CES 2011 Las Vegas, la crisi si batte con slancio

CES 2011 Las Vegas, la crisi si batte con slancio

Chiusi i battenti del CES 2011 di Las Vegas è tempo di bilanci. Fra tablet e smartphone, 4G e interfaccia uomo-macchina, ecco cosa è emerso in occasione della trasferta nel deserto del Nevada

di Alessandro Bordin pubblicato il nel canale Sistemi
 

La crisi alle spalle?

Ammetto che alla vigilia del CES 2011 non sapevo bene cosa attendermi, viste le esperienze del passato. Sia chiaro: tutti sapevano che sarebbe stata l'edizione del tablet e del 3D, ma c'è modo e modo di interpretare una tendenza, specie a ridosso di un periodo come quello natalizio. Cadendo ai primi di gennaio, il CES mette le aziende sotto pressione: da una parte l' avere per il periodo natalizio gli scaffali ricolmi di ogni loro prodotto, dall'altro arrivare un paio di settimane dopo con le novità tenute ben nascoste fino a quel momento, proprio per non influenzare gli acquisti in un periodo di crisi che colpisce un po' tutti i settori.

Col senno di poi posso affermare che il recente CES 2011 è stata una edizione soddisfacente, almeno per il settore IT o comunque per gli ambiti più seguiti regolarmente da Hardware Upgrade. Edizione interessante non solo per i prodotti osservati, ma anche per lo spirito con cui si cerca di far ripartire il mercato. In fondo si sa: i periodi di maggiore slancio creativo si sono osservati in coincidenza delle grandi crisi, proprio per la tendenza a cercare di voltare pagina e migliorare la propria situazione, dopo un periodo più o meno lungo di osservazione a autocommiserazione che non porta a nulla di concreto.

L'edizione appena trascorsa ha visto la partecipazione di circa 140.000 visitatori provenienti da una ottantina di paesi, con la partecipazione di gran parte delle alte schiere della politica e del management delle aziende attive nei campi di pertinenza. Una manifestazione di sicuro piena di verve e di grande richiamo, nelle cui date sono state presentate anche le nuove generazioni di processori Intel Sandy Bridge e la piattaforma Brazos di AMD. Un inizio anno scoppiettante, insomma, di cui riassumiamo brevemente i trend in questo articolo riassuntivo.