Samsung: ecco i nuovi SSD M.2 2280 PCIe 960 PRO e 960 EVO, prestazioni al top

Samsung: ecco i nuovi SSD M.2 2280 PCIe 960 PRO e 960 EVO, prestazioni al top

In occasione della Samsung SSD Global Summit sono stati presentati i nuovi Solid State Drive Samsung 960 PRO e 960 EVO, entrambi con form factor M.2 e interfaccia PCIe 3.0 x4, confermando l'intenzione dell'azienda di porsi come leader indiscusso di questo mercato in continua espansione

di Alessandro Bordin pubblicato il nel canale Storage
Samsung
 

PCIe NVMe M.2 ora anche "EVO" e non solo "PRO"


L'appuntamento annuale con il Samsung SSD Global Summit, tenutosi a Seoul in Korea del Sud, ci ha permesso di toccare con mano quelle che sono due novità nel settore dei Solid State Drive, ovvero i nuovi modelli M.2 2280 PCIe 960 PRO e 960 EVO. Cerchiamo prima di capire un po' meglio con cosa abbiamo a che fare, facendo una rapida panoramica del mercato senza dilungarci molto.

Samsung è da tempo leader mondiale nel settore dei Solid State Drive, con valori di market share prossimi al 38%, ovvero il triplo del primo diretto inseguitore, Intel. Un risultato di questo tipo trova la sua spiegazione non in uno, ma in una serie di motivi. Il primo è che Samsung realizza tutto in casa, dai chip ai controller fino allo sviluppo software di firmware e tool di gestione, fatto che la pone in una situazione di vantaggio economico rispetto a chi invece deve interfacciarsi con clienti esterni, facendo aumentare i prezzi poiché si inseriscono intermediari. Non solo: questi intermediari spesso producono SSD loro stessi, motivo per cui non svendono certo i propri chip (o controller) alla concorrenza.

Fin qui si potrebbe dire che anche Intel si produce tutto in casa (con le più recenti produzioni), ma i risultati non sono gli stessi. Samsung è stata premiata dal pubblico per la scelta di adottare una politica  di prezzi molto aggressiva, senza differenziare troppo la propria offerta con troppe serie che confondono l'utenza. Terzo motivo, e non ultimo, ha realizzato nel corso degli ultimi anni SSD molto performanti, senza quindi scendere a compromessi anche acquistando il più economico degli SSD in listino, come succede con buona parte della concorrenza. Questo spiega il quasi 40% del mercato, con buona pace - per ora - della concorrenza.

In questo quadro Samsung spinge sull'acceleratore presentando due nuovi SSD M.2 PCIe NVMe, andando a risolvere quel paio di perplessità che oggi lasciavano i modelli 950 PRO attualmente in listino e presentati esattamente un anno fa. Trovate l'annuncio della presentazione di allora in questa news, a cui è seguito l'articolo con le prestazioni del Samsung 950 PRO.

Come la sigla lascia intuire, i nuovi SSD 960 PRO sono un'evoluzione del modello presentato un anno fa, mentre 960 EVO sono la versione più economica che mancava. Samsung, per dirla tutta, aveva e ha già in listino SSD M.2 2280 di caratteristiche simili a quelle presentate ieri (modelli M961 e PM961), ma si tratta di articoli realizzati in pochi numeri nonostante la domanda alta, inoltre erano destinati a mercati OEM e clienti selezionati, non all'utente comune. Le novità in breve: prestazioni e capienze aumentate, nuovo controller, chip a 48 layer, esordio di modelli più economici dei PRO. Vediamo qualche dettaglio.

  Modello Capienze chip e controller
  Samsung 950 PRO 256GB, 512GB 32-layer MLC V-NAND
Samsung UBX
NEW Samsung 960 PRO 512GB, 1TB, 2TB 48-layer MLC V-NAND
Samsung Polaris
NEW Samsung 960 EVO 250GB, 500GB, 1TB 48-layer TLC V-NAND
Samsung Poraris

I nuovi SSD 960 PRO, rispetto ai 950 PRO, vantano capienze di 512GB, 1TB e 2TB; sparisce quindi il modello da 256GB visto nella serie precedente, che era affiancato tra l'altro dal solo taglio di 512GB. Più capienze per i PRO dunque, con punto di partenza i 512GB. Cambia anche il controller, ora Samsung Polaris e non più Samsung UBX, anche se questo non costituisce una novità assoluta poiché Polaris lo troviamo sulle serie OEM citate in precedenza. I chip, inoltre, sono ora sempre di tipo MLC V-NAND 3D, ma a 48 layer e non più 32.

