View Full Version : Misurare la pressione arteriosa


misterx
03-10-2005, 16:21
siete capaci ?

se si, spiegatemi la vostra tecnica che penso sia una sola

jesusquintana
03-10-2005, 16:25
con lo sfigmomanometro?

misterx
03-10-2005, 17:47
con lo sfigmomanometro?

bene!

come lo usi ?

Apoc.it
03-10-2005, 17:55
Beh, ci vuole anche il fonendo... :O

:rotfl:

iasudoru
03-10-2005, 18:00
fasciatelo al braccio e gonfialo fino a quando segna 180/190 (dovrebbe bastare!). Metti uno stetoscopio tra il braccio ed esso. Apri la valvolina di poco e fallo sgonfiare lentamente. Non appena cominci a sentire il battito, quella è la minima. Continua a farlo sgonfiare lentamente, non appena non sentirai più il battito, quella è la massima.
EDIT: Stetoscopio = fonendoscopio

Northern Antarctica
03-10-2005, 18:02
siete capaci ?

se si, spiegatemi la vostra tecnica che penso sia una sola

con quello elettronico è facilissimo, fa tutto lui :sofico: :D

misterx
03-10-2005, 18:19
fasciatelo al braccio e gonfialo fino a quando segna 180/190 (dovrebbe bastare!). Metti uno stetoscopio tra il braccio ed esso. Apri la valvolina di poco e fallo sgonfiare lentamente. Non appena cominci a sentire il battito, quella è la minima. Continua a farlo sgonfiare lentamente, non appena non sentirai più il battito, quella è la massima.
EDIT: Stetoscopio = fonendoscopio


ma non è il contrario ?

appena inizi a sentire il primo battito quella è la massima, non appena non lo sentirai più e cioè cnsideri l'ultimo sentito, quella è la minima

misterx
03-10-2005, 18:20
con quello elettronico è facilissimo, fa tutto lui :sofico: :D


ma quello meccanico è più preciso, parola del mio medico :D

iasudoru
03-10-2005, 18:32
ma non è il contrario ?

appena inizi a sentire il primo battito quella è la massima, non appena non lo sentirai più e cioè cnsideri l'ultimo sentito, quella è la minima
Minchia! Hai ragione. Mi sono confuso. Il primo a sentirsi è il colpo della massima. Del resto, vai sgonfiando lo sfigmomanometro...La pressione diminuisce e quindi poi hai la minima.
Meno male che non faccio il dottore.... :D

zena
03-10-2005, 19:54
dunque...
io uso sfigmomanometro e fonendoscopio.
Lo sfigmomanometro più preciso è quello a colonna di mercurio (controllare che non ci siano bolle d'aria nella colonna...ovviamente), ma va anche bene quello a membrana (che però andrebbe portato ogni tanto a tarare).
Quelli elettronici in commercio sono un po' meno affidabili, a meno che non si usino quelli che vengono usati in sala operatoria/terapia intensiva che sono molto affidabili anche se elettronici...ma costano 10 occhi della testa!!!

Si posiziona il bracciale e si pone il fonendo al di sotto...intendo non sotto al bracciale (dà alterazioni), ma sul braccio verso il polso...il fonendo NON deve essere coperto dal manicotto!
Si gonfia...fino a quando/quanto?...due possibilità: o si appoggiano le dita sul polso radiale e ci si ferma quando non si sente più il battito...oppure si usa il fonendo e ci si ferma sempre quando si sente il silenzio.
Arrivare a 180-190 è sbagliato: se uno ha 100 di massima è inutile strizzargli il braccio inutilmente...e se uno ha 300 (può capitare!!!), sarebbe inefficace!

Si sgonfia poi lentamente mentre si ascolta...tieni conto che devi sgonfiare il bracciale in almeno un minuto per cogliere tutti i toni.
Appena inizi a sentire "il battito"...quella è la massima.
Poi man mano che sgonfi noti che si sente prima meglio e poi peggio...
In teoria si dice che l'ultimo che senti è la minima, in realtà per un orecchio fino non è così...esistono dei colpetti finali detti toni di Korakoff (ora non ricordo come si scrive...)...il terzo sarebbe la minima...Ma è per orecchi superallenati....

Ehm...se devi misurarla alla nonna...salutamela!!! :p

voodoo child
03-10-2005, 19:58
Esatto, il primo colpo è la massima, l'ultimo la minima...
altre cose importanti per una corretta misurazione sono:
-misurare la ressione sempre sul braccio sinistro
-il persona deve essere calma e rilassata, seduta o sdraiata da almeno 5 minuti
-il punto del braccio in cui si effettua la misurazione deve essere al'incirca all'altezza del cuore, per non essere falsati dalla pressione idrostatica
-la rilevazione deve essere il più rapida possibile, e la pressione alla quae si gonfia il manicotto deve essere appena superiore a quella che ci si aspetta (se la misurate a uno sanissimo è inutile gonfiare fino a 200mmHg, basta andare fino a 140): questo per non indurre risposte vascolari che potrebbero falsare la misurazione


ciao!

zena
03-10-2005, 20:05
Esatto, il primo colpo è la massima, l'ultimo la minima...
altre cose importanti per una corretta misurazione sono:
-misurare la ressione sempre sul braccio sinistro
-il persona deve essere calma e rilassata, seduta o sdraiata da almeno 5 minuti
-il punto del braccio in cui si effettua la misurazione deve essere al'incirca all'altezza del cuore, per non essere falsati dalla pressione idrostatica
-la rilevazione deve essere il più rapida possibile, e la pressione alla quae si gonfia il manicotto deve essere appena superiore a quella che ci si aspetta (se la misurate a uno sanissimo è inutile gonfiare fino a 200mmHg, basta andare fino a 140): questo per non indurre risposte vascolari che potrebbero falsare la misurazione


ciao!

si può misurare anche sul braccio destro...e se il soggetto è sdraiato anche sulle gambe1...è indifferente dove, l'importante è che sia allo stesso livello del cuore.
nella diagnosi degli aneurismi dell'aorta, per esempio, si misura ad entrambe le braccia e si vede se è diversa...

