View Full Version : Azoto liquido e ghiaccio secco: che cosa sono e perché vanno usati con cautela!


Lucrezio
26-01-2007, 23:34
Come mi è stato chiesto da rera, scrivo questa brevissima guida, con l'intento di spiegare che cosa sono il ghiaccio secco e l'azoto liquido e quali sono le precauzioni che è bene adottare

Azoto liquido
L'azoto è un gas inodore ed incolore, presente nell'atmosfera per il 78%. La molecola di azoto è formata da due atomi uniti da un triplo legame, che la rende estremamente stabile e quindi molto poco reattiva chimicamente a temperature e pressioni ordinarie (o più basse!). Alla pressione di un'atmosfera, il suo punto di ebollizione è 77 °K, ovvero 196 gradi sotto zero. Si ottiene dall'aria per distillazione frazionata e viene venduto commercialmente liquido in bombole. A causa della pressione elevatissima, la sua temperatura, mentre sta nella bombola, è quella ambiente; non appena esso viene però portato a pressione atmosferica inizia ad evaporare velocissimamente, raffreddandosi fino a temperature prossime a quella di ebollizione.
I pericoli associati all'utilizzo dell'azoto liquido sono principalmente due:
- data la bassissima temperatura che si raggiunge, può provocare ustioni da freddo anche molto gravi, con necrosi dei tessuti e danni anche estesi. In pratica l'idea è che se immergete una mano nell'azoto liquido rischiate che debbano amputarvela! In particolare, i tessuti raffreddati a tal punto perdono completamente elasticità e rischiano di spezzarsi, letteralmente, come se fossero fatti di vetro.
- l'azoto è chimicamente inerte, ma può essere pericoloso in quanto, se a bassa temperatura, è più pesante dell'aria e tende a depositarsi in basso. Ovviamente non è possibile respirare azoto, quindi, se ce n'è abbastanza da creare un deposito consistente, c'è il rischio di soffocamento.
Le precauzioni da prendere sono quindi quelle ovvie:
- usare indumenti protettivi adatti, quali guanti spessi da lavoro, un camica, occhiali di protezione
- lavorare sempre in un locale ben areato, se necessario con l'ausilio di una ventola.

Ghiaccio Secco
Il ghiaccio secco non è altro che anidride carbonica allo stato solido. Si tratta di un solido molecolare, quindi instabile a temperature non sufficientemente basse, simile al ghiaccio nell'aspetto (bianco o trasparente). Il punto triplo della CO2 è a 5,18 Bar, quindi, a pressioni ordinarie, non esiste lo stato liquido. Questo significa che il ghiaccio secco non si scioglie ma sublima; la temperatura di sublimazione, a pressione atmosferica, è di -78 °C. Questa temperatura è quella di equilibrio termodinamico fra fase solida e fase gassosa, che non viene mai raggiunta in quanto la CO2 tende a disperdersi; tuttavia, utilizzando recipienti profondi, si possono raggiungere temperature dell'ordine dei 70 gradi sotto zero e in soluzione di etanolo o acetone si arriva vicinissimi ai -78.
I rischi associati all'uso del ghiaccio secco sono gli stessi associati all'azoto liquido, con in più il fatto che l'anidride carbonica, a differenza dell'azoto, ha una certa reattività: in particolare è abbastanza solubile in acqua, dove idrolizza a bicarbonato e ione idrogeno, conferendo quindi alle soluzioni una certa acidità (pH intorno a 5): ne segue che, in presenza di unnidità, la CO2 è leggermente corrosiva per i metalli. Inoltre respirando aria ricca di CO2 si possono avere irritazioni alle mucose della bocca e del naso, sempre per via della sua acidità.
A differenza dell'azoto, la CO2 è più pesante dell'aria a prescindere dalla temperatura, quindi tende sempre a depositarsi sul fondo. Essendo soffocante (per quanto non tossica) è quindi a maggior ragione necessario lavorare con un'adeguata ventilazione.

Perché raffreddano
La risposta "perché sono freddi" è ovviamente poco soddisfacente, in quanto se utilizzaste un blocco di metallo alla temperatura otterreste un raffreddamento efficiente solo per un breve periodo!
Il processo che garantisce il loro funzionamento è l'evaporazione: passando dallo stato liquido (solido) a quello gassoso si vengono a rompere delle forze intermolecolari piuttosto consistenti (soprattutto nei solidi). Il processo richiede energia, che dev'essere assorbita dall'esterno sotto forma di calore. In più, per motivi termodinamici, finché sono presenti tutte e due le fasi di interesse la temperatura, a meno di piccole oscillazioni dovute alla non efficiente agitazione, si mantiene pressapoco costante.

