Asus Transformer Pad TF 300, prima console da gioco

Asus Transformer Pad TF 300, prima console da gioco

Asus ha organizzato la presentazione italiana del dispositivo che aggiorna il Transformer Prime nella cornice del Centro Sportivo Milanello, dove si allena il Milan. Annunciato un accordo di collaborazione con GameStop, che diventerà il retailer di riferimento per il nuovo dispositivo, con iniziative promozionali simili a quelle che avvengono in ambito console.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Tablet
 

Considerazioni

L'accostamento che ci sta proponendo Asus fra Transformer Pad TF 300 e console è valido? Se da una parte l'accordo con GameStop è molto importante, perché riserva al mondo tablet uno spazio che tradizionalmente è stato di pertinenza del mondo console e dei giochi per console, dall'altra la nuova soluzione del produttore taiwanese propone diversi limiti in ambito squisitamente gaming. Per un produttore di console ci sono tre punti fermi da rispettare: che gli sviluppatori tarino i propri progetti sull'hardware del sistema, che ci sia un catalogo di centinaia di titoli e che venga offerto un valido interfacciamento agli utenti.

Nel primo caso non è tanto Asus responsabile dello sviluppo di giochi ottimizzati, quanto Nvidia, proprietaria della tecnologia Tegra 3. Nvidia si sta occupando della diffusione e della promozione della sua piattaforma, anche attraverso il sistema Tegrazone. Attualmente, però, ci sono pochi giochi ottimizzati per il SoC per sistemi mobile, al punto che i vari produttori sono costretti a ripiegare sugli stessi titoli, principalmente i classici Shadowgun e Riptide GP, per supportare le presentazioni dei vari dispositivi.

Ad ogni modo, non c'è un titolo con un livello di dettaglio così alto da giustificare la capacità di elaborazione supplementare messa a disposizione dal Transformer Pad TF 300 rispetto ad altri modelli con sistema operativo Android. Dal punto di vista del catalogo dei giochi, quindi, Nvidia e Asus devono ancora lavorare molto, visto proprio lo scarso numero di titoli disponibile e la non completa ottimizzazione.

Come interfacciamento ci sono principalmente due limiti. Il Transformer Pad TF 300 non è confortevole come la console durante l'esperienza di utilizzo principalmente per la presenza del cavo HDMI. Basta muoversi repentinamente per causare il distaccamento del cavo dal dispositivo, mentre il sistema risulta in ogni caso scomodo. Il Transformer Pad TF 300 consente di guardare le immagini sulla HDTV, anche in 3D stereoscopico, ma il cavo HDMI è sempre presente e comunque costituisce un motivo di impedimento. In secondo luogo non è possibile collegare più di una periferica USB, impedendo di affrontare delle sessioni di gioco multiplayer sullo stesso dispositivo. Asus, e questa è un'ulteriore pecca per una compagnia che vuole proporre il suo dispositivo come console da gioco, non ha poi pensato a un gamepad proprietario per il sistema.

D'altronde, la soluzione Asus può offrire diversi motivi di soddisfazione, che vanno dalla buona capacità di elaborazione consentita da Tegra 3 alla straordinaria autonomia del sistema utilizzato congiuntamente alla docking station. Gli utenti ritroveranno la comodità d'uso e la stratificata serie di funzionalità già presenti nel Prime, con migliori performance per la connettività Wi-Fi, oltre che la presenza del supporto Lte, una migliore fotocamera posteriore e il ricevitore GPS.

