Samsung Serie 3, low cost con Intel Core i5 e 6GB di RAM

Samsung Serie 3, low cost con Intel Core i5 e 6GB di RAM

La famiglia di portatili Samsung Serie 3 nasce per soddisfare l'utenza mainstream, mantenendo i prezzi sotto controllo e offrendo buone caratteristiche tecniche. Ecco una recensione approfondita del modello 300V5A-S01

di Fabio Boneschi, Paolo Corsini pubblicato il nel canale Portatili
 

Introduzione

Siamo in un momento nel quale i prodotti più attesi, commentati e discussi sono i tablet, seguiti per interesse dagli ultrabook. Parliamo quindi di soluzioni mobile particolari, evolute e che si discostano dall'ideale comune di "PC per tutti". Oltre a questi prodotti ci sono ovviamente una miriade di altre opportunità più classiche, tradizionali e adatte a un pubblico più generalista.

Sulle pagine di Hardware Upgrade parliamo spesso degli ultimi modelli presentati, delle più recenti soluzioni disponibili o delle tendenze di mercato maggiormente rilevanti. In questo articolo parleremo invece di un prodotto che ha un target molto più generico, basato su tecnologie ormai consolidate e caratterizzato da una serie di dettagli interessanti, non ultimo un rapporto qualità prezzo molto valido. In queste pagine parliamo di Samsung Serie 3 nella configurazione 300V5A-S01 con Intel Core i5 i5-2430M, 6GB di memoria ram DDR3 e hard disk da 640GB.

Il Samsung Serie 3 analizzato in questa prova è realizzato con uno chassis tutto sommato robusto, soprattutto considerando la natura entry level del prodotto. La cover del display è realizzata con una sottile lamina metallica con finitura spazzolata mentre tutte le altre parti sono in materiale plastico di varia natura che comunque ci è sembrato robusto e duraturo. Questo notebook si fa notare per le linee essenziali e sobrie che a display chiuso lo fanno anche sembrare meno ingombrante di quanto le dimensioni meccaniche indichino: 36,7 x 3-3,2 x 24 cm per un peso pari a 2,45Kg.

Aprendo il lid del display si ha la prima sorpresa: il Samsung Serie 3 è uno dei pochi notebook consumer che viene proposto con pannello opaco; questa caratteristica lo rende quindi immune da antiestetici riflessi anche se non permette di sfruttare le ormai comuni tecnologie dei pannelli che promettono maggior vividezza dei colori e resa cromatica migliorata. Questa è indubbiamente una scelta fatta all'insegna dell'usabilità per certi versi anche contro corrente.

Il pannello ha una diagonale di 15,6 pollici con risoluzione pari a 1366x768 pixel ed è circondato da una sottile cornice che nella parte superiore integra una webcam da 1,3 megapixel. In questo comparto troviamo quindi soluzioni e scelte standard per il mercato e per la categoria di prodotti a cui il Serie 3 appartiene.

La tastiera è a elementi isolati con una buona spaziatura di circa 4 millimetri tra i singoli tasti. Come per molte delle soluzioni simili ci è sembrata eccessivamente morbida al tatto ma tutto sommato precisa. Le dimensioni del pannello hanno consentito l'integrazione di un tastierino numerico sul lato destro, anche se non è stato possibile spaziare questo elemento dalla tastiera standard. Il risultato, purtroppo, è che digitando velocemente si può incorrere in qualche errore non trovando un pieno orientamento sui tasti. Per ragioni di spazio anche i tasti freccia hanno subito un consistente dimagrimento.

Per quanto riguarda il sistema di puntamento Samsung ha previsto un'ampia superficie sensibile a cui ha associato due tasti di selezione nella parte inferiore; si tratta quindi di una implementazione assolutamente standard preferita dai costruttori rispetto alle più moderne implementazioni a singolo tastone a cui Apple e non solo ci hanno abituati.

I lati del Samsung accolgono tre porte USB 2.0 a cui si aggiungono connessioni HDMI e VGA per il collegamento di pannelli esterni e un comodo lettore di memory card nei formati SD, SDHC, SDXC, MMC. All'elenco purtroppo mancano connessioni USB 3.0 e e-SATA anche in versione combo con porte USB.