Asus Transformer Pad Infinity: tablet Android in Full HD

Asus Transformer Pad Infinity: tablet Android in Full HD

Debutta in queste settimane il nuovo tablet Asus della famiglia Transformer, dotato di display con risoluzione di 1920x1200 pixel e sempre abbinato a SoC NVIDIA Tegra 3 con architettura Quad Core. Grazie alla dock station opzionale, già vista con i precedenti modelli Transformer, questo tablet offre un livello di produttività personale superiore a proposte simili, candidandosi quale miglior modello con sistema Android Ice Cream Sandwich

di Davide Fasola, Paolo Corsini pubblicato il nel canale Tablet
 

Considerazioni finali

Con Transformer Pad Infinity Asus completa la propria gamma di tablet basati su piattaforma Android, proponendo un prodotto che per molti versi rappresenta un rinnovamento rispetto al modello Asus Eee Pad Transformer Prime che è di simile portata a quanto proposto da Apple nel passaggio da iPad 2 a iPad di nuova generazione (iPad 3 o New iPad come lo si voglia chiamare). Il punto di forza del nuovo tablet è sicuramente lo schermo, per il quale Asus ha introdotto un aumento della risoluzione pari al 50% per i due lati passando dai precedenti 1280x800 pixel agli attuali 1920x1200 pixel.

tablet_particolare_4.jpg (83330 bytes)

L'effetto è, nuovamente, simile a quello che si ottiene passando alla nuova generazione di Apple iPad: le immagini a schermo acquisiscono una qualità e una definizione dei dettagli ben superiore rispetto a quanto accessibile in precedenza, con un effetto che possiamo per molti versi definire di non ritorno. Detto in altro modo, è difficile riabituarsi ad una risoluzione dello schermo inferiore, standard sino a qualche mese fa, dopo che si sono potuti provare questi pannelli ad elevata risoluzione.

La diagonale da 16/10 rispetto a quella da 4/3 adottata da Apple per i propri iPad conferma la predilezione per l'utilizzo in orizzontale dei tablet con sistema operativo Android; in questo senso chi proviene da altri tablet Android, e in particolare dalle altre soluzioni Asus della famiglia Transformer, non avrà sorprese con il nuovo Transformer Pad Infinity.

finale.jpg (58764 bytes)

In Transformer Pad Infinity TF700T Asus ha introdotto alcune modifiche allo chassis che hanno permesso di superare i limiti del modello Eee Pad Transformer Prime: l'inserimento di una fascia in plastica nella parte posteriore al posto del guscio interamente in alluminio assicura che i segnali wireless e GPS si mantengano su valori elevati, non venendo ostacolati e ridotti in intensità dalla scelta dell'alluminio quale materiale di finitura. Lo spessore leggermente incrementato rispetto a Eee Pad Transformer Prime, nell'ordine di un paio di decimi di millimetro, è più che giustificato dal pannello di risoluzione superiore mentre la riduzione nell'autonomia di funzionamento a batteria rispetto al predecessore è influenzata proprio dal nuovo schermo, essendo rimasta invariata la batteria in dotazione.

Transformer Pad Infinity TF700T viene proposto in questi giorni nel mercato italiano nella versione da 64 Gbytes di capacità, al prezzo di 599,00€ IVA inclusa; si tratta di un valore inferiore ai 679,00€ richiesti da Apple per il proprio iPad da 64 Gbytes, in versione solo Wi-Fi. Venendo commercializzato in differenti canali questo prodotto può essere acquistato a prezzi anche inferiori, ma raccomandiamo come sempre cautela verificando che il canale commerciale scelto sia quantomeno supportato da garanzia ufficiale italiana. A questo listino il tablet Asus rappresenta una valida alternativa ai nuovi iPad.

L'elemento che distingue le proposte Transformer sia da iPad sia dagli altri tablet Android sul mercato rimane la possibilità di attaccare la dock station, grazie alla quale viene affiancata una seconda batteria così da aumentare l'autonomia sulla quale è montata una tastiera. In questo modo il tablet si trasforma in una valida alternativa ad un PC notebook di ridotte dimensioni, permettendo di incrementare sensibilmente la produttività personale senza per questo avere ripercussioni in termini di facilità di trasporto.

Per chi ricerca un connubio tra produttività personale mantenendo la facilità e la praticità d'uso dei tablet un Asus Transformer abbinato a dock station è probabilmente al momento attuale la scelta di riferimento. Alla base, come sempre parlando di tablet, vi è comunque la decisione su quale piattaforma abbracciare tra Apple iOS e Google Android: tra le proposte basate sulla seconda Transformer Pad Infinity è a buon diritto la più completa presente al momento attuale in commercio.