Direi che è tutto, per informazioni sono qui!

rera
26-01-2007, 23:44
Ti ringrazio per avere scritto la guida così presto :)

F1R3BL4D3
26-01-2007, 23:47
Lucrezio sempre "the best" per quanto riguarda la parte scientifica... :p

Lucrezio
27-01-2007, 03:05
Lucrezio sempre "the best" per quanto riguarda la parte scientifica... :p
Senza esagerare :Prrr:
(No, che sennò mi capita Cristina a casa e mi fa un :ciapet: così :sofico: )
;)

wiltord
27-01-2007, 03:20
che dire, :ave:

argomento interessantissimo :)

runk
28-01-2007, 22:09
grande davvero,ottima guida ;)

adesso però ne serve una che spiega come usarli,coibentazione e altro...o è contro il regolamento?! :mbe:

ciao ragà! :)

rera
28-01-2007, 22:13
no, figurati :)

Questo è un thread che doveva esserci per forza, si tratta di materiali che vanno maneggiati con cura :)

Ora devo trovare qualcuno che scriva una guida sull'utilizzo per bench del ghiaccio secco e dell'azoto. Ho già in mente qualcuno ferrato in materia :)

runk
28-01-2007, 22:26
no, figurati :)

Questo è un thread che doveva esserci per forza, si tratta di materiali che vanno maneggiati con cura :)

Ora devo trovare qualcuno che scriva una guida sull'utilizzo per bench del ghiaccio secco e dell'azoto. Ho già in mente qualcuno ferrato in materia :)

mai detto che non fosse utile,anzi,la parte scientifica mi interessa molto dato che mi piace molto la fisica! ;)

allora vai a riempire la casella privata di sto tizio se è del forum! :ciapet:

ciao grande mod! :)

Lucrezio
29-01-2007, 02:42
no, figurati :)

Questo è un thread che doveva esserci per forza, si tratta di materiali che vanno maneggiati con cura :)

Ora devo trovare qualcuno che scriva una guida sull'utilizzo per bench del ghiaccio secco e dell'azoto. Ho già in mente qualcuno ferrato in materia :)
E perché per molto meno di aver parlato di usare azoto liquido o quant'altro senza dettagliati riferimenti alla sicurezza in scienza e tecnica ci scappa il morto (forumisticamente parlando, ovviamente :O ) :D

wolfnyght
29-01-2007, 04:22
ottimo lavoro!
Con questi 2 materiali usati per il raffreddanento estremo non si scherza!
una miniguida così si sentiva propio il bisogno di inserirla!

Prima regola ambiente ben areato!
seconda regola non ci si gioca con questio materiali!
terza ed ultima regola và bene overclokkar anche la lavatrice ma lasciarzi pezzi del propio corpo o la pellaccia stessa non valgon la pena(parla uno che overclokkerebbe anche la morosa)

Lucrezio
30-01-2007, 02:22
(parla uno che overclokkerebbe anche la morosa)
:eek:
:confused:
:idea:
:eek:
:Perfido:
:sofico:





:asd:

overjet
30-01-2007, 13:55
Veramente sublime...

Ed ora il domandone... :D

Dove si possono reperire l'azoto liquido e/o il ghiaccio secco ?!?


:D

gianlu71
30-01-2007, 15:24
se cerchi con google ne trovi quanti ne vuoi, ma mentre per il ghiaccio secco ordini e ti arriva (o te lo vai a prendere) per l'azoto ci vogliono dei contenitori appositi e certificati (te li puoi comprare o in alcuni casi te li noleggiano) che si chiamano dewar.

Lucrezio
30-01-2007, 18:37
Veramente sublime...

Ed ora il domandone... :D

Dove si possono reperire l'azoto liquido e/o il ghiaccio secco ?!?


:D
Procurarseli non è difficilissimo, un po' più problematico è lo stoccaggio.
Per evitare che evaporino completamente, vanno tenuti in recipienti isolanti, ad esempio grossi vasi metallici con una camicia a vuoto all'interno in vetro (vasi Dewar) per il ghiaccio secco; per l'azoto liquido esistono contenitori simili completamente in metallo, se non sbaglio... Il problema è che costano un botto (anche dell'ordine di 1000€)!

overjet
30-01-2007, 20:24
Anche per il ghiaccio secco serve il dewar ?!?

