AMD Radeon HD 7770 e 7750, l'ora di Cape Verde

AMD Radeon HD 7770 e 7750, l'ora di Cape Verde

A distanza di nemmeno due mesi dalla presentazione di Tahiti, la prima GPU caratterizzata dall'architettura GCN e dal processo produttivo a 28 nanometri, è ora la volta di Cape Verde, la GPU dedicata alla fascia media del mercato. Riuscirà a raccogliere la pesante eredità lasciata da Radeon HD 5770?

di Gabriele Burgazzi, Paolo Corsini pubblicato il nel canale Schede Video
 

Configurazione di test

I test delle pagine seguenti sono stati eseguiti con la stessa nuova piattaforma che ha debuttato con l'analisi delle schede Radeon HD 7970; in considerazione del posizionamento di mercato delle schede Radeon HD 7770 e Radeon HD 7750 siamo intervenuti a modificare alcune delle impostazioni di analisi così da renderle maggiormente adatte alle schede in prova. Di seguito la configurazione del sistema utilizzato nei test:

  • Processore: Intel Core i7 3960, clock 3,30 GHz con tecnologia Turbo Core attiva;
  • memoria RAM: 4x4 Gbytes Corsair Vengeance; frequenza di clock 1.600 MHz con timings pari a 9-10-9-27 1T;
  • Hard disk: Western Digital WD7500AAKS, 750 Gbytes SATA 7.200 rpm;
  • Scheda madre: AsRock X79 Extreme 4, chipset Intel X79;
  • Sistema operativo: Windows 7 Ultimate 64bit, con tutti i più recenti fix rilasciati da Microsoft;
  • Driver video NVIDIA: Forceware 285.62;
  • Driver video AMD: Catalyst 12.1 CAP 1;
  • Driver video AMD: Catalyst 8.932.2;
  • Alimentatore: Cooler Master Gold 1200W.

Queste le schede video utilizzate per i test prestazionali:

  • AMD Radeon HD 7770: clock GPU 1.000 MHz; 640 stream processors @ 1.000 MHz; 1 Gbyte memoria GDDR5 @ 4.500 MHz su bus a 128bit
  • AMD Radeon HD 7750: clock GPU 800 MHz; 512 stream processors @ 800 MHz; 1 Gbyte memoria GDDR5 @ 4.500 MHz su bus a 128bit
  • Sapphire HD 7770 GHz Edition: clock GPU 1.150 MHz; 640 stream processors @ 1.150 MHz; 1 Gbyte memoria GDDR5 @ 5.000 MHz su bus a 128bit
  • XFX R7770 Black Edition: clock GPU 1.120 MHz; 640 stream processors @ 1.120 MHz; 1 Gbyte memoria GDDR5 @ 5.200 MHz su bus a 128bit
  • AMD Radeon HD 5770: clock GPU 700 MHz; 720 stream processors @ 700 MHz; 1 Gbyte memoria GDDR5 @ 4.600 MHz su bus a 128bit
  • AMD Radeon HD 5750: clock GPU 850 MHz; 800 stream processors @ 850 MHz; 1 Gbyte memoria GDDR5 @ 4.800 MHz su bus a 128bit
  • NVIDIA GeForce GTX 560 Ti: clock GPU 822 MHz; 384 CUDA Cores @ 1.644 MHz; 1 Gbyte memoria GDDR5 @ 4.008 MHz su bus a 256bit
  • NVIDIA GeForce GT 550 Ti: clock GPU 900 MHz; 192 CUDA Cores @ 1.800 MHz; 1 Gbyte memoria GDDR5 @ 4.104 MHz su bus a 192bit

Nel confronto mancano le schede Radeon HD 6770 e Radeon HD 6750; non sono state inserite in quanto si tratta di rebrand delle schede Radeon HD 5770 e Radeon HD 5750 con le quali condividono le stesse specifiche tecniche di funzionamento. I risultati prestazionali con giochi 3D delle schede Radeon HD 5770 e Radeon HD 5750 replicano esattamente quelle dei due modelli Radeon HD 6770 e Radeon HD 6750.

Questi i titoli inseriti in questo confronto, con le differenti configurazioni utilizzate. Nel caso specifico, considerato che ci troviamo di fronte ad una scheda video sviluppata su di una architettura già analizzata nel dettaglio e per rendere più agevole la lettura, abbiamo preferito ridurre la suite di test:

  • Batman Arkham City
    Titolo da poco uscito sul mercato, è caratterizzato dalla presenza della tecnologia proprietaria NVIDIA PhysX. Nel caso specifico il test è stato condotto con le librerire DirectX 9, considerati i problemi che affliggono il gioco in DirectX 11, selezionando impostazione qualitativa very high e anti aliasing 8x.
  • Crysis 2
    Sequel del noto Crysis, il benchmark è stato eseguito in due scenari differenti, entrambi con in DirectX 11. Nel primo caso i filtri anti-aliasing sono stati disattivati, nel secondo invece impostati a 2x; impostazione qualitativa extreme.
  • Far Cry 2
    Test eseguiti con impostazioni qualitative in very high, per tutte le voci, utilizzando le API DirectX 10, con anti aliasing 4x e 8x.
  • Tom's Clancy HAWX 2
    Benchmark integrato nel gioco, utilizzato in versione demo, eseguito selezionando tutte le impostazioni qualitative su high. I test sono stati eseguiti con API DirectX 11 con anti aliasing 8x abilitato.
  • Alien Vs Predator
    Il benchmark che sfrutta l'engine di questo gioco è stato eseguito selezionando impostazione high per qualità delle texture e delle ombre, filtro anisotropico 16x, anti aliasing 2x e anti aliasing 4x, tessellation abilitata, advanced shadow sampling e SSAO disabilitati; API DirectX 11.
  • Metro 2033
    E' stato utilizzato il benchmark integrato, abilitando le API DX11, impostazioni qualitative medium e high; anti aliasing disattivo, anis 16x e DOF off.
  • DirT 3
    L'ultima versione del popolare simulatore di guida è stato eseguito con dettagli grafici al massimo della qualità, e con anti-aliasing impostata a 2 e 4x.

I grafici sono stati generati ordinando i risultati dal più alto al più basso, prendendo quale riferimento la risoluzione di 1920x1080 pixel salvo diversamente specificato. Con questi titoli abbiamo utilizzato le risoluzioni video di 1280x1024, 1680x1050 e 1920x1080 pixel, omettendo quella di 2560x1600 in quanto considerata troppo spinta per schede video di questa fascia di prezzo

 
Trova il regalo giusto