Microsoft: 25 anni di hardware

Microsoft: 25 anni di hardware

A venticinque anni dal suo primo mouse, nato per semplificare l’utilizzo della prima versione di Microsoft Word, l'azienda di Redmond dimostra di credere nel suo comparto hardware, presentando diverse novità per quanto riguarda tastiere, mouse e webcam. Torna alla ribalta anche il celebre marchio SideWinder.

di Roberto Colombo pubblicato il nel canale Periferiche
 

Introduzione

Al giorno d'oggi è difficile pensare a un PC senza associare ad esso le principali periferiche di input/output. Provare, ad esempio, a immaginare un mondo senza mouse potrebbe risultare per una buona fetta di utenti quasi impossibile. Spesso i nostri PC sono accompagnati per gran parte della loro vita dalle periferiche fornite in bundle al momento dell'acquisto e sono molti gli utilizzatori di computer che sostituiscono tastiera e mouse solo al momento in cui si rompono.

La situazione, in parte, sta cambiando a livello mondiale: è stimata in un 10% la percentuale di utenti che all'acquisto di un PC si preoccupa di acquistare mouse e tastiere più performanti di quelle fornite in bundle. Non solo gamer, ma anche persone che fanno un uso intenso delle periferiche, e cercano la massima ergonomia, e che sono alla ricerca di soluzioni particolari, magari per un media center posizionato in salotto o da affiancare al proprio notebook.

Microsoft è entrata nel mercato delle periferiche di input nel lontano 1982, con un mouse nato per semplificare l’utilizzo della prima versione di Microsoft Word. L'azienda di Redmond ha poi continuato, a partire dal 1994, su questa strada portando sul mercato prodotti che permettessero di utilizzare in modo semplice le funzioni particolari integrate nei propri sistemi operativi e applicativi. Concetti che sono entrati nei progetti Microsoft sono quelli di ergonomia e facilità d'uso

Microsoft integra all'interno dei propri sistemi operativi funzionalità e comandi particolari, la cui utilità si rende evidente solo nel momento in cui sono facilmente accessibili dagli utenti. La produzione di hardware da parte di Microsoft mira anche a questo: rende più facile l'utilizzo di comandi particolari messi a disposizione dei propri software. Ad esempio una delle funzionalità più sceniche di Windows Vista, il Windows Flip 3D (che permette di navigare in tre dimensioni tra le finestre aperte), sui nuovi prodotti è attivabile con la pressione di un tasto sul mouse. Questo dovrebbe dare nuovo impulso alla funzione, che altrimenti rischia di essere veramente poco sfruttata.

Oggi la divisione Hardware di Microsoft offre una gamma di prodotti che include 28 mouse, 36 tastiere e soluzioni desktop, sei dispositivi di gioco e otto prodotti per le comunicazioni via Internet. I prodotti hardware Microsoft attualmente vengono commercializzati in circa 50 paesi di tutto il mondo. L'azienda di Redmond ha voluto festeggiare i 25 anni di storia della divisione Microsoft Hardware con una cronologia interattiva, un concorso e un gioco per il 25° anniversario, disponibili online a questo indirizzo.