Per utilizzarli praticamente inoltre serve un tubo con contatto sulla cpu ?!?

runk
30-01-2007, 20:27
Anche per il ghiaccio secco serve il dewar ?!?

Per utilizzarli praticamente inoltre serve un tubo con contatto sulla cpu ?!?

= tolotto! ;)

gianlu71
30-01-2007, 21:37
Anche per il ghiaccio secco serve il dewar ?!?


no, il ghiaccio secco di solito viene consegnato in contenitori di polistirolo (tipo quelli delle mozzarelle :D )

overjet
30-01-2007, 21:43
E dove si può trovare il ghiaccio secco ?!?

gianlu71
30-01-2007, 22:08
E dove si può trovare il ghiaccio secco ?!?
http://www.paginegialle.it/naviga/004010100-5/ghiaccio-secco.html

nn era difficile ;)

overjet
31-01-2007, 10:41
Grazie. :)

Lucrezio
01-02-2007, 09:28
no, il ghiaccio secco di solito viene consegnato in contenitori di polistirolo (tipo quelli delle mozzarelle :D )
Dove però tende a durare molto poco.
In un Dewar "buono" può durare anche due settimane (in un laboratorio dove il dewar viene aperto ogni 5 minuti)... probabilmente facendone un uso più moderato anche di più!

gianlu71
01-02-2007, 10:56
Dove però tende a durare molto poco.
In un Dewar "buono" può durare anche due settimane (in un laboratorio dove il dewar viene aperto ogni 5 minuti)... probabilmente facendone un uso più moderato anche di più!
si, ma si ritorna al discorso di prima....un dewar costa un migliaio di euro e nn tutti possono (o sono disposti) a spenderli. per uso bench di solito si cerca di procurarsi il ghiaccio secco per il giorno che servirà e quindi che duri un giorno in + o in meno non fa così tanta differenza :)

Drago_dj
03-02-2007, 14:19
Innanzitutto mi presento
mi chiamo Diego e lavoro nell'ambiente chimico e piu' precisamente in una delle maggiori ditte produttrici di gas tecnici azoto,idrogeno,ossigno,CO2, ecc.
Volevo correggere alcuni errori che Lucrezio ha fatto nel suo post o imprecisioni.

"A causa della pressione elevatissima, la sua temperatura, mentre sta nella bombola, è quella ambiente; non appena esso viene però portato a pressione atmosferica inizia ad evaporare velocissimamente, raffreddandosi fino a temperature prossime a quella di ebollizione."

Questo non è azoto liquido è azoto compresso in bombola (pressione 200 bar max in italia) e come proprieta' dei gas durante la decompressione , cioe' passando da 200 bar bombola a 1 bar pressione atmosferica assorbe calore.

L'azoto liquido come hai puntualizzato tu viene tenuto in contenitori dewar che sono recipienti con intercapedine tra esterno e interno con il "vuoto spinto" per evitare scambi di calore con l'esterno. Tieni presente che l'azoto liquido è ad una temperatura di -190 °C circa ma la pressione all'interno dei contenitori dewar è pressochè 0 bar, viene tenuta a 1-2 bar solamente per evitare la gasificazione. Ma ricordati che i gas liquefatti sono tutti a pressione atmoserica salvo per esigenze tecniche di manipolazione.

Io ovviamente sconsiglio a tutti l'utilizzo di questi prodotti perchè persone non competenti sottovalutano molto il rischio che piu' che asfissia (se nell'aria c'è 80% di azoto bisogna superare questa concentrazione per arrivare all'asfissia) è il contatto tenete presente che azoto liquido su una mano o vi fa un buco o vi amputano la mano successivamente se non avete indumenti protettivi idonei.

Poi volevo sapere ma come lo utilizzereste per raffreddare un pc?
- Per contatto diretto ?
- Serbatoio a contatto co cpu e altro ?
- Tubazioni con passaggio ?

Disponibile per ulteriori chiarimenti
Ciao
Diego

rera
03-02-2007, 15:05
Poi volevo sapere ma come lo utilizzereste per raffreddare un pc?
- Per contatto diretto ?
- Serbatoio a contatto co cpu e altro ?
- Tubazioni con passaggio ?

Disponibile per ulteriori chiarimenti
Ciao
Diego

Già si usa per raffreddare componenti dei pc (cpu e gpu) in caso di tentativi di overclock pesanti. Più si raffredda la cpu, meglio si riesce a salire in frequenza, per questo si cercano temperature sotto lo 0.

