Realizzare un server casalingo con Gentoo - parte 1

Realizzare un server casalingo con Gentoo - parte 1

Con un po' di materiale di recupero e qualche ora di lavoro è possibile assemblare un server casalingo con sistema RAID per la sicurezza dei dati. In questa prima guida utilizzeremo Gentoo Linux e nella prima puntata ci occuperemo dell'installazione

di Andrea Raviola pubblicato il 14 Ottobre 2005 nel canale Sistemi Operativi
 

Introduzione

In questa guida descriveremo l'installazione hardware di un server casalingo a cui affidare le funzionalità di archiviazione ed eventualmente di multimedia server. L'articolo non deve essere inteso come una guida al sistema linux Gentoo, infatti sono richieste un minimo di conoscenze di tale distribuzione; può comunque essere un'utile lettura anche per chi ha avuto solo sporadici contatti con il pinguino.

L'hardware richiesto per un server casalingo adibito a semplice storage non è certo da ricercare nelle ultime soluzioni disponibili sul mercato, la componentistica di recupero, eventuali pc dismessi o altro possono rivelarsi adatti allo scopo e spesso questo genere di hardware non manca mai nelle case di uno smanettone.
Passiamo in carrellata quello che le scatole magiche hanno in serbo e iniziamo la costruzione

  • mainboard: Gigabyte GA-7DXR
  • memoria: 256 mbyte DDR pc400
  • Vga: Ati rage128
  • Case: miniserver
  • Rete: Realtek RTL8139
  • Hard disk: Samsung sv2042D + Maxtor 6l020j1
  • Cpu: Athlon xp1700+
  • Os: Linux Gentoo2005