SSD Samsung 470 e Patriot Wildfire, 3 e 6Gbps a confronto

SSD Samsung 470 e Patriot Wildfire, 3 e 6Gbps a confronto

Dopo aver assistito all'aggiornamento della gamma SSD da parte della quasi totalità dei produttori in favore dell'interfaccia SATA 6Gbps, sono comunque numerose le proposte 3Gbps in listino. Cerchiamo di capire se e in che misura vale la pena investire in un SSD di recente generazione, oppure puntare su più collaudate soluzioni 3Gbps

di Alessandro Bordin pubblicato il nel canale Storage
 

Differenze sul singolo disco per letture e scritture random

Abbiamo aggregato in questi grafici a linee i risultati riferiti ai singoli dischi in riferimento ai test di scrittura random con pacchetti da 4k e 4k 64 thread. L'unità Samsung vanta un comportamento uniforme e sembra non sentire minimamente la presenza o meno di dati su disco. I valori registrati sono comunque  inferiori a quelli delle unità 6Gbps, specie in corrispondenza di scenari gravosi.

 Anche il modello Patriot Wildfire vanta una particolare indifferenza al coefficiente di riempimento del disco, mantenendo le proprie prestazioni costanti. Le variazioni registrate possono essere considerate trascurabili, poiché fra le varie misurazioni sono state effettuate delle formattazioni con il conseguente cambiamento delle allocazioni celle dovute al wear leveling. Difficile, se non impossibile, ottenere una certa uniformità prestazionale fra un format e l'altro anche a parità di test.