Naturalmente non si raffredda per contatto diretto, ma con attrezzatura specifica:

Tolotti nel caso del dry ice
dewar, tubature e tolotti/co2 block nel caso dell'azoto liquido

il tutto con adeguata coibentazione.
Questo thread l'ho voluto io come "messa in guardia" per la sicurezza nell'uso di questo tipo di raffreddamento estremo.

elmoro
04-02-2007, 10:02
qua c'è un esempio di overclock con azoto liquido

http://www.tomshw.it/cpu.php?guide=20031230

pizdalula
04-02-2007, 10:46
quelli di www.hwstation.net usano sempre l'azoto liquido, se vuoi vedere come ci lavorano hanno una gallery sempre molto completa

:)

Insane_Tech
04-02-2007, 12:53
L'azoto è una cosa seria, ma se usato con il cervello sempre collegato difficilmente si fanno danni ;) per utilizzare l'azoto ci sono due tecniche che noi per esempio utilizziamo quasi sempre:

con azoto block

http://img506.imageshack.us/img506/6324/dscn0693nd2.jpg

o con apposito tolotto

http://www.pctuner.info/test/results/20070122190144_setup.jpg

vi sono poi diversi modi di benchare di cui vi parlerò presto ;)

@rera: scusa x il ritardo, sto scrivendo tutto :p

rera
04-02-2007, 12:56
@ Insane_Tech

Tranquillo, prendi tutto il tempo che ti serve :)

Insane_Tech
04-02-2007, 13:02
@ Insane_Tech

Tranquillo, prendi tutto il tempo che ti serve :)


finisco qui l'OT :D

no è che tra scuola patente e altro è stato un pò complicato gestire tutto in questi giorni, ora mi metto sotto :)

fine OT :stordita:

Lucrezio
04-02-2007, 21:43
Innanzitutto mi presento
mi chiamo Diego e lavoro nell'ambiente chimico e piu' precisamente in una delle maggiori ditte produttrici di gas tecnici azoto,idrogeno,ossigno,CO2, ecc.
Volevo correggere alcuni errori che Lucrezio ha fatto nel suo post o imprecisioni.

"A causa della pressione elevatissima, la sua temperatura, mentre sta nella bombola, è quella ambiente; non appena esso viene però portato a pressione atmosferica inizia ad evaporare velocissimamente, raffreddandosi fino a temperature prossime a quella di ebollizione."

Questo non è azoto liquido è azoto compresso in bombola (pressione 200 bar max in italia) e come proprieta' dei gas durante la decompressione , cioe' passando da 200 bar bombola a 1 bar pressione atmosferica assorbe calore.

L'azoto liquido come hai puntualizzato tu viene tenuto in contenitori dewar che sono recipienti con intercapedine tra esterno e interno con il "vuoto spinto" per evitare scambi di calore con l'esterno. Tieni presente che l'azoto liquido è ad una temperatura di -190 °C circa ma la pressione all'interno dei contenitori dewar è pressochè 0 bar, viene tenuta a 1-2 bar solamente per evitare la gasificazione. Ma ricordati che i gas liquefatti sono tutti a pressione atmoserica salvo per esigenze tecniche di manipolazione.

Io ovviamente sconsiglio a tutti l'utilizzo di questi prodotti perchè persone non competenti sottovalutano molto il rischio che piu' che asfissia (se nell'aria c'è 80% di azoto bisogna superare questa concentrazione per arrivare all'asfissia) è il contatto tenete presente che azoto liquido su una mano o vi fa un buco o vi amputano la mano successivamente se non avete indumenti protettivi idonei.

Poi volevo sapere ma come lo utilizzereste per raffreddare un pc?
- Per contatto diretto ?
- Serbatoio a contatto co cpu e altro ?
- Tubazioni con passaggio ?

Disponibile per ulteriori chiarimenti
Ciao
Diego
Grazie!
Io sono un teorico, sulle questioni pratiche non me ne intendo troppo ;)
Ciao!
F.

