AMD Radeon HD 7770 e 7750, l'ora di Cape Verde

AMD Radeon HD 7770 e 7750, l'ora di Cape Verde

A distanza di nemmeno due mesi dalla presentazione di Tahiti, la prima GPU caratterizzata dall'architettura GCN e dal processo produttivo a 28 nanometri, è ora la volta di Cape Verde, la GPU dedicata alla fascia media del mercato. Riuscirà a raccogliere la pesante eredità lasciata da Radeon HD 5770?

di Gabriele Burgazzi, Paolo Corsini pubblicato il nel canale Schede Video
 

Sapphire HD 7770 GHz Edition

sapphire_hd_7770_2.jpg (46823 bytes)

La prima scheda Radeon HD 7770 a giungere in redazione, oltre alle due reference board di AMD, è la proposta Sapphire HD 7770 GHz Edition. La scheda riprende lo stesso PCB della reference board, condividendone l'ingombro di due slot nel sistema di raffreddamento e il singolo connettore di alimentazione PCI Express a 6 pin.

sapphire_hd_7770_3.jpg (30947 bytes)

A differire sensibilmente dal reference design AMD sono le frequenze di funzionamento di questo prodotto: la GPU è stata infatti portata a 1.150 MHz di clock contro i 1.000 MHz di default, mentre la memoria video passa a 5.000 MHz di clock effettivi partendo dai 4.500 MHz di default. L'incremento in termini percentuali è di poco più dell'11% per entrambe le componenti, scelta che dovrebbe permettere di ottenere un incremento bilanciato delle prestazioni rispetto a quanto messo a disposizione dalla scheda reference.

sapphire_hd_7770_pcb.jpg (61324 bytes)

Una volta rimosso il dissipatore di calore è possibile osservare la costruzione del PCB: è identico a quello della reference board Radeon HD 7770 per componenti e loro disposizione. Notiamo il chip video Cape Verde al centro, con i 4 chip memoria GDDR5 posizionati su due lati.

sapphire_hd_7770_dissipatore.jpg (65796 bytes)

Il dissipatore di calore ha struttura ben differente da quello della reference board. Troviamo una placca di contatto con il chip video in rame, all'interno della quale due heatpipes hanno il compito di trasportare il calore alle due estremità del radiatore; quest'ultimo componente è in alluminio, così da limitare il peso complessivo oltre ovviamente il costo di realizzazione.

sapphire_hd_7770_1.jpg (40950 bytes)

Non cambia il pannello delle connessioni posteriori: al pari della reference board troviamo una connessione DVI dual link affiancata da un connettore HDMI e da due Mini Display Port. I connettori per i display sono tutti montati su una singola placca; l'altra è forata così da facilitare l'evacuazione dell'aria soffiata dalla ventola sul radiatore. Il design del sistema di raffreddamento adottato da Sapphire, ma lo stesso può essere detto per quello della reference board, è tale da spingere parte dell'aria di raffreddamento all'interno dello chassis senza veicolarla tutta all'esterno.

La dotazione accessoria fornita in bundle comprende:

  • connettore Crossfire;
  • adattatore da Molex a PCI Express 6 pin;
  • adattatore da DVI a VGA;
  • adattatore da Mini Display Port a Display Port;
  • cavo HDMI;
  • guida all'installazione veloce;
  • documentazione per la registrazione del prodotto.