Huawei MateBook-X: oltre l'apparenza c'è tanta sostanza

Huawei MateBook-X: oltre l'apparenza c'è tanta sostanza

Un ultrabook in allumino che abbina design ricercato a soluzioni tecniche peculiari, come il sistema di raffreddamento completamente passivo senza ventole. E' questo Huawei MateBook X, un prodotto pensato per gli utenti che abbiano cura estetica a sostanza sia per la produttività personale lontano dalla scrivania sia per l'intrattenimento.

di Paolo Corsini pubblicato il nel canale Portatili
HuaweiMateBookIntelCoreUltrabook
 

Chassis in alluminio e hardware più che adeguato

Parliamo di Huawei e l'associazione con la ricca gamma di smartphone prodotti dall'azienda asiatica è immediata. Questo brand è stato capace di sviluppare negli ultimi anni una posizione nel mercato degli smartphone che è arrivata ad insediare Samsung e Apple, tanto a livello globale come nello specifico del mercato italiano.

Tale risultato è frutto di un lavoro di sviluppo dei propri prodotti che è stato sicuramente incentrato sulle funzionalità tecnologiche, ma che non ha potuto prescindere dall'aspetto estetico. Molto spesso uno smartphone viene acquistato più per il proprio design che per le caratteristiche tecniche, soprattutto quando questo riguarda modelli top di gamma che per loro natura sono già estremamente ricchi di funzionalità: in questo Huawei ha operato con attenzione tendendo a distanziarsi dalla tradizionale logica che vede i prodotti smartphone delle aziende asiatiche economici, potenti ma poco curati esteticamente.

[HWUVIDEO="2410"]Huawei MateBook-X: oltre l'apparenza c'è tanta sostanza[/HWUVIDEO]

Nell'ingresso nel mercato dei PC portatili Huawei ha adottato per molti versi la stessa strategia attuata con i dispositivi mobile: contenuti tecnici di alto livello ma aspetto estetico che colpisce e stupisce. L'esempio pratico è MateBook X, il PC portatile ultrasottile di Huawei del quale possono essere date molte definizioni ma tendiamo a credere che vi sarà questa come comun denominatore: è un prodotto esteticamente molto bello.

E' difficile non trovare in MateBook X prodotto una diretta analogia con le soluzioni MacBook di Apple: design clamshell per entrambi, con chassis in alluminio e profilo molto sottile. Le somiglianze finiscono però qui: MateBook X è un PC Windows 10, che punta tutto sul connubio tra estetica curata, materiali premium e dotazione hardware di rilievo per fornire all'utente una piattaforma di elaborazione valida tanto per gli utilizzi professionali come per l'intrattenimento personale.

Al centro di questo prodotto uno schermo da 13 pollici di diagonale, con rapporto di 3:2 tra i lati e cornici così sottili da portare ad un ingombro complessivo che è quello tipico di un notebook da 12 pollici. La risultante è quindi quella di un notebook leggero, che appare essere più piccolo di quello che è ma che non lesina in termini di produttività personale.

Modello

Huawei MateBook X
schermo 13 pollici
IPS
risoluzione 2.160x1.440
CPU Intel Core i5-7200U
dual core, boost clock 3,1GHz
connettività WiFi 802.11a/b/g/n/ac
2.4/5 GHz 2x2 MIMO
Bluetooth 4.1
memoria di sistema 4-8GB
storage 256-512GB SSD
batteria 5.449 mAh, 41,4Wh
O.S. Windows 10 Pro
peso 1.050gr
I/O 2xUSB 3.0 Type C
dimensioni 211 x 286 x 12,5

Cuore di Huawei MateBook X è il processore Intel Core i5-7200U, modello di settima generazione che abbina architettura dual core e tecnologia HyperThreading a frequenze di clock elevate pur con consumi contenuti. La scelta tecnica fatta dall'azienda è molto interessante: il raffreddamento è completamente passivo, ottenuto sfruttando la dissipazione termica dello chassis in alluminio: durante l'utilizzo non si percepisce quindi del funzionamento e la temperatura viene mantenuta su valori sempre adeguati come vedremo nella pagina seguente, anche se con un certo impatto in termini di frequenza di clock e di prestazioni quando si sfrutta il sistema al 100% per lungo tempo.

Le restanti componenti sono quelle standard per una proposta di questo tipo: troviamo storage con l'immancabile SSD dotato di interfaccia PCI Express, 8 Gbytes di memoria di sistema e una batteria da 41,4Wh di capacità. Questi elementi concorrono a offrire una risposta sempre pronta alle operazioni e un'autonomia di funzionamento lontano dalla presa di corrente che non è da record assoluto ma che garantisce lunghe ore in produttività o svago personale.

display.jpg (95034 bytes)

La costruzione di Matebook X, come abbiamo segnalato poco sopra, è incentrata sullo schermo da 13 pollici con risoluzione di 2.160x1.440 pixel; le cornici molto sottili lo fanno risaltare in misura marcata, dando l'impressione di avere a che fare con un prodotto più piccolo e ancora più aggraziato di quanto già non sia.

tastiera.jpg (77707 bytes)

La base è quasi interamente utilizzata per la tastiera, del tipo ad isola con tasti di dimensioni standard con i quali è facile digitare a notevole velocità da subito. La risposta è precisa e il feedback fornito di buon livello: non manca la retroilluminazione regolabile su 3 livelli. Il touchpad ha dimensioni medio grandi, non arrivando a quelle dei MacBook ma in ogni caso assicurando una risposta pronta e una valida interazione con le gesture. Il pulsante di accensione è posto in alto a destra alla base dello schermo: integra al proprio interno un sensore di impronte digitali, grazie al quale poter sbloccare l'accesso al sistema operativo sfruttando la tecnologia Windows Hello integrata in Windows 10.

side.jpg (62174 bytes)

La struttura in alluminio caratterizza MateBook X nella sua interezza; anche la parte inferiore, rimovibile agendo su alcune viti così da mostrare i componenti interni, è in questo materiale e il tutto fornisce una sensazione di notebole solidità complessiva. Due porte USB Type-C, una per lato, permettono di collegare periferiche esterne e l'alimentatore del notebook; l'unico altro connettore presente è quello jack per le cuffie.

aperto_posteriore.jpg (123158 bytes)

Una volta rimosso il pannello inferiore si ha accesso ai componenti interni, tra i quali domina la batteria che occupa buona parte del poco spazio interno a disposizione. Notiamo la struttura di dissipazione passiva formata da due heatpipes poste a contatto con il processore Intel Core i5, diramandosi in modo da portare il calore lontano dalla CPU e allo stesso tempo sfruttando per quanto possibile l'intero chassis per la sua dissipazione.

hub.jpg (34320 bytes)

Con le due sole porte USB Type-C MateBook X è decisamente povero in termini di connessioni esterne; per questo motivo Huawei fornisce in dotazione un piccolo hub che mette a disposizione, occupando una delle porte USB a disposizione, connessioni HDMI e VGA per uno schermo esterno, una porta USB Type-A tradizionale e una Type-C. Manca purtroppo in questo hub un lettore di schede memoria, accessorio che avremmo apprezzato. L'alimentatore ha dimensioni compatte, simili a quanto fornito in dotazione con un tablet, e si collega al notebook attraverso un cavo USB Type-C.

 
^