Ludus
05-02-2007, 11:38
quelli di www.hwstation.net usano sempre l'azoto liquido, se vuoi vedere come ci lavorano hanno una gallery sempre molto completa

:)lo useranno pure ma in realtà lo usano malissimo... direi che sono i meno adatti per far vedere come si usa l'azoto. meglio dare uno sguardo a gente come il Memeory Extreme di atris, Shark di pctuner, Thug di pcxtreme, i mitici "ragazzi" del S.o.T. ... sicuramente loro lo sanno usare l'azoto e lo fanno vedere ;)

rera
05-02-2007, 11:54
In effetti alcune immagini fanno drizzare i capelli, però stanno migliorando (ho visto che spesso si fanno aiutare dai più esperti, per esempio su pctuner o atris). Diamo un pò di fiducia, che ne dici Ludus? :)

rug22
05-02-2007, 13:15
lo useranno pure ma in realtà lo usano malissimo... direi che sono i meno adatti per far vedere come si usa l'azoto. meglio dare uno sguardo a gente come il Memeory Extreme di atris, Shark di pctuner, Thug di pcxtreme... sicuramente loro lo sanno usare l'azoto e lo fanno vedere ;)

Sarebbe interessante anche vedere il SOT come utilizza il termocontrollo. :)

Ludus
05-02-2007, 19:36
In effetti alcune immagini fanno drizzare i capelli, però stanno migliorando (ho visto che spesso si fanno aiutare dai più esperti, per esempio su pctuner o atris). Diamo un pò di fiducia, che ne dici Ludus? :)
lo spero per loro che migliorino :) però ritengo dell'idea che se una persona vuole imparare ad usare l'azoto bisogna vedere come lavorano i guru dell'overclock in italia :)

rera
05-02-2007, 19:43
lo spero per loro che migliorino :) però ritengo dell'idea che se una persona vuole imparare ad usare l'azoto bisogna vedere come lavorano i guru dell'overclock in italia :)

Non ti ho detto che hai torto su questo :)

runk
05-02-2007, 21:19
lo spero per loro che migliorino :) però ritengo dell'idea che se una persona vuole imparare ad usare l'azoto bisogna vedere come lavorano i guru dell'overclock in italia :)

io aspetto che qualcuno faccia una "guida" per l'utilizzo di dry-ice e ln2 come si deve,ho molta teoria ma vorrei vedere procedimenti,epedienti,consigli,video ecc...

rera com'è finita?dicevi di aver "commissionato" a qualcuno questo lavoro! :p

rera
05-02-2007, 21:26
runk, tranquillo che è in lavorazione :)

runk
05-02-2007, 21:32
runk, tranquillo che è in lavorazione :)

:ave:

che monda sarebbe senza di te?! :sofico:

CdCopy
19-02-2007, 14:40
lo useranno pure ma in realtà lo usano malissimo... direi che sono i meno adatti per far vedere come si usa l'azoto. meglio dare uno sguardo a gente come il Memeory Extreme di atris, Shark di pctuner, Thug di pcxtreme, i mitici "ragazzi" del S.o.T. ... sicuramente loro lo sanno usare l'azoto e lo fanno vedere ;)

Malissimo perchè scusa? Senza spillatore era dura, ora abbiamo lo spillatore e sarà più facile...non vedo il motivo per il quale devi sempre criticare in questo modo...di incidenti non ne abbiamo mai avuti, le dovute precauzioni ci sono (mascherine, guanti ecc..).

rug22
19-02-2007, 21:24
Malissimo perchè scusa? Senza spillatore era dura, ora abbiamo lo spillatore e sarà più facile...non vedo il motivo per il quale devi sempre criticare in questo modo...di incidenti non ne abbiamo mai avuti, le dovute precauzioni ci sono (mascherine, guanti ecc..).


Senza offesa eh,ma mi ricordo quando avete postato il result del 670:c'era la foto di una mano nuda che teneva l'imbuto mentre veniva versato dell'azoto liquido...e sempre se non ricordo male su atris avete ricevuto una cazziata,su pctuner vi hanno richiamato.

Detto ciò,non metto in dubbio che abbiate usato guanti e mascherine,ma da quella foto si capiva ben altro.;)

CdCopy
20-02-2007, 00:04
Quella è stata l'unica volta che abbiamo messo una foto di una mano senza guanti :P vabbè dai...dalla fot osi è capito male. Le dovute precauzioni le abbiamo usate ;)

Ciao

Marcopc90
21-03-2007, 21:08
miiiiiiiiii! sono un super principiante in informatica...ma devo dire...veramente complimenti...pensavo che questi tipi di raffreddamento non esistessero (ero fermo a quelli con acqua :D )...:eek:

Insane_Tech
21-03-2007, 21:22
miiiiiiiiii! sono un super principiante in informatica...ma devo dire...veramente complimenti...pensavo che questi tipi di raffreddamento non esistessero (ero fermo a quelli con acqua :D )...:eek:

