Intel i945-i955: 4 schede madri Glenwood e Lakeport a confronto

Intel i945-i955: 4 schede madri Glenwood e Lakeport a confronto

Analizzate caratteristiche tecniche e prestazionali di 4 schede madri Socket 775 LGA, basate sui chipset 945P e 955X, poste a confronto: AL8 e AW8-Max di Abit, I945P di Biostar e 955X7AA di Foxconn

di Filippo Menolascina, Paolo Corsini pubblicato il nel canale Schede Madri e chipset
IntelFoxconnBiostar
 

Introduzione

Circa sei mesi fa Intel si apprestava a lanciare due nuovi chipset destinati a raccogliere grandi consensi presso pubblico e produttori: si tratta delle soluzioni i945P/G e i955X. I due nuovi chipset offrivano pieno supporto alle cpu dual core introdotte nello stesso periodo, modelli Pentium D e Pentium Extreme Edition. Gli ultimi chipset Intel non presentano differenze sostanziali nel design tra di loro; l'analisi della documentazione messa a disposizione dal produttore, tuttavia, rivela alcune peculiarità dei singoli prodotti.

955xe_100w.gif (3319 bytes) Le principali differenze tra le soluzioni di fascia alta, i955X, e quelle di fascia media, i945P/G, risiedono, in prima istanza, nel supporto alle cpu. I chipset i945P/G garantiscono il supporto alle cpu Pentium D, Pentium 4 HT e gli altri processori della linea Intel che condividono lo stesso design per l'interfaccia con il bus di sistema. Restano dunque escluse le cpu Extreme Edition cui l'i955X offre piena compatibilità; si tratta nel complesso di una limitazione di secondo piano, mirante più a segmentare l'offerta proponendo il chipset 955X come proposta top di gamma e destinata quindi al solo abbinamento con le cpu della serie Extreme Edition.

Differente anche l'implementazione del controller della memoria che, a differenza delle piattaforme AMD, è integrato nel northbridge di sistema. Sul memory controller integrato nella soluzione top di gamma Intel, indicata con la sigla 82955X, si è focalizzata l'attenzione degli ingegneri. Alle ottimizzazioni architetturali elaborate in fase progettuale (cui Intel si riferisce con l'indicazione "Memory Pipeline Technology") sono riconducibili le prestazioni del sottosistema di memoria delle piattaforme i955X, mediamente più performanti rispetto a quelle basate su i945P/G.
Un altro aspetto interessante delle soluzioni destinate al mercato di high-end consiste nel supporto a memorie ECC (Error Correction Code).

E' proprio in queste particolarità che emerge più marcato l'orientamento dei due chipset Intel. Se infatti l'i955X si rivolge ad un pubblico più esigente e, per questo, più disposto ad investire sul proprio sistema, le piattaforme i945P/G sono pensate per un'utenza più attenta al rapporto prezzo/prestazioni. E', questa, un'utenza che effettua "aggiornamenti graduali" della configurazione; proprio per questa fascia Intel ha pensato di mantenere, con l'i945P/G, la compatibilità con FSB a 533 MHz, così da offrire supporto anche alle cpu Celeron.

945p_schema_blocchi.gif (35763 bytes)
schema di funzionamento del chipset Intel 945P

L'evoluzione delle piattaforme chipset Intel non ha sosta; sono infatti prossime al lancio le soluzioni i945GZ, i945GT e i945PL. Quest'ultima supporterà due soli moduli di memoria ed FSB a 1066 MHz, esclusa la compatibilità con lo standard DDR2 667. Per l'i945GT si parla di un impiego in sistemi entertainment PC; sarà dunque un prodotto destinato alla piattaforma VIIV, le cui caratteristiche base sono state anticipate in occasione dell'IDF Fall 2005. La piattaforma i945GZ, invece, introdurrà un controller video integrato senza la possibilità di aggiungere una scheda video. La roadmap Intel prevede, inoltre, la prossima disponibilità del chipset i975X che supporterà la tecnologia Crossfire ma, almeno per il momento, non quella SLI.

Nell'attesa del debutto delle nuove piattaforme chipset, attese in volumi nella prima metà del prossimo anno, i produttori OEM continuano dimostrare il loro interesse per le piattaforme i945. Le previsioni stimano attorno al 30%-35% la percentuale di sistemi i945 consegnati dai produttori OEM entro la fine dell'anno; per i normali canali di distribuzione, invece, le previsioni non superano il 15%.

Nelle prossime pagine analizzeremo alcune delle soluzioni i945/955 presenti sul mercato. Si tratta dei modelli AL8 e AW8-Max di Abit, della scheda madre I945P di Biostar e della soluzione 955X7AA di Foxconn.

 
^