Comparativa schede madri P67, per CPU Sandy Bridge

Comparativa schede madri P67, per CPU Sandy Bridge

Abbiamo confrontato caratteristiche tecniche e prestazionali di 6 schede madri per processori Intel Sandy Bridge, basate su chipset Intel P67. Emerge chiaramente come, complice l'architettura della CPU, le differenze prestazionali siano molto ridotte

di Paolo Corsini pubblicato il 12 Gennaio 2011 nel canale Schede Madri e chipset
 

Test sintetici per memoria

Iniziamo l'analisi prestazionale con alcuni test sintetici incentrati sul comportamento della memoria DDR3; le CPU Sandy Bridge integrano controller DDR3 dual channel, ottimizzato da Intel rispetto a quanto implementato nelle soluzioni Core di precedente generazione dotate di GPU integrata.

aida_bandwidth.png (43066 bytes)

aida_bandwidth_copia.png (32279 bytes)

sandra_bandwidth.png (39931 bytes)

I valori di bandwidth in lettura, scrittura e copia della memoria rilevati con AIDA 64 e con Sandra 2011 sono molto elevati, non particolarmente distanti dai 25,6 Gbytes al secondo che rappresentano il massimo teorico di un controller dual channel DDR3 con memorie a 1.600 MHz di clock.

sandra_latenza.png (30502 bytes)

aida64_latenza.png (30993 bytes)

I due software misurano latenze differenti ma in ogni caso molto contenute; notiamo come il comportamento tra le varie schede madri sia complessivamente livellato tanto per la bandwidth quanto per la latenza, con differenze molto ridotte e di fatto trascurabili.