Diciamo che se usati con attenzione sono molto divertenti, ma bisogna SEMPRE prendere le dovute precauzioni :)

giuv5
21-03-2007, 22:07
sono un pazzo che sto provando a overcloccare il mio amd atlhon 64 3200+ da quasi un mese però mi sono bloccato da una parte chiedo a voi perche se utilizzare l'azoto vuol dire che sarebbe una passeggiata aiutarmi io ho una asus k8v-se sono riuscito dopo tanto tempo ad alsare il mio fsb a 237 mhz abbassando ht a 400 e alzando il voltaggio della cpu a 1.600 e settando i du banchi da 1 gb di ram della kingston a 333 se vado oltre con l'fsb anche avendo un bel sistema a liquido xp appena entro mi si impalla che devo fare per me voi siete maestri vi chiedo un aiuto non mi frega se si squaglia ma voglio il massimo da questa cpu
grazie a dopo:muro:

CdCopy
22-03-2007, 20:52
Ciao,
non voglio spammare. Se non è gardito il link, editate pure ;) Oggi ho comprato un po' di cose per rendere più sciure le prove di overclock estreme. Ho cambiato un po' il collegamento dalla bombola al tolotto :)

http://www.hwstation.net/forum/leggi-topic-569-11.html

http://www.hwstation.net/img/forum/allegati/delex/agganci2.jpg
http://www.hwstation.net/img/forum/allegati/delex/agganci3.jpg

Ciao

rera
22-03-2007, 21:21
Otre al link, qualche foto direttamente in questo thread è gradita.

CdCopy
22-03-2007, 21:43
Fatto :)

Insane_Tech
23-03-2007, 14:56
Ciao,
non voglio spammare. Se non è gardito il link, editate pure ;) Oggi ho comprato un po' di cose per rendere più sciure le prove di overclock estreme. Ho cambiato un po' il collegamento dalla bombola al tolotto :)

/cut

Ciao

Bello, ma non molto utile secondo me, almeno su spillatori come quello che utilizziamo noi non serve ;) però è molto bello Alex :)

Marcopc90
26-03-2007, 21:36
ragassi...ho un problemino...mi interessva sapere dove si può acquistare dell'azoto liquido, così ho cercato su pagine gialle e ho trovato molte ditte, anche della mia zona, che però noleggiano soltanto il contenitore....sapreste aiutarmi?..grazie :)

albortola
26-03-2007, 22:28
Fatto :)

ma sei un 90..:eek: e tutti sti soldi chi te li da???:D

StepsOTM
05-06-2007, 00:31
Magari questa discussione può interessarvi ;)

http://www.pctuner.net/forum//showthread.php?t=2362

xabraita12
12-06-2007, 17:38
mi sembra di ricordare di aver sentito che l'effetto di glaciazione delle mani avviene soloquando più del 40% della parte colpita si giaccio, e anche che l'azoto ha una conducibilita tra un corpo e l'altro relativamente lenta, quindi è possibile che per passare in un corpo per poi passare in unaltro sia na cosa nn molto differente dal giaccio che normalmente si usa sulle botte, quindi niente di che

Go!tta
09-08-2007, 19:57
allora sulla storia del comprare l'azoto.......nn costa molto in sè, tipo al litro costa quanto un cartone di latte, il basso costo è dovuto al fatto che è un prodotto di scarto della produzione dell'ossigeno liquido......il problema è il costo dei dewar, ovvero dei contenitori in cui tenerlo, che superano anche i 1000 euro ed inoltre contengono centinaia di litri e quindi dovresti comprarne di azoto un bel pò......

per la storia del maneggiarlo ci vuole un pò di attenzione, comunque si possono sfatare alcuni miti...... Ad esempio si può immergere la mano nell'azoto liquido per pochissimo tempo, oppure lo si può versare sul braccio o sulla mano facendolo scivolare sopra......quello che conta è che nn rimanga fermo in mano, oppure che nn vada sui vestiti, altrimenti nel caso dei vestiti inzuppati si rischiano bruttissime ustioni con la pelle a contatto, mentre nel caso del tenerlo in mano rischi di creare un nuovo buco che di sicuro nn è molto estetico......
il fatto che nn ci si ustiona se te lo versi addosso facendolo scivolare via velocemente e dovuto proprio alla bassa temperatura che crea tra la pelle e il liquido un cuscino di aria sul quale l'azoto scivola senza venire a contatto con la pelle.....i problemi nascono se si perfora questo cuscino d'aria e ciò può accadere se l'azoto rimane per troppo tempo fermo in un punto senza scivolare.....
l'azoto lo puoi anche mettere in un bicchiere di plastica e portarlo in giro con esso....l'unica accortezza è quella di nn riempire tutto il bicchiere altrimenti nn lo puoi raccogliere, infatti va preso solo dove la plastica nn è a contatto con l'azoto......
Altra cosa da nn fare è quella di inserire un tubo all'interno di un contenitore con l'azoto.....infatti a causa della differenza di temperature dell'aria l'azoto tende a salire spontaneamente su per il tubo e perciò si rischia di farsi una doccia di azoto che diciamolo bene nn fà!!!!!!
Comunque nelle giuste mani e nelle giuste quantità può essere maneggiato anche senza guanti o altri strumenti, anche se di solito si preferisce usare un pò di protezioni proprio per il fatto che nn si sa mai quello che può succedere!!!;)

