Huawei P10 contro Huawei P10 Plus: i due top di gamma in un confronto diretto

Huawei P10 contro Huawei P10 Plus: i due top di gamma in un confronto diretto

L'azienda cinese ha presentato a Barcellona durante il MWC 2017 due nuovi smartphone: Huawei P10 e P10 Plus. Due top di gamma che seppur con il medesimo design e la stessa interfaccia grafica si differenziano per alcune specifiche tecniche come la fotocamera e la batteria. Li abbiamo messi a confronto nella nostra video recensione.

di Bruno Mucciarelli pubblicato il nel canale Telefonia
Huawei
 
[HWUVIDEO="2330"]Huawei P10 contro Huawei P10 Plus: il confronto diretto[/HWUVIDEO]

Il 2016 è stato senza dubbio un anno di transizione per Huawei che con la serie P9 è riuscita a raggiungere vendite mondiali da primato. Il 2017 si è aperto con la presentazione al Mobile World Congress di Barcellona dei nuovi P10 e P10 Plus, i due top di gamma pronti a continuare l’ormai irrefrenabile ascesa dell’azienda cinese che da inseguitrice è prossima a divenire prima della classe. La serie P10 offre due prodotti con poche ma sostanziali differenze che di certo esprimono al massimo la strada intrapresa da Huawei per questo anno. Li abbiamo provati entrambi e vediamo qui su Hardware Upgrade quali sono le sostanziali differenze nella nostra video recensione.

Design

A livello di design Huawei P10 e P10 Plus risultano praticamente identici. L’azienda cinese sembra essersi fortemente ispirata ad Apple e agli ultimi iPhone per progettare i suoi nuovi top di gamma che di certo si caratterizzano per particolari finiture in alluminio anodizzato spazzolato caratterizzate da diverse colorazioni. In questo caso abbiamo provato la colorazione nera sul piccolo P10 e la colorazione gold sul più grande P10 Plus. Da segnalare come per il fratello maggiore Huawei abbia realizzato una particolare lavorazione sulla back cover definita finitura “iperdiamantata” che lo rende davvero unico rispetto alla concorrenza soprattutto per quella lucentezza che si ottiene muovendo lo smartphone alla luce.

Per il resto i due device si equivalgono con la presenza per entrambi di una fascia superiore in vetro pronta a coprire la doppia fotocamera ingegnerizzata in collaborazione con Leica  e che risulta ormai un simbolo dei prodotti Huawei. Un po' come l’anello rosso a contorno del pulsante di accensione e spegnimento posto nella parte destra dello smartphone al di sotto del bilanciere del volume e comodo da trovare per la presenza di una zigrinatura sulla superficie.

Per la prima volta su di uno smartphone la finitura "iperdiamantata" che regala resistenza e stile unico.

Anteriormente i due Huawei possiedono un design fortemente minimale in linea con le ultime volontà dell’azienda cinese. Presente per entrambi un pulsante per il rilevamento dell’impronta digitale non fisico ma che funziona, accompagnato dalla vibrazione, in maniera impeccabile con uno sblocco tra i più fulminei mai provati ad oggi.

C’è poi il display. Due le dimensioni: per il P10, Huawei, ha posto un pannello IPS LCD Full HD da 5.1 pollici con 432ppi mentre sul P10 Plus troviamo un pannello sempre IPS LCD ma Quad HD da ben 5.5 pollici e con 534ppi. La differenza dimensionale è chiaramente importante visto che i due prodotti differiscono in altezza di oltre 8 millimetri e in larghezza di quasi 5 millimetri con un peso di 145 grammi per il P10 e di 165 grammi per il P10 Plus. Uguale invece lo spessore che con i suoi 7 millimetri riesce a mantenere lo smartphone tra i meno spessi tra gli attuali top di gamma.

Entrambi i display offrono angoli di visione ottimali con colori vivaci in praticamente tutte le situazioni e con un’ottima resa anche alla luce diretta del sole. Da non sottovalutare la possibilità di modificare la temperatura dei colori grazie alle impostazioni che Huawei pone nel suo “affollato” menù. Praticamente impossibile percepire la maggiore risoluzione del pannello del P10 Plus rispetto a quella del P10 ma la possibilità di modificare la grandezza di visualizzazione sul fratello maggiore potrebbe renderlo più interessante da questo punto di vista soprattutto perché permette di sfruttare meglio i 5.5 pollici.

Hardware

Huawei P10 e P10 Plus si differenziano dimensionalmente ma in entrambi l’azienda ha voluto porre il medesimo processore. Parliamo chiaramente del prestante HiSilicon Kirin 960, già visto su Mate 9, e che di certo permette di ottenere i risultati che chiunque si attenderebbe su prodotti di questa fascia di prezzo. Il processore è un Octa-Core con 4 Core Cortex A73 da 2,4GHz e 4 Core Cortex A53 da 1.8GHz con una scheda grafica Mali G-71.

