Tethering gratuito su Android? Possibile grazie ad un'app

Tethering gratuito su Android? Possibile grazie ad un'app

Grazie a ClockworkMod Tether è possibile sfruttare il proprio piano dati mobile per navigare anche con il PC in modalità tethering, a patto che il telefono sia collegato via USB al sistema. L'applicazione, al momento ancora in fase beta, sembra aprire interessanti scenari di utilizzo, oltre a portare qualche grattacapo agli operatori telefonici

di Gabriele Burgazzi, Davide Fasola pubblicato il nel canale Programmi
 

Introduzione

Negli ultimi giorni una applicazione denominata ClockworkMod Tether, nella sua versione Alpha, ha fatto molto parlare di sé. Prima di capire il funzionamento e analizzarne la reale efficacia, cerchiamo però di capire di cosa si tratta e perchè è stata il centro di molte notizie e approfondimenti.

ClockworkMod è una applicazione, per PC e smartphone Android, sviluppata da Koushik Dutta e permette di sfruttare il proprio terminale Android per navigare in tethering (modalità che prevede l'utilizzo di un telefono cellulare come modem per offrire accesso alla rete). Il perchè questa applicazione abbia attirato le attenzioni di molti è presto detto: nella stragrande maggioranza dei casi, infatti, gli operatori telefonici prevedono un piano differente per l'utilizzo del proprio terminale in modalità tethering che porta, nemmeno a dirlo, a spendere ulteriori soldi. ClockworkMod permette invece di andare ad utilizzare il proprio abbonamento dati telefonico per navigare da PC, senza costi aggiuntivi e senza dover andare ad effettuare il rooting del proprio terminale.

L'operazione di "ingannare" il proprio operatatore telefonico, al fine di utilizzare un piano dati già esistente per il proprio terminale e navigare invece con il PC, è una operazione che già numerose app erano in grado di garantire già da diverso tempo. Quanto questa operazione sia legale o meno e quanto vada a violare i termini del contratto non è al momento chiaro: è un elemento su cui ci ripromettiamo di fare maggiore chiarezza nei prossimi giorni. ClockworkMod Tether evita però, come abbiamo detto, di andare ad effettuare il rooting lasciando, a conti fatti, il proprio terminale immacolato e senza andare ad eliminare la garanzia presente.

Dal punto di vista puramente tecnico, l'applicazione funziona come un proxy e non come una soluzione NAT: nei dispositivi Android il tethering funziona solo in WiFi. Sfruttare la modalità tethering via USB permette all'applicazione di comportarsi come un proxy di rete, eliminando ogni routing dei dati: in questo modo l'operatore non è in grado di andare a riconoscere cosa sta succedendo e vede solo arrivare dati dal telefono.

Ecco allora perchè il traffico web che eseguiremo dal PC verrà riconosciuto come parte del nostro piano dati mobile e non come traffico tethering: in questo modo non saranno necessari costi addizionali.

 
Trova il regalo giusto