Go!tta
09-08-2007, 20:14
Magari questa discussione può interessarvi ;)

http://www.pctuner.net/forum//showthread.php?t=2362

gli ho dato un'occhiata, ma quà molti dicono cosa senza nemmeno averle provate e/o viste........io stò studiando fisica e ti posso dire che in laboratorio un giorno ci siamo messi a giocarci, nel vero senso della parola, con l'azoto, utilizzando però le dovute precausioni!!!!;)

[APEXi]ANDREA
07-05-2008, 12:59
Mi autoquoto dopo aver postato nella sezione sbagliata.


Ciao a tutti,
ho intenzione di mettere sotto azoto liquido il mio opteron, usando un water block modificato. Avrei qualche domanda in merito.

E' possibile che, per la temperatura molto bassa del liquido, sul waterblock si formi condensa ? Se si, come posso evitarlo?

La temperatura molto bassa a cui inevitabilmente arrivera il processore quando il pc è spento, avra conseguenze negative sul suo funzionamento?

Questa tecnica del waterblock è affidabile? (Avrei pensato anche ad una cella di peltier con il waterblock all azoto liquido messo sopra...che ne dite?)

F1R3BL4D3
07-05-2008, 21:11
ANDREA;22343462']Mi autoquoto dopo aver postato nella sezione sbagliata.

Prima di tutto mi informerei bene su cos'è l'azoto liquido e su quali siano le caratteristiche!

Poi, dopo un bel pò di studio, capirai che il tuo post ha diverse cose che non vanno!

P.S: Azoto liquido= -196°C, secondo te si forma condensa?
P.P.S: coldbug...

[APEXi]ANDREA
12-05-2008, 09:29
L'azoto liquido lo conosco :) Cmq mi sn informato, ed effettivamente qualche cazz*t* l ho detta xD ..... per quanto riguarda le celle di Peltier , invece, che mi dite?

F1R3BL4D3
12-05-2008, 09:33
Con le celle di peltier puoi provare qualcosa di interessante. Ci sono waterblock con cella di peltier integrata (vedi Ybris T-Rex/T-Rex II e T-Rex III) che permettono buoni risultati su CPU come la tua. Ormai li trovi nel mercato dell'usato però

Go!tta
12-05-2008, 12:00
ricordati peró che per alimentare una cella di peltier é conveniente avere un alimentatore separato, visto che ciuccia un bel pó di potenza!!!!!;)

gnek
16-05-2008, 17:41
scusate ragazzi, ma che senso ha usare una cella di peltier se poi devi dissipare ancora più calore prodotto dalla cella stessa? non riesco a vedere i vantaggi, anzi mi sembra che abbia solo svantaggi! oppure c'è qualcosa che mi sfugge?:confused:

red.hell
16-05-2008, 17:45
scusate ragazzi, ma che senso ha usare una cella di peltier se poi devi dissipare ancora più calore prodotto dalla cella stessa? non riesco a vedere i vantaggi, anzi mi sembra che abbia solo svantaggi! oppure c'è qualcosa che mi sfugge?:confused:

qualcosa ti sfugge

la peltier ha una faccia calda ed una fredda una volta alimentata, con una differenza di temperatura tra le facce pressochè costante al variare della temperatura di una faccia; così se tieni la faccia "calda" al freddo (scusa il gioco di parole) la faccia fredda sarà ancora più fredda :D

carpo93
09-06-2008, 18:29
ho sentito parlare di una resistenza sul fondo del tolotto x aumentare la temperatura(x evitare il cold bug)
serve anche con il ghiaccio secco?

F1R3BL4D3
10-06-2008, 10:06
ho sentito parlare di una resistenza sul fondo del tolotto x aumentare la temperatura(x evitare il cold bug)
serve anche con il ghiaccio secco?

