Ultrabook Acer Aspire S3, promosso con riserva

Ultrabook Acer Aspire S3, promosso con riserva

La proposta Ultrabook di Acer si concretizza nella famiglia Aspire S3. Eccone i pregi e i difetti, oltre alle consuete misure prestazionali e di autonomia, dalle quali sono emerse cose interessanti

di Alessandro Bordin, Paolo Corsini pubblicato il nel canale Portatili
 

Acer Aspire S3 - descrizione

Acer fa il suo ingresso nel mondo Ultrabook con la serie Aspire S3, che riesce sicuramente nell'intento di catturare lo sguardo per l'aspetto accattivante. Si nota subito, ad esempio, la finitura spazzolata in lega di alluminio e magnesio, così come lo spessore davvero ridotto. Il design è elegante, con arrotondamenti in corrispondenza dei lati e degli angoli che contribuiscono a dare una forma slanciata all'Acer Aspire S3.

Aprendo il PC si nota subito come sia stata scelta una tastiera a tasti isolati, sebbene non retroilluminati come alcuni dei concorrenti. La percezione immediata è quella di avere fra le mani un protatile davvero sottile e leggero, a cui serve abituarsi per un senso di fragilità specie per quanto riguarda la zona del pannello. Questa impressione però è tipica di ogni prodotto di questa tipologia, che differisce di molto da quelle dei portatili classici, spesso dotati di un lid molto più spesso.

Acer ha incorporato il tasto di accensione appena sotto la base del display, nella parte sinistra, mentre è possibile vedere dall'immagine una cura costruttiva molto attenta, sia per quanto riguarda la giuntura del display che per il corretto allineamento dei tasti.

Come tipico di questa tipologia di portatili, pur esistendo interessanti eccezioni, le porte messe a disposizione dell'utente sono limitate. Il primo motivo lo si trova negli ingombri davvero contenuti, che costringono a scelte progettuali orientati alla rinuncia. Il secondo motivo è spesso motivato dalla ricerca del design, che costringe ad esempio a cercare il profilo più sottile possibile, escludendo quindi la presenza di porte sui lati del portatile. In questo caso troviamo quasi tutto sul retro del PC, in corrispondenza della zona di maggior spessore. Qui si trovano il connettore per l'alimentazione, la porta HMDI e due USB di tipo 2.0.

Sul lato destro troviamo infatti solo la feritoia che offre l'accesso al lettore di card SD, mentre sul lato sinistro, non riportato in figura ma visibile nella gallery, è presente il connettore mini-jack per microfono o cuffie. Assente il microfono integrato, mentre nella cornice del monitor troviamo l'ormai comune webcam.

 
Trova il regalo giusto