Comparativa schede madri P67, per CPU Sandy Bridge

Comparativa schede madri P67, per CPU Sandy Bridge

Abbiamo confrontato caratteristiche tecniche e prestazionali di 6 schede madri per processori Intel Sandy Bridge, basate su chipset Intel P67. Emerge chiaramente come, complice l'architettura della CPU, le differenze prestazionali siano molto ridotte

di Paolo Corsini pubblicato il nel canale Schede Madri e chipset
 

Asus Maximus IV Extreme

Quale appartenente alla famiglia Republic of Gamers, la scheda madre Maximus IV Extreme viene proposta da Asus per i videogiocatori più appassionati, nonostante buona parte delle scelte tecniche implementate siano state sviluppate pensando alle necessità degli utenti più appassionati di overclock, spingendosi sino all'utilizzo di sistemi di raffreddamento sub-zero. Le dimensioni complessive sono molto elevate e da questo se ne ricava la ricca dotazione di componenti integrati onboard: troviamo un massiccio sistema di raffreddamento che circonda su 3 lati il socket 1155 LGA, con un secondo dissipatore di calore posizionato alle spalle degli slot PCI Express 16x a contatto del chipset Intel P67.

asus_maximus_1.jpg (84818 bytes)

Le proposte Republic of Gamers implementano una ricca serie di funzionalità specializzate che Asus ha sviluppato tenendo conto delle esigenze degli utenti enthusiast, ma allo stesso tempo permettendo anche ai novizi di avvicinarsi al mondo del tweaking di sistema con relativa facilità.

  • ROG Connect: collegando il sistema ad un notebook è possibile intervenire a modificarne i parametri di funzionamento da remoto, attraverso una pratica interfaccia utente e un collegamento via cavo USB tra PC e notebook di controllo.
  • ROG iDirect: collegamento diretto tra scheda madre e iPhone oppure iPad per overcloccare da remoto il proprio sistema attraverso queste due famiglie di dispositivi.
  • RC Bluetooth: con questa funzionalità è possibile overcloccare il proprio sistema da remoto sfruttando una connessione Bluetooth verso un altro sistema di controllo.
  • CPU Level Up: funzione che incrementa automaticamente la frequenza di clock della cpu su valori superiori a quella di default, attraverso un bilanciato incremento della frequenza di base clock della CPI.
  • Extreme Tweaker: pannello per la gestione di tutte le impostazioni avanzate del processore, con il quale poter procedere all'overclock del sistema.
  • iROG: circuito integrato sviluppato da Asus per la gestione dinamica e via hardware dei parametri di funzionamento del sistema, sia in funzione dell'overclock sia come utility di management e gestione del sistema.
  • MemOK!: tool che verifica il corretto funzionamento della memoria DDR3, eseguendo alcuni test diagnostici con i quali ottenere il miglior compromesso tra impostazioni dei timings e stabilità di funzionamento.
  • Voltminder LED: serie di led di differente colore che segnalano l'impostazione di una tensione di alimentazione eccessiva per alcuni dei componenti del sistema.
  • Loadline Calibration: funzione che assicura al processore la corretta tensione di alimentazione richiesta anche in presenza di overclock particolarmente spinti, nonché la sua erogazione stabile nel tempo.
  • ProbeIt: possibilità di eseguire rilevazioni delle tensioni di alimentazione di alcuni componenti attraverso punti di contatto presenti sul PCB della scheda madre, servendosi di un multimetro.
  • COP EX: questa funzionalità protegge scheda madre e processore da eventuali malfunzionamenti nel momento in cui si procede, durante l'overclock, a overvoltare sensibilmente i componenti.
  • Bios Flashback: la scheda integra sul PCB due distinti chip bios, così che sia sempre accessibile una copia di backup del bios in caso di malfunzionamenti di quella principale.

Modello

Asus Maximus IV Extreme

Form Factor ATX
Chipset Intel P67
Socket 1155 LGA
slot memoria 4, DDR3
slot PCI Express 16x 4
slot PCI Express 4x 1
slot PCI Express 1x 1
slot PCI -
Compatibilità CrossFireX si
Compatibilità SLI si
porte USB onboard 2 USB 2.0
8 USB 3.0
2 connettori su board USB 3.0
Firewire no
eSATA si, 2
Lan 2 Gigabit Intel 82579
Audio Codec Realtek ALC889, 7.1 canali
SATA 4 canali SATA 3 Gb/s via chipset Intel P67
2 canali SATA 6 Gb/s via chipset Intel P67
2 canali SATA 6 Gb/s via chip Marvell 9128
2 canali eSATA via chip JMicron JMB362
EIDE no
Floppy no
Bios EFI
Connettori ventole 8
Dotazione in bundle staffa per case con 2 porte USB 2.0
8 cavi SATA
staffa posteriore per il case
connettore SLI
connettore Triple SLI
DVD con driver e utility
manuale scheda madre
3 sensori di temperatura
adesivi per il riconoscimento dei cablaggi interni al case
adattatori per multimetro digitale
modulo Bluetooth
guida alle funzionalità ROG
adattatori per jumper

