Samsung Galaxy Note, il primo smart-tablet

Samsung Galaxy Note, il primo smart-tablet

Nel corso dell'ultimo IFA di Berlino sono state annunciate diverse novità in ambito mobile, tra queste la coreana Samsung ha approfittato dell'evento per presentare ufficialmente al pubblico Samsung Galaxy Note, il primo smart-tablet a esordire sul mercato

di Davide Fasola pubblicato il nel canale Telefonia
 

Introduzione

Nel corso dell'ultimo IFA di Berlino, tenutosi nella cittadina tedesca all'inizio dello scorso settembre, sono state molte le novità annunciate in ambito mobile. Tra queste troviamo quelle introdotte dalla coreana Samsung che ha approfittato dell'evento per presentare ufficialmente al pubblico Samsung Galaxy Note. La soluzione in questione ha sin da subito attirato l'attenzione degli addetti ai lavori a causa del formato, decisamente insolito. Il terminale dell'azienda orientale non si può infatti definire un comune smartphone, ma allo stesso tempo non possiamo dire rientri nemmeno nella categoria dei tablet. Insomma, una vera e propria via di mezzo.

Per questo motivo, così come per definire e classificare all'interno della propria gamma Galaxy Note, Samsung ha coniato un nuovo termine che assegna al terminale la definizione smart-tablet. Un nuovo tipo di smartphone quindi, che nonostante la già crescente tendenza ad adottare display di dimensioni sempre maggiori, riscrive le regole del gioco, offrendo un pannello dalle misure a dir poco extra large che abbatte perfino il muro dei 5 pollici per fermarsi a una misura di 5,3 pollici.

Come avrete intuito, proprio l'ultima soluzione di casa Samsung sarà l'oggetto della recensione odierna, nella quale cercheremo di meglio definire questa nuova tipologia di terminali e analizzaremo, come al solito, alcuni degli aspetti fondamentali del prodotto.

Come ogni top di gamma che si rispetti, anche Galaxy Note offre una scheda tecnica dalle voci dall'importanza non certo di poco conto. La soluzione presenta infatti, come anticipato, un ampio display da 5,3 pollici Super Amoled HD con 180 gradi di angolo di visione dichiarati e risoluzione di ben 1280x800 pixel. In dotazione abbiamo poi anche un processore dual-core operante a 1,4 GHz di frequenza, 1 GB di memoria RAM, HSPA+ e connettività LTE, fotocamera posteriore da 8 megapixel con flash e possibilità di registrare video a 1080p.

Con il terminale viene poi fornito un pennino chiamato S Pen che interagisce con il display dello smartphone fornendo all'utente un'esperienza d'uso simile a quella della tecnologia HTC Scribe (utilizzata in HTC Flyer).

Di seguito riportiamo una tabella riassuntiva di tutte le principali caratteristiche della soluzione:

Samsung Galaxy Note
Dimensioni e peso

83 x 146,8 x 9,65 mm
178.0 gr

Batteria Rimovibile agli ioni di Litio da 2500 mAh
Sistema operativo Android Gingerbread 2.3.5
Reti Tri-band HSPA: 900, 2100, 1700
HSDPA (21Mbps)
HSUPA (5.76Mbps)
Quad-band GSM: 850, 900, 1800, 1900
Wi-Fi 802.11 b/g/n
Bluetooth 3.9
Display Super AMOLED HD
5,3 pollici di diagonale
Risoluzione 1280x800
Processore e memoria

Samsung Exynos a 1,4 GHz
RAM 1 GB
ROM 16 GB espandibile tramite microSD

Fotocamera Fotocamera 8 megapixel (frontale 2 Mpx)
Flash LED singolo
Autofocus
GPS Si, con A-GPS
Sensori

Accelerometri
Sensore di prossmità
Sensore luce ambientale

Connessioni

Jack audio stereo da 3.5 mm
Micro-USB standard