I nuovi SSD 960 EVO non hanno modelli precedenti con cui confrontarsi; la connotazione più consumer la troviamo nelle capienze (250GB, 500GB e 1TB, manca il 2TB) e nell'adozione di chip sempre V-NAND 3D a 48 layer, ma di tipo TLC, più economici. Il controller resta comunque il Samsung Polaris.

  Modello Prestazioni MB/s IOPS
  Samsung 950 PRO 256GB:
lett: 2200 MB/s
scr: 900 MB/s
4KB lett.random QD32:
270K
4KB scr.random QD32:
85K
  512GB:
lett: 2500 MB/s
scr: 1500 MB/s
4KB lett.random QD32:
300K
4KB scr.random QD32:
110K
NEW Samsung 960 PRO 2TB:
lett: 3500 MB/s
scr: 2100 MB/s
4KB lett.random QD32:
440K
4KB scr.random QD32:
360K
NEW Samsung 960 EVO 250GB, 500GB, 1TB:
lett: 3200 MB/s
scr: 1900 MB/s
4KB lett.random QD32:
380K
4KB scr.random QD32:
360K

Sul fronte prestazioni si registrano importanti novità: la serie 950 PRO, specie in scrittura con il modello da 256GB, lamentava un tutto sommato deludente 900MB/s, considerando l'interfaccia e la tecnologia in gioco. Con la serie 960 PRO ci si aspettano prestazioni notevolmente più elevate in scrittura, anche nel taglio da 512GB (il più piccolo). Purtroppo per ora abbiamo i dati dichiarati del solo modello top da 2TB, ma è lecito attendersi valori in scrittura almeno al livello del 512GB 950 PRO. Passi avanti notevoli anche in lettura, con un aumento nei modelli top di ben 1000MB/s.

Per quanto riguarda 960 EVO le prestazioni sono notevoli, superiori anche a quelle del "vecchio" 950 PRO. In scrittura fa il suo esordio la tecnologia Samsung Intelligent TurboWrite Technology, che ipotizziamo essere un sistema di caching simile a quelli visti su altri prodotti della concorrenza. Merito anche del nuovo controller e dei nuovi chip, nonché dell'elettronica di gestione a livello firmware e controller stesso. Per tutti la garanzia è di 5 anni, con valori pressoché invariati in termini di durata nel tempo. Prezzi? Samsung 960 EVO costerà (in dollari USA, per ora) 129,00$, 249,00$ e 479,00$ rispettivamente per il modello 250GB, 500GB e 1TB. Più costosi i 960 PRO, come lecito attendersi: 329,00$, 629,00$ e 1299,00$ rispettivamente per il 512GB, 1TB e 2TB. Esperienza insegna che lo street price è destinato a scendere con il passare del tempo.

Nota importante: attualmente gli SSD aftermarket più venduti in assoluto sono e rimarranno per un po' quelli con form factor 2,5 pollici SATA 6Gbps. Queste unità riportano in vita PC datati (e che vita...), inoltre si trovano ormai a prezzi davvero stracciati. Il mercato dell'aftermarket SSD M.2 è ancora molto ridotto, poiché non sono tantissimi i PC portatili ad adottarli di serie e, in caso di PC desktop, serve giocoforza un sistema con una scheda madre abbastanza recente per poterli adottare (vi si trova integrato lo slot M.2). Eventualmente si può ricorrere a una scheda PCIe adattatrice acquistata separatamente (circa 30€), che integra lo slot M.2. Non solo: se si possiede un PC portatile con già un SSD M.2, l'aggiornamento può essere giustificato più che altro dall'esigenza di maggior capienza, senza aspettarsi il balzo che c'è fra hard disk meccanico e SSD. Insomma, uno ci pensa un po' di più.  Samsung mette basi solide al mercato che verrà, più che a quello attuale. Attualmente solo Toshiba - OCZ ha presentato qualcosa di simile (approfondimento: Toshiba OCZ RD400 PCIe NVMe 512GB, oltre i 2000MB/s - First Look), ma arriveranno anche gli altri produttori. Chiamati ancora una volta ad inseguire.

