NVIDIA GeForce GTX 1080Ti: la nuova regina per il gaming

NVIDIA GeForce GTX 1080Ti: la nuova regina per il gaming

NVIDIA continua la tradizione della gamma Ti presentando con GeForce GTX 1080Ti una scheda top di gamma che abbina prestazioni velocistiche e caratteristiche speculari a quelle della scheda Titan X, con un costo elevato ma di 600€ inferiore. E' questa, quantomeno per il momento attuale, la scheda di riferimento per i videogiocatori che vogliono abbinarvi uno schermo 4K

di Paolo Corsini pubblicato il nel canale Schede Video
NVIDIAGeForcePascal
 

La nuova top di gamma da NVIDIA

Da tempo si vociferava il rilascio di una scheda video della famiglia Ti anche tra i prodotti della serie GeForce GTX 1000; NVIDIA ha storicamente abituato il pubblico degli appassionati al debutto di una nuova generazione di GPU di fascia alta, seguita dopo alcuni mesi dalla presentazione di una declinazione Ti ancora più potente e molto vicino per specifiche tecniche alle proposte della gamma Titan.

Così avviene anche per le schede GeForce GTX 1000 con il debutto odierno della scheda GeForce GTX 1080Ti. Per molti versi possiamo dire che non si sentiva la mancanza di questa scheda, e questo spiega anche il lasso di tempo trascorso dal debutto di GeForce GTX 1080 a quello odierno: ben 10 mesi. NVIDIA ha beneficiato in questi mesi di una posizione pressoché dominante nel settore delle schede video top di gamma grazie alla proposta GeForce GTX 1080, complice anche l'assenza di AMD in questo segmento. Il quadro è destinato a cambiare nel corso del secondo trimestre 2017 grazie a debutto delle schede AMD della famiglia Vega, delle quali non conosciamo ancora le versioni commerciali e il posizionamento di mercato quanto a prezzo e prestazioni ma che presumibilmente

[HWUVIDEO="2303"]NVIDIA GeForce GTX 1080Ti: 35% più veloce della GTX 1080[/HWUVIDEO]

NVIDIA non è pertanto mai stata nella condizione di dover presentare qualcosa di nuovo che andasse a prendere il posto occupato dalle schede GeForce GTX 1080 negli ultimi mesi. Il debutto della scheda Titan X ha rappresentato una tradizione per l'azienda americana, che negli ultimi anni ha sempre presentato una proposta della famiglia Titan come una sorta di riferimento tecnologico per i videogiocatori richiedendo un prezzo molto elevato. Le schede Ti sono sempre state di fatto derivate dalla gamma Titan e lo stesso avviene con la scheda che debutta quest'oggi. A differenziare questi due prodotti i prezzi: dai 1.200 dollari della scheda Titan X passiamo ai 699 dollari della scheda GeForce GTX 1080Ti, lo stesso prezzo ufficiale al quale sono state introdotte sul mercato le schede GeForce GTX 1080 Founders Edition nel mese di Maggio 2016. Queste ultime hanno visto un adeguamento dei prezzi a seguito del debutto della scheda GTX 1080Ti, passando a 549 dollari di listino ufficiale per le schede Founders Edition e a 499 dollari per quelle sviluppate dai partner.

La tabella seguente riassume le specifiche tecniche della scheda GeForce GTX 1080Ti a confronto con Titan X e con GeForce GTX 1080, aggiungendo le due reference board della famiglia Ti di precedente generazione GeForce GTX 980Ti e GeForce GTX 780Ti.

Titan X GeForce GTX 1080Ti GeForce GTX 1080 GeForce GTX 980 Ti GeForce GTX 780 Ti
GPU GP102 GP102 GP104 GM200 GK110
superficie GPU 471mm2 471mm2 314mm2 601mm2 551mm2
transistor GPU 12 miliardi 12 miliardi 7,2 miliardi 8 miliardi 7,1 miliardi
CUDA cores 3.584 3.584 2.560 2.816 2.304
clock GPU 1.417 MHz 1.480 MHz 1.607 MHz 1.000 MHz 863 MHz
boost clock GPU 1.531 MHz 1.582 MHz 1.734 MHz 1.075 MHz 900 MHz
ROPs 96 88 64 96 48
TMU 224 224 160 176 192
clock memoria
effettivo
10.010 MHz 11.010 MHz 10.010 MHz 7.008 MHz 6.008 MHz
dotazione memoria 12 Gbytes 11 Gbytes 8 Gbytes 6 Gbytes 3 Gbytes
bandwidth memoria 480 GB/s 484 GB/s 320 GB/s 336 GB/s 288 GB/s
architettura memoria GDDR5X GDDR5X GDDR5X GDDR5 GDDR5
bus memoria 384bit 352bit 256bit 384bit 384bit
alimentazione 8pin+6pin 8pin+6pin 8pin 8pin+6pin 8pin+6pin
TDP scheda 250W 250W 180W 250W 250W
prezzo al debutto 1.200$ 699$ 699$ Founders Ed.
599$ custom
999$ 999$