La differenza, anche se fondamentalmente numerica, sta nella RAM con un P10 in possesso di 4GB di RAM mentre il fratello maggiore, P10 Plus, ne possiede ben 6GB di RAM. Tutto questo si traduce in prestazioni sempre di alto livello con uno smartphone reattivo in ogni occasione e con un multitasking pronto a mantenere attive un numero indefinito di applicazioni senza che qualche rallentamento o lag interferisca sul funzionamento. Anche qui siamo di fronte a due prodotti praticamente identici che ottengono risultati in linea con i top di gamma attuali e che durante l’uso quotidiano non presentano peculiarità l’uno rispetto all’altro.

Anche a livello di connettività le differenze tra i due prodotti non sono sostanziali visto che in entrambi parliamo di componenti da top di gamma con la presenza di Wi-Fi di ultima generazione, Bluetooth 4.2, A-GPS Glonass ed una porta Type-C di seconda generazione. Differente invece il taglio della memoria che per P10 raggiunge i 64GB mentre per il P10 Plus parliamo di ben 128GB. In entrambi i prodotti comunque possiamo contare sull’espansione della memoria tramite MicroSD fino a 256GB.

 


Huawei P10

Huawei P10 Plus

Display   5,1" IPS LCD 5,5" IPS LCD
Risoluzione   Full HD (1920x1080p) Quad HD (2560x1440p)
Processore  

HiSilicon Kirin 960

4 Cortex A73 a 2.4GHz

4 Cortex A53 a 1.8GHz 

HiSilicon Kirin 960

4 Cortex A73 a 2.4GHz

4 Cortex A53 a 1.8GHz 

Fotocamere  

RGB 12 MPX f/2.2 OIS

Mono 20 MPX

RGB 12 MPX f/1.8 OIS

Mono 20 MPX

Batteria   3200 mAh 3750 mAh
Storage   64 GB 128 GB
Extra  

Scanner dell'impronta digitale

USB Type-C

Scanner dell'impronta digitale

USB Type-C

OS  

EMUI 5.1

Android 7.0

EMUI 5.1

Android 7.0

Software

A livello software Huawei aveva riorganizzato la sua EMUI 5.1 con il rilascio del Mate 9. Una rivisitazione importante che anche grazie ad Android 7.0 Nougat aveva permesso all’azienda cinese di proporre un’interfaccia grafica meno caotica e più moderna rispetto al passato e soprattutto più reattiva nell’uso quotidiano. Lasciate perdere chiaramente la versione stock di Android visto che Huawei personalizza ogni singola funzionalità rendendo forse meno diretto il sistema ma di certo molto più organizzato soprattutto per un uso a 360 gradi.

Presente un centro notifiche rivisto graficamente, che più si addice al passo odierno di Nougat con la possibilità delle risposte rapide per alcune applicazioni e nuovo anche l’accesso ai toogle rapidi per le impostazioni di connettività e non solo. Inutile non accorgersi del grande lavoro realizzato da Huawei nell’omogeneizzare tutte le applicazioni proprietarie che ottengono tonalità fresche e di sicuro impatto alla vista. Presente la personalizzazione con i temi e la possibilità di eseguire gesture con le nocche per ottenere uno screenshot del display o ritagliarne una parte.

Fotocamera

A livello multimediale Huawei prosegue la sua collaborazione con Leica anche con i nuovi P10 e P10 Plus. L’unione di queste due aziende ha permesso di ottenere un incremento notevole per quanto concerne le performance fotografiche soprattutto in questi ultimi due top di gamma. A livello tecnico i due smartphone posseggono entrambi un doppio sensore: per il più piccolo P10, Huawei, ha deciso di porre un 12MP per la parte RGB con apertura focale da F/2.2 e stabilizzazione ottica. Per la parte monocromatica invece presente un sensore da 20MP senza stabilizzatore ottico. La differenza con il P10 Plus sta tutta nel sensore RGB che in questo caso rimane da 12MP ma aumenta l’apertura focale a f/1.8 sempre con stabilizzatore ottico dell’immagine. Identico il sensore monocromatico da 20MP senza OIS.

Quali le differenze a livello pratico tra i due smartphone? Non moltissime in effetti anche se è palese come in alcune situazioni il sensore RGB del P10 Plus avendo un’apertura focale maggiore riesca ad incamerare più luce e dunque ad ottenere scatti leggermente meno rumorosi soprattutto al buio o con poca luminosità. Per entrambi buoni i risultati, con una gamma dinamica importante, colori vivaci ma comunque naturali e vicini alla realtà.

Uno studio fotografico in tasca. La nuova doppia fotocamera Pro Edition di seconda generazione sviluppata insieme a Leica.