Con il ghiaccio secco si arriva intorno ai -70°C (quando va bene) e quindi difficilmente ci sarà cold bug a quei livelli (su Core2Duo/Quad e simili si boota tranquillamente dai -80°C in giù con LN2). Cosa diversa se si usano cpu AMD64 dove il cold-bug potrebbe essere veramente alto, ma difficilmente CPU con quel genere di difetto vengono messe sotto OC di questo tipo.

carpo93
10-06-2008, 10:09
grazie
allora dirò a gnek di preparare gli attrezzi

F1R3BL4D3
10-06-2008, 19:42
grazie
allora dirò a gnek di preparare gli attrezzi

Lo acquistate o lo fate voi il tolotto?

carpo93
11-06-2008, 20:12
facciamo noi

F1R3BL4D3
11-06-2008, 20:45
facciamo noi

Già pensato a metalli da utilizzare, struttura della base, buffer, etc.?

carpo93
11-06-2008, 21:00
unico blocco di rame tornito+ staffa

x-man72
07-08-2008, 19:23
Un Bellissimo argomento mi piace sto forum io il ghiaccio secco lo uso ogni fine settimana ma non me lo posso portare a casa :muro:

laken
07-12-2008, 18:55
Scusate vado un attimo OFF TOPIC, volevo sapere se sapete dove si può comperare una bomboletta di GHIACCIO SECCO (no quella che usano per i traumi per lo sport :D ), come si vede nel filmato perchè mi servirebbe proprio per questo scopo, vedere link allegato qui http://www.metacafe.com/watch/501379/remove_car_dent_with_airduster/. Grazie per l'eventuale dritta.


:help: :help: :help: :help: :help: :help:

F1R3BL4D3
09-12-2008, 14:15
Sono bombolette di aria compressa per pulire i pc dalla polvere

laken
09-12-2008, 18:46
Sono bombolette di aria compressa per pulire i pc dalla polvere


Non penso proprio che l'aria compressa arriva a -78° gradi e se è aria compressa non è CO2...giusto? Altrimenti tutti quelli che usano quelle bombolette troverebbero il ghiaccio sui tasti, e non è neppure il ghiaccio secco ad uso sportivo, perchè ho comperato una bottiglietta e non è successo nulla di quello che mi aspettavo.

:muro:

F1R3BL4D3
09-12-2008, 18:50
Non penso proprio che l'aria compressa arriva a -78° gradi e se è aria compressa non è CO2...giusto?

:muro:

Hai letto cosa c'è scritto sulla bomboletta che usa? ;)

Per darti un'idea:

http://images.google.it/images?hl=it&q=air%20duster&um=1&ie=UTF-8&sa=N&tab=wi

http://www.geo4va.vt.edu/A3/air-duster.gif

http://www.cleaner-systems.co.uk/ProdImages/FalconDustoffXL.jpg

E cercando air duster su google:

http://www.google.it/search?hl=it&safe=off&q=air+duster&btnG=Cerca&meta=

laken
09-12-2008, 18:59
Almeno che il propellente liquido non sia CO2, ed è per questo che usa la bottiglia all'inverso. Cmq grazie per avermi fatto notare la cosa.

:D

laken
09-12-2008, 19:02
Ma mi sa che hai proprio ragione invece , perchè ho fatto il fermo immagine sulla bottiglietta ci sono le immagini di una macchina fotografica e di una stampante.

:D

laken
09-12-2008, 19:19
Non penso proprio che l'aria compressa arriva a -78° gradi e se è aria compressa non è CO2...giusto? Altrimenti tutti quelli che usano quelle bombolette troverebbero il ghiaccio sui tasti, e non è neppure il ghiaccio secco ad uso sportivo, perchè ho comperato una bottiglietta e non è successo nulla di quello che mi aspettavo.

:muro:


Ho detto una cazzata :fagiano: infatti di solito la bottiglia si usa con il beccuccio in sù per far uscire l'aria e quindi per pulire.

Go!tta
24-12-2008, 11:15
esatto le trovi in ferramenta quelle bottigliette e se le giri ti sparano direttamente il liquido sotto pressione!!! ;)

B3STYL3
10-01-2012, 21:11
Bel thread! =) Seguo molto interessato..


Piccola annotazione scientifica: la scala dei KELVIN è la principale unità di misura della chimica che misura l'agitazione termica delle particelle (movimento caotico); perciò è una scala i cui valori non sono gradi e si segnano ad esempio con: 77 K, 43 K, 2 K etc. (Senza il pallino come ad esempio 3°C).