Memorie DDR3 1600 e 1800 da Corsair e G.Skill

Memorie DDR3 1600 e 1800 da Corsair e G.Skill

Con i modelli Twin3X2048-1800C7DFIN e F3-12800CL7D-2GBHZ Corsair e G.Skill propongono agli utenti più appassionati memorie DDR3 in grado di operare a frequenze di clock che partono da 1.600 MHz, nonostante questo standard non sia stato ancora di fatto ratificato dal JEDEC. Frequenze sempre più elevate, ma a prezzi tutt'altro che accessibili.

di Paolo Corsini pubblicato il nel canale Memorie
CorsairG.Skill
 

Corsair: DDR3 1600 vs 1800 vs 1900

Passando alle memorie Corsair Twin3X2048-1800C7DFIN, certificate dal produttore per operare stabilmente alla frequenza di clock di 1.800 MHz, abbiamo analizzato l'incidenza della frequenza di clock della memoria, incrementando i timings di accesso sino ai valori di 8-8-8-22 2T passando alla frequenza di clock di 1.900 MHz. Ricordiamo come alla frequenza della memoria DDR3 pari a 1.600 MHz abbiamo mantenuto la frequenza di bus del sistema, e quindi anche quella di clock della cpu, invariata sul valore di 2.800 MHz; passando a frequenze superiori è stato necessario variare la frequenza di bus così da poter incrementare la frequenza di lavoro della memoria DDR3. I test a 1.800 MHz di clock della memoria sono stati ottenuti con bus a 450 Mhz e moltiplicatore della cpu pari a 6x, per una frequenza complessiva di 2.700 MHz, mentre i test a 1.900 Mhz di clock della memoria il bus è stato portato a 475 MHz di clock, che abbinato a moltiplicatore 6x porta ad una frequenza di clock finale di 2.850 MHz.

sandra_bandwidth.png (31383 bytes)

everest.png (30480 bytes)

Complessivamente sempre molto valida la scalabilità delle prestazioni, all'aumentare della frequenza di clock della memoria, in termini di bandwidth così come riportata dal tool Sandra XII; è interessante notare come Everest mostri sempre evidente scalabilità nei test di bandwidth in lettura, mentre in scrittura i valori sono influenzati dalla frequenza di clock del processore che varia a seconda della frequenza di clock della memoria che è stata selezionata.

everest_latenza.png (25533 bytes)

sandra_latenza.png (24445 bytes)

La latenza di accesso della memoria, così come riportata dai due tool utilizzati nell'analisi, è sostanzialmente coincidente tra le due impostazioni a 1.800 MHz e 1.900 MHz di clock della memoria, complici i timings più conservativi che è stato necessario impostare per mantenere piena stabilità operativa alla frequenza di clock di 1.900 MHz.

7zip.png (33359 bytes)

7-Zip risente in modo particolare della frequenza di clock della cpu, come chiaramente evidenziato dall'impostazione con memoria DDR3-1800 rispetto a quella DDR3-1600: in quest'ultima la cpu ha frequenza di clock di 2.800 MHz, mentre per la prima il clock della cpu è pari a 2.700 MHz.

 
^