52 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Nightingale21 Settembre 2016, 11:07 #1
Scusate colgo l'occasione per una domanda, riferendomi alla nota a piede della notizia: esistono possibilità sensate di adottare ssd m.2 su schede madri prive di questo slot? Immagino l'unica strada potrebbe essere un controller pci che rende disponibile uno slot m.2. Avrebbe senso? Esistono, ed in tal caso sono affidabili?
Alessandro Bordin21 Settembre 2016, 11:10 #2
Sì esistono schede PCIe con slot M.2 intorno a 30€ anche meno. Già che ci sono lo dico anche nell'articolo, hai ragione
sacd21 Settembre 2016, 11:16 #3
Basta che la scheda PCIe consenta il boot da li pero`, altrimenti il 50% della utilita` e` persa...
Turbominchia21 Settembre 2016, 11:21 #4
con la scheda madre asus maximus VII hero si può fare il boot con questi ssd m.2?
Mparlav21 Settembre 2016, 11:49 #5
I più interessanti sono 960 Evo 250GB ed il 960 Pro 512GB, certo che il prezzo/GB non è favorevole rispetto ai sata 6GBs, ma le alternative su quella fascia prestazionale, sono poche.
Ci sono i citati Toshiba-OCZ, ma costano quanto i 950 Pro, quindi vs 960 Evo, a meno di ribassi o di modelli con TLC, saranno ancor meno competitivi.

Sono in arrivo diversi modelli con controller Phison E7, m.2 pci.e 3.0, specifiche:
Sequential Read: up to 2,600 MB/s
Sequential Write: up to 1,300 MB/s
Max 4K Random Read Speed: 300,000 IOPS
Max 4K Random Write Speed: 200,000 IOPS
supporta nand MLC e TLC.

prestazioni:
http://www.tweaktown.com/articles/7...view/index.html

ed i Plextor M8Pe con controller Marvell 88SS1093 e nand MLC.

prestazioni:
http://www.guru3d.com/articles-page...d-review,2.html

vengono circa 0.5 euro/GB con 5 anni di garanzia.
Cloud7621 Settembre 2016, 13:19 #6
Questi dispositivi non dovrebbero essere abbreviati come SSD ma come SSM.

D=drive
M=module

pure sull'etichetta non è congruo...
Alessandro Bordin21 Settembre 2016, 13:32 #7
Originariamente inviato da: Cloud76
Questi dispositivi non dovrebbero essere abbreviati come SSD ma come SSM.

D=drive
M=module

pure sull'etichetta non è congruo...


Fino a un certo punto. La pensavo come te e ho fatto la stessa domanda qualche tempo fa. Ne è nata una discussione costruttiva con i miei interlocutori USA e UK e siamo finiti sul dizionario Cambridge, dove drive viene definito come segue, in ambito informatico:

"a device for storing computer information".

Lapidario e generico, senza sottointendere dei dischi di qualche tipo come siamo portati a pensare noi. Morale: avevano ragione loro
Alessandro Bordin21 Settembre 2016, 13:41 #8
PS Questa cosa del drive mi è costata 8 birre: 2 all'americano, 6 all'inglese (che pare essere il minimo sindacale per un "paga da bere" ) .
giovanni6921 Settembre 2016, 15:28 #9
Originariamente inviato da: Alessandro Bordin
Sì esistono schede PCIe con slot M.2 intorno a 30€ anche meno. Già che ci sono lo dico anche nell'articolo, hai ragione


Ma questi SSD basati su slot M.2 se usati su PCI-e (2.0 /3.0) subiscono un qualche collo di bottiglia?
Sputafuoco Bill21 Settembre 2016, 15:58 #10

Velocità

Prima di dire che il 960 EVO è più veloce del 950 PRO, non bisognerebbe verificare la velocità in 4K QD1 ? Penso che sia lo scenario più comune usando il PC, al contrario del QD32 pubblicizzato dall'azienda.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^