Asus VX7: il notebook con cuore Lamborghini

Asus VX7: il notebook con cuore Lamborghini

Un design che richiama quello delle automobili sportive Lamborghini quello adottato per il notebook VX7, soluzione con schermo da 15,6 pollici di diagonale che unisce un processore Core i7 con architettura quad core ad una GPU NVIDIA GeForce GTX 460M

di Paolo Corsini pubblicato il 01 Agosto 2011 nel canale Portatili
 

Introduzione

Anticipato già alla fine del 2010 ma mostrato all'opera solo in concomitanza con il Computex 2011, lo scorso mese di Giugno, il notebook identificato dal nome commerciale di Asus-Automobili Lamborghini VX7, è soluzione sviluppata congiuntamente dalle due aziende destinata ad un pubblico di videogiocatori appassionati. L'elemento distintivo è legato alla velocità: Lamborghini è ovviamente abbinata a questo elemento per via della propria produzione automobilistica, mentre Asus è tra le aziende produttrici taiwanesi una delle più attente a sviluppare soluzioni che siano innovative.

notebook_2.jpg (46990 bytes)

Ad un primo sguardo superficiale non sfugge la somiglianza esistente tra questo notebook e varie proposte notebook sviluppate da Asus per un pubblico di appassionati: si tratta del resto di prodotti accumunati dal target di riferimento, quello dei videogiocatori e più in generale di quegli utenti che ricercano una configurazione potente. Per il modello VX7 troviamo però un display con diagonale da 15,6 pollici contro i 17,3 pollici adottati sulle soluzioni Asus delle serie G74 e G73 o quello da 16 pollici scelto per i modelli della serie G60.

E' nelle proposte della famiglia G53 che il modello VX7 ritrova la propria base: la struttura dello chassis è la stessa, con alcune personalizzazioni introdotte da Asus in funzione della partnership con Automobili Lamborghini, mentre i componenti hardware sono di fatto quelli del notebook G53SW pur se con alcune differenze legate al sottosistema video.

Nella tabella seguente sono riassunte le principali caratteristiche tecniche di questo notebook:

Modello

Asus- Automobili Lamborghini VX7

Processore

Core i7-2630QM

Scheda video

NVIDIA GeForce GTX 460M

Memoria di sistema

6 Gbytes DDR3

Chipset

Intel HM65

Unità di storage

HD 2,5 pollici 750 Gbytes

Unità ottica

Blu-Ray DVD Combo

I/O

8 in 1 card reader
web cam 2 MegaPixel
3 USB 2.0
1 USB 3.0
1 HDMI
1 VGA
1 RJ45

Connessioni wireless

802.11 b/g/n
Bluetooth

Display

15,6 pollici
risoluzione 1920x1080 pixel

Dimensioni

40,2 x 30,9 x 5,7~5,9 cm

Peso

3,82 Kg

Batteria

8 celle; 5200 mAh 75 Whrs

Sistema operativo

Windows 7 Home Premium

Architettura Sandy Bridge per il processore Intel Core i7-2630QM, proposta che abbiamo visto essere utilizzata da un numero molto elevato di notebook presenti sul mercato; la frequenza di clock di default è pari a 2 GHz, con 4 core e 8 threads che possono venir processati in parallelo grazie alla tecnologia HyperThreading. La dotazione di memoria di sistema è stranamente pari a 6 Gbytes nel sample messoci a disposizione, quantitativo ottenuto abbinando due moduli da 2 Gbytes con altrettanti da 1 Gbyte. Abbiamo visto in commercio varie configurazioni di questo notebook con una dotazione complessiva di 8 Gbytes, pertanto riteniamo che sia questo il quantitativo che verrà proposto per la maggiore. Lo storage locale è assicurato da una meccanica da 750 Gbytes di capacità, mentre è presente un lettore ottico che legge e scrive anche supporti Blu-ray.

gpu_z.gif (31910 bytes)

Una particolarità di questo notebook è data dal sottosistema video, basato su GPU NVIDIA GeForce GTX 460M; si tratta della stessa GPU che abbiamo visto adottata dal notebook Asus G73Jw analizzato in questo articolo, ma in questo caso abbinata ad una dotazione di memoria video di 3 Gbytes. Le restanti specifiche tecniche restano invariate rispetto alla proposta con 1,5 Gbytes di memoria video: l'unica differenza presente dovrebbe permettere, sulla carta di ottenere superiori prestazioni velocistiche utilizzando risoluzioni video molto elevate e servendosi di impostazoni video molto spinte in termini qualitativi. Immaginando le condizioni d'uso di un notebook, per quanto da gaming, e la potenza di calcolo messa a disposizione dalle GPU mobile è facile prevedere che il raddoppio della memoria video porti ad un'incidenza marginale sulle prestazioni velocistiche complessive.

Asus ha scelto, crediamo per indisponibiltà nel momento in cui il design del VX7 è stato completato, di non abbinare a questo notebook la GPU NVIDIA GeForce GTX 560M, evoluzione del modello 460M. Le due architetture sono identiche, differenziandosi per la sola frequenza di clock della GPU che passa da 675 MHz a 775 MHz con un parallelo incremento sulla frequenza di clock dei 192 stream processors, da 1.350 MHz a 1.550 MHz.