adobe Gamma presente in photoshop & Nokia Monitor
hardware = PANTONE® huey & Colorvison Spyder2express
ovviamente il metodo hardware garantisce risulatati migliori ( anzi consideriamo solo il metodo hardware ) io ho il colorvison spyder2express

installato il programma di calibrazione e fatta la calibrazione al primo riavvio avrete il monitor calibrato difatti il programma proprietario viene caricato al boot di win con il proprio profilo colore tarato in precedenza quindi usabile sotto tutte le applicazioni di windows difatti dopo la calibrazione io ho la freccia del puntatore binaca ma tira sull' azzurro mentre 1 pagina word è perfettamente bianca, altrimenti anche lei sarebbe stata semi azzurra solo che senza una controparte da confrontare non teneaccorgi


it continues ->

cyber
04-01-2007, 20:44
Alla fine l'ho ordinato, vedremo...

ciao ;)

Abilmen
05-01-2007, 02:03
alla quale è la prima volta che mi capita :sofico:
se ho tempo cerco di approfondire il discorso monitor stampanti sulla gestione colore nell' ambito fotoritocco
ovvero non se 1 monitor ha dei bei colori
ma come questi vengano gestiti sotto sistema operativo e di conseguenza da programmi appositi come photoshop
penso che è quello che ti interessi x metterlo in RILIEVO :sofico:
Questo thread è già in rilievo nell'indice "discussioni tecniche" al link:
http://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?p=2020243#post2020243

Se aggiungerai qualche argomento nuovo sarà ben gradito, ma non nel mio interesse, ma di quello degli utenti iinteressati ai problemi legati alla creazione di un profilo colore in un monitor.

consenso
01-09-2007, 02:54
Salve ho un monitor lcd 21" Samsung 215TW essendo appassionato di fotoritocco vorrei acquistare un calibratore per monitor vorrei sapere quali sono le differenze fra il colorvision Spyder2 Express ed il colorvision Spyder2 Suite a parte il fatto ke la versione Suite è munita anche di software per creare profili stampa. Grazie.