NVIDIA GeForce GTX 1080Ti: la nuova regina per il gaming

NVIDIA GeForce GTX 1080Ti: la nuova regina per il gaming

NVIDIA continua la tradizione della gamma Ti presentando con GeForce GTX 1080Ti una scheda top di gamma che abbina prestazioni velocistiche e caratteristiche speculari a quelle della scheda Titan X, con un costo elevato ma di 600€ inferiore. E' questa, quantomeno per il momento attuale, la scheda di riferimento per i videogiocatori che vogliono abbinarvi uno schermo 4K

di Paolo Corsini pubblicato il nel canale Schede Video
NVIDIAGeForcePascal
 

Consumi, rumorosità e temperature

La scheda GeForce GTX 1080Ti è caratterizzata, secondo la documentazione di NVIDIA, da un valore di TDP pari a 250 Watt: si tratta dello stesso dato che accompagna le schede GeForce GTX 980Ti e GeForce GTX 780Ti di precedente generazione. Per la scheda GeForce GTX 1080 il TDP dichiarato è invece di 180 Watt: ci attendiamo quindi valori molto vicini tra le schede della famiglia Ti, con un margine di vantaggio in questa particolare metrica per la scheda GeForce GTX 1080. I valori di consumo riportati nei grafici seguenti sono quelli dell'intero sistema, rilevati come picco a monte dell'alimentatore.

consumi.png (40286 bytes)

La teoria, espressa dai valori di TDP dichiarati da NVIDIA, trova conferma nelle nostre rilevazioni strumentali: la scheda GeForce GTX 1080Ti Founders Edition è quella con il consumo più elevato, distanziata di poca misura dalle due altre proposte della gamma Ti di precedente generazione. In idle le differenze tra le schede sono molto contenute, mentre a pieno carico il sistema con scheda GeForce GTX 1080 Founders Edition registra un consumo a monte dell'alimentatore che è indicativamente di circa 70 Watt inferiore a quello con scheda GeForce GTX 1080Ti Founders Edition. In considerazione dell'incremento prestazionale che la nuova arrivata offre, sia rispetto a GTX 1080 sia alle schede della famiglia Ti di precedente generazione, il livello di consumo massimo è più che adeguato.

clock_gpu_geforce.png (57652 bytes)

Grazie al tool GPU-Z abbiamo monitorato la frequenza di clock delle 4 schede in prova, tutte caratterizzate da un funzionamento dinamico della GPU che permette di incrementare la frequenza effettiva nel momento in cui le condizioni di funzionamento lo permettano. Di seguito i dati medi effettivamente registrati nel corso della sessione di test con Metro: Last Light in loop.

GeForce GTX 1080Ti GeForce GTX 1080 GeForce GTX 980 Ti GeForce GTX 780 Ti
boost clock GPU 1.582 MHz 1.734 MHz 1.075 MHz 900 MHz
clock medio effettivo GPU 1.692 MHz 1.734 MHz 1.134 MHz 958 MHz

Notiamo come la frequenza effettiva della scheda GeForce GTX 1080Ti sia stata di molto superiore, 110 MHz, rispetto al dato di boost clock dichiarato da NVIDIA. Questo comportamento apre spazio, quantomeno sulla carta, a buoni risultati in overclock con questo prodotto. Il comportamento in generale è stato mediamente lineare, con una certa variabilità della frequenza di clock per tutte le schede ma senza apprezzabili incrementi o diminuzioni della frequenza durante l'esecuzione dell'applicazione 3D.

temperatura_gpu_geforce.png (49785 bytes)

Anche per quanto riguarda la temperatura di funzionamento della GPU le 4 schede NVIDIA evidenziano un profilo di funzionamento quasi speculare, con valori che convergono nell'intervallo tra 80° e 85° dopo alcuni minuti di test e che rimangono stabili in questo range sino a quando l'applicazione non viene terminata.

rumore.png (42915 bytes)

La scheda Founders Edition è stata sviluppata completamente all'interno di NVIDIA, cercando di ottenere un prodotto che bilanciasse un ingombro nello standard con un profilo di funzionamento sempre stabile. Il sistema di raffreddamento adottato vanta un livello di rumorosità leggermente superiore a quello della scheda GeForce GTX 1080 Founders Edition tanto in idle come a pieno carico, comportamento che riteniamo essere giustificato dalla superiore potenza di calcolo offerta da questo prodotto. Anche in questo caso l'esperienza con le schede GeForce GTX 1080 lascia immaginare che i vari partner AIB di NVIDIA proporranno versioni di scheda GeForce GTX 1080Ti capaci di operare con livelli di rumorosità più contenuti grazie all'utilizzo di sistemi di raffreddamento custom.

 
^