Qualcomm Snapdragon 835: octa-core, 10nm e grandi ambizioni

Qualcomm Snapdragon 835: octa-core, 10nm e grandi ambizioni

Presentato ufficialmente oggi il nuovo SoC Qualcomm Snapdragon 835, che verrà verosimilmente adottato in smartphone e tablet di fascia alta nei mesi a venire. Le ambizioni però non finiscono qui, poiché si parla anche di Realtà Virtuale, automotive ed altro ancora. Un SoC multiuso, insomma, che punta su potenza, bassi consumi e connettività

di Alessandro Bordin pubblicato il nel canale Telefonia
QualcommSnapdragon
 

Il futuro fuori dai telefoni fra VR, IoT e Automotive

Ci siamo tenute per ultime le caratteristiche che trovavano difficile collocazione nelle varie categorie elencate in precedenza. A volte perché ne coinvolgevano diverse, a volte perché non sapevamo dove collocarle. Ma come è chiaro dalle premesse e da quando detto qua e là nell'articolo, Qualcomm Snapdragon 835 non si propone come semplice SoC per smartphone e tablet, ma anche come cuore di apparecchi VR, automotive e Internet of Things. Non solo: si apre anche al mondo del machine learning, risultando un prodotto, stando alle dichiarazioni, pronto per moltissime applicazioni attuali e dell'immediato futuro. Pariamo ad esempio di Realtà Virtuale:

Qualcomm Snapdragon 835 nasce con molti accorgimenti che ben si sposano con le notevoli esigenze di questo settore, a partire da sensori integrati di movimento e da latenze delle fotocamere di rilevazione prossime ai 15ms, per un'esperienza senza lag.

Sensori interni sono pensati per fornire con precisione quella che è definita come 6-DOF position, Six Degrees Of Freedom.  Oltre alla capacità di riconoscimento in tempi rapidissimi del tipo avanti/indietro, su/giù, sinistra/destra, possono essere monitorati anche i movimenti lungo i tre assi perpendicolari (imbardata, beccheggio, rollio). Non è un caso che Qualcomm Snapdragon 835 è stato mostrato anche all'interno di un prototipo di "caschetto" VR a sé stante, senza cioè inserire uno smartphone. Non solo: le fotocamere rivolte verso l'occhio di chi lo indossa sono dotate di eye tracking, così da spostare la scena semplicemente spostando gli occhi.

Le operazioni sono molto complesse, e non a caso questa slide mostra tutte le componenti coinvolte nella rilevazione a bassissima latenza in ottica VR. Per l'automotive il discorso è differente ma possiamo facilmente immaginare come le grandi potenzialità in termini di connettività, prestazioni, sensori e cattura di immagini e video, possa ingolosire più di un produttore: con un singolo chip si può avere tutto, anche in considerazione del fatto che un SoC è un mini PC, e in auto non vi è necessità di una workstation.

Chiudiamo con questa slide, che riassume le intenzioni o quantomeno le ambizioni di Qualcomm; mettere al centro della tecnologia più all'avanguardia i propri SoC Snapdragon, la cui ultima versione 835 abbiamo descritto in questo articolo. Trattandosi di un SoC destinato ai partner e agli integratori, non c'è un'idea del prezzo. Quello che sappiamo è che i primi prodotti, verosimilmente smartphone e tablet di fascia alta, faranno la loro comparsa nella prima metà del 2017. Purtroppo molte specifiche non verranno rilasciate se non dopo le ore 15 di oggi, scadenza dell'embargo, motivo per cui se mancasse qualcosa di importante provvederemo ad aggiornarvi a mezzo news.

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto04 Gennaio 2017, 01:28 #1

Mi sembra esageratamente potente ma....

Da quel che noto,il problema dei dispositivi non é il soc o un doppio soc,bensi il display che consuma il 90% della batteria di uno smartphone o di un tablet,io con un yotaphone 2 e schermo eink ho notato che l'autonomia si estende in modo incredibile....
demon7704 Gennaio 2017, 09:47 #2
Originariamente inviato da: supertigrotto
Da quel che noto,il problema dei dispositivi non é il soc o un doppio soc,bensi il display che consuma il 90% della batteria di uno smartphone o di un tablet,io con un yotaphone 2 e schermo eink ho notato che l'autonomia si estende in modo incredibile....


Se parliamo di smartphone ed uso standard da smartphone direi che sono diversi anni che la potenza a disposizione è più di quella necessaria.
Pensando invece ai nuovi scenari tipo la VR, la AR ed anche l'uso come desktop la potenza serve tutta..
Mparlav04 Gennaio 2017, 10:43 #3
A parte il discorso prestazionale, hanno lavorato di brutto sul die size e sui consumi.
s-y04 Gennaio 2017, 10:59 #4
noi desktop user siamo dinosauri in attesa dell'asteroide (androide?)
Notturnia04 Gennaio 2017, 11:39 #5
ho 5 monitor collegati al mio pc.. non credo che la potenza di uno smartphone mi renda un dinosauro per qualche altro anno :-D

ma si.. prima o poi saranno un buon surrogato di un computer.. lo colleghi ad un monitor, gli dai una tastiera ed un disco esterno e hai fatto quello che si faceva con i primi notebook 20 anni fa.. dockstation e via.. per la maggior parte della gente sarà il pc del futuro

per alcuni di noi non credo.. ci vorrà del tempo.. aspetterò l'asteroide :-D
demon7704 Gennaio 2017, 11:58 #6
Originariamente inviato da: s-y
noi desktop user siamo dinosauri in attesa dell'asteroide (androide?)


Il desktop VERO ha ancora parecchia strada da macinare. Non mi sento certo un dinosauro.

Comunque il meteorite non sarà android.. penso che l'idea di desktop in quanto tale si perderà quando, a tempi maturi, tutto passerà su cloud e si trasformerà in servizio.
In sostanza cio che già accade in certi ambienti in ambito business.

Una volta passato su cloud tutto ciò che usi, i tuoi files, i tuoi giochi, i tuoi programmi saranno accessibili da qualsiasi dispositivo e da ogni luogo e quindi non avrà più senso parlare di desktop
s-y04 Gennaio 2017, 12:14 #7
ammetto che era semiprovocatoria
e mi fa piacere abbia scaturito reazioni

in ogni caso (ovvieta' ma per sottolineare) c'e' una differenza nella velocita' di evoluzione sempre piu' marcata e (apparentemente...) inarrestabile
CarmackDocet04 Gennaio 2017, 12:52 #8
Ma è Kyro o Kryo... decidetevi!
GTKM04 Gennaio 2017, 13:25 #9
Originariamente inviato da: demon77
Il desktop VERO ha ancora parecchia strada da macinare. Non mi sento certo un dinosauro.

Comunque il meteorite non sarà android.. penso che l'idea di desktop in quanto tale si perderà quando, a tempi maturi, tutto passerà su cloud e si trasformerà in servizio.
In sostanza cio che già accade in certi ambienti in ambito business.

Una volta passato su cloud tutto ciò che usi, i tuoi files, i tuoi giochi, i tuoi programmi saranno accessibili da qualsiasi dispositivo e da ogni luogo e quindi non avrà più senso parlare di desktop


Cioè quando si tornerà ai mainframe.

Spero di morire prima di non riuscire più a trovare un PC per gestirmi i miei dati in locale.
Tedturb004 Gennaio 2017, 16:07 #10
sarebbe fantastico se ne facessero una versione per piattaforma ATX, con slot PCIe, SATA e tutto il resto..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^