MSI Big Bang Fuzion: la prima con chip Hydra

MSI Big Bang Fuzion: la prima con chip Hydra

Compatibile con processori Intel socket 1156 LGA e con configurazioni multi GPU anche di tipo misto, ATI e NVIDIA. Questi gli elementi tecnici di base della scheda madre MSI big bang Fuzion, proposta enthusiast decisamente particolare

di Paolo Corsini pubblicato il nel canale Schede Madri e chipset
 

Introduzione

Abbiamo già avuto modo di analizzare in precedenti articoli le schede madri Big Bang della taiwanese MSI: si tratta di proposte destinate specificamente al pubblico degli utenti più appassionati di tweaking e overclock, con le quali MSI vuole differenziarsi dagli altri produttori oltre che dalle proprie schede madri con funzionalità standard.

Da questo approccio ne derivano alcune scelte tecnologiche ben particolari, grazie alle quali poter raccogliere l'interesse degli enthusiast e giustificare un costo d'acquisto che è superiore alla media delle schede madri basate sullo stesso chipset. Al momento attuale la famiglia Big Bang si compone di 3 distinte soluzioni, tutte sviluppate per l'abbinamento con processori Intel:

  • Big Bang Trinergy: soluzione basata su chipset Intel P55 abbinato a bridge NVIDIA NF200 per la gestione di 3 Slot PCI Express 16x in abbinamento a tecnologia NVIDIA Triple SLI;
  • Big Bang Fuzion: questa proposta, sempre basata su chipset Intel P55, integra chip Lucid per la gestione di configurazioni multi GPU di tipo ibrido, sia in termini di differenti schede video sia di produttori;
  • Big Bang XPower: soluzione per processori Intel Socket 1366 LGA basata su chipset Intel X58, dotata di ben 6 slot PCI Express.

scheda_1.jpg (74435 bytes)

La scheda Big Bang Fuzion ricorda molto da vicino, per disposizione dei componenti e dotazione accessoria, la proposta MSI Big Bang Trinergy, basata su chipset Intel P55 in abbinamento a bridge NVIDIA NF200. Non cambia il numero degli slot e la loro disposizione, oltre alle tante soluzioni accessorie implementate a partire dai connettori SATA sino al sistema di raffreddamento. Sotto al chipset posizionato dietro gli slot PCI Express si cela la principale differenza tra le due schede madri: ci riferiamo al chip Lucid Hydra, posizionato di fatto nella stessa area occupata dal bridge NF200 di NVIDIA sulla scheda Trinergy. La tabella seguente riassume le principali caratteristiche tecniche di questa soluzione:

Modello

MSI Big Bang Fuzion

Form Factor ATX
Chipset Intel P55
Socket 1156 LGA
slot memoria 4, DDR3
slot PCI Express 16x 3
slot PCI Express 4x -
slot PCI Express 1x 2
slot PCI 2
Compatibilità CrossFireX si
Compatibilità SLI no
porte USB onboard 8
Connenttore VGA no
Connenttore DVI no
Connenttore HDMI no
Connettore DisplayPort no
Firewire si
eSATA si, 2 porte
Lan 2 porte Gigabit
chip Realtek RTL8111DL
Audio QuantumWave Audio Card
Codec 7.1 canali Realtek
SATA 6 canali SATA via chipset Intel P55
4 canali SATA via chip JMicron JMB322
2 canali eSATA via chip JMicron JMB362
EIDE 1 canale via chip JMicron JMB363
Floppy no
Connettori ventole 5
Dotazione in bundle manuale scheda
manuale OC Genie
manuale control center
overclocking guide della scheda Fuzion
guida a MSI Winki
guida all'installazione rapida
3 CD-Rom con driver e software
scheda audio QuantumWave
OC Dashboard
staffa posteriore con 2 porte USB
staffa posteriore con 2 porte eSATA
1 cavo EIDE
7 cavi SATA
plug per jumper
adattatori per multimetro

Molto ricca la dotazione complessiva di questa scheda madre: troviamo ben 10 connettori SATA, 6 dei quali dipendenti dal controller integrato nel chipset Intel P55 e i 4 restanti suddivisi tra SATA tradizionali e eSATA, governati da due controller JMicron. La connettività di rete vede la presenza di due schede Gigabit gestite da un controller Realtek; della stessa azienda è anche il codec audio a 7.1 canali, indicato da MSI con il termine QuantumWave audio e montato su una scheda PCI Express 1x dedicata.

Mancano due delle principali novità tecnologiche implementate nelle schede madri più recenti apparse nel mercato:si tratta dei controller SATA 6Gbps e USB 3.0. MSI non ha previsto l'utilizzo di chip dedicati, in quanto i controller integrati nel chipset Intel P55 non supportano queste funzionalità; del resto la peculiarità di questa scheda madre è data dalla presenza di Lucid Hydra, logica che verrà abbinata anche ad altre schede madri di prossima commercializzazione sul mercato quali il modello Asus Crosshair IV Extreme ma che di fatto è rimasta un'esclusiva di MSI per tutti i primi mesi del 2010.