MSI Big Bang XPower: X58 per l'utente enthusiast

MSI Big Bang XPower: X58 per l'utente enthusiast

La terza scheda madre MSI della famiglia Big Bang utilizza chipset Intel X58 in abbinamento a socket 1366 LGA, proponendosi per l'utente più appassionato. Tra le caratteristiche tecniche di spicco controller USB 3.0 e SATA 6 Gb/s, oltre a 6 slot PCI Express 16x

di Paolo Corsini pubblicato il nel canale Schede Madri e chipset
 

Overclocking e considerazioni

Utilizzando il processore Core i7 980X, architettura a 6 core, abbiamo ricercato la massima frequenza di base clock supportata da CPU e scheda madre evitando che gli altri componenti (bus QPI, memorie DDR3 e Unicore) fossero spinti su valori tali da pregiudicare la stabilità operativa complessiva.

msi-oc-2.gif (18263 bytes)

Con questa scheda madre abbiamo raggiunto la stessa frequenza di base clock massima di 220 MHz ottenuta in precedenza, a parità di processore, con le soluzioni Gigabyte X58A-UD7 e Asus Rampage III Extreme basate su chipset Intel X58. E' evidente come questo risultato sia legato da un lato alla elevata qualità costruttiva di queste schede madri, ma fortemente dipendente da limitazioni proprie del sample di processore utilizzato nei nostri test. Non è da trascurare, in ogni caso, come la frequenza di base clock sia stata aumentata di poco più del 65%, risultato che permetterebbe con moltiplicatore di frequenza di default di raggiungere una frequenza di clock finale di 5.500 MHz, accessibile sulla carta solo con sistemi di raffreddamento ad azoto liquido.

Se le due precedenti schede madri MSI della famiglia Big Bang, modelli Trinergy e Fuzion, non ci avevano complessivamente entusiasmato, a un risultato diverso giunge la proposta XPower. La scheda ha prestazioni e caratteristiche tecniche allineate alle altre soluzioni top di gamma basate su chipset Intel X58 che sono disponibili in commercio; i margini di overclock sono molto elevati, allineati del resto a quanto ci si poteva attendere considerata la cura nella costruzione che MSI ha rivolto a questo modello.

La presenza di 6 slot PCI Express 16x è, per molti versi, più una funzionalità di marketing che altro: non è possibile installare più di 3 schede video con sistema di raffreddamento a doppio slot e onestamente l'unico ambito di utilizzo per il quale un elevato numero di schede video contemporaneamente presenti ha senso è quello del GPU Computing, sfruttando la potenza di calcolo delle schede video per elaborazioni parallele non grafiche. In questa direzione, tuttavia, si tende a prediligere l'utilizzo di schede video di elevata potenza elaborativa, generalmente abbinate a dissipatore a 2 slot, piuttosto che utilizzare più schede video a singolo slot di più ridotta capacità di calcolo.

A differenza di quanto adottato per la propria scheda Big Bang Trinergy, MSI ha scelto di non utilizzare un bridge NVIDIA NF100 per questa scheda madre, ma non per questo limitando la compatibilità con tecnologia SLI ad un massimo di due schede. Non è questo, a nostro avviso, un limite di particolare peso in quanto il numero di utenti che utilizzano configurazioni con 3 schede video in modalità SLI è oggettivamente molto ridotto; d'altro canto la presenza di un chip di questo tipo avrebbe permesso di utilizzare 3 slot PCI Express con segnali 16x elettrici ottenendo, sulla carta, le migliori prestazioni velocistiche possibili da una configurazione a 3 schede video in parallelo.

Questa scheda è acquistabile presso i rivenditori online nazionali ad una cifra compresa tra 330,00€ e 350,00€, costo che la posiziona tra le proposte Gigabyte X58A-UD7 e Asus Rampage III Extreme in termini di esborso economico. La cifra è in elevata in assoluto, giustificata sia dalla ricca dotazione accessoria come dalla peculiarità della piattaforma socket 1366 LGA rispetto a quanto Intel propone con i processori socket 1156 LGA, soprattutto quando abbinata ai nuovi processori con architettura a 6 core. A confronto con gli altri due modelli menzionati resta a nostro avviso preferibile la soluzione Gigabyte X58A-UD7, scheda madre allineata per prestazioni e capacità in overclock che al pari della proposta MSI vanta una ricca dotazione accessoria, ad un prezzo in ogni caso elevato ma maggiormente competitivo.