Sempre pieno il menu delle impostazioni con molte scelte per l’utente su come scattare le proprie immagini. Dalla versione completamente automatizzata dove basta un punta e scatta per ottenere ottimi risultati ad una versione manuale denominata PRO in cui l’utente più esigente può permettersi configurazioni diverse in base alla necessità di scatto. Peccato per i video dove Huawei non riesce ancora a raggiungere la qualità estrema con una stabilizzazione discreta. Chiaramente sottigliezze visto che con entrambi gli smartphone si riescono comunque a registrare buoni video e soprattutto con una risoluzione massima di 4K.

Autonomia

Grazie a capacità relativamente elevate, processori fatti in casa e massime ottimizzazioni del software, Huawei, ha sempre ottenuto buoni risultati in termini di autonomia e questi P10 e P10 Plus non fanno eccezione. Per il P10 l’azienda ha posto una batteria da 3200 mAh mentre nel P10 Plus una maggiore batteria da 3750 mAh.

A livello pratico i due smartphone si comportano come ci si attenderebbe. La scelta di un display Full HD per il più piccolo P10 permette di mantenere attivo il telefono per una giornata intera senza doversi preoccupare di rimanere “a secco” prima del dovuto. Stesso discorso può essere fatto per il P10 Plus che seppur con un display Quad HD e 6GB di RAM riesce a reagire bene anche ad un utilizzo intenso raggiungendo addirittura più di 4 ore di display attivo.Oltretutto Huawei ci viene incontro con risparmi energetici da attivare ma anche con la tecnologia Super Charge che permette di ricaricare gli smartphone velocemente ottenendo in soli 20 minuti più del 50% di carica.

Conclusioni

In conclusione Huawei con questi P10 e P10 Plus offre senza dubbio smartphone che non deludono per prestazioni, per quanto riguarda il comparto multimediale o anche per quanto concerne l’autonomia. Ma è chiaro come per 679€ o addirittura 829€ rispettivamente per P10 e P10 Plus, Huawei avrebbe dovuto osare molto di più soprattutto in termini stilistici magari proponendo cambiamenti nel rapporto di forma fatto da altri e molto apprezzato dagli utenti.

Quale scegliere tra i due? La risposta è chiaramente soggettiva. Come abbiamo visto le differenze pratiche sono riconducibili sostanzialmente alla dimensione del display, alla maggiore RAM per il P10 Plus e ad un sensore RGB con maggiore apertura focale. Tutto viene sicuramente rimandato a chi preferisce usare uno smartphone con maggiori dimensioni o magari chi vuole avere il massimo dalla fotocamera. A voi dunque la scelta.

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
DukeIT11 Maggio 2017, 16:30 #1
Ma il display è Amoled o IPS?
Nell'articolo dite IPS, nel riepilogo dei dati tecnici scrivete Amoled...
Portocala11 Maggio 2017, 17:32 #2
Sono usciti con un telefono vecchio purtroppo. Ormai i top di gamma hanno bordi frontali sottili mentre i P10 sono anonimi, fin troppo iPhoniani.

Come tirarsi la zappa sui piedi, già non navigavano in buone acque.
DjLode11 Maggio 2017, 17:56 #3
Originariamente inviato da: Portocala
Sono usciti con un telefono vecchio purtroppo. Ormai i top di gamma hanno bordi frontali sottili mentre i P10 sono anonimi, fin troppo iPhoniani.


Nella prima foto dove sono a fianco e si vede il frontale quello bianco l'ho scambiato veramente per un iPhone...
Poi ad uno sguardo più approfondito si nota il tasto di forma diversa...
maranca12 Maggio 2017, 09:32 #4
Diciamo che oramai i telefoni sono tutti fin troppo simili...
toni.bacan12 Maggio 2017, 10:55 #5
La cosa che mi sfugge è il senso che possa aver avuto il confrontare due smartphone identici nell'aspetto e nelle caratteristiche hardware (fatto salvo la capacità della batteria e il mezzo pollice in più di schermo).
A questo punto potevano confrontare un P10 Noir con un P10 Red
monkey.d.rufy12 Maggio 2017, 12:37 #6
Originariamente inviato da: Portocala
Sono usciti con un telefono vecchio purtroppo. Ormai i top di gamma hanno bordi frontali sottili mentre i P10 sono anonimi, fin troppo iPhoniani.

Come tirarsi la zappa sui piedi, già non navigavano in buone acque.


era quello che avevo pensato non appena avevo visto le prime immagini e review
dal vivo pero' mi hanno fatto un gran bel effetto
sopratutto il P10 normale

peccato non sia impermeabile
markfox24 Maggio 2017, 15:08 #7
smartphone molto simili tra di loro. secondo me non ha tanto senso questa rece.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^