  • Articoli Correlati
  • Asus Transformer Pad TF 300, prima console da gioco Asus Transformer Pad TF 300, prima console da gioco Asus ha organizzato la presentazione italiana del dispositivo che aggiorna il Transformer Prime nella cornice del Centro Sportivo Milanello, dove si allena il Milan. Annunciato un accordo di collaborazione con GameStop, che diventerà il retailer di riferimento per il nuovo dispositivo, con iniziative promozionali simili a quelle che avvengono in ambito console.
  • Asus Transformer Prime TF201, largo ai quattro core Asus Transformer Prime TF201, largo ai quattro core Nell'analisi odierna andremo ad osservare Asus Transformer Prime, sigla identificativa TF201, il primo tablet ad arrivare sul mercato caratterizzato dalla presenza della piattaforma hardware NVIDIA Tegra 3. Dotato di 4 core e di una GPU rinnovata, la soluzione, rappresenta il nuovo riferimento prestazionale del segmento
22 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Sealea25 Luglio 2012, 15:02 #1
adesso apple farà causa anche ad asus perchè gli hanno copiato la risoluzione :-S
Fil999825 Luglio 2012, 15:09 #2

poca Ram e scarso audio e speaker

poca ram, in ottica di farci girare cose tranquillamente alla portata di cpu e gpu la ram sarebbe dovuta esser 2GB, questo avrebbe permesso anceh una soluzione dualte tipo ubuntu on andoroid
cioè l'uso contestuale dei due sistemi con relative app nel caso si usi il tab coem sotituto di un desktop.

speaker minimi.
~Bl4k25 Luglio 2012, 15:13 #3
Originariamente inviato da: Fil9998
poca ram, in ottica di farci girare cose tranquillamente alla portata di cpu e gpu la ram sarebbe dovuta esser 2GB, questo avrebbe permesso anceh una soluzione dualte tipo ubuntu on andoroid
cioè l'uso contestuale dei due sistemi con relative app nel caso si usi il tab coem sotituto di un desktop.

speaker minimi.


1gb di ram? è UN TABLET con sistema operativo mobile ragazzi! come fate a dire certe cose!
ripe25 Luglio 2012, 15:27 #4
Originariamente inviato da: ~Bl4k
1gb di ram? è UN TABLET con sistema operativo mobile ragazzi! come fate a dire certe cose!


Poi l'esigenza riportata mi pare proprio fondamentale! Ubuntu cosa?
Luke197325 Luglio 2012, 15:55 #5
Le caratteristiche dell'Infinity mi piacevano molto e sono contento della recensione di HU. Mi ha lasciato piuttosto deluso il test della potenza grafica rispetto agli Ipad ...c'è davvero un abisso.
Valen1225 Luglio 2012, 16:54 #6
Il Tegra 3 di questo infinity dovrebbe essere la versione con il kernel non ottimizzato, al contrario della piattaforma che hanno messo su Nexus 7. Non mi stupisco della differenza di prestazioni con iPad che, di per sé, nasce già ottimizzato. In più mettiamo anche il benchmark viene effettuato su due piattaforme completamente diverse (Android e iOS) quindi anche qui il confronto non è propriamente uguale. Se in Asus avessero spinto da questo punto di vista avrebbero ottenuto risultati indubbiamente migliori.

Sarebbe curioso vedere come si comportano Tegra 3 e questo schermo con i giochi di Tegra Zone.
solosamp25 Luglio 2012, 17:10 #7
Originariamente inviato da: Sealea
adesso apple farà causa anche ad asus perchè gli hanno copiato la risoluzione :-S


Dubito visto che la risoluzione Dell'ipad è decisamente più alta..... Magari informarsi un po' prima di sparare a vanvera.....
recoil25 Luglio 2012, 17:29 #8
Originariamente inviato da: Sealea
adesso apple farà causa anche ad asus perchè gli hanno copiato la risoluzione :-S


la risoluzione e' diversissima, cosi' come il form factor

a me sembra bislungo, forse puo' essere comodo in landscape per vedere i video ma sono un po' perplesso per l'uso in portrait...
mirkonorroz25 Luglio 2012, 19:28 #9
Nei tablet e' possibile ruotare il desktop in modo da usarli anche in verticale?
Crystal198825 Luglio 2012, 20:56 #10
C'è un errore di comparazione nell'analisi del display sui neri rispetto all'iPad:

vengono confrontati i valori di nero del Prime quando la retroilluminazione è nelle condizioni di fornire più di 520 candele mentre l'iPad ne produce 312. Ovviamente i neri in queste condizioni devono per forza di cosa risultare differenti.

Sarebbe più corretto fornire i neri con condizioni di retroilluminazione paritarie sui bianchi, cioè tentando il più possibile di piazzare il Prime a 312 cd. Se il grafico sui neri non è un'interpolazione, allora i neri del Prime dovrebbe aggirarsi in realtà sui 0,6 cd/m^2

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
Trova il regalo giusto