  • Articoli Correlati
  • Comparativa schede madri Intel X58 Comparativa schede madri Intel X58 Asus Rampage III Extreme, Asus P6X58D-E e Gigabyte X58A-UD7: queste le 3 schede madri socket 1366 LGA, per processori Intel Core i7 della famiglia 900, inserite a confronto. Dotazioni accessorie complete, arricchite da controller USB 3.0 e SATA 6 Gb/s
  • MSI Big Bang Fuzion: la prima con chip Hydra MSI Big Bang Fuzion: la prima con chip Hydra Compatibile con processori Intel socket 1156 LGA e con configurazioni multi GPU anche di tipo misto, ATI e NVIDIA. Questi gli elementi tecnici di base della scheda madre MSI big bang Fuzion, proposta enthusiast decisamente particolare
  • MSI Big Bang Trinergy: P55 per l'overclocking MSI Big Bang Trinergy: P55 per l'overclocking L'abbinamento tra chipset Intel P55 e bridge NVIDIA NF200 è alla base della scheda madre MSI Big Bang Trinergy, soluzione che per scelte tecniche e costruzione è specificamente rivolta agli utenti più appassionati di overclock. Dotazione complessiva da riferimento per una scheda di classe enthusiast
28 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
|alby|30 Luglio 2010, 14:25 #1
Non esagerate con la pubblicità per favore...
ferro1030 Luglio 2010, 14:36 #2
concordo con |alby| in 6 pagine di articolo mi si è aperta 4 volte la pubblicità basta è davvero noiosa.....
RYUFIRE30 Luglio 2010, 14:37 #3
Non mi piace molto il layout,preferisco quello delle Gigabyte,comunque ottima mobo.
Aspetto una recensione della Gigabyte GA-X58A-UD9
JackZR30 Luglio 2010, 15:01 #4
La pubblicità è esagerata, installatevi AdBlock Plus e risolvete in buona parte il problema.
GuardaKeTipo30 Luglio 2010, 15:10 #5
A parte l'esagerata pubblicità, odiosa.
Un paio di mesi fa ho commentato articoli su schede madri facendo notare che le porte sata sono a 90 gradi, anziche, come erratamente scritto, a 45. E questo per ben 2 volte (su entrambi gli articoli)... notata la cosa gli articoli sono stati corretti. Bene, indovinate un po'...
medicina30 Luglio 2010, 15:11 #6
Sono 16 le fasi del circuito di alimentazione? Non si tratta di una scheda madre con chip Renesas, ciuscono dei quali dovrebbe corrispondere (almeno secondo MSI) a 4 fasi delle altre schede madri? Forse è da intendersi 4 o sono proprio 16?
actarus_7730 Luglio 2010, 15:21 #7
Della serie: ti pigliono per il c**o. Poi ovviamente dipende da noi non farci pigliare... Però rimane il fastidio di questo prodotto. 6 slot, dico 6 che non possono essere sfruttati se non per inserire a piacimento le schede per chi preferisce i numeri pari negli slot pari e per chi preferisce i numeri dispari ngli slot dispari... Costa 330 euro per fare che cosa??? Ad un utente normale non serve ma neanche uno che fa grafica avanzata perchè in genere l'overclock nel lavoro non va molto bene.....

Insomma ok mi compro una bmw ma ho del valore aggiunto che posso sfruttare e godere ma una sk madre come questa che per giunta sta dentro un case.....

Ma ragazzi risparmiate 130 euro e vi comprate un SSD. E poi il bello che magari chi dice che gli SSD sono sprecati e costano sono quelli che si comprano ste schede....
compiler30 Luglio 2010, 15:33 #8
Secondo me 6 slot PCI Express 16x sono decisamente inutili: chi compera una scheda del genere và a montare schede vga di fascia alta con dissipatori che occupano 2 slot se non addirittura 3 come la nuova ZOTAC GTX 480 con dissipatore zalman. Quindi potevano realizzare la scheda con solo 3 slot PCI Express sufficentemente distanti tra loro con un risparmio del prezzo finale per l'utente!!
Big D.30 Luglio 2010, 15:47 #9
Sembrerebbe un'ottima scheda. Naturalmente il prezzo è alto ma è ovvio dato il segmento a cui si inserisce (e se potessi permettermela magari un pensierino ce lo farei anche).
Spero che presto si veda anche una bella rece della Gigabyte X58A-UD9 e magari un confronto con questa.
L'unica nota negativa è il 6 pci Express che però così troppo ravvicinato non permette di installare tre schede... quindi risulta un pò inutile.
medicina30 Luglio 2010, 16:09 #10
Originariamente inviato da: medicina
Sono 16 le fasi del circuito di alimentazione? Non si tratta di una scheda madre con chip Renesas, ciuscono dei quali dovrebbe corrispondere (almeno secondo MSI) a 4 fasi delle altre schede madri? Forse è da intendersi 4 o sono proprio 16?


Ok, ho visto una foto senza i due dissipatori: sono 16 chip Renesas effettivamente.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.