  • Articoli Correlati
  • Asus Transformer Prime TF201, largo ai quattro core Asus Transformer Prime TF201, largo ai quattro core Nell'analisi odierna andremo ad osservare Asus Transformer Prime, sigla identificativa TF201, il primo tablet ad arrivare sul mercato caratterizzato dalla presenza della piattaforma hardware NVIDIA Tegra 3. Dotato di 4 core e di una GPU rinnovata, la soluzione, rappresenta il nuovo riferimento prestazionale del segmento
13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Another02 Maggio 2012, 11:34 #1
mi sfugge la differenza con il prime..
supertigrotto02 Maggio 2012, 11:37 #2

ci vuole una cover con i tasti e le levette fisiche

Ok,ha un bello schermo largo però,se uno vuole giocare in mobilità,si prende una ps vita o un 3ds
VinXenT02 Maggio 2012, 11:39 #3
Per il gioco gli do poche speranze . . . . .
dwfgerw02 Maggio 2012, 11:44 #4
bè provano in tutti i modi cercando di raccattare delle collaborazioni con più player del settore tipo gamestop o google play) ma alla fine rimane un prodotto troppo di nicchia. Inoltre il tegra 3 non è tutto questo mostro di potenza nella grafica 3D, basti pensare che ha una superficie di appena 80mm2 composta da 5 core ARM, mentre il soc Apple A5x è 163mm2 quadrati con due core arm, tutto il resto è occupato gran parte dal quad core grafico che va più del doppio rispetto al tegra 3. mettiamoci inoltre la più vasta scelta e compatibilità dei giochi fatti specificatamente per ipad 3 (retina-a5x) sicuramente l'asus non avrà vita facile
floc02 Maggio 2012, 11:46 #5
scusate ma queste 4 pagine di niente cosa dovrebbero contenere? asus ha un nuovo pad con tegra 3 e un partnership cpn gamestop. Bene. Poi? Qualcuno si illude he ci si possa giocare per caso? Senza un pad?
frankie02 Maggio 2012, 11:53 #6
nvidia propone i suoi chip per i giochi poi e' la prima a prendere le bastonate dagli altri. within android compresa.

Rispetto al prime cambia solo il chipset.

Questo come si chiama 300 ... ma ... questa é spaaarrrrrrttttaaaaaaaaaaaaaaaaaa
Luc7202 Maggio 2012, 12:07 #7
Se lo possono anche tenere...
Sono un infelice possessore del Transformer con docking station (preso a gennaio). La tastiera ha TROPPI problemi. Inviata in RMA dieci giorni fa a causa del diffuso problema della batteria morta. Ricevuta lunedì..... bene... ora la batteria si ricarica, peccato che ogni volta che va in stand-by, al risveglio la tastiera non funziona più bisogna staccarla e riattaccarla..
Senza contare l'altro problema dei tasti che vanno premuti perfettamente al centro altrimenti si perde le lettere per strada
Complimenti Asus!
Invece di continuare a buttare fuori prodotti nuovi vedi di risolvere i problemi di quelli esistenti.
devil_mcry02 Maggio 2012, 13:40 #8
ma io non so come sia questo
io avevo preso il tf101 3G ma l'ho poi cambiato in favore di un a501

per assurdo quello asus (che almeno di nomea doveva essere migliore) era peggiore

di plastica discutibile scricchiolante, display con bleeding light e pixel andati
l'a501 ha il display meno luminoso dell'asus ma complessivamente il tablet è qualitativamente migliore

al tempo incredulo del prodotto che avevo per le mani cercai su internet... asus con quel tablet aveva fatto una figura imbarazzante, modelli senza grossi difetti erano davvero pochi. bah...

questo comunque su carta è appetibile, 500e per il 3g è caro, ma è poi poco più di quanto pagai il mio. però se (per dire) mi arrivasse un prodotto come il tf101 ...
skierr02 Maggio 2012, 14:59 #9
Ma questi sono partiti proprio col piede sbagliato....
ma come si fa a presentare il proprio prodotto di punta nella sede di una squadra retrocessa ben 2 volte in serie B?
;-)
argent8802 Maggio 2012, 23:41 #10
Hehehe, è il Milan lab che fa miracoli. Vedi Pato: più acciacchi di un 80'enne!

Ci sono i gamepad bluetooth che in teoria possono essere associati, no?
Ma finché non si decide uno standard ovviamente l'unico utilizzo che se ne fa sono gli emulatori, così si torna indietro..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
Trova il regalo giusto