La dotazione accessoria della scheda Asus Maximus IV Extreme è particolarmente completa: troviamo pieno supporto alla tecnologia USB 3.0, con 8 canali accessibili nella parte posteriore e 2 attraverso connettori sul PCB, due schede di rete Gigabit basate su chip Intel, controller SATA 6 Gb/s supplementare con chip Marvell 9128 e, al pari di altre schede madri in prova in queste pagine, 2 canali eSATA gestiti dal chip JMicron JMB362.

asus_maximus_2.jpg (101530 bytes)

Asus ha scelto di implementare 4 slot PCI Express 16x sulla scheda Maximus IV Extreme, integrando anche chip NVIDIA NF200 così da fornire supporto alla tecnologia Triple SLI. Se viene utilizzata una sola scheda video PCI Express questa deve essere installata nel primo slot, ricevendo segnale elettrico 16x. Per due schede video in parallelo devono venir utilizzati il primo e il terzo slot PCI Express 16x, ciascuno con segnale 8x elettrico, mentre con tecnologia Triple SLI gli slot da utilizzare sono il primo, il secondo e il quarto. In quest'ultima configurazione il primo slot gestisce segnale PCI Epxress 8x elettrico, mentre i due restanti ricevono segnale 16x elettrico proveniente dal chip NVIDIA NF200. Notiamo inoltre nella parte inferiore del PCB un connettore di alimentazione Molex a 4 pin: serve per fornire alimentazione supplementare agli slot PCI Express 16x, utile proprio in presenza di configurazioni multi GPU.

asus_maximus_6.jpg (100120 bytes)

L'area attorno al socket del processore è caratterizzata dalla presenza di un massiccio dissipatore di calore, a sormontare la circuiteria di alimentazione della CPU. A contatto con questi dissipatori troviamo anche il bridge PCI Express NVIDIA NF200, proposta che fornisce la compatibilità con la tecnologia NVIDIA Triple SLI. I 3 elementi dissipanti sono collegati tra di loro attraverso una heatpipe, ricevendo il flusso d'aria spostato dalla ventola montata sul processore.

asus_maximus_4.jpg (41713 bytes)

Asus ha affiancato un controller SATA 6Gb/s, modello Marvell 9128, a quello integrato nel chipset Intel P67; troviamo quindi un totale di 8 canali SATA, 4 dei quali 3Gb/s e i restanti 6 Gb/s. Questi ultimi non sono tuttavia abbinabili in una singola catena Raid in quanto dipendenti da due differenti controller; l'opzione prevede infatti che i 4 canali 3Gb/s e 2 canali 6 Gb/s, tutti gestiti dal controller integrato nel chipset P67, possano venir utilizzati per creare catene Raid 0, 1, 5 oppure 10.

asus_maximus_3.jpg (36366 bytes)

Molto ricco anche il pannello delle connessioni posteriori: troviamo ben 8 porte USB 3.0, chiaramente identificabili per il colore blu, i due connettori di rete Gigabit, connettori audio analogici e digitali e i due connettori eSATA. La porta USB montata in posizione verticale è quella specifica per la tecnologia ROG Connect, accanto alla quale è presente lo switch dedicato; sulla sinistra è infine presente un secondo switch, con il quale abilitare la tecnologia RC Bluetooth.

asus_maximus_5.jpg (59209 bytes)

La predisposizione di questa scheda madre all'overclock spinto è chiaramente deducibile osservando l'angolo superiore destro: troviamo, accanto ai pulsanti per accensione e reset del sistema, i punti di misurazione della tensione di alimentazione di vari componenti, uno switch che abilita una modalità LN2 che dovrebbe aiutare in presenza di cold bug della CPU utilizzando azoto liquido quale sistema di raffreddamento oltre a due led per i segnali diagnostici in fase di post del sistema. Sono ben visibili anche 4 switch meccanici, che comandano il funzionamento dei 4 slot PCI Express 16x: in caso di malfunzionamento di una delle schede video poter disabilitare completamente uno degli slot permette di identificare quale sia il componente difettoso.

Produttore: http://www.asus.com
Pagina web scheda Asus Maximus IV Extreme