Confrontando le specifiche delle schede GeForce GTX 1080Ti e Titan X emergono molte chiare similitudini. La GPU è la stessa e non cambia il quantitativo di CUDA cores pari a 3.584, ma le frequenze di clock della scheda GTX 1080Ti sono superiori tanto come valore di base clock come per il boost clock. Il numero di ROPs è inferiore in GeForce GTX 1080Ti per via del bus memoria più ridotto, 352bit contro 384bit, ma questo è in parte compensato dalla superiore frequenza di clock della memoria che è superiore del 10%. La risultante è un valore di bandwidth massimo teorico di fatto identico, con un quantitativo di memoria video che è pari a 12 Gbytes nella scheda Titan X e a 11 Gbytes in quella GeForce GTX 1080Ti.

scheda_1.jpg (63970 bytes)

La scheda GeForce GTX 1080Ti Founders Edition che NVIDIA annuncia quest'oggi è basata sul reference design sviluppato internamente, in modo speculare a quanto visto con le schede GeForce GTX 1080 e GeForce GTX 1070 al momento del loro debutto commerciale. Il design esterno è molto simile, con una ventola di raffreddamento che aspira aria dall'interno del case soffiandola direttamente sul dissipatore di calore così da espellerla all'esterno del case attraverso la griglia posteriore.

scheda_4.jpg (30207 bytes)

Il sistema di raffreddamento prevede una struttura dissipante in rame con tecnologia vapor chamber, dall'ingombro di 2 slot sulla scheda madre; la parte posteriore è completamente ricoperta da una backplate che può in parte venir rimossa così da facilitare il ricambio d'aria quando sono montate due schede video in SLI nello stesso sistema. NVIDIA ha rimosso il connettore DVI presente nelle schede GeForce GTX 1080, mantenendo i restanti connettori (3 Display Port e 1 HDMI): in questo modo viene facilitata l'espulsione dell'aria calda all'esterno dello chassis.

scheda_3.jpg (44559 bytes)

Una particolarità di design nella scheda GeForce GTX 1080Ti Founders Edition riguarda la circuiteria di alimentazione: è stato implementato, come in GeForce GTX 1080, un design di tipo dual-FET per GPU e memoria ma nella nuova arrivata prevede una circuiteria a 7 fasi per ciascuno dei dual-FT in grado di fornire alla GPU sino ad un massimo di 250 amps. In questo modo NVIDIA assicura di poter raggiungere e mantenere nel tempo frequenze di boost clock particolarmente elevate con questa scheda video, diminuendo il calore generato e fornendo un segnale più pulito rispetto a quanto avviene con circuiterie di alimentazione meno sofisticate.

gpu.jpg (61030 bytes)

La GPU GP102 utilizzata nella scheda GeForce GTX 1080Ti è, come detto, lo stesso modello scelto da NVIDIA perla scheda Titan X che ha debuttato nel corso dell'estate 2016. Il numero di CUDA cores, 3.584, è lo stesso per entrambe le schede: troviamo quindi 28 SM (Streaming Multiprocessors) integrati nella GPU, ciascuno dotato al proprio interno di 128 CUDA cores al pari delle altre GPU NVIDIA della famiglia Pascal. In ogni SM sono presenti 8 Texture Units e una unità di calcolo geometrico, mentre il numero di ROPs scende in GeForce GTX 1080Ti a 88 contro le 96 presenti nella scheda Titan X.

scheda_2.jpg (39487 bytes)

Il motivo di questa differenza è presto spiegato: la scheda GeForce GTX 1080Ti implementa un bus da 352 bit di ampiezza con 11 moduli memoria, contro i 12 moduli memoria e 384bit della scheda GeForce. Ad ogni modulo memoria GDDR5X è associato un bus da 32bit di ampiezza con abbinate 8 ROPs: da questo ne deriva la diminuzione di numero della scheda GeForce GTX 1080Ti che mantiene però una bandwidth massima teorica leggermente superiore grazie all'utilizzo di memoria GDDR5X da 11 GT/s contro quella da 10 GT/s della scheda Titan X. Nella foto notiamo gli 11 moduli memoria montati attorno alla GPU GP102 con la predisposizione per il dodicesimo che non è stato implementato; è possibile anche osservare sul PCB, che è lo stesso della scheda Titan X, la predisposizione per il connettore DVI che è stato da NVIDIA rimosso così da fornire maggiore spazio per espellere l'aria di raffreddamento all'esterno del sistema.

 
^