Anche la rapidità di gonfiaggio è importante, specie nell'anziano sarebbe bene gonfiare il manicotto con delicatezza, senza colpi...non c'è fretta e si evita di spasmizzare le arterie ( si avrebbe una pressione più alta della realtà)!

Syd Barrett
03-10-2005, 21:04
dunque...
io uso sfigmomanometro e fonendoscopio.
Lo sfigmomanometro più preciso è quello a colonna di mercurio (controllare che non ci siano bolle d'aria nella colonna...ovviamente), ma va anche bene quello a membrana (che però andrebbe portato ogni tanto a tarare).


Ormai uno a membrana nuovo e di qualità è più preciso di quelli a mercurio, senza contare che i secondi

- pesano l'ira di dio
- costano più o meno il triplo.

Io ne uso uno a membrana + fonendo col metodo indicato sopra.
Sono d'accordo sul fatto che quelli elettronici "da farmacia" siano decisamente imprecisi.

zena
03-10-2005, 21:07
Ormai uno a membrana nuovo e di qualità è più preciso di quelli a mercurio, senza contare che i secondi

- pesano l'ira di dio
- costano più o meno il triplo.

Io ne uso uno a membrana + fonendo col metodo indicato sopra.
Sono d'accordo sul fatto che quelli elettronici "da farmacia" siano decisamente imprecisi.
anche io uso quello a membrana...è più trasportabile...ma quando mi son laureata mi hanno anche regalato quello a colonna che dedico solo ai parenti (solo per misurazioni al mio domicilio :D :D )

misterx
03-10-2005, 21:29
cavolo, così è da specialisti

http://www.aquavirgo.com/Foto%20Nuovo%20sito/pressione.jpg


io faccio così

http://www.sportraining.net/images/fisiologia/Pressione.gif

SkunkWorks 68
03-10-2005, 22:28
io faccio così

http://www.sportraining.net/images/fisiologia/Pressione.gif
..Io il fonendo lo tengo più a sx rispetto alla foto...la radiale si sente meglio..anche al tatto..
..Comunque rispetto a quelli elettronici,quelli a mercurio sono effetivamente molto più precisi...ciao..

KruKi
03-10-2005, 22:34
al radiale becchi la max e non la minima :)

SkunkWorks 68
03-10-2005, 22:36
al radiale becchi la max e non la minima :)
..Certo,hai ragione..ma io intendevo con il fonendo(se debole)..infatti anche con i bracciali collegati alle apparecchiature elettroniche il segno di rilevazione cade lì...

Onisem
03-10-2005, 22:48
..Io il fonendo lo tengo più a sx rispetto alla foto...la radiale si sente meglio..anche al tatto..
..Comunque rispetto a quelli elettronici,quelli a mercurio sono effetivamente molto più precisi...ciao..
Ma lo stetoscopio lo appoggi a livello dell'arteria brachiale...

SkunkWorks 68
03-10-2005, 22:51
Ma lo stetoscopio lo appoggi a livello dell'arteria brachiale...
edit..avete ragione voi...ho fatto confusione..vado a ripassarmi l'anatomia..che è meglio :D :stordita: ..Ciao..

Syd Barrett
03-10-2005, 23:51
anche io uso quello a membrana...è più trasportabile...ma quando mi son laureata mi hanno anche regalato quello a colonna che dedico solo ai parenti (solo per misurazioni al mio domicilio :D :D )

E' più chic? :D

zena
03-10-2005, 23:52
E' più chic? :D
ehm...fa più medico....
hai presente Sordi-dott. Terzilli????:D :D :D

Syd Barrett
04-10-2005, 00:03
http://guide.supereva.com/cinema_comico_/myimg/133130_1.jpg :D

jappilas
04-10-2005, 00:39
Minchia! Hai ragione. Mi sono confuso. Il primo a sentirsi è il colpo della massima. Del resto, vai sgonfiando lo sfigmomanometro...La pressione diminuisce e quindi poi hai la minima.

beh quando hai misurato i due valori ... a me 130 di MINIMA e 80 di MASSIMA sembrerebbe strano ... :asd:

quentin
04-10-2005, 00:45
a 15 anni in colonia c'era un tipo che doveva sempre tenere lo sfigmomanometro a portata e noi ci giocavamo cosi :
ce lo applicavamo poi lo azionavamo lui cominciava a soffiare ....

Alche noi facevamo un bel tiro di popper e vedevamo chi faceva il record HAHAHAHAH

ha vinto un mio amico con 100 la minima e 170 la massima :D

zena
04-10-2005, 00:48
ha vinto un mio amico con 100 la minima e 170 la massima :D
io non ne andrei così fiero...il premio in questi casi potrebbe essere un ictus o la rottura di un aneurisma cerebrale se presente.... :muro: :muro: :muro:

quentin
04-10-2005, 00:49
si vive solo una volta

zena
04-10-2005, 00:52
si vive solo una volta
si, lo so perfettamente...ma a 15 anni non è bello lasciarci le piumette!!!

misterx
04-10-2005, 07:58
e per quanto riguarda i bambini, che valori si devono considerare ?

100 + età per la massima ?
80 per la minima ?

oppure 120/80 in quanto è un po lo standard per tutti ?